Tag: sesta

26 aprile 2018 0

Tutto pronto per la sesta edizione del rally Terra di Argil,

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

POFI – Ancora qualche giorno per iscriversi alla gara, ed inizierà il conto alla rovescia per la manifestazione della piccola città dei fiori della provincia di Frosinone. Quest’anno, la competizione promossa con passione dallo staff della Rally Game staccherà il cartellino della sesta edizione. Una crescita di anno in anno, quella del rally pofano, da semplice ronde, oggi è un rally nazionale con validità per il campionato regionale rally.

Il giorno 30 aprile, scadranno i termini per iscriversi al rally, ad oggi sono vari gli equipaggi che hanno dato adesione per partecipare alla seconda gara  della stagione 2018 in provincia di Frosinone. La Rally Game, quest’anno  ha mantenuto la formula “ dei due giorni” con le due  prove il sabato sera nei pressi del centro cittadino  di Pofi, poi domenica nove i tratti in programmi con tre prove da ripetere tre volte.

Confermate i tratti nei comuni di Pofi  denominato “ Le Fontane “ di chilometri 6,600 metri e di Castro Dei Volsci  “ Ezio Palombi” di circa sette chilometri. A questi, si aggiunge la novità, il tratto cronometrato di Arnara “ Le Sterpare” di circa 6 chilometri. Proprio con l’ingresso di quest’ultima ps  la gara assumerà il memorial di altri due rallysti Benedetto D’Avelli e Giuseppe Roma.

Tra gli iscritti figurano l’emiliano Marco Cappi, il veneto Lino Acco ed una folta schiera di piloti ciociari,  non sono esclusi altri equipaggi da fuori regione con le R5. Confermato il secondo trofeo Argil  associato ai vincitori delle varie classi, oltre che la lotteria abbinata alla gara.

7 novembre 2017 0

Basket serie C Gold: Sesta sconfitta per Sora contro la Stella Azzurra Viterbo

Di redazionecassino1

Sesta sconfitta per il Sora. Semplicemente un abisso di qualità in campo fra i viterbesi e i volsci, letteralmente demoliti dai i ragazzi di Fanciullo che fanno quel che vogliono senza dover forzare troppo.

La Stella Azzurra Viterbo capolista, sembra in campo per un amichevole di metà settimana (73-91 il finale). Sarà forse perché questa gara ha ben poco da dire che Sora ancora senza i suoi giocatori  Serbi in tribuna e un Bulatovic infortunato ( problema al ginocchio) manda in campo dei quello che coach Ortenzi ha a disposizione. I Volsci partono bene (10-11) grazie ai canestri di Janci e Stirpe. Gli ospiti rispondono con Caridà e Rovere che si riveleranno i protagonisti del match. I padroni di casa rincorrono fino a tre minuti dal termine del primo quarto, quando Vona e Janic, fermano l’allungo dei biancoblu che , non manca ad arrivare, con Rovere e le sue giocate che siglano il sorpasso e l’allungo. Al 10′ la squadra di coach Fanciullo conduce 16-28, vantaggio che viene mantenuto per tutta la durata della gara. Nel secondo quarto i volsci reagiscono e, nonostante due canestri di fila di Di Prospero vengono nuovamente distanziati dai viterbesi con Rogani, cecchino dalla distanza, sue le due bombe di fila piazzate al 4’ minuto di gioco. I locali hanno un spazzo d’orgoglio negli ultimi minuti di gioco con Cara dalla distanza. Ma il Viterbo, ancora con Caridà, piazza la tripla del 37-55 che chiude il secondo quarto sopra di 20 37-57. Dopo la pausa lunga ancora ospiti a canestro con Manetti. Cara replica dalla lunetta  insaccando i tre tiri liberi a  sua  disposizione, frutto  di un fallo subito. Nonostante la buona volontà  dei volsci, gli ospiti continuano a martellare il canestro locale. Così, a metà frazione, il tabellone indica il +26 per i viterbesi. Margine che la truppa di Fanciullo si porta in dote sino alla sirena di terzo quarto. Ultima parte di gara riservata dai coach a tutti gli Under delle due squadre che si comportano comunque bene accumulando minuti di importante esperienza in questa stagione e qualche canestro di pregevole fattura.. La Stella Azzurra VT arriva a toccare le 30 lunghezze di margine ma Sora riesce a rimarginare la frita con i giovani in campo ma, il mach a quel punto, di fatto è già in ghiaccio. Gli ultimi minuti sono pura accademia. Ed ora, dopo due giorni di riposo, ci si preparerà alle prossime due difficilissime gare, la prima domenica in trasferta contro l’Alfa Omega e la seconda in casa contro Frassati dell’ex Mariani.

