Tag: sportello

13 settembre 2018 0

“Come un aliante”, decolla ad Aquino il progetto Sportello Ascolto Psicologico

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

AQUINO – “Si è tenuta, nella sala consiliare del comune di Aquino, la presentazione del progetto Sportello Ascolto Psicologico fortemente voluto dall’amministrazione comunale”,

Lo si legge in una nota del comune di Aquino.

“Dopo i saluti istituzionali del Presidente del Consiglio, Maurizio Gabriele e del Sindaco Libero Mazzaroppi, si sono succeduti gli interventi della dott.ssa Federica Di Sotto, già Assessore Comunale, della Consigliera Maria Rita Scappaticci, dell’Assistente Sociale Daniela Ruffino, della Dirigente scolastica Marianna Ladisi e del Direttore del Consorzio dei Servizi Sociali dott. Emilio Tartaglia.

Nell’illustrare le finalità del programma di intervento e gli obiettivi psicologici e sociali del percorso proposto, sono emersi alcuni aspetti fondamentali che caratterizzano la peculiarità del progetto stesso. La presenza dello psicologo, – riferisce la dott.ssa Maria Rita Scappaticci – come figura di riferimento, per completare l’equipe multidisciplinare del servizio sociale, risulta determinante per poter offrire un servizio migliorato, nel dettaglio, nel pieno rispetto dei bisogni dei cittadini. L’ottica della promozione del benessere della propria salute psicologica rappresenta, ad oggi, una necessità alla quale è necessario rispondere fornendo gli strumenti giusti ed un supporto adeguato.

Certezza assoluta sarà, evidentemente, il diritto alla riservatezza che ogni professionista è tenuto ad assicurare al proprio utente, come detta il codice deontologico che lo psicologo è chiamato a rispettare, prerogativa per una buona riuscita dell’intervento stesso.

Infatti, è importante sottolineare come ogni professionista sia tenuto, inderogabilmente, al segreto professionale e che quindi ogni vissuto personale del quale verrà messo a conoscenza non potrà essere in alcun modo reso a terzi, se non espressamente richiesto dall’utente stesso.

La mediazione tra l’utente e il professionista sarà garantita dal servizio sociale del comune che provvederà a inviare le richieste allo psicologo per stabilire le modalità del primo colloquio e degli altri incontri concordati con gli stessi clienti, nel pieno e assoluto rispetto della privacy di ognuno.

Una miglioria, dunque, della quale il comune di Aquino si dota, a sostegno della campagna a favore di una psicologia sostenibile, messa in opera attraverso la creazione di servizi centrati sull’utenza, offrendo alle persone in difficoltà la possibilità di accedere ad un aiuto psicologo in forma totalmente gratuita.

Calorosi complimenti per l’iniziativa sono giunti dalle istituzioni che hanno partecipato alla tavola rotonda.

Sia la Preside del plesso scolastico aquinate, che il dott. Tartaglia, hanno sottolineato l’effettiva richiesta di un supporto di natura psicologica, soprattutto a scuola, laddove diverse situazioni di difficile gestione necessitano costantemente di un supporto diretto che può giungere solo da figure specifiche che possano offrire un’adeguata componente conoscitiva delle dinamiche umane.

Il sindaco della città – Libero Mazzaroppi – non ha mancato di far arrivare il suo entusiasmo per l’iniziativa che darà un valore aggiunto e sarà una giusta risorsa per i bisogni di tutti”.

 

8 giugno 2018 0

Acea Ato5 apre a Cassino lo ‘Sportello del consumatore”

Di redazionecassino1

CASSINO – Acea Ato 5 ha inaugurato oggi a Cassino lo Sportello del Consumatore, un canale preferenziale per le Associazioni aderenti all’Otuc, Organismo di tutela dei consumatori del servizio idrico della Provincia di Frosinone. L’obiettivo di questa iniziativa è quello di garantire un iter veloce e tempestivo per le pratiche che presentano maggiore complessità e criticità. Il successo dello sportello di Frosinone, attivo dal marzo 2017, mostra l’efficacia di questo progetto. Nel corso del primo anno di attività, infatti, sono state ben 350 quasi le pratiche trattate dallo sportello, di cui 150 richieste di rifatturazione.

