Tag: sorveglianza

26 marzo 2018 0

La Questura chiede la “Sorveglianza speciale” per un 28enne del Capoluogo

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

FROSINONE – Il Tribunale Civile e Penale di Roma ha accolto la proposta della Divisione Anticrimine della Questura per l’ applicazione della Sorveglianza  Speciale nei confronti  di un 28enne frusinate.

L’emissione della misura di prevenzione si inserisce in un progetto fortemente voluto dal Questore dr.ssa Rosaria Amato per implementare l’attività di contrasto alle personalità criminali che incidono negativamente sulla sicurezza pubblica dei cittadini.

A riguardo l’uomo, che non ha mai svolto alcuna attività lavorativa lecita, preferendo vivere di proventi di attività criminose, ha altresì mostrato in più occasioni un carattere violento, anche nei confronti dei familiari.

Nonostante fosse stato già sottoposto alla misura dell’avviso orale, ha continuato ad evidenziare un  atteggiamento palesemente antigiuridico.

Il suo profilo criminale è stato ulteriormente delineato dalla frequentazione di noti pregiudicati.

 

2 gennaio 2018 0

Va a festeggiare il Capodanno a Frosinone nonostante la Sorveglianza Speciale, denunciato 43enne

Di admin

FROSINONE – Esce di casa per festeggiare il Capodanno e rimedia una denuncia. Il 45enne di Frosinone aveva evidentemente dimenticato che era in stato di Sorveglianza Speciale con permanenza presso il domicilio dalle 19 alle 7.

La Squadra Volante del capoluogo ha mantenuto alta la guardia anche in occasione del Capodanno, intensificando i controlli presso le abitazioni di soggetti in regime di arresti domiciliari o sottoposti alla Sorveglianza Speciale.

Proprio nel corso di un controllo, nella zona bassa del capoluogo, il 45enne non è stato trovato in casa, inottemperante all’obbligo di permanenza e, per questo è scattata la denuncia.

4 dicembre 2017 0

La Polizia denuncia un 44enne inottemperante alla Sorveglianza Speciale

Di redazionecassino1

Frosinone – Nel corso dei controlli, ulteriormente incrementati nel fine settimana, la Squadra Volante della Questura denuncia un 44enne inottemperante alla Sorveglianza Speciale. La Squadra Volante della Questura, nel fine settimana, ha ulteriormente incrementato i controlli presso le abitazioni dei soggetti sottoposti agli arresti domiciliari – controllate 28 persone – ed alla Sorveglianza Speciale, con un denunciato. L’uomo, un 44enne del capoluogo, è risultato inottemperante al provvedimento di non allontanarsi dall’ abitazione nella fascia oraria 19.00 – 7.00. Scatta la denuncia.

 

 

 

10 agosto 2017 0

Paliano: “Violazione delle prescrizioni della sorveglianza speciale con il divieto di soggiorno”. Arrestato un 41enne polacco

Di redazione

Nella serata di ieri, in Paliano, i Carabinieri della locale Stazione, nel corso di un servizio di controllo del territorio, traevano in arresto in flagranza di reato per “violazione delle prescrizioni della sorveglianza speciale con il divieto di soggiorno”, un 41enne polacco, già censito per lo stesso reato, per reati contro il patrimonio e contro la persona.

L’uomo, violando le prescrizioni che gli imponevano di non dimorare nel comune di Paliano, veniva sorpreso dai militari operanti in quel centro nei pressi dell’abitazione dell’ex convivente. L’arrestato, al termine delle formalità di rito, veniva trattenuto in camera di sicurezza in attesa del rito direttissimo. Foto d’archivio

26 gennaio 2017 0

Frosinone-Presentato il progetto “Città in video”. Più di 300 telecamere installate

