Tag: scasso

19 febbraio 2018 0

Furto con scasso alla gioielleria di Panorama a Cassino, si esaminano immagini telecamere

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

CASSINO – In quattro, questa notte, hanno tentato il furto alla gioiellerie interna al centro commerciale Panorama di Cassino. Furto che in parte è riuscito, ma certamente non come i quattro malviventi speravano.

A far saltare i loro piani è stato un vigilante. Solitamente il centro commerciale non disporrebbe della sorveglianza notturna ma, considerando i lavori in corso in una delle attività commerciali, il livello di sorveglianza era salita con la vigilanza anche notturna. Alle due è scattato l’allarme e al suo arrivo il sorvegliante si è trovato davanti due uomini che reggevano aperta la saracinesca della gioielleria e altri due che tentavano di arraffare gli oggetti preziosi dalle teche. Alla vista dell’uomo armato i quattro si sono dati alla fuga a piedi per i corridoi del centro per poi, una volta all’esterno, hanno fatto perdere le loro tracce.

All’arrivo sul posto i carabinieri di Cassino hanno trovato la strada di accesso al centro sbarrata da un arbusto subito rimosso che, probabilmente, era stato messo lì per impedire eventuali inseguimenti. Al momento le indagini si stanno concentrando sulle immagini registrate dalle telecamere del negozio anche se i quattro erano incappucciati e con i guanti.

Nel magro bottino portato via alcuni monili d’oro in un numero che si sta ancora quantificando ma “l’imprevisto” del vigilante ha impedito loro di fare man bassa come speravano.

Ermanno Amedei

10 dicembre 2017 0

Si aggiravano con fare sospetto, denunciati per ‘possesso di arnesi da scasso’

Di redazionecassino1

Frosinone – Nel corso di servizi finalizzati alla prevenzione ed al contrasto di reati di natura predatoria, gli agenti della Squadra Volante della Questura hanno fermato e controllano  in via A. Fabi, nei pressi dell’Istituto Agrario, due persone.

I due, rispettivamente di 22 e 31 anni, residenti ad Alatri, hanno entrambi precedenti di polizia per reati contro il patrimonio.

I poliziotti, visto il loro atteggiamento sospetto, decidono di effettuare un controllo infatti i due occultavano un vero e proprio Kit da “scassinatore”. Entrambi dovranno rispondere di possesso ingiustificato di arnesi atti allo scasso.

24 ottobre 2017 Non attivi

Cervaro: 46enne sopreso dai carabinieri con arnesi da scasso nei pressi di case isolate. Denunciato

Di redazione

Nel corso di controlli a Cervaro, è stato deferito in stato di libertà, per possesso ingiustificato di chiavi alterate o di grimaldelli, un 46enne dell’hinterland napoletano, già censito, per reati contro il patrimonio e la persona. L’uomo è stato sorpreso dai carabinieri mentre si aggirava con fare sospetto nei pressi di abitazioni isolate. Inoltre, ricorrendone i presupposti di legge, lo stesso veniva proposto per l’irrogazione del foglio di via obbligatorio. Foto d’archivio

1 marzo 2017 0

San Vittore – Fermati con passamontagna e arnesi da scasso, denunciati 4 giovani

Di Antonio Nardelli

San Vittore del Lazio – I carabinieri della Stazione di Cervaro, hanno denunciato 4 giovani, già censiti per reati contro la persona e il patrimonio, per i reati di possesso ingiustificato di chiavi o grimaldelli, poiché controllati mentre si aggiravano con atteggiamento sospetto, a bordo di una Lancia Lybra nei pressi di abitazioni isolate.

La successiva perquisizione permetteva di rinvenire, occultato all’interno dell’autoveicolo, due giraviti di grosse dimensioni, un passamontagna, due paia di calze, una chiave inglese di grosse dimensioni ed un paio di guanti; il tutto sottoposto a sequestro poiché, gli stessi, non erano in grado di fornire alcuna plausibile spiegazione circa il loro possesso.

Inoltre, il conducente dell’autovettura veniva deferito anche per guida senza patente, mentre l’autovettura veniva sottoposta a sequestro amministrativo in quanto sprovvista di assicurazione obbligatoria.

Ricorrendo i presupposti di legge, i sopracitati, sono stati altresì proposti per l’irrogazione del Foglio di Via Obbligatorio.

11 febbraio 2017 0

Tenta il furto con scasso nell’auto di una agente di polizia a Cassino, 50 arrestato

Di admin

Cassino – Ha scelto l’auto sbagliata e dopo averla forzata per cercarvi all’interno oggetti di valore, si è ritrovato addosso la proprietaria, un agente di polizia in servizio presso il commissariato di Cassino.

L’uomo, un 50enne residente nella città Martire, ha forzato la portiera dell’autovettura parcheggiata nel centro di Cassino, a rovistando.