Lo sportello del Consumatore di Cassino si trova presso la sede di Acea Ato 5 in via Giacomo Leopardi, 32. Il servizio è disponibile tutti i lunedì dalle ore 14.30 alle ore 16.30, previo appuntamento. All’inaugurazione oggi erano presenti il Presidente dell’Otuc Antonio Di Sotto, il Presidente di Acea Ato 5 Stefano Magini e rappresentanti della Segreteria Tecnica dell’Ato 5.

“Così come per lo Sportello di Frosinone – ha spiegato il Presidente di Acea Ato 5 Stefano Magini – l’apertura dello sportello di Cassino, oltre a rappresentare un segnale di attenzione ancora più forte nei confronti delle Associazioni dei Consumatori – del territorio e della città, ha l’obiettivo di rafforzare i canali di contatto che l’Azienda mette a disposizione dei propri clienti (oltre ad esempio al call center commerciale e al sito web), consentendo loro di usufruire degli stessi servizi senza la necessità di recarsi fisicamente presso gli sportelli commerciali. È l’ennesimo atto di attenzione di rispetto che Acea ATO 5 pone in essere verso la propria clientela”.

 

 

 

7 marzo 2018 0

Roccasecca, via allo “Sportello gratuito contro la violenza di genere”

Di redazionecassino1

ROCCASECCA – Nei giorni in cui si festeggiano le donne, diventa ancor più rilevante l’iniziativa dell’Adoc Frosinone che ha aperto a Roccasecca, in collaborazione con “Misericordie”, uno sportello d’ascolto dedicato alla violenza di genere ma rivolto anche all’intera famiglia, sito in Via Alcide De Gasperi 17 (I piano). L’associazione offre fondamentali servizi quali la consulenza e il sostegno psicologico alle vittime, il sostegno alla genitorialità, la consulenza legale. Tra le altre attività è possibile iscriversi a gruppi tematici rivolti alle donne per condividere esperienze e attività creative e ai laboratori creativi rivolti ai bambini dove divertirsi, socializzare e imparare a rispettare l’altro. La scelta di istituire lo sportello a Roccasecca è stata strategica e avvenuta al termine di un’indagine dalla quale è emerso che, in quella parte del territorio provinciale, non erano attivi punti di ascolto. Nello sportello operano, due psicologhe: una presente fisicamente nei locali dal lunedì al venerdì e l’altra addetta ai gruppi di mutuo-aiuto e di ascolto. Fa parte del gruppo degli operatori anche un avvocato che si occupa di dinamiche familiari e separazioni conflittuali. Ma l’attività contro la violenza sulle donne da parte dell’associazione guidata dal presidente Mario Pirri non si ferma a Roccasecca perché si sta già lavorando per l’apertura di altri centri di ascolto con l’obiettivo di arrivare a coprire l’intero territorio provinciale. Un’azione quanto mai necessaria in un’epoca in cui le violenze domestiche dilagano non solo contro le donne ma anche contro i minori. A testimonianza di ciò, sono già diversi i casi che gli esperti stanno seguendo e che riguardano problematiche a livello familiare e disagi psicologici derivanti da una condizione di fragilità: “E’ per tutti questi motivi – spiega il presidente Mario Pirri – che l’Adoc di Frosinone vuole essere vicina a chi subisce soprusi. Se le ferite fisiche a volte guariscono, quelle subite a livello psicologico non si rimarginano mai perché lasciano il segno per tutta la vita. Noi vogliamo essere a fianco di quelle donne e quei minori per tutto il percorso riabilitativo, pronti a combattere le prevaricazioni contro i più deboli. Lo slogan che abbiamo scelto per questa iniziativa è Famiglie in gioco: quando crescere è una sfida per tutti! perché quanto accade all’interno delle mura domestiche non coinvolge solo quella specifica famiglia ma l’intera società di cui facciamo parte. Ringrazio la responsabile di Misercordie l’avv. Angela Caprio che condivide e sostiene il progetto a Roccasecca”. Per dare la maggiore visibilità possibile all’iniziativa è stata creata la pagina facebook “Famiglie in gioco”, attraverso la quale vengono diffuse informazioni utili per il target di riferimento dello sportello. Per i contatti è a disposizione il numero 334 2390956 e la mail famiglieingioco.sportello@gmail.com. L’Adoc da mesi ha istituito anche uno sportello per denunciare i casi di malasanità.