Di redazione

Questa mattina, presso la Prefettura di Frosinone, insieme alla dottoressa Emilia Zarrilli, al questore dott. Filippo Santarelli e ai rappresentanti delle Forze dell’ordine, il sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani, ha illustrato il progetto “Città in video”, grazie al quale il capoluogo risulta essere primo in Italia per il rapporto tra il numero di telecamere installate dal comune, ad oggi superiore a 300, e la popolazione residente. Infatti, è stato possibile raggiungere il risultato di una telecamera ad alta definizione ogni 150 abitanti, all’interno di un progetto che sarà ultimato nelle prossime settimane e che toccherà la punta finale di circa 350 apparecchiature. I dati saranno messi a disposizione, in tempo reale, di tutte le forze di Polizia e di controllo del territorio, come confermato dalla presenza all’evento anche del colonnello Giuseppe Tuccio, comandante provinciale dei Carabinieri di Frosinone, del colonnello Luigi Carbone, a capo del comando provinciale della Guardia di Finanza, del dott. Massimo Belli, comandante della polizia provinciale, del dott. Donato Mauro, comandante della Polizia locale di Frosinone, e del responsabile del Ced comunale ing. Sandro Ricci. “Chi entra in città – ha dichiarato il sindaco Nicola Ottaviani – deve sapere che è bene accetto se viene per lavorare, per studiare, per divertirsi o semplicemente per socializzare. È giusto però che sia avvertito della circostanza che, per la sicurezza collettiva, i comportamenti che dovessero risultare in contrasto con il rispetto delle leggi saranno sicuramente osservati e, se necessario, sanzionati dalle Forze dell’Ordine e dall’Autorità giudiziaria. La videosorveglianza che stiamo introducendo nel capoluogo sarà, sicuramente, un elemento utile nel quadro della maggiore sicurezza urbana”. L’amministrazione Ottaviani, come previsto, sta dando attuazione al programma di controllo delle strade urbane e periferiche, oltre che delle piazze e degli obiettivi particolarmente sensibili, allo scopo di contrastare azioni vandaliche e delinquenziali, a salvaguardia della sicurezza dei cittadini. Il servizio, coordinato dall’ing. Sandro Ricci dell’ufficio Ced comunale, vista la complessità delle installazioni e, soprattutto, della necessaria infrastruttura di connessione dati, ha fornito già utili strumenti di indagine alle Forze dell’Ordine che, regolarmente, procedono all’acquisizione dei filmati e delle videoregistrazioni per prevenire la commissione di reati o, come spesso accaduto ultimamente, per fornire validi strumenti probatori all’Autorità giudiziaria, in occasione dell’emissione di provvedimenti nei confronti degli autori di reati predatori o anche di atti vandalici.

20 ottobre 2016 0

Truffe sui rifiuti, sorveglianza speciale per l’imprenditore di Cassino

Di admin

Cassino – Sorveglianza Speciale per l’imprenditore di Cassino molto noto nel settore della raccolta e smaltimento dei rifiuti indagato per fatture gonfiate e per servizi pagati dal comune di Minturno e mai erogati. Ma sono diverse le indagini in cui l’uomo è coinvolto sempre nel suo settore.

Lo ha deciso la questura di Frosinone che, in un comunicato stampa, definisce il provvedimento, una stretta sull’applicazione delle misure di prevenzione.

La Sorveglianza Speciale si applica su proposta della questura e l’approvazione del giudice del tribunale di sorveglianza di Frosinone a soggetti considerati socialmente pericolosi. Una sorta di cartellino giallo del questore Filippo Santarelli su personaggi che destano particolare preoccupazione. All’imprenditore Cassinate, il personale del Commissariato di Cassino diretto dal vice questore Alessandro Tocco ha notificato l’obbligo di soggiorno nel comune di Cassino, quello di non allontanarsi dalla dimora senza preventivo avviso al Commissariato di polizia e di non accompagnarsi a persone che abbiano subito condanne penali o siano sottoposte a misure di prevenzione o sicurezza.

E’ un provvedimento preso alla luce, così come riportato in una nota della questura, per i numerosi precedenti di polizia, già sottoposto inoltre ad indagini di natura amministrativa e fiscale, nel gennaio scorso era stato, tra l’altro, arrestato nell’ambito di una vasta operazione a livello nazionale per associazione a delinquere finalizzata alla corruzione ed alla turbata libertà degli incanti nel settore dei rifiuti.

Ermanno Amedei