Tag: questi

5 giugno 2010 0

Oltre 35 mila servizi di pattuglie, 600 arresti, questi i numeri dell’Arma Ciociara

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Il Comandante Provinciale nella sua allocuzione introdotta con il saluto a tutti gli ospiti intervenuti, ha richiamato innanzitutto il compito istituzionale per l’Arma dei Carabinieri, che dal 13 luglio 1814 con la promulgazione delle Regie Patenti concesse dal Re Vittorio Emanuele I fino ad oggi, quindi per 196 anni, è sempre stato quello di “vegliare alla conservazione della pubblica e privata sicurezza”. Come di consueto, seppure brevemente, è stato fornito un bilancio dell’attività svolta: – circa 8.000 delitti perseguiti, oltre 600 arresti per assicurare alla giustizia responsabili di vari reati, in particolare nei settori dello spaccio di droga e per infrenare il fenomeno dei reati predatori; – più di 3.000 servizi di ordine pubblico assicurati su tutta la Provincia, che è stata vigilata con costanza attraverso 35.000 servizi di pattuglia e perlustrazione svolti da tutti i Reparti; – oltre un centinaio le sanzioni per guida sotto l’effetto di alcolici e stupefacenti. Non è stato sottaciuto, seppure con la discrezione ritenuta inevitabile, un impegno delicato per tutte le volte che i Carabinieri hanno soccorso, aiutato e confortato quanti versavano in condizioni di disperazione e di bisogno, ripagandosi esclusivamente della gratitudine ricevuta con immensa soddisfazione. L’esaltazione del valore della persona umana, dei nobili sentimenti militari, prerogativa per ogni Carabiniere a partire dal formale atto di giuramento quale momento di assunzione di responsabilità e di dedizione al servizio, ha coronato il discorso che si è concluso con l’esortazione ad ogni Carabiniere a rispettare i valori dell’Arma nella certezza testimoniata a tutti gli ospiti invitati che l’assoluta fedeltà dell’Arma dei Carabinieri resta, immutata nel tempo, a garantire la legalità e la dignità del vivere civile.

DURANTE LA CERIMONIA SONO STATI CONSEGNATI RICONOSCIMENTI AI MILITARI DEL COMANDO PROVINCIALE CHE, NEL CORSO DELL’ANNO, SI SONO DISTINTI IN OPERAZIONI DI SERVIZIO:

Encomio semplice del Comandante della Legione Carabinieri “Campania” concesso al Tenente Colonnello Paolo D’AGUANNO: “ Comandante di Nucleo Operativo di Comando Provinciale caratterizzato da elevato indice delinquenziale, dimostrando elevate qualità professionali e spiccato intuito investigativo, organizzava e dirigeva, partecipandovi personalmente, complesse ed articolate indagini che consentivano di localizzare e trarre in arresto due pericolosi latitanti, esponenti di spicco di clan malavitoso, entrambi sorpresi in un nascondiglio abilmente ricavato in un’abitazione. L’operazione si concludeva con il sequestro di tre pistole, un fucile a canne mozze e copioso munizionamento”. Territorio di Casal di Principe (CE). L’encomio, nel febbraio 2010, è stato concesso per il servizio prestato in Campania.

Encomio semplice del Comandante della Legione Carabinieri “Campania” concesso al Capitano Pierfrancesco DI CARLO:

“ Comandante di Nucleo Operativo e Radiomobile di Compagnia distaccata, operante in territorio caratterizzato da elevato indice di criminalità, dando prova di elevata capacità professionale e spiccato senso del dovere, conduceva, partecipandovi personalmente, complessa attività di indagine che consentiva di disarticolare un sodalizio criminale dedito al traffico di stupefacenti. L’operazione si concludeva con l’arresto di 53 affiliati, il sequestro di ingenti quantitativi di stupefacenti del tipo cocaina e marijuana e di euro 15.000 in contanti provento dell’attività illecita”. Province di Caserta, Napoli, Teramo e territorio nazionale. L’encomio, ad agosto 2009, è stato concesso per il servizio prestato in Campania.