L’uomo però, è stato notato dall’agente di polizia che lo ha prima bloccato e poi, con l’ausilio di una Volante, accompagnato in Ufficio.

Per lui è scattato l’arresto e dovrà rispondere davanti alla Magistratura di tentato furto aggravato.

 

12 gennaio 2017 0

In bici di notte nelle periferie di Cassino con arnesi da scasso, denunciato straniero

Di admin

Cassino – Sorpreso in bici, in piena notte nella periferia di Cassino con arnesi utili allo scasso. La presenza del 40enne polacco è stata segnalata alla polizia da alcuni residenti insospettiti da  quella figura che si aggirava, nonostante il freddo, al buio in piena notte su una stradina di campagna. Agenti di polizia del commissariato di cassino diretto dal vice questore Alessandro Tocco, lo hanno raggiunto ed identificato

L’uomo, con zaino a spalla e volto parzialmente coperto da cappello tipo baseball e cappuccio della felpa, non ha fornito alcuna giustificazione circa la sua presenza in quella località mostrando anche, leggendo la nota della questura, un  atteggiamento poco collaborativo durante il controllo.

I poliziotti così hanno proceduto alla perquisizione, rinvenendo  nello zaino arnesi atti allo scasso. L’uomo è stato quindi denunciato.

16 dicembre 2016 0

Cinque furti con scasso nella stessa notte, individuata baby gang a Gaeta

Di admin

Gaeta – Due 18enne e tre minorenni sono stati denunciati dalla polizia del commissariato di Gaeta per una serie di furti con scasso messi a segno nella notte tra il 2 e il 3 dicembre a Gaeta.

I giovanissimi, tutti di Itri, si erano ritrovati in un locale della città del Golfo e, dopo aver assunto oltremisura sostanze alcoliche, hanno compiuto cinque furti in altrettante attività commerciali arrecando danni complessivi per 10mila euro.

Ad incastrarli l’immagine di uno di loro riconoscibile, registrata da una telecamera a circuito chiuso in uno dei locali colpiti. Una baby gang a tutti gli effetti dato che i cinque, nonostante giovanissimi, erano già ben noti alle forze dell’ordine.

16 novembre 2016 0

Arrestata dai Carabinieri una 23enne nomade con strumenti da scasso e colpita da mandato di cattura

Di redazionecassino1

Pontecorvo – Serie di controlli dei Carabinieri in prossimità degli svincoli autostradali e lungo la SR6 Casilina, finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati predatori riconducibili alla criminalità esogena. I militari della Stazione Carabinieri di Pontecorvo hanno tratto in arresto una nomade 23enne poiché colpita da provvedimento di esecuzione di pene concorrenti e contestuale ordine di esecuzione relativa all’espiazione della pena residua di anni 13 mesi 4 giorni 7, cumulativamente inflittale per i reati di “evasione, furto aggravato e falsa attestazione e dichiarazioni a un pubblico ufficiale”. L’arrestata veniva fermata e controllata alla guida di un’autovettura di grossa cilindrata unitamente ad altra connazionale, provenienti da un campo nomadi della capitale. A seguito della perquisizione veicolare i militari operanti procedevano al rinvenimento e sequestro di due cacciaviti della lunghezza complessiva di cm 27 cadauno, atti allo scasso. Nel corso delle conseguenti attività di identificazione i militari dell’Arma accertavano che l’arrestata risultava destinataria del suddetto provvedimento di cattura. Espletate le formalità di rito la donna veniva associata alla Casa Circondariale di Roma Rebibbia.

16 ottobre 2016 0

Sull’autogrill con oggetti da scasso, la polizia stradale denuncia due persone

Di Antonio Nardelli

Nel corso di appositi servizi predisposti in ambito autostradale al fine di contrastare il fenomeno dei furti all’interno delle aree di servizio autostradali, gli agenti della Sottosezione di Polizia Stradale di Frosinone hanno denunciato per possesso di attrezzi atti allo scasso due cittadini di origine campana con precedenti per reati contro il patrimonio. I fatti si sono svolti lungo l’autostrada A/1 all’altezza dell’Area di servizio La Macchia Ovest, dove erano stati notati due individui aggirarsi con fare sospetto tra i veicoli in sosta. A seguito della perquisizione dei due e del veicolo con il quale erano giunti sul posto venivano rinvenuti attrezzi atti allo scasso ed un apparecchio jammer idoneo ad inibire i telecomandi per la chiusura dei veicoli. L’utilizzo di tale apparecchio era già stato riscontrato nel corso di indagini che nei mesi scorsi ha portato all’arresto di una banda dedita alla commissione di tale tipo di furti. L’apparecchio viene attivato non appena il malcapitato automobilista da depredare parcheggia il veicolo all’interno dell’area di servizio ed accede nei locali di ristoro. In tal modo i ladri possono agire indisturbati all’interno dell’autovettura, che il proprietario crede di aver regolarmente chiuso, asportando valigie, borse ed apparecchiature elettroniche.