Tag: sicurezza

5 giugno 2018 0

“Per evitare un mare di guai”, a Gaeta iniziativa per la sicurezza in acqua con il Comandante Generale della Guardia Costiera

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

GAETA – Oggi, a Gaeta, in occasione delle Giornate del nuoto e della sicurezza in acqua denominate “Per evitare un mare di guai”, organizzate dalla Federazione Italiana Nuoto (F.I.N.), il Comandante Generale del Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera, Ammiraglio Ispettore Capo Giovanni Pettorino, ha voluto portare la testimonianza degli uomini e delle donne del Corpo impegnati ogni giorno nell’attività di salvaguardia della vita umana in mare, quale uno dei principali compiti istituzionali affidati al Corpo delle Capitanerie – Guardia Costiera.

L’occasione è stata utile per raccontare alla numerosa e qualificata platea le missioni del Corpo, dall’attività di ricerca e soccorso in mare, alla tutela dell’ambiente marino e costiero, fino al controllo della filiera della pesca. Tali attività non possono prescindere dalla prevenzione, che riveste un ruolo importantissimo per il mantenimento di elevati standard di attenzione e sensibilità nell’approccio con il mare.

Al termine della mattinata, cui ha partecipato il campione di nuoto Massimiliano Rosolino, dopo vari interventi tra i quali ricordiamo quello del Presidente della F.I.N., On. Paolo Barelli e del Sindaco di Gaeta, dott. Cosmo Mitrano, il Comandante Generale, accompagnato dal Direttore Marittimo del Lazio, Capitano di Vascello Vincenzo Leone, si è recato in visita alla sede della Capitaneria di porto di Gaeta, accolto dal Comandante, Capitano di Fregata Andrea Vaiardi, dove ha incontrato il Procuratore Capo presso il Tribunale di Cassino, dott. Luciano d’Emmanuele, e ha portato il proprio saluto al personale militare e civile in servizio presso il Compartimento marittimo.

In seguito, sulla spiaggia di Serapo, si è svolta un’esercitazione complessa di ricerca e soccorso di un naufrago, che ha visto la partecipazione di un elicottero Nemo del 3° Nucleo Aereo Guardia Costiera di Pescara, di un aerosoccorritore marittimo e di alcune motovedette della locale Capitaneria che hanno assicurato anche la cornice di sicurezza dell’area dove si è svolta l’esercitazione.

L’evento proseguirà nel pomeriggio con altri interventi di settore, tra cui quello relativo alle ordinanze per la sicurezza balneare tenuto dal Comandante della Capitaneria di porto di Gaeta e terminerà nella giornata di domani, interamente dedicata alla specialità del nuoto per salvamento.

23 maggio 2018 0

La puntura di Ultimo… al sistema di sicurezza inglese

Di admin

LA PUNTURA DI ULTIMO – “Colui che era a capo della sicurezza durante la cerimonia del matrimonio della casa reale inglese, ha scritto una nuova puntata della mitica saga comica Una Pallottola Spuntata. Al neo maldestro tenente Frank Drebin è sfuggito un enorme aereo di linea irlandese che ha attraversato il cielo di Windsor passando addirittura sotto l’elicottero della polizia. Very good!!!”.

Ultimo

20 aprile 2018 0

A scuola di sicurezza in montagna, carabinieri incontrano i bambini di Filettino e Serrone

Di admin

FILETTINO – I Carabinieri di Filettino insieme ai colleghi della Stazione Carabinieri Forestale, hanno incontrato a Campostaffi i bambini della Scuola Primaria di Filettino e Serrone accompagnati dai rispettivi insegnanti.

L’incontro è stata l’occasione per spiegare ai piccoli uditori le peculiarità del Servizio Sciatori dell’Arma e della specialità Forestale ed in particolar modo, i militari hanno parlato ai bambini del tema della sicurezza in montagna, del servizio vigilanza e soccorso piste, del servizio Meteomont, illustrando poi l’utilizzo delle particolari attrezzature come l’A.R.T.VA, dispositivo di ricerca per le persone travolte da valanga.

I bambini ed i loro insegnanti hanno apprezzato moltissimo l’incontro interloquendo con i militari con domande e curiosità.

La particolare giornata s’inserisce nell’ambito della iniziativa “Contributi dell’Arma dei Carabinieri alla formazione della cultura della legalità”, programma che da diversi anni i Carabinieri portano avanti con il Ministero della Pubblica Istruzione e che riscuote sempre un lusinghiero plauso da parte degli Istituti scolastici interessati.

18 gennaio 2018 0

Sicurezza a Velletri, Paolo Fede: con Greci sindaco, un assessore dedicato all’argomento

Di admin

VELLETRI – Il problema della sicurezza nelle città è dilagante ovunque e certamente caratterizzerà la prossima campagna elettorale. L’aumento di cittadini stranieri, il fenomeno inarrestabile della droga e tutto ciò che il suo mercato comporta, e con sempre meno risorse delle forze dell’ordine, l’argomento è, purtroppo, sempre più  di attualità. Velletri, città chiamata alle urne per il rinnovo dell’amministrazione comunale, l’argomento sarà lungamente dibattuto.