7 febbraio 2018 0

Sportello amianto a San Vittore, un punto per affrontare tematiche sul tema

Di admin

SAN VITTORE DEL LAZIO – “Uno sportello di consulenza sul delicatissimo tema dell’amianto: come smaltirlo, quali preventivi migliori per operare concretamente e perfino come comportarsi in caso di malattie derivanti dal contatto con esso, con indirizzi, referenze mediche e legali sui casi censiti in Tribunale e comparazioni delle possibilità diagnostiche. Il comune di San Vittore del Lazio e l’amministrazione guidata dalla sindaca Nadia Bucci hanno in animo di stipulare uno specifico protocollo con lo Sportello Amianto Nazionale”.

Lo si legge in una nota del comune di San Vittore del Lazio.

“Il progetto è nato con l’intento di uniformare un flusso di conoscenza tra le associazioni finalizzato a formare ed informare attraverso servizi a territorio, cittadini,  lavoratori e pubbliche amministrazioni. ‘Una informazione altamente qualificata dunque – ad affermarlo l’assessore Amilcare D’Orsi, che ha fortemente caldeggiato l’iniziativa – che consentirà ai residenti di San Vittore del Lazio, ove se ne creassero le necessità contingenti, di affrontare il problema sotto tutti i punti di vista che una tematica così delicata implica. Ritengo che questa iniziativa possa costituire davvero un passo avanti nella gestione di tematiche complesse legate alla presenza di amianto-asbesto-eternit sul territorio comunale – ha concluso D’Orsi – proprio perché quegli argomenti investono ambiti di varia natura che hanno bisogno di una razionalizzazione. Come amministrazione abbiamo già deliberato in questo senso ed entro pochi giorni sul sito del Comune sarà visibile e cliccabile il relativo link’”.

30 ottobre 2017 Non attivi

Fare Verde: Uno sportello per la tutela della qualita’ dell’aria presso il comune di Fontana Liri

Di redazionecassino1

Fontana Liri –  Dalla stretta collaborazione tra l’Amministrazione Comunale di Fontana Liri e Fare Verde e’ fruibile  per i Cittadini di Fontana Liri e dei Comuni limitrofi lo sportello per la tutela della qualita’ dell’aria.

Ogni martedì dalle ore 15.00 alle ore 18.00 ed ogni sabato dalle ore 11.00 alle ore 13.00 il Dott. Commercialista Mariarita Raponi Presidente di Fare Verde Fontana Liri sara’ disponibile per ricevere previo appuntamento tutti i cittadini che vorranno partecipare al bando di finanziamento a fondo perduto indetto dalla Regione Lazio per la tutela della qualita’ dell’aria. A tal proposito Fare Verde e l’Amministrazione Comunale di Fontana Liri, magistralmente condotta dal Sindaco Gianpio Sarracco, hanno il piacere di riassumere quanto segue: Il bando della Regione Lazio per la tutela della qualita’ dell’aria oltre a permettere la rottamazione delle vecchie caldaie a biomassa finanzia a fondo perduto al 60% la spesa degli elettro filtri per qualsiasi tipo di riscaldamento domestico a biomassa. Fare Verde e’ stata l’unica Associazione ad aver presentato un progetto per l’abbattimento delle polveri sottili in provincia di Frosinone realizzato con la societa’ Esco Primiero e con Universita’ di Trento ed e’ quindi notevolmente avanti in questo particolare momento di inquinamento dell’aria  rispetto a chiunque sia per conoscenza che per sensibilita’ Ambientale.

I nostri consulenti di provata esperienza seguiranno l’iter del bando per ogni cittadino che ne fara’ richiesta presso lo sportello ubicato nel palazzo del Municipio di Fontana Liri,  inseriranno i dati nella piattaforma certificata per ottenere il finanziamento e produrranno tutta la certificazione necessaria per la verifica sostanziale  dell’avvenuto abbattimento delle polveri sottili che potra’ quantificarsi fino al 90% .

Le pratiche di finanziamento a fondo perduto potranno essere inoltrate da privati cittadini, da piccole imprese e da Enti Pubblici e sono relative a tutte le tipologie di caldaie e camini che bruciano combustibile definito biomassa.

