Tag: sovraindebitamento

2 luglio 2010 0

Sovraindebitamento, usura e ipotesi chiusura pronto soccorso, Codici scende in campo

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

CODICI Ceprano scenderà domani in piazza contro il sovra indebitamento e l’usura. L’associazione sarà, infatti, dalle ore 9.00 alle ore 13.00 in Piazza Martiri di Via Fani. “L’iniziativa, che ha un’importante valenza sociale, è stata organizzata con lo scopo di informare i cittadini di Ceprano e zone limitrofe sul buon uso del denaro e sui comportamenti corretti che possono prevenire l’ingresso nel vortice dell’usura. Contestualmente sarà diffuso materiale informativo sulla prevenzione al fenomeno – commenta Enrico Di Battista, Segretario della delegazione di CODICI Ceprano – La provincia di Frosinone è un contesto particolare, criminalità, usura, sovraindebitamento, mafie si intrecciano creando un habitat non certo facile per chi lo vive”. Secondo recenti dati elaborati dalla Regione Lazio e Anci, l’indebitamento medio delle famiglie di Frosinone è pari a 9.179,23 euro. Questa particolare condizione sembra essere correlata all’ampia e capillare diffusione del credito al consumo, da cui derivano, appunto, la maggior parte delle situazioni debitorie delle famiglie. I cittadini dovrebbero, inoltre, prestare grande attenzione all’utilizzo incondizionato e poco avveduto delle carte revolving; carte che offrono la possibilità di spendere denaro indipendentemente dai fondi disponibili sul conto corrente e di ripagare ratealmente il proprio debito. Queste carte danno, quindi, l’illusione di avere a disposizione risorse economiche da spendere, invogliano subdolamente ad indebitarsi, ma le rate e gli interessi che ne derivano possono superare il 20 per cento. A Ceprano è inoltre attivo uno sportello Antiusura gestito dal CODICI in collaborazione con il Comune. Quello che si nota è che, nonostante l’anonimato con cui vengono trattati i singoli casi, l’attenzione e la sensibilità dei nostri operatori, i cittadini nutrono una certa diffidenza e riserve a rivolgersi allo sportello. La drammaticità risiede nel fatto che ancora molte vittime decidono di tacere per vergogna, paura e terrore che, dopo la denuncia, possano verificarsi ripercussioni di varia natura, da parte dell’usuraio criminale, ai danni della famiglia, ad esempio. “Occorre uscire allo scoperto per interrompere la spirale in cui il cittadino, più o meno inconsapevolmente, si è incastrato. L’amministrazione comunale di Ceprano ha messo quindi a disposizione l’importante strumento dello Sportello Antiusura, sta ai cittadini usufruirne nei migliori dei modi affinché questo strumento diventi un’opportunità “di vita” e di riscatto – conclude Di Battista. Lo “Sportello Antiusura” di Ceprano è aperto il lunedì dalle ore 9.00 alle ore 13.00, il martedì dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e dalle 15.00 alle 19.00, il mercoledì dalle ore 9.00 alle ore 13.00, il giovedì, venerdì e sabato dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e dalle 15.00 alle 19.00. Gli uffici sono in Via Bixio n^ 6 a Ceprano. I cittadini possono inviare segnalazioni, richieste d’aiuto e di consulenza legale all’indirizzo e-mail codici.ceprano@codici.org. Insieme al CODICI, sarà presente in Piazza anche l’Assessore Marco Colucci in un’iniziativa atta a raccogliere adesioni contro la proposta di chiusura del Pronto Soccorso di Ceprano. La delegazione territoriale appoggia la protesta dell’Assessore mettendo a disposizione i propri operatori e volontari.