Tag: sprar

3 agosto 2017 0

Cassino: I ragazzi del progetto Sprar al lavoro nel cimitero a San Bartolomeo

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Come previsto nel protocollo d’intesa, siglato nei giorni scorsi, tra il Comune di Cassino e la cooperativa Ethica che, gestisce il Progetto Sprar nella città martire, questa mattina, i ragazzi richiedenti asilo sono partiti con i primi lavori di manutenzione presso il cimitero comunale in zona San Bartolomeo. Sul posto anche l’assessore alle Politiche Sociali, Benedetto Leone, che si è intrattenuto con i giovani extracomunitari portando loro anche una piccola colazione. A rotazione trimestrale, 6 ragazzi stranieri interverranno su alcuni luoghi sensibili della città, in primis la Villa comunale, il cimitero e le scuole, con lavori di giardinaggio o tinteggiatura, per contribuire al decoro cittadino.

“Oggi è un giorno speciale – ha commentato l’assessore Leone – iniziamo ufficialmente un percorso che porterà questi ragazzi a contribuire al miglioramento della nostra città. Uno dei tanti step verso un processo di integrazione di alto profilo. Questa è l’accoglienza programmata (non quella straordinaria), quella che rispetta alti standard qualitativi e fonda il suo progetto sull’accoglienza sostenibile, sulla quale questa amministrazione ha deciso di puntare. Le persone accolte, con queste circostanze, possono più facilmente essere parte della comunità. Come avevamo sottoscritto qualche giorno fa, questa mattina, il primo gruppo di ragazzi del progetto Sprar ha iniziato il percorso di “integrazione di cittadinanza attiva”. Iniziamo dal cimitero comunale a San Bartolomeo per poi arrivare al centro della città. Un grazie alla cooperativa Ethica: stiamo facendo insieme un altro piccolo sforzo per abbattere i muri del pregiudizio e costruire una comunità che dell’accoglienza, dell’integrazione e del rispetto reciproco la sua vera identità, Cassino è questa!”. Ha concluso l’assessore Benedetto Leone.

21 dicembre 2016 0

Cerimonia per inaugurare il presepe realizzato dai ragazzi dello Sprar. Leone; questa è l’accoglienza sostenibile che vogliamo

Di redazionecassino1

Oggi, alle ore 12,nell’atrio della Palazzina Servizi Sociali del comune di Cassino sarà inaugurato il presepe in legno a grandezza naturale, realizzato dai ragazzi richiedenti asilo del progetto Sprar, gestito dalla cooperativa Ethica. “Un bellissimo lavoro che ho potuto ammirare in anteprima facendo visita ai ragazzi. – ha commentato l’assessore alle Politiche Sociali, Benedetto Leone – Ringrazio la Cooperativa Ethica che si occupa dell’accoglienza e dell’integrazione dei richiedenti asilo dello Sprar e la Fondazione Exodus per l’organizzazione e l’allestimento di questo esempio di Natività. Domani, alle ore 12, insieme al Sindaco, Carlo Maria D’Alessandro alla giunta, ai consiglieri comunali ed ai dipendenti renderemo omaggio a questa bellissima opera con una piccola cerimonia. Con noi ci sarà anche una delegazione dei ragazzi che hanno modellato le statue in legno. Questo è il processo di accoglienza sostenibile che vogliamo portare avanti nel nostro comune nel pieno rispetto delle regole e della dignità delle persone a cui si offre un’ospitalità degna di tale nome. La nostra amministrazione ha fatto propria una concezione dell’Anci: il problema non è solo ripartire meglio fra i Comuni ma soprattutto innalzare il livello della qualità dell’accoglienza garantendo la centralità del Comune e delle relazioni con il mondo associativo del territorio. Non è ammissibile continuare a mandare profughi negli alberghi o strutture non idonee dove rimangono senza controllo e rischiano di creare solo disagio nelle comunità. Bisogna continuare a lavorare su questa strada perché il flusso di nuovi arrivi non è soltanto un’emergenza ma per condizioni internazionali attuali rischia di essere un fenomeno che proseguirà nel tempo”. Ha concluso l’assessore alle Politiche Sociali, Benedetto Leone.