Tag: ritrovate

10 gennaio 2018 0

Il magazzino delle auto rubate a Fondi, ritrovate macchine per 230mila euro

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

FONDI – Gli agenti del Commissariato di P.S. di Fondi, nella serata di ieri, ricevendo una segnalazione da parte della ditta Logeck Italia, la quale comunicava che un’autovettura Range Rover Sport, munita di antifurto satellitare da loro monitorata, rubata e denunciata il giorno prima a Napoli, era stata localizzata in via Molelle a Fondi.

Personale della Squadra Volante, giunto immediatamente sul posto, ha trovato, oltre al citato veicolo, altre tre autovetture di pregio, di grossa cilindrata, una Lexus modello NX300, rubata a Roma a dicembre, una Range Rover modello Evoque, rubata a Roma all’inizio dell’anno, una Range Rover modello Sport rubata a Bologna all’inizio di dicembre.

Tutte le autovetture, di un valore complessivo di circa 230.000euro, sono state sottoposte a sequestro e rimosse, per essere sottoposte ai rilievi di rito della Polizia Scientifica e restituite ai legittimi proprietari.

5 luglio 2017 0

Frosinone- Due 17enni scappano da una casa famiglia con l’auto. Ritrovate in A1

Di redazione

Sono state rintracciate dalla Polizia di Stato due ragazze che erano scappate da una casa famiglia. Appena 17enni di origini Rom si erano messe a bordo di un’auto priva di assicurazione e con la revisione scaduta, si erano allontanate da Roma. Una pattuglia della Sottosezione Polizia Stradale di Frosinone, nel corso di un posto di controllo effettuato all’ingresso del casello autostradale di Frosinone, ha proceduto ad intimare l’Alt alla Fiat Stilo con le due giovanissime. L’auto, priva di assicurazione e con la revisione scaduta, era condotta da una delle due, una ragazza di 17 anni, senza fissa dimora, nativa della Jugoslava , mentre la passeggera è una 17enne della provincia Monza – Brianza, entrambe di origini Rom. Dagli accertamenti effettuati attraverso la Banca Dati delle Forze di Polizia, le due minori avevano a loro carico una nota di ricerca per persone scomparse, in quanto risultavano essersi allontanate da una casa famiglia di Roma. Gli agenti hanno pertanto contattato i Servizi Sociali del Comune di Frosinone, collocando le due giovanissime in una casa famiglia di Cassino.

7 ottobre 2016 0

Reperti archeologici nascosti in villa, ritrovate a Cervaro cinque anfore romane. Coppia denunciata

Di admin

Cervaro – Cinque anfore di epoca romana, risalenti al I Secolo dopo Cristo, sono state sequestrate dai carabinieri in una villa a Cervaro. A segnalare la presenza degli importanti reperti archeologici è stato il proprietario della casa che vive all’estero e rientrato in Italia.

L’uomo ha raccontato ai carabinieri che indagano sulla vicenda, di aver trovato le anfore dopo essere tornato in possesso della casa data in affitto ad una giovane coppia. Le indagini svolte dai militari, che si sono avvalsi anche delle competenze dei carabinieri del Nucleo TPC (Tutela Patrimonio Culturale), hanno permesso di denunciare proprio la coppia di affittuari che hanno vissuto nell’abitazione prima di essere restituita al proprietario. Le anfore, alte circa 80 centimetri, sono del tipo solitamente rinvenuto nei bassi fondali del sud Pontino o delle Isole Pontine.

Ermanno Amedei

(Foto repertorio)

24 giugno 2010 0

Raid ladreschi nelle periferie, ritrovate carcasse di slot machine

Di redazione

Una serie di furti, nelle case e nei bar, sono stati compiuti, nell’ultima settimana da ignoti nella immediata periferia di Cassino. Diverse le case prese di mira dai ladri preferibilmente nelle ore notturne. Sempre di notte i malviventi hanno fatto irruzione anche in alcuni bar portando via, principalmente, le slot machine. Un fenomeno certamente non nuovo che nella zona del casello autostradale, ma non solo, si ripete spesso. Ieri, i carabinieri di Cassino hanno rinvenuto in piena campagna, in località Cerro antico, una Ford rubata e abbandonata, con dentro alcune carcasse di slot machine rubate da qualche bar della zona. La dinamica, infatti è sempre la stessa. I ladri portano via l’interara struttura per forzarne la cassetta di scurezza in cui sono custoditi i soldi delle giocate, per scardinarle in tutta tranquillità in zone appartate. Ottenuti soldi, le apparecchiature vngono abbandonate. Ermanno Amedei