Tag: Siena

29 ottobre 2018 0

La Virtus resta a secco, al Casaleno passa Siena

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Finisce anche la 5^ giornata del Campionato Nazionale di basket di Serie A2 Girone Ovest, e la Virtus Cassino rimane ancora a secco di vittorie.

La peggior prestazione da parte delle ‘V’ rossoblù, vista sin dall’inizio dell’anno. Una squadra molle, poco cinica, poco motivata e scollata nei suoi interpreti.

Un passo falso che fa male ai ragazzi di coach Vettese, protagonisti di una performance importante al PalaSojourner di Rieti, ma che hanno visibilmente steccato un match fondamentale per arrivare alla prima vittoria in campionato.

Una Virtus Cassino mai in partita, che non ha mai dato la sensazione di poter risalire la china e ricucire il gap scavato da Marino e compagni, e che non ha mai tentato di recuperare la partita di squadra.

Il risultato finale di gara, premia così la compagine di coach Moretti, capace dopo le due sconfitte consecutive contro Casale e Latina, di dare nuove motivazioni e nuovi strumenti di lavoro ai suoi ragazzi per portare a casa i due punti.

“La cosa che più mi ha fatto piacere è aver messo in campo grande energia dopo due settimane particolarmente difficili, un po’ perché venivamo da 14 giorni dove non avevamo raccolto punti, un po’ per aver perso un nostro giocatore fondamentale che è Marino, contro Casale” commenta il coach toscano nel post-partita.

“Dopo quella partita persa nettamente e una sfortunatamente in casa con Latina per poco, stavolta mi aspettavo una prestazione importante da parte di tutti. Non solo c’è stata, ma è stata sia fisica che mentale, ed è stata forse la prima di questo campionato dove abbiamo giocato 40 minuti intensi, concentrati, seguendo le indicazioni del piano partita, pronti a ogni tipo di contatto e fisicità che c’era bisogno di mettere in campo”.

Per la Virtus tante sono invece le cose da migliorare: le alchimie in attacco, le palle perse (ben 16 a fronte delle 8 della squadra ospite, ndc), l’apporto al match della panchina (9 punti, rispetto ai 29 di Siena, ndc), nonché la precisione ai tiri liberi (ancora poco più del 60% per le ‘V’ rossoblù, ndc).

In casa cassinate, unica attenuante, l’assenza di Castelluccia, che ha limitato, e non di poco, le rotazioni per lo staff tecnico benedettino.

Passando alla cronaca del match, Siena parte subito bene e grazie all’asse Poletti-Morais (alla lunga i migliori della compagine toscana, ndc) chiude il primo quarto sul risultato di 15-22. Nel secondo quarto i due coach mettono mano alle panchine, e grazie a Lupusor, Radonjic e alla bomba di Marino, a metà quarto, Siena va a +14. Un Simone Bagnoli ancora poco brillante, costringe agli straordinari sotto le plance Ingrosso, che è l’unico a tenere botta nel pitturato. Jackson esce dai giochi per aver commesso tre falli, e non farà ritorno nel match prima della metà della terza frazione di gioco, e quindi è il solo lungo cassinate, coadiuvato da Pepper a tenere la Virtus a galla. Sono però le triple di Sanguinetti e ancora di Lupusor, a regalare il +15 all’intervallo lungo a coach Moretti (27-42).

Cassino al rientro dagli spogliatoi, piazza il quintetto lungo con Raucci, Bagnoli ed Ingrosso, provando a ricucire il gap con la zona. La scelta di coach Vettese, sembra premiare, e con un canestro e fallo di Raucci, la Virtus arriva a -9 a tre minuti dall’inizio del terzo quarto.

Coach Moretti chiama time-out per richiamare i suoi all’attenzione, e grazie all’apporto dalla panchina sempre di Radonjic e Cepic, riesce a riallungare. Il periodo si chiude con una tripla di Ingrosso che fissa il punteggio sul 41-57.

Jackson fa il suo nuovo ingresso in campo e da il suo importante contributo offensivo alla causa rossoblù, ma la Virtus in difesa non è brillante e concede tiri di gran lunga troppo semplici ai suoi avversari.

Nell’ultimo quarto non succede nulla, Siena è in controllo totale del match e riesce a mantenere il gap scavato nei precedenti tre quarti, nonostante un Pacher limitato ottimamente dallo staff tecnico rossoblù, che terminerà la partita con 1 solo punto segnato.

Termina il match sul risultato di 59-76. Eloquente la supremazia bianco-verde in campo anche analizzando il dato statistico della ‘valutazione’ complessiva di squadra, 59-81 per la formazione ospite.