N.B. Sora 2000 73 – Stella Azzurra Viterbo 91

Parziali: 16-28 / 21-29 / 10-17 / 26-17

N.B. Sora 2000: Dell’Uomo 5, Stirpe 9, Di Prospero 13, Castellucci 2, Santucci 0, Di Vito 0, Berardi 9, Vona 7, Jancic 8, Suriano 3, Bulatovic n.e., Cara 17; Coach: Ortenzi. Ass. Berardi.

 

Stella Azzurra Vt: Caridà 21, Telesca 0, Rogani 14, Navarra 8, Razzino 6, Misino 0, Manetti 6, Baldelli 2, Meroi 1, Rovere 21, Luzza 14, Gasbarri 3; Coach: Fanciullo

30 gennaio 2017 0

Basket: Virtus Cassino sesta vittoria consecutiva, 86 – 70, contro la Stella Azzurra

Di redazionecassino1

La Virtus Cassino porta a casa la sesta vittoria consecutiva al termine di una gara complessa, giocata al cospetto di una formazione giunta a Cassino lieve e leggera nella testa e nello spirito, sfrontata quanto basta per mettere alla frusta Bagnoli e soci per ben tre quarti prima che la matassa si potesse dipanare e le sorti del match si potessero indirizzare a favore dei padroni di casa. Insomma una gara affatto semplice, “…. Ma questo lo sapevamo…” Il pensiero di coach Vettese in sala stampa al termine della gara “Io sono sinceramente molto soddisfatto perché questa partita era affatto semplice, come poteva far presagire la classifica alla vigilia del match. Lo sapevo che ci avrebbero dato del gran filo da torcere. Hanno nel roster giovani atleti sfrontati con una decisa personalità. I miei ragazzi sono stati grandiosi perché sono riusciti ad adeguarsi ad un metro arbitrale di difficile interpretazione. Siamo usciti di squadra da questa situazione contingente e vi assicuro che non era affatto semplice. Come è nelle nostre corde abbiamo lottato pallone su pallone, con grande umiltà come avevo predicato alla vigilia. Non abbiamo molato di un solo millimetro ed abbiamo fatto ricorso alla nostra difesa. Infatti il piano partita era quello di controllare i rimbalzi e ci siamo decisamente riusciti ( la Virtus Cassino alla fine della gara ha catturato 50 rimbalzi contro i 30 degli ospiti, ndr)” continua il coach cassinate. “Ovvio che poi dovremo migliorare in molti aspetti” riprende Vettese “perché qualcosa non è andato secondo i nostri programmi, anche perché non era facile gestire il post Valmontone. L’importante però era allungare la striscia e portare il foglio rosa a casa. Adesso dovremo prepararci per le prossime partite e soprattutto per la difficilissima trasferta di domenica prossima. Infatti andremo a Barcellona Pozzo di Gotto e non sarà affatto una passeggiata di salute, una squadra quella siciliana che ci ha battuto già all’andata. Non sarà una partita semplice e dovremo lavorare duramente in settimana, ma l’obiettivo è sempre lo stesso andiamo lì per cercare di portare il foglio rosa a casa” il Vettese pensiero già proiettato verso la nuova fatica della BPC che in occasione della quarta giornata del campionato nazionale di serie B, girone C, edizione 2016-17, sarà di scena in terra di Sicilia, ospite del Barcellona. Alla domanda poi sulla ennesima prova devastante del pivot cassinate Simone Bagnoli, 39 punti realizzati, 16 rimbalzi , ennesima doppia doppia e ben 44 di valutazione sicuramente l’MVP di serata, il coach cassinate risponde così “ Simone di certo non dovevamo scoprirlo stasera, è giustamente un giocatore importante ma io vorrei invece porre la vostra attenzione sulla prestazione di Valerio Marsili che stasera ha portato a casa un +18 di valutazione frutto di ben 8 rimbalzi , 7 punti realizzati e 3 assist. Ecco questo è spirito della mia Virtus, tutti i componenti del roster sono pronti, quando vengono chiamati in causa, a portare un contributo importante alla causa e devo proprio ringraziare Valerio che è sempre stato bravo a farsi trovare pronto quando appunto è stato chiamato in causa” conclude il coach delle “V” rossoblù. Prosegue dunque il momento magico della compagine cassinate che inanella il sesto successo consecutivo assestandosi decisamente nella parte alta della classifica del girone C del campionato Nazionale di serie B. “Vincere aiuta a vincere” esordisce così in sala stampa Valerio Marsili, il lungo cassinate, autore come detto da coach Vettese di una grande prestazione “questa è la cosa più importante. Era la classica partita di fatto abbordabile sulla carta ma niente affatto semplice poi da indirizzare sui giusti binari una volta che si scende sul parquet. Era in sostanza la classica trappola. Noi avevamo tutto da perdere mentre i nostri avversari non avevano nulla da perdere, perché giocavano sereni. Era la partita che se persa avrebbe compromesso la vittoria contro Forlì e quella contro Valmontone di domenica scorsa. Siamo un roster lunghissimo e dunque è impensabile che noi si giochi bene tutti ogni week end. Sta al coach saper trarre le risorse giuste dal roster che ha a disposizione” continua il lungo cassinate. Alla domanda sulla prossima trasferta Marsili non è molto sereno “Andremo a giocare contro una squadra che ci ha dato una sonora lezione all’andata in casa nostra. Ne parlavamo poco fa negli spogliatoi. Secondo me tra l’altro è un ottima formazione, soprattutto ben allenata e poi profonda. Noi con loro dal punto di vista tecnico ci accoppiamo male perché sono un team costruito in maniera atipica molto più perimetrale di noi. E poi devo sottolineare che ha nelle proprie fila giocatori con molta esperienza. Però lasciatemelo dire loro sono i nostri diretti concorrenti e per noi domenica è di fondamentale importanza” conclude Valerio Marsili La cronaca della gara. Avvio avaro di realizzazioni su un fronte e sull’altro. I romani sono i primi a mettere la testa avanti grazie a Provenzani con un tiro dalla lunga distanza, 5-0. Cassino però resta attaccata al match con Sergio e trova il primo vantaggio grazie ai 5 punti consecutivi di un ispirato Valesin. I rossoblù arrivano a toccare anche il +4 con Bagnoli che fa la voce grossa nell’area avversaria dando il via alla sua prestazione monstre. Gli ospiti però rispondono subito con una fiammata di Palumbo, ottima prova la sua. Tra gli stellini va sugli scudi Trapani che manda i suoi al primo riposo con un punto di vantaggio, 18-17, grazie a un paio di belle giocate. Nella seconda frazione Potì si presenta con una tripla delle sue ma sono gli ospiti romani a rispondere colpo su colpo. I ragazzi con la stella sul petto raggiungono addirittura il +5 con percentuali altissime dall’arco; la BPC però non si disunisce e si affida alla coppia Del Testa – Bagnoli, andando all’intervallo sul 44-40 grazie all’assist di Valesin per il lay up di Marsili sulla sirena. Dopo l’intervallo lungo è la difesa della Virtus a salire notevolmente di tono. I cassinati tengono la Stella senza canestri dal campo per più di 7’; dall’altra parte, invece, il solito Bagnoli, coadiuvato da Birindelli, fa aumentare il vantaggio ben oltre la doppia cifra fino al +12. Gli ospiti grazie a Palumbo e Pucci provano a scuotersi, ma Cassino va all’ultima pausa con 8 lunghezze di margine (60-52). Nell’ultima frazione il quarto conclusivo Vettese amministra senza patemi ed i suoi sul parquet aumentano anche il gap, fino ad arrivare al vantaggio massimo del +20. Nel finale Palumbo mette un gioco da 4 punti che corona la sua bella prestazione e fissa il risultato finale sull’86-70.

