Tag: spaziani

28 maggio 2018 0

Primo intervento di craniotomia nell’ospedale Spaziani di Frosinone

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

FROSINONE – “Senza l’impegno della Regione Lazio e della ASL di Frosinone il paziente di 69 anni operato sabato scorso all’Ospedale “Fabrizio Spaziani” di Frosinone sarebbe stato costretto, così come i propri familiari, a recarsi in una struttura sanitaria fuori provincia dotata di un Reparto di Neurochirurgia”.

Lo si legge in una nota della Asl di Frosinone.

“Invece questo non è stato necessario ed il cittadino è stato operato all’Ospedale di Frosinone, nel nuovo reparto di Neurochirurgia, dal Dott. Giancarlo D’Andrea, coadiuvato dalla Dott.ssa Biagia La Pira.

Nella storia della Asl, è questo il primo intervento in assoluto che si effettua con la procedura chirurgica di “Craniotomia”, che consente l’accesso all’interno del cranio, per poter curare le malattie di interesse neurochirurgico.

L’intervento è stato eseguito in anestesia generale e,  ha visto l’asportazione di una neoformazione e non vi è stata alcuna complicazione.

Il primo decorso post operatorio è avvenuto nella Unità di Terapia Neurovascolare (UTN)  diretta dal Dott. Maurizio Plocco mentre la degenza post operatoria, prevista in una settimana  si svolgerà,  sempre allo  “Spaziani”, sotto l’osservazione dell’Area Testa Collo del Dipartimento Ospedaliero.

A breve, con l’arrivo di altre risorse ed attrezzature di ultima generazione, si potrà dare risposte ancor più adeguate alle numerose richieste del territorio, evitando così ai tanti che ne avranno bisogno, ulteriori disagi per curarsi fuori provincia”.

6 aprile 2018 0

Primo intervento di neurochirurgia nell’ospedale Spaziani di Frosinone

Di admin

FROSINONE – Primo intervento di neurochirurgia nell’ospedale Fabrizio Spaziano di Frosinone. “Per la prima volta in questa Provincia abbiamo – si legge in una nota della Asl di Frosinone – presso l’Ospedale Fabrizio Spaziani, Direttore di ruolo il Dott. Giancarlo D’Andrea – un Reparto di Neurochirurgia (UOC Neurochirurgia) con 8 posti letto. Oggi proprio il Dott. D’Andrea, già Dirigente Medico con una consolidata esperienza professionale alle spalle presso l’Azienda Ospedaliera Sant’Andrea di Roma, ha effettuato il primo intervento su un paziente di una settantina di anni. L’uomo, a causa di una caduta accidentale in casa, ha subito la rottura di vertebra e disco intervertebrale con conseguente impossibilità a camminare per intervenuta stenosi dei recessi foraminali ed effetto ghigliottina sugli arti inferiori. L’intervento è riuscito e il paziente, una volta dimesso, dovrà effettuare un periodo di riabilitazione”. “Rispetto all’attesa del territorio per un DEA di 2° livello – spiega nella nota il Commissario Straordinario Luigi Macchitella – più volte ho avuto modo di esprimere che l’elevazione del livello delle nostre prestazioni non dipendeva tanto da una indicazione nominalistica, ma da una serie di Reparti che potevano condurre a realizzarne il percorso. Oggi la ASL di Frosinone – prosegue Macchitella – con Emodinamica, Unità di Trattamento Neurovascolare (UTN), l’istituzione della Radiologia Interventistica e la Neurochirurgia, di fatto offre già prestazioni di DEA di 2° livello. La mia soddisfazione, anche grazie al nuovo Reparto di Neurochirurgia, è soprattutto per le centinaia di persone che non saranno più costrette a ricorrere fuori Provincia. Il mio benvenuto va al Dott. D’Andrea, che ha scelto questa ASL per prestare la sua opera professionale e un grazie alla Regione Lazio che ci sostiene in questo percorso”.