Ci sarà tanto da lavorare per coach Luca Vettese, che adesso sarà atteso da due impegnativi appuntamenti fuori casa, prima con Agrigento e poi con Trapani. L’obiettivo sarà senza dubbio sbloccare lo 0 in classifica della Virtus Cassino, che rimane la sola ed unica squadra ancora a secco in tutta la serie A2.

 

BPC Virtus Cassino – ON Sharing Mens Sana Siena 59-76 (15-22, 12-20, 14-15, 18-19)

 

BPC Virtus Cassino: Antino Jackson 17 (4/7, 2/5), Davide Raucci 12 (3/6, 1/2), Dalton Pepper 12 (4/11, 1/5), Simone Bagnoli 6 (3/7, 0/0), Tommaso Ingrosso 6 (0/1, 1/2), Francesco Paolin 3 (0/2, 1/1), Fabrizio De ninno 3 (0/1, 1/2), Dario Masciarelli 0 (0/2, 0/1), Emanuele Primerano 0 (0/0, 0/0), Filippo Rossi 0 (0/0, 0/0), Davide Bianchi 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 10 / 15 – Rimbalzi: 33 8 + 25 (Tommaso Ingrosso 9) – Assist: 10 (Dalton Pepper 3)

All. Vettese

ON Sharing Mens Sana Siena: Mitchell Poletti 16 (5/5, 2/3), Carlos Morais 13 (2/7, 3/8), Roberto Prandin 10 (4/7, 0/1), Ion Lupusor 10 (2/2, 2/3), Todor Radonjic 9 (2/3, 1/6), Tommaso Marino 7 (0/2, 2/6), Janko Cepic 6 (3/3, 0/0), Giacomo Sanguinetti 4 (0/1, 1/2), A.j. Pacher 1 (0/2, 0/2), Alex Ranuzzi 0 (0/1, 0/0), Leonardo Ceccarelli 0 (0/1, 0/0), Andrea Del debbio 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 7 / 10 – Rimbalzi: 35 10 + 25 (Carlos Morais, Todor Radonjic, A.j. Pacher 6) – Assist: 13 (Tommaso Marino 5)

All. Moretti

20 marzo 2017 0

Basket serie A2: Ferentino sbanca in volata il Pala Estra di Siena

Di redazionecassino1

Vittoria di prestigio per la FMC Ferentino che sbanca in volata il Pala Estra di Siena. Un match perennemente in equilibrio, quello fra biancoverdi e amaranto, deciso solamente nel quarto periodo: Musso, infatti, guida i gigliati con una fiammata all’inizio dell’ultima frazione, Raymond a riprende per i capelli il match nel finale, poi capitan Gigli decide l’incontro una tripla pazzesca a 14″ dalla fine. La truppa di coach Paolini conquista così il secondo successo consecutivo, lo fa portando quattro uomini in doppia cifra e tirando con il 52% da dietro l’arco. Un successo che tiene vive le speranze playoff dei gigliati che restano a -4 dalla zona post season ma si riportano a -2 dal terzetto composto proprio da Siena, Rieti e Trapani.

Avvio di gara con alte percentuali da dietro l’arco per entrambe le squadre: colpiscono Harrell e Flamini da una parte e Imbrò dall’altra. Siena trova anche un paio di penetrazioni di Saccaggi e la prima tripla della serata di Tavernari, gli amaranto rispondono con Raymond dall’arco ma quando anche il play della Mens Sana segna dalla lunga distanza i toscani salgono sul +8 (16-8). La risposta di Ferentino arriva con i suoi lunghi che vengono ben serviti e colpiscono con continuità dal post basso, dall’altra parte la difesa gigliata non concede più canestri dal campo tornando in parità a quota 18. Il primo periodo si chiude sul 21-20 con un’altra bomba di Tavernari e due liberi di Imbrò. Nel secondo periodo la FMC mette la testa avanti grazie al buon impatto di Benvenuti ma la conclusione pesante di Saccaggi riporta in vantaggio Siena. Sono le difese a farsi preferire in questa seconda frazione in cui entrambe le squadre fanno ricorso alla zona, i padroni di casa comunque piazzano un mini-break di 4-0 servendo due palloni in area a Flamini e Myers per il nuovo +4. I ciociari non si scompongono e si affidano a Radic (cinque punti in un amen), anche Harrell ne mette quattro in rapida successione ma la tripla di Musso manda tutti negli spogliatoi sul 37-37.