BPC Virtus Cassino – Stella Azzurra Roma 86-70 Parziali : 17-18, 27-22, 16-12, 26-18 BPC Virtus Cassino : Simone Bagnoli 35 (16/19, 0/0), Maurizio Del testa 12 (2/4, 2/7), Gianluca Valesin 11 (1/1, 2/4), Valerio Marsili 7 (3/4, 0/0), Stefano Poti 6 (0/0, 2/3), Renato Quartuccio 5 (2/2, 0/3), Biagio Sergio 4 (2/2, 0/3), Duilio ernesto Birindelli 4 (2/4, 0/3), Andrea Giampaoli 2 (1/2, 0/2), Filippo Serra 0 (0/0, 0/0) Tiri liberi: 10 / 16 – Rimbalzi: 50 9 + 41 (Simone Bagnoli 16) – Assist: 29 (Renato Quartuccio 7) All. Luca Vettese Stella Azzurra Roma: Palumbo 24 (2/10, 5/13), Trapani 19 (6/13, 0/4), Provenzani 10 (2/8, 2/5), Pucci 8 (2/2, 0/1), Cassar 5 (1/3, 1/2), Gazzillo 2 (0/4, 0/0), Babacar Seye 2 (1/4, 0/2), Antonaci 0 (0/2, 0/0), Alibegovic 0 (0/0, 0/0), Mobio 0 (0/0, 0/0) Tiri liberi: 18 / 21 – Rimbalzi: 30 8 + 22 (Antonaci 6) – Assist: 7 (Palumbo, Trapani 2) All. Santini MVP: Simone Bagnoli , 39 punti realizzati , 16 rimbalzi , ennesima doppia doppia e ben 44 di valutazione

