Tag: reparto

21 maggio 2017 0

Vola da una scala nel reparto montaggio, operaio ferito nello stabilimento Fiat

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Cassino – Incidente sul lavoro, oggi pomeriggio, all’interno dello stabilimento Fiat di Piedimonte San Germano. A farne le spese è stato l’operaio 55enne di una ditta esterna impegnato in un lavoro di manutenzione all’interno del fabbricato due, nel reparto Montaggio.

L’uomo era su una scala, quando per cause ancora da accertare, è volato di sotto facendo un volo di circa due metri ma sbattendo la testa e la gamba sulle apparecchiature meccaniche. Sul posto sono dovuti intervenire i vigili del fuoco di Cassino per recuperarlo dal luogo difficile da raggiungere.

Una volta imbragato e immobilizzato su una barella, è stato affidato agli operatori del 118 che, a bordo di una eliambulanza, lo hanno trasportato in un ospedale di Roma. Aveva, infatti un preoccupante trauma cranico e la frattura scomposta al piede sinistro.

9 marzo 2017 0

Cassino, intervento di “alta complessità” eseguito nel reparto Chirurgia del Santa Scolastica

Di redazionecassino1

Cassino – Un altro intervento di “alta complessità” quello effettuato alcuni giorni fa dall’equipe del dott. Roberto Santoro all’ospedale “Santa Scolastica” di Cassino. Lo rende noto un comunicato dell’Azienda ASL FR10 di Frosinone, nel quale si elogia il nuovo corso intrapreso dal reparto di Chirurgia del nosocomio della Città Martire. “Il rilancio dell’attività chirurgica del Dipartimento di Chirurgia del Presidio Ospedaliero Santa Scolastica di Cassino, avviato con il recente arrivo del nuovo Primario della UOC di Chirurgia Generale, Dott. Roberto Santoro, continua con l’incremento degli interventi di alta specializzazione ed elevata complessità”. Martedì scorso, infatti, prosegue la nota, è stato eseguito per la prima volta nella nostra Provincia un intervento di chirurgia epatica maggiore che ha richiesto la resezione parziale della vena cava in una giovane donna affetta da una voluminosa neoplasia epatica primitiva localmente avanzata. “La sinergica collaborazione tra le equipe chirurgica ed anestesiologica coadiuvate dal personale di sala operatoria ha permesso di completare una procedura così complessa con successo – prosegue la nota – senza la necessità di trasfusioni ematiche intraoperatorie”. Il Direttore del Dipartimento di Chirurgia, Dott. Eugenio Maria Giangrande, si è detto estremamente soddisfatto delle attività che si stanno sviluppando e che preludono ad una ulteriore prospettiva di crescita dell’Ospedale Santa Scolastica di Cassino e dell’attrattiva chirurgica del Presidio in relazione alla riduzione della mobilità passiva: «Un importante intervento, un nuovo esempio di eccellenza, un altro passo verso una migliore prospettiva operatoria – prosegue il dott. Giangrande – portata avanti dal Commissario Straordinario Luigi Macchitella che dimostra come anche nella nostra provincia sia possibile garantire prestazioni di eccellenza e di alta specializzazione”.

27 novembre 2016 0

Controlli della Polizia nel cassinate con l’ausilio del Reparto Prevenzione Crimine Lazio

Di redazionecassino1

Cassino – Nell’ottica di offrire sempre maggiore sicurezza ai cittadini cassinati, anche nella mattinata di ieri, nella Città Martire, è stata predisposta una specifica attività di controllo del territorio, messa in atto dalle Volanti del Commissariato, con la collaudata collaborazione degli equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine Lazio.

Obiettivo del rafforzamento dei servizi di polizia, in particolar modo, il contrasto dei reati predatori, attraverso il monitoraggio dei transiti automobilistici registrati in città.

Allo scopo sono stati effettuati 4 posti di controllo, nel corso dei quali sono state identificate 56 persone, verificata la regolarità di 39 veicoli, contestate 4 infrazioni al Codice della Strada e controllati tre esercizi pubblici.

Ancora una volta prezioso il contributo fornito dal “Sistema Mercurio”, dispositivo in dotazione sulle auto del Reparto Prevenzione Crimine, in grado di compiere direttamente accertamenti sulle persone fermate sulla strada, di leggere automaticamente le targhe e di riprendere e trasmettere alla Sala Operativa le immagini dello scenario in cui gli operatori sono impegnati.