Encomio semplice del Comandante della Legione Carabinieri “Lazio” concesso a: Tenente Vincenza SANNINO, Maresciallo Gianni MASTANTUONI, Brigadiere Antonio CAPORUSSO, Appuntato Luigi GIOBBE e Appuntato Giuseppe DE SANTIS.

“Dando prova di notevole capacità professionale, spiccata competenza e spirito di abnegazione conducevano complessa indagine che consentiva di disarticolare un sodalizio criminale dedito allo spaccio di stupefacenti. L’operazione si concludeva con l’arresto in flagranza di 10 persone, l’esecuzione di 8 fermi di indiziato di delitto ed il sequestro di sostanze psicotrope, materiale vario per la pesatura, taglio e confezionamento della droga”. Province di Frosinone, Napoli e Caserta, marzo 2008 – giugno 2009.

Encomio semplice collettivo del Comandante della Legione “Lazio” concesso all’Aliquota Operativa del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Anagni (ritira la ricompensa il Luogotenente Marco CONETTA in rappresentanza del Reparto):

“ Aliquota Operativa di Compagnia distaccata, con corale partecipazione di tutti i militari, che palesavano elevata professionalità, spiccato acume investigativo e lodevole dedizione, conduceva complessa indagine che consentiva di disarticolare un sodalizio criminale dedito allo spaccio di stupefacenti. L’operazione si concludeva con l’esecuzione di 9 ordinanze di custodia cautelare in carcere, il sequestro di sostanze psicotrope, denaro contante, titoli di credito e materiale vario per la pesatura, il taglio e confezionamento della droga”. Provincia di Frosinone, settembre 2008 – luglio 2009.

Compiacimento del Comandante della Legione “Lazio” concesso a: Maggiore Fernando MAISTO, Capitano Pietro CAPRIO, Luogotenente Erasmo DI LORENZO, Luogotenente Pasquale SITO e Maresciallo Salvatore STRUSCIOLO.

“ Per le capacità professionali evidenziate nell’ambito di una complessa indagine che consentiva di trarre in arresto 7 soggetti di origine albanese, tra cui un latitante, responsabili a vario titolo di omicidio e tentato omicidio in danno di tre connazionali”. Veroli, aprile – luglio 2009.

Compiacimento del Comandante Provinciale concesso a: Capitano Adolfo GRIMALDI, Capitano Francesco MACERONI, Maresciallo Gennaro SALATO, Maresciallo Gianni D’ARPINO e Appuntato Marino CICHELLI.

“ Per i risultati conseguiti in complessa indagine che ha permesso di identificare ed assicurare alla giustizia nel corso delle investigazioni, 10 malviventi tratti in arresto ed altri 8 sottoposti a fermo di polizia giudiziaria, responsabili di reati predatori nei confronti di privati e commercianti, nonché il recupero di ingente refurtiva in oro, contante e preziosi”. Cassino, provincia di Frosinone ed altre località del territorio nazionale febbraio – settembre 2009.

Compiacimento del Comandante Provinciale concesso a: Maresciallo Elpidio CEPPARULO, Maresciallo Gabriele TERSIGNI, Maresciallo Domenico DE INNOCENTIS, Maresciallo Walter PAPA, Brigadiere Felice CONFLITTI, Appuntato Giancarlo FIORINI e Appuntato Roberto ROCCO.

“ Per la professionalità e l’efficace condotta investigativa che consentiva l’identificazione, il rintraccio e l’arresto di tre soggetti di origine straniera, responsabili di rapina aggravata, sequestro di persona e lesioni in danno di due anziani coniugi aggrediti di notte all’interno della loro abitazione”. Monte S. Giovanni Campano e Roma 25 aprile – 2 maggio 2010.