Tag: spaccio

7 agosto 2018 0

Spaccio di droga a Cassino, denunciato 30enne di Sant’Elia

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

CASSINO – I Carabinieri del NORM della Compagnia di Cassino hanno denunciato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, un 30enne di Sant’Elia Fiumerapido già noto alle forze dell’ordine per fatti simili.

In particolare, i militari comandati dal capitano Ivan Mastromanno hanno proceduto al controllo dell’uomo, notato aggirarsi con fare sospetto alla guida della propria autovettura per le strade del centro abitato della città Martire.

Alla vista della pattuglia il 30enne ha cercato di dileguarsi e sottrarsi al controllo, disfacendosi, prima di essere bloccato dagli operanti, di un involucro di cellophane. La conseguente perquisizione personale e veicolare ha dato esito negativo, mentre si accertava che l’involucro di cui si era disfatto, raccolto immediatamente dai Carabinieri, conteneva 11,331 grammi di sostanza stupefacente del tipo hashish suddivisa in quattro pezzetti, che veniva sottoposta a sequestro.

Ritenendo che la droga fosse destinata allo smercio tra i giovani di Cassino, il 30enne è stato pertanto deferito alla locale Procura della Repubblica.

11 luglio 2018 0

Cocaina e casa super protetta, arrestato per spaccio 53enne di Frosinone

Di admin

FROSINONE – I carabinieri di Frosinone hanno arrestato un 53enne del posto per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

L’uomo, mentre percorreva a piedi Viale Mazzini, alla vista dell’auto di servizio si è disfatto di un involucro dandosi alla fuga nella zona dell’ex stadio “Matusa” e dopo un breve inseguimento è stato raggiunto dagli uomini del colonnello Fabio Cagnazzo che lo hanno sottoposto a controllo. L’involucro recuperato conteneva 14 grammi di cocaina. L’immediata perquisizione personale, e quella domiciliare poi, svolte a carico dell’uomo, ha permesso di rinvenire presso l’abitazione, protetta da grate metalliche perfino internamente tra le varie stanze, la somma contante di oltre 1.400 euro (di cui una banconota falsa da 20 euro) quale provento dell’illecita attività. Il denaro e lo stupefacente è stato sequestrato.

Al termine delle formalità di rito, lo stesso è stato arrestato e trattenuto presso le camere di sicurezza della Stazione Carabinieri di Frosinone in attesa del rito direttissimo.

31 maggio 2018 0

La polizia cerca e trova nuove piazze dello spaccio a Frosinone, due arresti

Di admin

FROSINONE – La polizia di Frosinone cerca e trova nuove piazze dello spaccio. Gli uomini di Flavio Genovesi, dirigente dell’ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico con l’ausilio delle unità cinofile della Polizia di Stato, ha effettuato diversi blitz in appartamenti anche residenziali della zona bassa della città.

L’operazione antidroga è andata oltre le normali zone già conosciute in cui operano i pusher.

L’occhio attento e la caparbietà dei “volantini”, impegnati costantemente in un sempre più pressante controllo del territorio, hanno portato ad accertare strani movimenti in zone insospettabili e pertanto erano stati intensificati i servizi di osservazione, che hanno permesso di agire a colpo sicuro.

Un’azione lampo e sincronizzata ha interessato contemporaneamente due appartamenti. In manette è finito prima un 30enne del capoluogo trovato in possesso di ben 76 dosi di cocaina già confezionate e pronte per il mercato dello spaccio, oltre a 900 euro, poi un 34enne di Supino ma domiciliato a Frosinone in possesso di 300 grammi di hashish con annesso bilancino di precisione.

Un altro colpo inferto dal Reparto Volanti alla preoccupante e pericolosa “piaga” della crescente diffusione, in città, di sostanze stupefacenti, contrastando domanda ed offerta.

17 maggio 2018 0

VIDEO – Frosinone, centro di spaccio a due passi dalla scuola: due arresti e una denuncia

Di admin

FROSINONE – Erano le 16,30 di ieri pomeriggio quando il reparto volanti della Questura di Frosinone effettuava un blitz nella zona bassa della città dove ormai da diverso tempo era stata segnalata un’intensa attività di spaccio di sostanze stupefacenti nelle immediate vicinanze di una scuola.

Gli uomini della squadra volanti da giorni attenzionavano la zona con passaggi frequenti e attività di osservazione verificando l’effettiva attività illecita che si concentrava soprattutto durante gli orari di uscita dei bambini. Invero era proprio in quegli orari specifici che approfittando del continuo flusso di genitori e parenti che si apprestavano a prendere i propri figli che i tre individui intensificavano lo “smercio” con l’intenzione di passare in questo modo inosservati.

Tuttavia gli “uomini” delle Volanti circondavano tutta la zona e decidevano di interrompere il traffico illecito proprio alle ore 16,30 durante l’uscita dei bambini, penetrando all’interno del plesso in questione e bloccando i malviventi.

