Tag: provinciali

9 marzo 2018 0

Piedimonte S.Germano: Il sindaco fa appello al prefetto. “Strade provinciali colabrodo. Dalla provincia nessun cenno”

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Con una nota stampa l’amministrazione comunale ed il sindaco di Piedimonte lanciano l’allarme sulle condizioni in cui versano le strade provinciali del territorio. “L’amministrazione comunale di Piedimonte San Germano- scrivono- dal suo insediamento ad oggi, si trova di nuovo, per la terza volta a comunicare al Presidente della Provincia di Frosinone, Antonio Pompeo, la grave situazione in cui versano le strade provinciali sul territorio pedemontano. Prima fra tutte ad essere protagonista di questa problematica è l’arteria principale che conduce allo Stabilimento FCA soprattutto i Comuni della Valle dei Santi e Pontecorvo, la SP152, ormai diventata impraticabile, poichè, oltre a diverse buche lungo tutto il percorso stradale, presenta anche, in alcuni punti, il restringimento della carreggiata”. “Oggi il Sindaco, avv. Gioacchino Ferdinandi, carico delle tante segnalazioni ricevute dai cittadini e soprattutto esausto dell’inerzia da parte del Presidente della Provincia, si rivolge anche al Prefetto, Sua Eccellenza dott.ssa Emilia Zarrilli”. Scrivono così in una nota dal comune di Piedimonte San Germano. Il Sindaco dichiara: “dal mio insediamento ho rappresentato da subito le criticità delle strade Provinciali presenti sul territorio comunale ma con rammarico sono a constatare che le precedenti richieste di intervento risultano completamente inevase, mentre ci risulta che in questo periodo sono stati effettuati interventi di manutenzione e di bitumazione riguardanti altre arterie stradali ricadenti nel territorio di altri comuni sicuramente meno trafficate rispetto all’arteria di collegamento con lo stabilimento Alfa Romeo”

20 aprile 2017 0

Ciacciarelli (Fi) all’Astral: monitoraggio dei ponti, viadotti provinciali per accertarne la sicurezza

Di redazione

“Il fenomeno del cedimento di ponti, viadotti, cavalcavia che vede protagoniste importanti arterie stradali del nostro Paese, un fenomeno sempre più frequente negli ultimi tempi, che vede altresì coinvolti migliaia di viaggiatori che attraversano la nostra penisola, non può essere relegato al caso, alla fatalità, all’ accidente, ma- afferma Pasquale Ciacciarelli, coordinatore provinciale di Forza Italia- è da imputare ad una mancata o carente manutenzione,in alcuni casi a vizi di costruzione. Il cedimento del viadotto della tangenziale di Fossano, l’ultimo in ordine di tempo, costruito negli anni ’90, ha visto coinvolta un’auto delle forze dell’ordine, lasciando fortunatamente illesi gli agenti a bordo. L’Anas, in un comunicato, sostiene che il crollo improvviso del detto viadotto è anomalo in una struttura che non presenta apparenti problemi, pertanto potrebbe essere stato determinato da vizi di costruzione. Diversa la sorte per i due automobilisti rimasti coinvolti nel crollo del ponte sull’ autostrada A14, all’ altezza di Camerano in provincia di Ancona, lo scorso 9 Marzo. Autostrade spiega che, nell’ ambito dei lavori di ampliamento a tre corsie dell’A14, si è verificato il cedimento di una struttura provvisoria posizionata a sostegno del cavalcavia, che era chiuso al traffico. La procura di Ancona indaga per omicidio colposo plurimo. Risalendo indietro nel tempo, abbiamo il caso di Annone, provincia di Lecco, lo scorso 28 ottobre, quando un ponte, dal quale si stavano staccando calcinacci, lungo la strada provinciale 49, non fu chiuso al traffico. In questo caso si ipotizzano i reati di omicidio colposo e disastro colposo, mentre gli inquirenti vogliono accertare se vi sia stata una mancanza di coordinamento tra tecnici provinciali e tecnici dell’Anas. A questo punto, intendo appellarmi all’Astral, chiedendo un’analisi, un monitoraggio costante dei nostri viadotti, cavalcavia provinciali, al fine di accertarne le reali condizioni strutturali. È fondamentale non trascurare gli interventi di manutenzione, di messa in sicurezza, anche qualora possano emergere problemi apparentemente di lieve entità, che talvolta si rivelano determinanti nella “vita” stessa della struttura. Ma chiedo- conclude Ciacciarelli- anche, norme più severe nei criteri di edificazione degli stessi viadotti, accanto ad una maggiore oculatezza circa la qualità dei materiali scelti, al fine di scongiurare i cosiddetti vizi di costruzione che possono costare la vita ad ignari automobilisti”.

19 aprile 2010 0

Volley Lanciano, Le ragazze della Ucci campionesse provinciali

Di redazione

A coronamento di una settimana formidabile le ragazze della Ucci Antonio Lanciano (il nome è dovuto alla sponsorizzazione dell’azienda frentana di materiali edili che abbina il suo nome alle giovanili della Volley Ball Lanciano) prima regolano il Vasto in una doppia finale vibrante e bellissima (2-3 a Vasto e 3 a 0 a Lanciano) e diventano campioni provinciali, poi si laureano le migliori d’Abruzzo per la loro categoria prima battendo il Sulmona e poi in finale il Pescara in modo assolutamente pentorio con un doppio tre a zero che non lascia dubbi sui meriti del giovane gruppo frentano Sicuramente la doppia gara col Vasto, molto più equilibrata e sentita, ha aperto nelle ragazze della Ucci Lanciano la convinzione di potercela fare anche al livello più elevato, tant’è che hanno affrontato le due partite di questa domenica a viso aperto e con qualche timore solo nel primo set con il Pescara, poi hanno prevalso nel modo più netto e convincente Le 9 atlete allenate da Daniele Litterio sono Alessandra Di Paolo, Flavia D’Ortona (più giovane in campo e capitano della Ucci Lanciano) Benedetta Di Mattia Chiara Sorrentini Luisiana Rossi Giorgia Volpe Giorgia Salerno Gabriella Cericola e Denise Della Valle. A parte gli impegni che contraddistinguono le ragazze nei vari campionati di volley ancora in corso, le giovani lancianesi difenderanno i colori abruzzesi tra un mese in Molise incontrando le pari età molisane campane e umbre poichè hanno avuto accesso con la loro vittoria alla fase inter regionale.