Tag: rimanere

28 febbraio 2018 0

Tensione a Cisterna di Latina. Carabiniere continua a rimanere chiuso in casa con due bambine

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Continua l’attesa e cresce l’agitazione a Cisterna di Latina dove il carabiniere in servizio a Velletri rimane barricato in casa al secondo piano della palazzina in via collina dei Pini con le due figlie di 8 e 12 anni. La palazzina é circondata da carabinieri e polizia con giubbotti antipriettile. Poco fa é arrivata una squadra di specialisti per una eventuale incursione. La situazione è in continua evoluzione. Seguiranno aggiornamenti. La vicenda ha avuto inizio questa mattina quando l’uomo avrebbe sparato alla moglie mentre stava per recarsi a lavoro. Poi si è chiuso in casa.

27 febbraio 2018 0

Cassino, fugge di casa per evitare di rimanere vittima della violenza del marito

Di admin

CASSINO – Costretta a fuggire di casa per evitare di rimanere vittima della violenza del marito.

E’ una donna di Cassino che si è rivolta al commissariato di polizia per non finire vittima delle violenze domestiche del consorte. Gli agenti del vice questore Alessandro Tocco hanno svolto delle indagini ricostruendo l’attitudine violenza dell’uomo, un 60enne di Cassino, innescata spesso dall’uso di alcool.

Per questo, come prima forma di avvertimento, lo hanno denunciato per maltrattamenti in famiglia nella speranza che possa cambiare atteggiamento.

Ermanno Amedei

19 ottobre 2016 0

Atto vandalico a Montelanico, i danni sono enormi. La scuola rischia di rimanere chiusa tutto l’anno

Di admin

Montelanico – Scuola a rischio nel comune di Montelanico. Nell’incontro di ieri tra il sindaco Raffaele Allocca, il dirigente scolastico e i genitori degli alunni della scuola elementare e media Leone XIII, il primo cittadino ha informato che i danni causati dall’atto vandalico del fine settimana passato, sono più gravi del previsto e che venerdì prolungherà la chiusura del plesso per almeno un altro mese.

Lunedì mattina i due piani della scuola sono stati trovati completamente allagati mentre la carta di registi e libri, è stata infilata dai vandali nelle tubature di scarico.

“I danni sono ingenti – dichiara il sindaco – e al momento non sono quantificabili. Tolta l’acqua di superficie, bisognerà capire con dei carotaggi, come aspirare l’acqua che si è depositata nei solai. Poi andranno verificate le condizioni degli impianti, sia quello elettrico, quello dei riscaldamenti e quello idraulico. Per l’emergenza ho dato disposizione di ricavare tre ambienti nel Comune dove far riprendere la scuola alle tre classi della media. Stiamo cercando altri ambienti per ospitare anche le cinque classi delle elementari. Abbiamo scartato l’ipotesi di portare i bambini nei comuni vicini. L’unico scuolabus non ci permetterebbe di farlo in sicurezza e con i tempi necessari. Questa però è una situazione di emergenza e, se come temo, la riapertura della scuola non potrà avvenire a breve, dobbiamo trovare una soluzione perché i ragazzi non possono fare un intero anno scolastico accampati nel comune. Per questo ho in programma un incontro con l’assessore Regionale Refrigeri per pensare anche alla realizzazione di strutture mobili o prefabbricati”.

A chi fa fatto questo danno il sindaco dice: “Hanno distrutto il lavoro di un anno e hanno creato un danno di immagine a che Montelanico non meritava”

11 gennaio 2010 0

Abbatte con l’auto un palo dell’Enel e rischia di rimanere folgorato

Di redazione

Ha perso il controllo della sua auto e ha abbattuto un palo dell’energia elettrico. Così, ieri sera, la zona di via Leuciana a Pontecorvo (Fr) è rimasta al buio. L’automobilista è un giovane di Pico (Fr) alla guida di una Bmw che, per cause ancora al vaglio dei carabinieri di Pontecorvo, comandati dal capitano Pier Francesco Di Carlo, si è schiantato contro la truttura Enel causando la recisione di alcuni cavi elettrici. Per sua fortuna, però, i cavi non sono finiti sull’auto ma nella campagna. Lui comunque è rimasto ferito a causa dell’urto e trasportato al pronto soccorso di Pontecorvo. I vigili del fuoco di Cassino, insieme ai tecnici dell’Enel, hanno messo in sicurezza la zona isolando i cavi tranciati. Inevitabile che il black-out che ha interessato l’intera zona e su cui i tecnici della società di energia elettrica stanno ancora lavorando per risolvere. Ermanno Amedei

24 marzo 2009 0

Tir perde il carico, automobilista rischia di rimanere schiacciato

Di redazione

Ha rischiato di morire schiacciato da un pesantissimo cassone contenete componenti per auto destinato alla catena di montaggio della Fiat. Brutta avventuira ieri per un operaio 40 enne di Aquino che, ieri alle 14 circa è uscito dallo stabilimento di Piedimonte dopo la giornata di lavoro- Giunto nei pressi “dell’ingresso merci”, è stato travolto dal carico di un tir proveniente da un vicino magazzino. Tre pesanti cassoni, probabilmente non perfettamente ancoratoi al pianale del camion, nel corso di una manovra, si sono sganciati e sono finiti sulla capotta dell’Astra guidata dall’operaio. L’uomo è rimasto ferito alla spalla e ad una gamba; per questo è stato soccorso da un’ambulanza del 118 di Cassino che lo ha trasportato in ospedale. Le sue condizioni per fortuna non sono gravi ma se il cassone avesse preso il parabrezza, per lui non ci sarebbe stato scampo.