Tag: pubblicate

1 aprile 2017 0

I TITOLI, le notizie pubblicate oggi

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

I TITOLI del 31 Marzo – Abbiamo aperto con la notizia di un  automobilista salvato mentre la macchina bruciava Leggi 

Ma la vicenda di Alatri ha trovato subito spazio con la data fissata per i funerali di Emanuele Leggi 

Sull’argomento, nel corso della giornata, abbiamo scritto anche l’appello del questore Leggi

le indagini relative all’auto contro cui Emanuele ha sbattuto la testa Leggi

e la mite richeista di un pm che ha fatto scarcerare il presunto assassino poco prima dell’aggressione Leggi

A Velletri la Carta di identità conterrà anche le informazioni sui donatori organi Leggi

e il mitomane dei tribunali che ha colpito oltre che a Velletri, forse anche a Cassino Leggi

Da Piedimonte San Germano un giovane va a fare il ladro in Campania Leggi

e l’allarme per i “2 euro” tarlandesi Leggi

Una coppia litiga per strada a Cassino e lei rompe in naso a lui Leggi

Mentre la primavera, sempre a Cassino, porta un grosso sciame d’api e i loro pungiglioni Leggi

7 ottobre 2016 0

Foto hard della ex pubblicate su Facebook per vendetta, 26enne denunciato a Cassino

Di admin

Cassino – Pubblica su Facebook le foto piccanti della ex fidanzata “colpevole” di averlo mollato e rimedia, così, una denuncia per diffamazione aggravata e violazione della privacy.

Una vendetta costata cara ad un 26enne che ha pubblicato sul social network le foto scattate in intimità alla sua ex ragazza. La denuncia presentata agli agenti del commissariato di Cassino diretto dal vice questore Alessandro Tocco dalla 24enne ha innescato le indagini. La ragazza ha trovato sul proprio profilo facebook, a sua insaputa, le sue foto in cui è ritratta parzialmente nuda. Le immagini incriminate erano state scattate qualche tempo fa dal suo ormai  ex fidanzato, che le avrebbe pubblicate servendosi di  un falso profilo. Il giovane, stando a quanto sottoscritto dalla 24enne nella denuncia, non avrebbe ancora accettato la fine della loro relazione, tanto che continuava a contattarla in tutti i modi.

Telefonate, sms e frasi diffamatorie anche sui social sono i mezzi messi in atto dal “cuore disperato” per punire la donna di questo lutto affettivo. Adesso deve rispondere di diffamazione aggravata e violazione della privacy.

Ermanno Amedei