Chiunque vorra’ usufruire del finanziamento a fondo perduto previsto dalla Regione Lazio per il bando Riduzione delle emissioni inquinanti delle caldaie a biomassa legnosa puo’ prendere appuntamento al seguente numero di telefono 3299740749 o puo’ inviare e mail al seguente indirizzo di posta elettronica: fareverdefrosinoneprovincia@gmail.com

20 settembre 2017 0

Sportello del centro antiviolenza; Leone: “Il comune di Cassino precursore nell’approccio del problema”

Di redazionecassino1

“In questi giorni si torna a parlare di violenza sulle donne, ma non possiamo affrontarla solo quando accadono questi orrori. Non basta l’impegno delle istituzioni e delle forze dell’ordine. Serve una reazione, una rivolta culturale. Tutti possiamo fare qualcosa. Ecco perché il Comune di Cassino ha scelto di potenziare lo sportello del centro antiviolenza, con un corso di formazione e aggiornamento per il primo ascolto, all’Universita di Cassino (ogni Lunedì, Martedì e Mercoledì)”. Lo ha dichiarato l’assessore alle Politiche Sociali, Benedetto Leone.

“Abbiamo messo in campo delle borse lavoro per l’annualità 2017-2018 che aiuteranno le donne in un percorso di inserimento nel mondo dell’occupazione. Abbiamo potenziato le risorse economiche per l’accoglienza nella casa rifugio. Stiamo coinvolgendo le scuole, perché occorre una scossa culturale, far crescere nelle coscienze una riflessione affinché anche piccoli episodi di violenza familiare non vengano mai minimizzati. Oltre questo percorso, organizzeremo a breve un corso di autodifesa per le donne.

Non possiamo e non dobbiamo girarci dall’altra parte. La violenza va guardata negli occhi e denunciata. Ognuno di noi è chiamato nel proprio piccolo a dare il suo contributo per migliorare la nostra Comunità.

Ci fa piacere che anche la Regione Lazio e il presidente Zingaretti sta mettendo in campo provvedimenti in questo senso. Proprio ieri c’è stato il monito del governatore per una maggiore diffusioni degli sportelli antiviolenza e per una maggiore formazione nelle scuole. Ciò significa che la strada che abbiamo intrapreso, nonostante le sterili polemiche di qualcuno, è quella giusta e che il Comune di Cassino è stato tra i precursori di un nuovo approccio per affrontare questa importante e delicata tematica”. Ha concluso l’assessore Leone.

3 aprile 2017 0

“Sportello Europa” delega al consigliere Rosario Franchitto

Di redazionecassino1

Nei giorni scorsi il sindaco del comune di Cassino, Carlo Maria D’Alessandro ha conferito al consigliere comunale, Rosario Franchitto la delega allo “Sportello Europa”.

“E’ importante in questo periodo storico riuscire ad intercettare risorse per poter programmare lo sviluppo e la crescita economica della nostra città. – ha dichiarato il primo cittadino, D’Alessandro – Nel programma 2020 l’Unione Europea mette a disposizione sia degli enti che delle imprese delle opportunità non indifferenti. E’ compito di una buona amministrazione riuscire a concepire progetti credibili, ma anche accompagnare le realtà imprenditoriali o chi vuole far impresa che intendono accedere al circuito di fondi europei, riuscendo magari a creare ulteriori sinergie per lo sviluppo del territorio. Lo Sportello Europa che creeremo a breve avrà proprio questo compito. Rivolgo quindi al consigliere Franchitto i miei più sinceri auguri per un proficuo lavoro su questa tematica”.

“Le attività dello Sportello Europa dovranno seguire due direttrici fondamentali: da un lato, fornire informazioni mirate ai vari settori del Comune, – ha detto, invece, Rosario Franchitto – dall’altro rivolgere all’esterno: alle aziende, ai giovani ed a tutti i cittadini le opportunità che derivano dai finanziamenti dell’Unione Europea, mediante anche la pubblicazione dei bollettini, infobandi, ecc..