La terza frazione si apre con le triple di Raymond e Musso, la Mens Sana prova a tenersi a galla con i tiri liberi di Harrell ma arrivano anche il jumper di Guarino e il lay up di Radic con i quali Ferentino si porta sul +5 e spinge coach Griccioli a chiedere timeout dopo 3’. Siena si scuote con la presenza di Myers in area ma i ciociari restano avanti grazie al piazzato di Raymond, poi due triple di Tavernari e una di Musso scrivono la nuova parità a quota 52. Il match continua a correre sui binari dell’equilibrio, anche se Imbrò prova a spezzarlo con due bombe pesantissime che mandano la FMC all’ultima pausa sul +2 (58-60).  Siena prova a dare una spallata all’incontro approfittando del dubbio tecnico fischiato a Guarino e della fortunosa tripla di tabella di Saccaggi. I senesi, infatti, si portano sul +4 ma Musso risponde con una tripla, la Mens Sana va ancora a segno in contropiede ma un gioco da quattro dell’argentino tiene la contesa in perfetta parità. Poco dopo arriva un’altra bomba del n.5 gigliato che firma il suo decimo punto nel quarto, anche se i toscani mettono a segno un parzialino di 4-0 con Saccaggi e Harrell, tornando avanti (73-71) a metà periodo. Radic riporta in vantaggio la FMC con tre liberi ma un’altra bomba del solito Saccaggi e un tap-in di Vildera permettono a Siena di sorpassare ancora sul 78-75 a 3’ dalla fine. I ciociari si affidano a Raymond che mette quattro punti di fila dal post basso per il +1 esterno, Vildera risponde da sotto canestro ma è una tripla da campione di Gigli a 14” dalla fine a decidere l’incontro. Siena ci prova con il fallo sistematico ma non riesce a riaprire la gara, Ferentino vince al Pala Estra per 82-87.

TABELLINI

Risultato finale: Mens Sana Siena 82 – FMC Ferentino 87

Parziali: 21-20, 16-17, 21-23, 24-27

Siena: Tavernari 20, Harrell 18, Flamini 5, Saccaggi 20, Myers 11, Mascolo 4, Pichi, Masciarelli n.e., Neri n.e., Vildera 4. Coach: Griccioli

Ferentino: Musso 20, Raymond 20, Datuowei n.e., Gigli 5, Imbrò 13, Ianuale n.e., Radic 19, Guarino 4, Bertocchi n.e., Benvenuti 6, Carnovali. Coach: Paolini

 

5 dicembre 2016 0

Basket: Ferentino torna alla vittoria fra le mura di casa, 73-68, contro Siena

Di redazionecassino1

La FMC Ferentino torna alla vittoria al Ponte Grande con una prestazione estremamente convincente al cospetto della Mens Sana Siena. I gigliati comandano le operazioni dal primo al trentesimo minuto con una difesa di altissimo livello, capace di limitare tutte le migliori bocche da fuoco dei toscani. Gli ospiti, infatti, si rifanno sotto con un grande quarto periodo ma la FMC resiste (nonostante l’assenza di Benvenuti e l’infortuni di Gigli nel terzo periodo) cogliendo un successo che la rimette prepotentemente in corsa per la qualificazione alla Coppa Italia. Iniziano meglio gli amaranto che trovano buone soluzioni offensive grazie a una circolazione di palla molto fluida, ne approfitta soprattutto Gilbert che mette a segno 5 punti consecutivi e spinge coach Griccioli al timeout sul 9-2 dopo poco più di 2’. Al rientro in campo Harrell sblocca Siena, Ferentino sbaglia qualche conclusione dall’arco e i toscani tornano a -3 (9-6) intorno alla metà del primo quarto. La FMC però non si scompone, anzi prova ad allungare con la tripla in transizione di Imbrò e il canestro dal post di Gigli per il 15-6, Siena però mette a referto un altro parzialino di 0-5 e torna sul -4 a 2’ dal primo riposo. Nel finale della frazione si mette in partita anche Raymond che insacca pure la tripla che fissa il 24-16 alla prima sirena.

Si segna poco in avvio di secondo periodo, i gigliati comunque trovano il primo vantaggio in doppia cifra a 7’ dall’intervallo. Flamini e Musso si scambiano conclusioni pesanti ma i ciociari rimangono in controllo grazie a una difesa estremamente competente e organizzata. Sia Gigli che Myers, dopo essersi visti fischiare un doppio tecnico, arrivano a quota 3 falli personali: Ansaloni richiama in panchina il capitano mentre Griccioli rischia Myers che riporta i suoi a -6. Bertocchi si “arrangia” scommettendo sulle basse percentuali dell’americano in lunetta, dall’altra parte arriva un break di 8-0 lanciato dalle bombe di Gilbert e Musso. I padroni di casa toccano così il +14 e continuano ad essere eccezionali nella loro metà campo nonostante l’invenzione di Masciarelli che chiude la prima metà di gara sul 45-32.