Si tratta di un 27enne originario di un paese limitrofo, di un 20 enne egiziano residente nel capoluogo e di un 22 enne marocchino cittadino comunque italiano.

I primi due venivano tratti in arresto in quanto nel raid venivano rinvenuti con l’ausilio delle unità cinofile diverse dosi di cocaina e di hashish già confezionate e pronte alla vendita mentre il terzo veniva denunciato in stato di libertà.

Durante l’operazione nell’immediatezza del blitz venivano fermati due acquirenti, un 25 enne e un 20 enne che avevano appena acquistato. I Due pertanto venivano segnalati al Prefetto.

L’attenzione del reparto volanti della Questura di Frosinone è sempre costante nella lotta allo spaccio di stupefacenti cercando con un’azione pregnante ed incisiva di contrastare la domanda e l’offerta monitorando in modo stringente ogni angolo della città, salvaguardando le fasce più deboli.

 

20 aprile 2018 0

Sorpresa con le dosi pronte per lo spaccio, arrestata giovane sorana

Di admin

SORA – Nel corso di un servizio congiunto tra agenti del Commissariato di P.S., della Squadra Mobile della Questura e della Guardia di Finanza di Frosinone, realizzato oggi pomeriggio a Sora, supportati da una unità cinofile della Polaria di Fiumicino, è stata arrestata una giovane sorana.

La donna, a seguito di una perquisizione domiciliare è stata trovata in possesso di poco più di 20 grammi di droga suddivisi in 117 dosi pronte per essere immesse sul mercato,

Fondamentale è stato, come spesso accade, il fiuto del cane antidroga che ha immediatamente scovato lo stupefacente che era ben occultato.

La giovane, appartenente alla locale comunità rom, è stata, su disposizione del P.M. di turno, posta agli arresti domiciliari.

 

16 aprile 2018 0

Spaccio di droga a Valmontone, arrestato 38enne

Di admin

VALMONTONE – Nel corso dei quotidiani servizi di controllo del territorio da parte dei Carabinieri della Compagnia di Colleferro, finalizzati alla prevenzione e, laddove necessario, alla repressione dei reati, è stato arrestato un 38enne del posto, incensurato, con l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

A scoprirlo sono stati i Carabinieri della Stazione di Labico: l’uomo era stato fermato da una pattuglia di militari mentre si trovava a bordo della propria autovettura e, fin da subito, ha palesato segni di eccessivo nervosismo.

La situazione ha spinto i militari ad approfondire le verifiche sul suo conto, durante le quali il 38enne ha tentato di allontanarsi arbitrariamente.

Una volta raggiunto, i Carabinieri hanno fatto scattare una perquisizione nel suo appartamento di Valmontone.

Nella casa, i militari hanno rinvenuto numerose dosi di cocaina e hashish, pronte per essere vendute, circa 30 grammi di marijuana, un bilancino di precisione, circa 1000 euro in contanti, vari manoscritti e appunti contabili riconducibili alla sua florida attività di pusher.

Il 38enne è stato posto agli arresti domiciliari e, all’esito del giudizio, il Tribunale di Velletri, dopo averne convalidato l’arresto, ha disposto nei suoi confronti, nell’attesa del giudizio definitivo, l’obbligo di firma in caserma.

8 aprile 2018 0

Appartamento dello spaccio a Cori, sgominata banda di pusher che rifornivano Velletri e Cisterna

Di admin

CORI – Un appartamento della frazione Giulianello di Cori (Lt) usato come centrale di spaccio: arrestati dalla Polizia di Stato 3 pusher albanesi.

Sono stati gli investigatori dei commissariati di Velletri e Cisterna di Latina ad arrestare 2 uomini, N.A., 41enne e D.A., 19enne ed una donna, M.A., di 37 anni, tutti di origini albanese che, dal loro appartamento in località Giulianello, rifornivano i giovani tossicodipendenti non solo della cittadina laziale ma anche dei paesi vicini.

I poliziotti, dopo alcuni giorni di appostamenti, hanno perquisito l’abitazione dove, abilmente occultati, sono stati trovati circa 50 grammi di cocaina -già divisa in singole dosi-, materiale per il confezionamento, sostanza cosiddetta “da taglio”, bilance elettroniche di precisione, cellulari dedicati allo spaccio e 350 euro in contanti .

I 3 albanesi, dopo agli atti di rito, sono stati condotti presso le strutture carcerarie di Roma e Latina, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

29 marzo 2018 0

Sora, arrestato un uomo per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti

Di redazionecassino1

Sora –  Ancora un arresto nell’ambito  della lotta al fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti.

Nel pomeriggio odierno, il personale del Commissariato di P.S. di Sora ha trovato un uomo del posto in possesso di una importante quantità di sostanza stupefacente.

L’attività, svolta dal personale della Squadra Volante unitamente agli operatori della Squadra Anticrimine, ha comportato l’esecuzione di una perquisizione domiciliare che ha consentito di rinvenire quasi 50 grammi di derivati dell’oppio e delle anfetamine ed una minima parte di cocaina, il tutto suddiviso in 58 dosi pronte per lo smercio.