Con questa operazione dovremmo consentire di reperire in modo diretto e veloce, on line dal sito del nostro Comune, tutte le informazioni e le opportunità di finanziamento e di sviluppo destinate alle realtà imprenditoriali che operano nei diversi settori economici. In un’ottica programmatica e di lungo periodo, l’obiettivo dello Sportello Europa è quello di avvicinare le istituzioni europee al territorio, soprattutto attraverso lo studio e la diffusione di informazioni mirate sui programmi europei, ma sarà anche un luogo potranno crearsi nuove “reti” sia istituzionali che private alternative a quelle che già conosciamo.

Ringrazio, infine, il Sindaco Carlo Maria D’Alessandro per la fiducia accordatami, metterò tutto il mio impegno per riuscire a creare entro breve tempo una struttura snella ed in grado di creare opportunità di crescita per la nostra comunità”.

17 marzo 2017 0

Pontecorvo Casa della Salute: A breve l’apertura dello Sportello Antiviolenza

Di redazionecassino1

Pontecorvo – È imminente l’apertura di uno Sportello Antiviolenza presso la Casa della Salute di Pontecorvo. Lo Sportello fa parte di un Progetto congiunto (ASL Frosinone / Auser del Frusinate) classificatosi al primo posto tra quelli presentati alla Regione Lazio ed a cui è stato concesso un finanziamento di ben 14.000 euro.

C’è soddisfazione sia da parte dell’Auser che della Dirigenza Sanitaria tant’è che non si è perso tempo ed immediatamente è stato attivato dal Commissario Straordinario Luigi Macchitella un Tavolo tecnico di coordinamento presso il Dipartimento dell’Assistenza Primaria e delle Cure Intermedie, per definire e monitorare le attività da svolgere e avviare in tempi brevi un’attività formativa rivolta a 20 volontari che svolgeranno presso lo “Sportello” l’accoglienza e l’ascolto alle donne vittime di violenza.

Questa funzione aggiuntiva nell’Area accoglienza e percorsi assistenziali presso la Casa della Salute di Pontecorvo, è una innovazione prevista nel Decreto del Commissario ad Acta per la Sanità della Regione Lazio n. 40/2014.

Il fatto che sia stato accolto ed approvato nel finanziamento è significativo ed è il frutto dell’esperienza dei soggetti in campo e dell’intensa collaborazione sviluppatasi, anche in questo caso, a seguito dell’istituzione della Rete Antiviolenza della provincia di Frosinone.

 

27 luglio 2010 0

Enel a supporto dei terremotati, apre uno sportello per indirizzare alle tariffe agevolate

Di redazione

Grazie ad un accordo tra la Struttura per la Gestione dell’Emergenza (SGE) ed Enel, è attivo da oggi presso lo Sportello per il Cittadino (URP) nella Scuola Ispettori e Sovrintendenti della Guardia di Finanza a Coppito, una postazione della società energetica che fornirà assistenza per la compilazione delle istanze per l’applicazione delle tariffe agevolate in favore delle popolazioni colpite dal sisma. In via sperimentale, i consulenti Enel assisteranno il cittadino per tutte le problematiche riguardanti le forniture di energia elettrica e gas, ogni martedì e giovedì, dalle ore 9:30 alle ore 12:30. Ricordiamo che le attività di fatturazioni, sospese a seguito del sisma, così come stabilito dall’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas, riprenderà nei prossimi mesi e verranno applicate le agevolazioni tariffarie per i soggetti titolari di utenze elettriche e gas attive alla data del 5 aprile.

3 giugno 2010 0

Sportello Antiusura, progetto realizzato da Codici e Comune

Di redazione

L’associazione Codici in collaborazione con il Comune di Ceprano presentano “LO SPORTELLO ANTIUSURA”. Il progetto è realizzato con il contributo della Regione Lazio ed è la risposta al fenomeno che vede sempre più famiglie, studenti, pensionati in balìa dell’usura e del sovraindebitamento. in un comunicato dell’associazione Codici si legge: “La Provincia di Frosinone nell’occhio del ciclone: di questo e dei numeri che fanno del territotorio una zona particolarmente a rischio si discuterà sabato 5 giugno 2010 ore 11.00 presso la Sala Consiliare del Comune di Ceprano in via Alfieri. Tra gli interventi quello di Luigi Gabriele, segretario provinciale CODICI Frosinone.