Pronti, via e Gilbert riprende da dove aveva lasciato: prima una tripla e poi una penetrazione spingono la FMC al massimo vantaggio (+18), Griccioli deve chiedere sospensione ma anche sostituire Myers, autore del quarto fallo. Il timeout mette qualche sassolino negli ingranaggi amaranto e Siena ne approfitta per piazzare un mini-break di 0-7 in seguito al quale Ansaloni, vedendo i toscani tornare sul -9, decide di fermare la partita. Segue una fase con tanti errori ma la coppia Imbrò-Gilbert inventa un break di 5-0, utile ad allargare nuovamente la forbice fra le due formazioni che diventa nuovamente di 14 lunghezze. Nel finale un jumper di Tavernari fissa il punteggio sul 59-47.

Nell’ultima frazione si accende Harrell che mette due bombe consecutive ma arrivano le risposte di Gilbert (long two) e Imbrò (tripla) che tengono i ciociari oltre la doppia cifra di distacco a 8’ dalla fine. Dopo un paio di minuti senza realizzazione, Ferentino prova a dare la spallata decisiva alla partita con un altro parzialino di 5-0 con Raymond dall’arco e Musso in contropiede per il 69-53 a poco più di 5’ dalla fine. Harrell però non vuole saperne di mollare e mette altre due triple in un amen per riportare Siena a -10, poco dopo Myers sfrutta il perno e segna il 69-61 a 4’ dal termine. Carnovali segna il 72-62 dall’arco ma Tavernari risponde con la stessa moneta, la FMC è stanchissima e vede Siena risalire fino al -4 con meno di 2’ da giocare. Nel finale però i ciociari resistono con le unghie e con i denti, facendosi trovare freddi in lunetta per portare a casa una vittoria preziosissima.

TABELLINI

Risultato finale: FMC Ferentino 73 – Mens Sana Siena 68

Ferentino: Capuani n.e., Musso 9, Carnovali 5, Raymond 18, Bertocchi, Sabbatino 2, Datuowei, Imbrò 12, Aatata n.e., Gigli 8, Gilbert 19. Coach: Ansaloni Siena: Myers 12, Vildera 6, Campori, Pichi, Ceccarelli, Harrell 20, Flamini 10, Bucarelli n.e., Masciarelli 2, Tavernari 12, Saccaggi 6. Coach: Griccioli Parziali: 24-16, 21-16, 14-15, 14-21

11 settembre 2014 0

Torneo di basket per gli Under 13 di Cassino

Di redazionecassino4

Torneo di basket riservato agli under 13 nel prossimo fine settimana a Cassino. L’AD Pallacanestro, la storica società sportiva guidata da Pagano e Longo, ha organizzato infatti un torneo con quattro squadre. Insieme ai ragazzi nati nel 2002 della città di Cassino, ci saranno i coetanei provenienti da Siena, Civitanova Marche e Ostia Lido. Sabato si svolgeranno le semifinali e domenica si disputeranno le due finali che serviranno a delineare la graduatoria: si affronteranno quindi le due perdenti, per scegliere terzo e quarto posto, e le due vincenti che si contenderanno il podio di primo e secondo posto. “E’ la prima esperienza di torneo per i nostri under 13 – precisa Dino Pagano – e sarà un’occasione per misurarsi con altri ragazzi della stessa età in un torneo amichevole. Sarà anche l’occasione per ospitare a Cassino una quarantina di famiglie che seguiranno i ragazzi delle tre squadre, insieme ai dirigenti e lo staff tecnico dei tre sodalizi ospiti. Per domenica mattina abbiamo, infatti, organizzato una visita a Montecassino tutti insieme. Lo sport può, quindi, anche essere un importante veicolo per il turismo cassinate e queste sono occasioni importanti e piacevoli per la città”. Ma quello di sabato e domenica non è l’unico torneo in programma per l’AD Pallacanestro. Si sta lavorando, infatti, per un torneo della solidarietà che si terrà il 4 ottobre. La mattina ci sarà la presentazione in Comune della squadra di serie D ed il pomeriggio una partita dedicata alla solidarietà.