18 settembre 2016 0

Basket: La Virtus a Scafati nella sesta di pre campionato

Di redazionecassino1

Per la sesta amichevole di pre campionato la Virtus Cassino rende visita alla Givova Scafati, formazione che militerà nel Campionato Nazionale di Serie A2 per la prossima stagione agoniastica 2016 – 17 e che detiene la Coppa Italia del 2015-16 . I padroni di casa sono in preparazione per il prossimo week end , 23- 24 settembre, il fine settimana della Supercoppa organizzata dalla Lega Nazionale Pallacanestro e che vedrà come palcoscenico l’Unipol Arena di Casalecchio di Reno a Bologna . Sarà così Bologna ad ospitare, dal 23 al 24 settembre, la prima edizione della Supercoppa , il nuovo evento della Lega Nazionale Pallacanestro che celebrerà l’inizio della stagione agonistica di serie A2 , mettendo a confronto le migliori squadre di campionato e Coppa Italia del 2015/2016. La manifestazione come detto si svolgerà nello scenario della Unipol Arena di Casalecchio di Reno (Bologna), già teatro di alcuni dei più prestigiosi eventi di pallacanestro nazionali ed internazionali. Vi prenderanno parte, in rappresentanza del campionato di A2 della scorsa stagione : la Fortitudo Bologna (finalista playoff, seconda classificata) e la Treviso dei canestri (miglior semifinalista, vincitrice stagione regolare); mentre in rappresentanza dei protagonisti della Coppa Italia della scorsa stagione ,appunto la Givova Basket Scafati (vincitrice) e la Pallacanestro Mantovana (finalista). Si può comprendere dunque che per la BPC Virtus Cassino l’impegno era di quelli molto impegnativi . E tale si è rivelato . Bisogna comunque dire che l’approccio al match è stato davvero eccellente per gli uomini di coach Vettese. Infatti i cassinati si sono aggiudicati il primo quarto con molta autorevolezza , 23 a 18 . Poi la grande qualità dei padroni di casa ha preso il sopravvento . I campani con un secondo quarto da urlo segnano a ripetizione travolgendo i cassinati , 34 a 15 . Più equilibrio nel terzo e quarto mini tempo che però restano sempre in controllo dei padroni di casa . La sensazione generale è quella di una buona crescita collettiva del team cassinate anche per la predisposizione al gioco collettivo dei singoli nella fase offensiva . Gli aspetti difensivi non possono essere presi in considerazione al momento anche in considerazione del valore tecnico degli avversari . Ancora sugli scudi infatti i cecchini campani , Crow e Fischer che dimostrano ad ogni piè sospinto tutta la loro capacità balistica . La BPC Virtus Cassino sarà attesa ora dal match di mercoledì prossimo ad Agropoli , sempre contro un avversario di serie superiore . Il team di coach Finelli infatti milita nel campionato di serie A2 . Si giocherà al Pala Di Concilio alle 18.00 di mercoledì prossimo , 21 settembre . Così coach Vettese a fine gara quando ormai siamo a sole due settimane dal via del Campionato di serie B «Ovviamente non ci interessava assolutamente il punteggio, volevamo vedere volontà e atteggiamento al cospetto di un avversario di questo livello . E devo dire che abbiamo raccolto spunti di riflessione che in gran parte sono positivi, anche se, essendo a quindici giorni dall’inizio degli impegni ufficiali ( 1 ottobre p.v., in casa dei Tigers Forlì per la prima di campionato nazionale di serie B, ndr) , è d’obbligo pensare si possa fare meglio, e pertanto rimango convinto che ci sia ancora da lavorare. Però anche stasera abbiamo continuato a provare alcuni aspetti tanto in attacco quanto in difesa e, per essere una partita in campo avverso, contro un avversario che nel prossimo week end si giocherà il primo impegno ufficiale, devo dire che è andata bene, soprattutto ripeto contro una squadra come Scafati che è una delle pretendenti al salto di categoria. Buona la risposta al test da parte di tutti ». Di seguito i parziali ed i numeri del match .

GIVOVA SCAFATI: De Martino n. e., Fischer 18, Williams 12, Di Palma n. e., Crow 17, Panzini 5, Fantoni 15, Baldassarre 9, Ammannato n. e., Perez, Matrone 4, Santiangeli 10. ALLENATORE: Zanchi A.. ASS. ALLENATORE: Di Martino U..

BPC VIRTUS CASSINO: Giampaoli 5, Quartuccio, Guglielmo n.e., Sergio 7, Marsili 6, Poti’ n.e., , Del Testa 12, Valesin 7, Bagnoli 18, Serra, Birindelli 4. ALLENATORE: Vettese L.

ARBITRI: Pagano Marco di Scafati (Sa) e Di Martino Vincenzo di Santa Maria La Carità (Na). NOTE: Parziali: 18-23; 34-15; 21-13; 17-8. Spettatori: 300 circa.