Tag: saranno

28 agosto 2018 0

Polemiche sui migranti a Rocca di Papa, la Chiesa assicura: saranno accolti dalle diocesi

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

ROCCA DI PAPA – La notizia che cento e più dei migranti sbarcati dalla nave Diciotti arriveranno nelle prossime ore nel centro religioso Mondo Migliore a Rocca di Papa ha innescato un ginepraio di polemiche e contestazioni in particolar modo su gruppi facebook.

La struttura del Vaticano in via dei Laghi, già accoglie stranieri alcuni dei quali, lo scorso inverno, per protestare contro mancanze o carenze di servizi, hanno bloccato la strada che è una delle principali vie di collegamento tra il territorio Veliterno e Roma, usata per lo più da chi vive a Velletri ma lavora nella Capitale.

Per tranquillizzare la gente e spegnere le polemiche le autorità religiose si sono affrettate a precisare che Mondo Migliore sarà solamente un punto di arrivo ma che gli stranieri troveranno posto in varie diocesi.

29 marzo 2017 0

A 65 anni dalla tragedia di Colle Caldara a Velletri, saranno ricordati i dieci bambini

Di admin

Velletri – Bagaglini Orlando, Petrella Marcello, Borro Alfredo, Petrella Mauro, Fabrizi Walter, Petrella Moreno, Petrella Italo, Zaccagnini Beniamino, Petrella Leandro, Zaccagnini Pierino erano tutti bambini quando il 30 marzo 1952 in località Colle Caldara a Velletri, persero la vita a causa dell’esplosione di un ordigno bellico. Una tragedia che viene rievocata anche quest’anno a 65 anni dall’accaduto.

L’Amministrazione Comunale di Velletri commemorerà i defunti secondo il seguente programma:

GIOVEDI 30 MARZO ORE 10.30 Presso la stele commemorativa di Colle Caldara avranno luogo – la Santa messa – gli interventi istituzionali – letture a cura del Centro anziani Tosti e della Scuola Andrea Velletrano – intervento musicale a cura della Scuola Andrea Velletrano – consegna di una targa da parte della della Scuola Andrea Velletrano

ORE 17.00 Presso la Chiesa Madonna del Rosario, Via Acqua Lucia n. 33, si svolgeranno – una mostra a cura della Scuola Andrea Velletrano – letture di racconti e memorie a cura del Centro anziani Tosti e della Scuola Andrea Velletrano

28 maggio 2010 0

Saranno restaurati gli affreschi della chiesa della Madonna della Libera

Di redazionecassino1

“Saranno salvati i resti degli affreschi sulle pareti della chiesa della Madonna della Libera di Aquino”. E’ quanto affermato dal sindaco di Aquino, Antonino Grincia.  “Il notissimo edificio sacro aquinate, dell’XI secolo, anche se non tutti se ne accorgono, conserva – prosegue il Primo Cittadino – tracce di affreschi in diversi punti delle pareti interne che un tempo probabilmente le ricoprivano in buona parte. L’edificio per secoli è rimasto abbandonato, senza tetto e lasciato nell’incuria e sottoposto alle intemperie oltre che alla foltissima vegetazione infestante. Non solo questo poi, ma nell’ottocento è stato trasformato anche in cimitero e praticamente privato della pavimentazione che doveva essere di tipo cosmatesco. Gli affreschi per tutti questi motivi si sono man mano cancellati, e nessuno più gli ha prestato quell’attenzione che avrebbero meritato”. Ora il sindaco Antonino Grincia ha deciso di intervenire per salvare quello che è rimasto di questi affreschi ed ha richiesto un intervento della Soprintendenza ai beni storici e artistici del Lazio. Nei giorni scorsi il funzionario che si occupa di questi beni nel territorio meridionale del Lazio, ha effettuato un sopralluogo nella chiesa ed ha ritenuto indispensabile salvaguardare queste tracce delle antiche pitture della chiesa della Madonna della Libera. Si è fatto perciò promotore presso la propria Soprintendenza statale di questa opera di salvaguardia chiedendo di inserire tale intervento nel programma di quell’ente. Il Sindaco Grincia ha a sua volta, con richiesta scritta, sollecitato quest’operazione, sottolineando l’importanza di questi beni artistici anche nell’ambito della conoscenza dell’opera pittorica dell’area interessata, eseguita quasi un millennio fa. Si ricorda che la Chiesa della Madonna della Libera ha avuto l’ultimo importante intervento di riqualificazione, in occasione delle celebrazioni del Giubileo dell’anno 2000.