24 novembre 2017 0

Controlli del NAS dei Carabinieri all’ospedale “F. Spaziani” del Capoluogo

Di redazionecassino1

Frosinone – Nella mattinata di ieri, personale di questo Comando Provinciale, congiuntamente a quello del N.A.S. Carabinieri di Latina, ha effettuato un’attività di controllo e verifica presso il pronto soccorso dell’Ospedale “SPAZIANI” di Frosinone il cui legale rappresentante e Direttore Generale si identifica nel Dott. MACHITELLA Luigi, rilevando al termine dei controlli delle criticità relative a:

– non conformità relative a deficienze organiche del personale medico ed infermieristico in relazione al numero di accessi;

– presenza di nr.20 pazienti con  destinazione ricovero, stazionanti da giorni nei locali del pronto soccorso;

– nr.3 accessi di pronto soccorso non conformi alle procedure gestionali e documentali sui quali saranno svolti ulteriori approfondimenti.

Il tutto, in violazione dell’art.12, Legge Regionale 4/2003 sarà oggetto di segnalazione alla competente Autorità.

 

15 settembre 2017 0

Ospedale “F. Spaziani”: L’UCO di Oncologia sarà dotata di nuova struttura di rete tecnico-informatica

Di redazionecassino1

Frosinone – La UOC di Oncologia, diretta dalla Dott.ssa Teresa Gamucci, da lunedì prossimo sarà dotata di un apparato tecnico-informatico in più che potenzierà le attività funzionali, a vantaggio di quelle terapeutiche, di tutta la struttura di oncologia aziendale che, come è noto, è di dimensione provinciale.

Grazie alla donazione della Banca Popolare del Frusinate vengono installate 5 postazioni di Personal Computer complete, di fascia elevata, per uso professionale adatto alle esigenze di una struttura sanitaria che eroga prestazioni così particolari.

La donazione fa parte e segue altre liberalità che il dinamico Istituto di Credito, anche per impulso del suo Presidente Dott. Domenico Polselli – da sempre sensibile e disponibile a collaborare per venire incontro alle esigenze della collettività sanitaria del territorio – seguendo una consuetudine consolidata.

La nuova rete faciliterà molto la presa in carico globale del paziente, permetterà anche comunicazioni via Skype, garantirà il collegamento diretto in tutti i Presidi della ASL che si occupano di Oncologia, implementerà la immediatezza e la tempestività del percorso unitario cui viene sottoposto il paziente innalzando il livello delle prestazioni e, soprattutto, consentirà “per ogni singolo utente” di prendere visione in tempo reale di cosa ha fatto, cosa sta facendo e cosa eventualmente andrà a fare.

Il tutto potrà facilitare l’attività della nuova “Breast Unit”, struttura multidisciplinare da poco istituita nella ASL, coordinata dalla Dott.ssa Gamucci e di cui fanno parte chirurghi, oncologi, radiologi, radioterapisti, anatomo-patologi, medici nucleari, infermieri (case-manager).

Struttura questa la cui parte chirurgica si svolge a Sora, diretta dal Dott. Gianni Iafrate, e della quale ci occuperemo con un approfondimento ed un nuovo incontro a breve.

Della rete e della più ampia attività della UOC di Oncologia se ne parlerà lunedì prossimo, in un incontro con la stampa locale, alle ore 12.00, 5° Piano Ospedale “Fabrizio Spaziani” di Frosinone presso il Day Hospital di Oncologia.

Interverranno il Commissario Straordinario della ASL di Frosinone Luigi Macchitella, il Presidente della Banca Popolare del Frusinate Domenico Polselli, la Dott.ssa Teresa Gamucci Direttore della UOC Oncologia, l’Ing. Mauro Palmieri Direttore Sistema Informatico della ASL.

 

18 maggio 2017 0

Ciacciarelli (Fi) denuncia il degrado in cui versano i seminterrati dello Spaziani

Di redazione

Riceviamo e pubblichiamo dal coordinatore provinciale di Forza Italia, Pasquale Ciacciarellli “Ho appreso in queste ore dalla stampa locale e da un noto sindacato che i seminterrati dell’ospedale Spaziani di Frosinone versano in un grave stato di abbandono. Da quanto si legge, tali locali sono interessati da una situazione igienico sanitaria alquanto carente, ma la cosa più eclatante è che sono addirittura adiacenti agli uffici della ditta esterna addetta alle pulizie. Il mio appello al commissario è quello di intervenire il più celermente possibile per sanificare la struttura, in modo particolare i locali in oggetto, per la sicurezza dei pazienti, di tutto il personale delle pulizie che quotidianamente è costretto a lavorare in condizioni precarie, che non rispettano affatto la dignità del lavoratore. La manutenzione ordinaria è un fattore primario, da non trascurare o sottovalutare, soprattutto nelle strutture sanitarie, ove vigono severe norme in materia di sterilizzazione, pulizia, ordine, decoro, norme che nel caso in oggetto non sono state affatto rispettate e continuano a non esserlo. La struttura in oggetto, accanto ad un intervento immediato di sanificazione, necessita, nel contempo, di un’altrettanto imminente messa in sicurezza, a causa della presenza di tubi del gas, dell’elettricità, che giacciono sul soffitto dei suddetti locali privi di qualsiasi tipo di protezione, alla mercé di chiunque volesse manometterli. Considerato che i fondi a disposizione per la manutenzione ordinaria, si aggirano intorno ai 5 milioni di euro l’anno, si cerchi di risolvere le problematiche su esposte che da troppo tempo afflliggono i lavoratori dello Spaziani”