Attraverso l’avanzato congegno gli operatori di polizia hanno potuto controllare circa 800 veicoli.

10 agosto 2010 0

A. M.Tedeschi (IdV): Reparto ortopedia al S. Scolastica, una storia infinita

Di redazionecassino1

Duro comunicato del consigliere regionale Anna Maria Tedeschi (IdV), sulla grave situazione in cui da tempo si dibatte il reparto di ortopedia dell’ospedale S. Scolastica di Cassino.  “La storia del reparto di ortopedia al Santa Scolastica di Cassino – scrive nella nota –  la possiamo ormai definire una storia infinita. Ma quel che più indigna è la continuata latitanza di tutte le figure dirigenziali che non dovrebbero tollerare una simile situazione di reiterata assenza di sanità. Non sorprende che i politici della città non si siano mai interessati realmente alla soluzione del problema visto che erano in altre faccende affaccendati, non sorprende che purtroppo ormai regni un clima di rassegnazione. Ma è proprio l’abitudine e la rassegnazione che creano le premesse per minare il rispetto, in questo caso, del diritto costituzionale alla salute. Il Dott. Mirabella che si è posto come obiettivo prioritario l’apertura del nuovo ospedale di Frosinone non può ignorare la situazione del Santa Scolastica, il suo incarico di Commissario riguarda tutta la sanità della nostra Provincia e sicuramente anche il reparto di ortopedia dell’ospedale cassinate è una priorità per i malati del territorio”.

5 luglio 2010 0

La solidarietà della cinematografia dona poltrone al reparto pediatria dell’ospedale

Di redazione

La beneficenza si concretizza. L’associazione “Società del cinema Nino Manfredi” a seguito della raccolta fondi derivata dalla vendita del calendario di beneficenza distribuito all’inizio del corrente anno e delle magliette celebrative del festival Cinema e Ciociaria 2009, ha provveduto all’acquisto di poltrone da destinare al reparto di pediatria dell’ospedale di Frosinone Umberto I, le quali permetteranno ai genitori dei piccoli degenti di riposare vicino ai loro bambini. Il Presidente e il direttivo dell’Associazione Società del cinema “Nino Manfredi consegneranno le poltrone mercoledì prossimo alle ore 11, nelle mani del Dott. Di Ruzza, primario del reparto di pediatria. La Società del Cinema, poi, sta già lavorando in questi giorni alla preparazione, in vista del prossimo settembre, per il quinto anno consecutivo, sempre alla Villa Comunale di Frosinone, di una nuova e più ampliata edizione del Festival cinematografico “Cinema &Ciociaria”.

12 maggio 2010 0

Reparto di oncologia a rischio, il sindaco Scittarelli fa appello alla Regione

Di redazione

“Costituisce un altro colpo deciso verso il ridimensionamento dell’ospedale Santa Scolastica di Cassino quello appreso quest’oggi attraverso i giornali che annuncia la chiusura dell’Unità semplice di oncologia, con il conseguente trasferimento a Sora dei due medici che in essa prestano servizio”. Lo dichiara in una nota stampa il sindaco di Cassino Bruno Scittarelli in merito alla notizia lanciata ieri da IlPuntoaMezzogiorno relativa al futuro del reparto di oncologia del Santa Scolastica (leggi notizia). “E’ intollerabile – continua il primo cittadino – che da mentre si continua a disattendere l’attuazione completa del Dea di 1° livello, previsto per il nostro ospedale, si prosegue nel ridimensionamento dello stesso ospedale chiudendo o riducendo reparti. Pur rappresentando una Unità di tipo Semplice, l’oncologia a Cassino comunque costituisce un punto di riferimento per una tipologia di pazienti particolari, colpiti da patologie gravissime e spesso causa di morte. Per loro, e leggendo i giornali si parla di oltre 1500 persone, doversi recare periodicamente presso l’ospedale di Sora rappresenta un disagio notevole, per loro e le loro famiglie, ma anche una mortificazione che va ad aggiungersi all’angoscia per l’evoluzione del male che portano dentro. I numeri dimostrano che la funzionalità di oncologia a Cassino costituisce occasione di filtro e di decongestionamento di cui trova giovamento anche lo stesso ospedale di Sora, verso il quale tutta l’attuale utenza di Cassino dovrebbe riversarsi. La ristrutturazione organizzativa dell’ospedale Santa Scolastica, e la Consulta dei Sindaci lo ha sempre sostenuto anche all’interno della proposta di trasformazione dell’Atto Aziendale, deve assicurare la conservazione dell’Unità Semplice di oncologia ed il potenziamento delle altre strutture, così come prevede l’istituzione del Dea presso il nostro ospedale. La nuova amministrazione regionale finalmente si sta insediando, per cui faccio appello al presidente Polverini e ai vertici dell’ASL di Frosinone affinché si proceda alla reale istituzione del Dea di 1° livello prendendo in considerazione quanto proposto all’unanimità dalla Consulta dei Sindaci del Lazio Meridionale”.