“Ormai si assiste impassibili, e con un immobilismo che mette ancora più paura, al dilagare di episodi di violenze e di furti presso abitazioni ed attività commerciali”.

Dichiara Paolo Fede sostenitore del candidato sindaco Giorgio Greci e candidato al consiglio comunale

“Velletri non è da meno su questo argomento. Basta affacciarsi sui gruppo social locali per leggere di continui furti presso case, sia durante il giorno che nella notte. Inammissibile non poter dormire in pace a casa propria, senza dover avere la minima paura per continui allarmi che suonano, cani che abbaiano, e con la consapevolezza che farsi una passeggiata per il corso o zone limitrofe è ormai sinonimo di possibili incontri con malintenzionati o gruppi di persone ubriache con bottiglie di birra in mano, potenziale arma di offesa.

Leggo con stupore di aumenti di corsi per la difesa personale presso palestre. Ma davvero siamo arrivati a questo punto a Velletri?

Facile dire in campagna elettorale “metteremo le telecamere di videosorveglianza”. La realtà è un’altra: le telecamere le abbiamo, usiamole. Con il candidato sindaco Giorgio Greci. andremo ad ampliarne la quantità sul territorio, andremo a coprire anche luoghi strategici e nodi stradali di scambio periferici, perchè magari il ladro o il malintenzionato prima o poi ci passa, ed è più facile in questo modo andarlo a rintracciare, a riconoscere o a scoraggiare.

Greci lo ha ribadito anche durante l’incontro al teatro Tognazzi l’8 dicembre: con lui Sindaco, introdurremo “l’assessore alla sicurezza”, un assessore che si occuperà solo di problemi legati alla sicurezza. Non sarà la panacea di tutti i problemi, ma almeno si inizia a progettare un sistema che individui strategie per tutelare i cittadini”.

11 gennaio 2018 0

Sicurezza stradale, in pullman da Cassino in discoteca ad Isola Liri

Di admin

ISOLA LIRI – Prende il via l’iniziativa del Grey Club di Isola Liri per combattere le stragi stradali del sabato sera che vedono, purtroppo, sempre troppi ragazzi vittime di incidenti notturni. Per permettere in tutta sicurezza di raggiungere il locale da Cassino e dalla parte sud della provincia, si mette a disposizione un pullman che partirà alle 23 dal locale “radio killer” sito in corso della Repubblica a Cassino e che porterà i giovani direttamente nel locale della città delle cascate. Per informazione +39 349 282 5243

26 dicembre 2017 0

Sicurezza: le novità tecnologiche, tra presente e futuro. Roma in vetta alle città vulnerabili

Di admin

Roma – La sicurezza è una delle priorità di ogni individuo. Quale che siano le sue attività quotidiane, l’impiego o le aspirazioni, nessuno può sottovalutare la questione sicurezza e non è un caso che nonostante la difficile congiuntura internazionale, il settore non è in crisi, anzi le ricerche proseguono senza sosta. Si va inesorabilmente verso lo sviluppo di soluzioni tecnologiche innovative, che nel presente e nel futuro dovranno garantire la sicurezza e la privacy dei cittadini. I cellulari saranno sempre più protagonisti: essendo ormai un dispositivo irrinunciabile per molti, con gli smartphone si può già fare di tutto, anche comprare, pagare e rendersi riconoscibili tramite le proprie credenziali.

Non solo i cellulari, però, anche le smart card stanno subendo un’evoluzione per usi sempre più ampli e allo stesso tempo sicuri, ma anche la biometria è destinata ad essere più diffusa. Stiamo parlando dell’identificazione degli individui tramite caratteristiche biologiche e/o comportamentali. Le impronte digitali, la scansione dell’iride sono già disponibili sui nuovi dispositivi mobili in circolazione, ma nuove soluzioni sono già in sperimentazione e presto le potremmo vedere sui nuovi prodotti tecnologici che finiranno sugli scaffali di tutto il mondo.

La tecnologia UHF e non solo

Nel campo dei codici a barre sta prendendo piede in maniera progressiva, ad esempio, la tecnologia UHF, ossia Ultra High Frequency. Si tratta di una nuova soluzione che consente la lettura a grandi distanze e tra l’altro comporta dei costi di produzione più bassi. È anche per questo che l’UHF sarà il futuro per il controllo dei bagagli in stazioni e aeroporti, ma anche per i prodotti in vendita nei negozi. A differenza dei codici a barre tradizionali, ad esempio, tramite l’Ultra High Frequency è possibile leggere le informazioni anche quando il tag è bagnato o incrostato da un metallo.

Prosegue l’evoluzione anche della biometria, con le tecnologie per il riconoscimento facciale, la scannerizzazione dell’iride e le impronte digitali, ormai utilizzati in ogni angolo del globo per i controlli dei flussi migratori e tante altre operazioni di identificazione. Il futuro sarà rappresentato dalla biometria multimodale, ossia la combinazione di due o più tecnologie biometriche, che saranno la garanzia per l’identificazione sicura.