15 maggio 2017 0

Il seminterrato dell’ospedale Spaziani in preda a gatti, topi e pulci

Di redazionecassino1

da UGL, riceviamo e pubblichiamo

fROSINONE – Escrementi di gatti e topi, carcasse di animali morti, pulci e liquame fuoriuscito dalle fogne. Una situazione piuttosto sgradevole per le dipendenti della Global Cri, la ditta esterna che si occupa delle pulizie dell’ospedale Fabrizio Spaziani di Frosinone, costrette a lavorare all’aria aperta. A denunciarlo è la responsabile della Ugl Sanità Rosa Roccatani che da mesi chiede, senza risultato, la sanificazione dei locali del seminterrato della struttura ospedaliera dove ci sono gli uffici della ditta e altre stanze: “Già lo scorso anno – sottolinea la Roccatani – qualche dipendente è stato costretto a ricorrere alle cure sanitarie perché aggredito da pulci e non vorremmo che certi episodi incresciosi si ripetessero ancora. Questa mattina sono intervenuti alcuni operai per disinfestare la zona senza avvertire le operatrici delle pulizie che, vista l’aria irrespirabile, sono state costrette a continuare il lavoro all’esterno. Ricordo – chiosa la responsabile dell’Ugl Sanità – che la Asl spende circa 5 milioni di euro all’anno per la manutenzione ordinaria”. Lo stesso sindacato denuncia un’altra situazione di estremo pericolo presente nei locali del seminterrato. I tubi del gas, della corrente e di tutti gli altri impianti, passano sul soffitto senza alcun tipo di protezione, lasciando ai malintenzionati la possibilità di manometterli e creare seri danni all’ospedale.

 

14 dicembre 2016 0

Controlli del Nas alla mensa dell’ospedale Spaziani di Frosinone, irregolarità segnalate in Regione

Di admin

Frosinone – La mensa dell’ospedale Spaziani di Frosinone, finisce sotto la lente dei carabinieri del Nas di Latina.

Gli uomini del tenente Maurizio Santori si sono presentati all’alba nei locali adibiti alla preparazione e confezionamento dei pasti destinati ai decenti del nosocomio Ciociaro per controllare oltre alla presenza del personale previsto, la bontà degli alimenti, il rispetto delle norme igienico sanitarie, l’efficacia dei macchinari il rispetto delle normative e se il servizio cosse confacente al capitolato.

Nessun problema dal punto di vista igienico sanitario è stato riscontrato mente alcune presunte irregolarità di tipo burocratico ed amministrativo sarebbero al vaglio degli investigatori che stanno provvedendo ad informare oltre alla Regione Lazio, anche la dirigenza della Asl.

 

12 ottobre 2016 0

Ispezione notturna dei carabinieri del Nas nell’ospedale Spaziani di Frosinone

Di admin

Frosinone – L’ospedale Spaziani di Frosinone è stato nuovamente oggetto di ispezione, questa notte, da parte dei carabinieri del Nas di Latina.

Gli uomini del tenete Maurizio Santori hanno fatto una ispezione notturna sia al Pronto Soccorso che al reparto di Ortopedia verificando tutti gli aspetti, dagli accessi dei pazienti, alla presenza di medici e infermieri, alla buona conservazione dei farmaci, l’efficienza degli strumenti, i turni di servizio.

Nessuna criticità sarebbe stata evidenziata a parte l’area salme del Pronto soccorso che non sarebbe idonea ad accogliere le salme, appunto di eventuali decessi nel pronto soccorso. I controlli di questa notte rientrerebbero in una più ampia azione di controllo che i Nas stanno svolgendo in tutti gli ospedali.

Ermanno Amedei