11 maggio 2010 0

Reparto di oncologia a rischio, trasferito (temporaneamente) il servizio di chemioterapia

Di redazione

Clima di tensione nel reparto oncologia dell’ospedale di Cassino. Il timore è che i tagli alla spesa sanitaria si stiano abbattendo come una mannaia anche sul reparto che cura centinaia di malati di tumore. I timori traggono spunto da una nota aziendale secondo la quale, a partire dal 18 maggio, i pazienti che dovranno sottoporsi a chemioterapia dovranno recarsi a Sora, questo in concomitanza con un periodo di assenza dei due medici responsabili del reparto cassinate. A sostituirli per le visite ordinarie, due volte a settimana, sarebbero stati chiamati altri due medici ma resta l’incognita del perché del trasferimento della terapia. La nota interna, infatti, secondo chi ha avuto possibilità di leggerla, non specificherebbe il ripristino all’interno del Santa Scolastica al ritorno dei medici titolari, del servizio di cui, attualmente, usufruiscono in loco centinaia di cassinati e residenti nei comuni limitrofi al cassiante. La stessa nota, infatti, conterrebbe riferimenti alla spesa pubblica per manatenere al Santa Scolastica l’attuale servizio di chemioterapia. Insomma, la chiave di lettura di alcuni è che si starebbero gettando le premesse per un ulteriore schiaffo alla sanità cassinate dopo quello del reparto di ortopedia i cui ricoveri funzionano a fasi alterne, a seconda della disponibilità di personale. ermadei@libero.it

28 gennaio 2010 0

Tornano i ricoveri nel reparto di ortopedia del S. Scolastica

Di redazione

Ripristinata l’attività di ricovero, diagnosi e cura nell’Unità Operativa Complessa di Ortopedia e Traumatologia dell’ospedale Santa Scolastica di Cassino. Lo ha ufficialmente comunicato al sindaco Bruno Vincenzo Scittarelli il responsabile sanitario del Polo D, dottoressa Maria Antonietta Baldassarra. Nei giorni scorsi, infatti, il personale del reparto aveva sospeso la disponibilità alla reperibilità per protestare contro la cronica carenza di personale medico con la quale è costretto a lavorare. A seguito di questa decisione il sindaco Scittarelli, recependo le proteste pervenute da parte di cittadini ed associazioni di categoria interessate, aveva subito preso posizione nei confronti dei dirigenti ASL affinché si trovasse rimedio ad una situazione così incresciosa che arrecava danni e disagi notevoli ai cittadini. “L’ospedale Santa Scolastica, – ha detto il primo cittadino di Cassino – da quando è entrato in funzione, non riesce ad adeguarsi agli standards di offerta sanitaria pubblica che tutti si aspettano da una struttura così all’avanguardia insistente in un’area strategica in cui convergono utenti provenienti da province di tre regioni”.

2 luglio 2009 0

Reparto ortopedia a rischio blocco ricoveri

Di redazione

Si acutizza il problema della mancanza di personale al reparto di ortopedia dell’ospedale di Cassino. L’arrivo dell’estate, e quindi anche delle ferie, mette a rischio la funzionalità del reparto del santa Scolastica. La carenza di medici viene marcata ancor di più dlale ferie che a turno, il personale sanitario dovrà godere nei mesi di luglio e agosto. Quattro sono i medici di cui uno non a servizio completo, per cui l’intero reparto, nel perido estivo, sarà affidato a soli due medici e ad una turnazione massacrante. Inascolatti fino ad oggi i segnali lanciati alla direzione sanitaria. Il rischio concreto è che il reparto possa bloccare i ricoveri e, quindi, per ogni emergenza che arriva al prontosoccorso si potrebbe profilare l’ipotesi di un trasferimento verso un altro ospedale. Insomma, l’estate riscalda ancor di più la già caldissima situazione del reparto ortopedia di Cassino. Er. Amedei