Hacker: Roma tra le capitali meno a rischio sicurezza

Secondo quanto riferisce l’azienda Trend Micro, specializzata nella sicurezza informatica con soluzioni per varie tipologie di dispositivi, in Europa sono oltre 10 milioni i dispositivi che possono finire nelle mani di hacker e malintenzionati. Analizzando i sistemi informatici e i dispositivi presenti sul territorio delle capitali europee, Trend Micro è giunto alla conclusione che tra Berlino, Londra, Madrid, Amsterdam, Atene, Oslo, Parigi, Lisbona, Stoccolma e Parigi ci sono dunque 10 milioni di utenti a rischio.

In vetta alla classifica delle capitali più vulnerabili ci sono Berlino e Londra, mentre sono confortanti, paradossalmente, i numeri della città di Roma: con 296.786 sistemi a rischio, la capitale del Bel Paese è quella messa meglio, anche perché la diffusione delle nuove tecnologie relative alla sicurezza sono state prontamente accolte dagli utenti italiani. E non c’è modo di dubitare che anche i nuovi ritrovati otterranno la stessa accoglienza.

19 dicembre 2017 0

Monte San Giovanni Campano: Incontro all’istituto comprensivo. Sicurezza in rete con la Polizia di Stato

Di redazione

Oltre 200 genitori si sono confrontati con l’esperto della Polizia di Stato, il Responsabile della Sezione Polizia Postale e delle Comunicazioni di Frosinone Sostituto Commissario Tiziana Belli, per la navigazione sicura dei giovanissimi.

Una numerosissima platea di genitori – oltre 200 – ha partecipato all’incontro dibattito organizzato dall’Istituto Comprensivo di Monte San Giovanni Campano per una navigazione sicura della generazione online. L’esperto della Polizia di Stato, il Responsabile della Sezione Polizia Postale e delle Comunicazioni di Frosinone Sostituto Commissario Tiziana Belli, ha evidenziato i pericoli della “rete” a cui i minori possono andare incontro, soffermandosi sull’importanza del ruolo genitoriale che, con l’istituzione scuola, è chiamato a sensibilizzare i giovanissimi utenti del web. “#essercisempre”

29 novembre 2017 0

Piedimonte S.Germano: Il sindaco e l’assessore alla sicurezza scrivono alle forze dell’ordine

Di redazione

Piedimonte San Germano- Con una nota,il sindaco della città Gioacchino Ferdinandi e l’assessore alla sicurezza Vincenza De Bernardis, chiedono alle forze dell’ordine un rafforzamento dei servizi di controllo, monitoraggio e prevenzione e repressione di atti criminosi. Nello specifico, i due esponenti politici, si sono rivolti al commissariato di Cassino e alla stazione di carabinieri di Piedimonte San Germano. Nella missiva fanno presente che, alla luce di recentissimi episodi, si rende necessario nel territorio comunale un potenziamento di servizi di sicurezza con un numero maggiore di unità operative e pattuglie che quindi mettano i cittadini nella condizione di sentirsi più sereni. Nella nota viene fatto riferimento al furto con scasso commesso ai danni della stazione di rifornimento di carburante sita nei pressi del centro commerciale Le Grange, poi all’atto vandalico o danneggiamento del fontanile dei giardini pubblici, infine agli episodi di furti in abitazione. N.C.

3 novembre 2017 Non attivi

Sicurezza, tavolo tecnico per Frosinone Parma: venduti appena 200 biglietti ospiti

Di admin

FROSINONE – Questa mattina si è svolto a Frosinone il Tavolo Tecnico – presieduto dal Questore dr. Filippo Santarelli – in vista dell’incontro di calcio in programma domani allo Stadio Città di Frosinone Benito Stirpe, dove si affronteranno Frosinone e Parma. La riunione operativa ha visto la consueta  partecipazione  dei rappresentanti delle Forze dell’Ordine e degli Enti che sono chiamati  a concorrere, a vario titolo, nei servizi di ordine e sicurezza pubblica. Pattuglie miste di operatori della Polizia Amministrativa, Polizia Locale e della Guardia di Finanza effettueranno controlli per prevenire e contrastare l’abusivismo commerciale, mentre personale della Divisione Anticrimine della Questura sarà presso il Posto di Polizia ubicato all’ interno dell’impianto sportivo. Predisposti servizi di vigilanza preventivi fin dalla mattinata.

I tifosi del Parma ,che arriveranno nel capoluogo a bordo di pullman o autovetture saranno accolti presso la riconfermata area della ex Permaflex ; da qui   verranno accompagnati allo stadio a bordo dei bus navetta. Possibili arrivi anche in treno. Nell’occasione sarà sperimentato un nuovo percorso della tifoseria ospite, per limitare ulteriormente  i “disagi” alla Frosinone non interessata dall’evento sportivo.

Al momento sono stati venduti circa 200 biglietti per il settore che ospiterà i supporters del Parma. Società Autostrade predisporrà i pannelli luminosi sulla tratta autostradale interessata per  informare i tifosi ospiti circa l’uscita consigliata (Frosinone).  Il calcio d’inizio alle ore 15.00 : la Questura invita i tifosi a recarsi con largo anticipo alla stadio.