L’uomo, su disposizione del P.M. di turno della Procura di Cassino è stato posto agli arresti domiciliari.

Foto repertorio

24 marzo 2018 0

Azienda (dello spaccio) di famiglia a Cassino, scoperta coppia di pusher e loro aiutanti. Caccia ai clienti

Di admin

CASSINO – Ancora arresti per droga a Cassino. A finire in manette su ordine di custodia cautelare in carcere sono stati M.A., 24 enne di Cassino, mentre ad essere sottoposta al regime degli arresti domiciliari è la moglie D.R.A., di anni 22. La coppia, nonostante di giovanissimi, già vantano vari pregiudizi penali per analoghi reati.

Nel corso dei vari servizi effettuati i Carabinieri hanno proceduto al controllo di numerosissimi giovani, ed a volte anche persone mature, che si recavano all’interno dell’abitazione degli arrestati per l’acquisto dello stupefacente. Le persone intercettate dai Carabinieri venivano sottoposte a perquisizioni personali con cui si rinvenivano piccole dosi di droga che servivano per i il loro fabbisogno personale. Nel corso delle indagini sono state segnalate alla Prefettura di Frosinone, ai sensi dell’art. 75 del DPR 309/1990, sei tossicodipendenti e sottoposto a sequestro di due grammi di eroina e grammi di 0,355 di cocaina.

Nella tarda mattinata di ieri i Carabinieri di Cassino comandati dal maggiore Ivan Mastromanno sono arrivati presso l’abitazione dei due giovani per eseguire la misura cautelare nonché effettuare una perquisizione domiciliare al fine di rinvenire ulteriori elementi probatori delle attività illecite poste in essere dai due.

L’atto di polizia giudiziaria ha consentito di rinvenire, all’interno di un borsellino da donna, la somma contante di 1.445 euro in banconote di piccolo taglio, ritenuta provento delle attività illecite per cui provvedevano a sottoporla sequestro.

Mentre i Carabinieri stavano ultimando le operazioni di perquisizione presso l’abitazione dei suddetti coniugi, hanno individuato anche altri due spacciatori di droga ovvero tale  L.M. 42enne di San Giorgio a Liri, già censito, che è stato arrestato in flagranza di reato mentre R.L., 36enne da Sant’Ambrogio sul Garigliano, celibe, già censito, è stato deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Cassino.

I due, ignari di quanto stava accadendo, sono giunti a bordo di un’autovettura sotto il palazzo di residenza dei due spacciatori proprio quando i Carabinieri scandagliavano i locali alla ricerca di droga. Il loro fare sospetto, subito ha attirato l’attenzione degli inquirenti i quali, appena uno di loro ha lasciato l’auto per salire proprio nell’appartamento in questione, è stato fermato, identificato e sottoposto a perquisizione al termine della quale i militari operanti hanno rinvenuto vari ovuli per un totale di 13,234 grammi di sostanza stupefacente del tipo eroina, nonché la somma contante di 285 euro ritenuta provento dello spaccio. Nel frangente, anche R.L., autista dell’autovettura, è stato fermato, perquisito e quale correo, è stato denunciato.

L.M. e D.R.A., al termine dell’operazione di polizia, sono stati tradotti presso le rispettive abitazioni di Cassino e San Giorgio a Liri, in regime di arresti domiciliari mentre il M.A. è stato associato presso la Casa Circondariale di Cassino, così come disposto dall’Autorità Giudiziaria.

8 marzo 2018 0

Due cuori e una capanna dello spaccio a Piedimonte, arrestato lui e denunciata lei

Di admin

PIEDIMONTE SAN GERMANO – Questa mattina i carabinieri di Piedimonte San Germano comandati dal maresciallo Santino Messore e i colleghi del NORM della Compagnia di cassino, comandati dal capitano Ivan Masatromanno, in esecuzione dell’ordinanza di applicazione della misura cautelare in carcere, emessa dal G.I.P. del Tribunale di Cassino hanno arrestato un 42enne del luogo, già censito per estorsione, truffa, furto, usura e stupefacenti, per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio.  Per gli stessi reati veniva deferita in stato di libertà anche la moglie dell’arrestato, 38enne, già censita per stupefacenti, furto, e ricettazione.

L’indagine trae origine da un’attività info-investigativa che permetteva di individuare, in maniera sempre più consistente, un movimento di persone attorno alla casa della coppia

I militari, quindi hanno cominciato a controllare il via vai di persone constatando che si trattava in larga parte di consumatori di droga della zona e, nel corso delle indagini, è stato verificato anche la cessione di dosi di eroina e cocaina. Nella circostanza, sono stati segnalati, alla competente Prefettura, altri 4 soggetti quali assuntori di sostanze stupefacenti. L’uomo è stato associato alla Casa Circondariale di Cassino.