Tag: promessa

30 ottobre 2017 Non attivi

Giovane truffato per 14mila euro con la promessa di vendita di telefoni e materiale informatico

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Paliano – Nella giornata odierna, i militari della locale Stazione a seguito delle indagini connesse ad una denuncia-querela presentata da un giovane del luogo, deferivano in stato di libertà un 31enne ed un 25enne, entrambi residenti nell’hinterland della capitale e censiti per reati contro la persona, il patrimonio e gli stupefacenti, poiché resisi responsabili di truffa aggravata continuata in concorso.

Nel corso delle indagini, gli operanti raccoglievano univoci e coincidenti elementi di colpevolezza nei confronti dei suddetti. Infatti, i prevenuti, in concorso tra loro, paventando l’imminente apertura di un sito internet per la vendita on line di telefonini e materiale informatico, raggiravano il malcapitato inducendolo a versare in loro favore, mediante ricariche “postepay” e pagamenti “western union”, l’ingente somma di oltre 14.000 €uro in cambio della promessa della costituzione di una società cointestata che avrebbe gestito le vendite, mai realizzatasi.

 

20 febbraio 2017 0

Paga a perso d’oro la promessa di accendere un mutuo, artigiano truffato da finto avvocato

Di admin

Cisterna di Latina – La banca non gli concede il prestito per ultimare i lavori della sua abitazione a cisterna di Latina e un artigiano 46enne viene indirizzato da un sedicente avvocato di Roma specializzato nel far ottenere mutui.

L’intricata vicenda che si svolge tra Cisterna e Roma, ha visto l’artigiano bussare alla porta del legale capitolino il quale gli spiega che per accendere un muto da 100mila euro presso una importante banca, l’uomo avrebbe dovuto sostenere spese per 10mila euro di pratiche.

L’avvocato gli faceva sottoscrivere un modulo di adesione al prestito, nel quale era riportato anche il dettaglio del piano di ammortamento, a fronte del quale la vittima consegnava al professionista i primi 2000 euro per la prestazione ed altri 400 per bolli vari. Subito dopo gli venivano richiesti ulteriori 1000 euro per spese di assicurazione.

Nei giorni a seguire, non vendendosi concedere il mutuo, il querelante ha contattato telefonicamente l’avvocato, chiedendogli contezza sul ritardo del prestito e ottenendo, come replica, che il ritardo era dovuto ad intoppi burocratici a causa di un funzionario di banca troppo zelante.

L’avvocato gli faceva capire che erano necessari altri soldi per accelerare la pratica, ma, nonostante l’elargizione delle ulteriori somme di denaro, il mutuo tanto agognato non accennava ad arrivare. Addirittura, approfittando dell’ingenuità della vittima il truffatore lo accompagnava presso l’Agenzia delle entrate di Latina perché a suo dire, presso quell’ente, si doveva ritirare un certificato del casellario penale, facendogli sborsare così ulteriori 400 euro. La vittima esasperata dalle capziose richieste di denaro, conscio ormai di essere vittima di una truffa, ha deciso finalmente di rivolgersi alle forze dell’ordine.

Presentata una dettagliata denuncia Acquisita la notizia di reato, gli investigatori del Commissariato non hanno perso tempo ad accertare che R.G. non risulta iscritto ad alcun Albo degli Avvocati e non risulta avere mai conseguito abilitazioni in tal senso. Inoltre lo studio di Roma non è che lo studio del padre, effettivamente avvocato, che a sua volta, in passato, ha querelato il figlio per aver già utilizzato il suo nome e le sue credenziali per consumare truffe. L’uomo annovera a suo carico altre segnalazioni per truffa commesse in altri comuni del territorio nazionale.

Pertanto, dopo averlo rintracciato, il personale del Commissariato di P.S. di Cisterna ha deferito il truffatore alla Procura di Latina per truffa, usurpazione di titoli e falso materiale.