Tag: Stato

11 Dicembre 2018 0

Immigrazione: Prosegue l’attività di monitoraggio della Polizia di Stato: sette espulsioni

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

FROSINONE – Proseguono i controlli dell’Ufficio Immigrazione per contrastare l’immigrazione irregolare e garantire, altresì , l’allontanamento dal territorio nazionale di coloro che non hanno i requisiti previsti dalla legge.

Altri sette provvedimenti di espulsioni hanno colpito altrettanti stranieri.

Espulso un cittadino indiano, per il quale il Giudice di Pace ha convalidato il provvedimento prefettizio.

L’uomo è stato accompagnato, con volo diretto, nel Paese d’origine.

Aveva scontato la pena detentiva in seguito a condanna per violenza sessuale.

Per altre sei persone, originarie rispettivamente della Nigeria , dell’Egitto,  del Gambia, del Marocco –due- e  del Senegal,   l’espulsione è invece scattata in quanto prive del permesso di soggiorno.

Inoltre, quattro di loro hanno a carico anche reati in materia di stupefacenti.

I controlli dell’Ufficio Immigrazione proseguiranno per contrastare l’immigrazione irregolare, e garantire, altresì , l’allontanamento dal territorio nazionale di coloro non hanno i requisiti previsti dalla legge o la cui presenza costituisca pericolo  per l’ordine e per la sicurezza pubblica.

 

28 Novembre 2018 0

Società di giochi di Minturno non versa imposte allo Stato, sequestrati beni per 218mila euro

Di admin

MINTURNO – La Guardia di Finanza del Comando Provinciale Latina ha dato esecuzione ad un decreto di sequestro preventivo, per un valore di circa 218mila euro, emesso dal G.I.P. del Tribunale di Cassino, su richiesta della locale Procura della Repubblica, nei confronti di una società di Minturno operante nel settore dei giochi nonché dei suoi amministratori, responsabili di non aver versato al Concessionario la somma dovuta a titolo di “PREU” ovvero “imposta sugli intrattenimenti”. L’indagine condotta dai militari del Gruppo di Formia, sotto la direzione del Sostituto Procuratore Roberto Bulgarini Nomi, ha permesso di ricostruire il reale assetto della società, risultata amministrata di fatto da un soggetto originario di Melito di Napoli, A.D.M.. Dagli elementi acquisiti in sede d’indagine, il soggetto è risultato co-amministrare di fatto della società, unitamente all’amministratore di diritto G.P. (anch’esso originario della provincia di Napoli) ed occupava un ruolo decisionale oltre a curare in prima persona i contatti con gli interlocutori dell’azienda. Entrambi gli amministratori sono stati, ritenuti responsabili del reato di peculato poiché, nella loro qualità di incaricati di pubblico servizio all’interno della filiera del gioco, hanno omesso di versare le somme dovute a titolo d’imposta al Concessionario e, quindi, allo Stato. Al termine delle indagini, al fine di dare esecuzione al sequestro ordinato dal G.I.P. di Cassino, su disposizioni del P.M. procedente, le Fiamme Gialle del Gruppo di Formia hanno dato corso alle perquisizioni presso i locali già in uso alla società, nonché presso le abitazioni degli indagati, al fine di individuare i beni da sottoporre a sequestro. All’esito delle attività i Finanzieri hanno posto i sigilli ad un appartamento sito in Caivano (NA), nonché a nr. 29 veicoli (tra automobili, autocarri e motocicli) e disponibilità finanziarie (polizze assicurative, saldi di c/c e carte prepagate), per un valore complessivo pari a 218.113,87 euro.

16 Novembre 2018 0

Aquino; a scuola con la Polizia di Stato

Di redazionecassino1

AQUINO – Prosegue il “tour” della Polizia di Stato nelle scuole di ogni ordine e grado nella provincia di Frosinone.

Dopo Alatri, Frosinone e Ceccano, è stata la volta di Aquino: trait d’union di tutti gli incontri con le scolaresche è il rispetto, dell’altro e delle regole, per educare concretamente alla cittadinanza attiva e partecipata.

Ad Aquino, è intervenuto, per il Commissariato di Cassino, il Sovrintendente Capo Erica Gasperini, che ha analizzato a 360 gradi la tematica relativa ai comportamenti devianti.

Grande l’interesse e la partecipazione della giovane  e numerosa platea, circa 65 studenti, dell’Istituto Comprensivo, dove la Polizia di Stato sarà presente con altri tre incontri.

 

 

5 Novembre 2018 0

II Edizione di “Frosinone sale in cattedra”: la polizia di stato schiera la “squadra della legalità”

Di redazionecassino1

FROSINONE – Dopo il successo dello scorso anno, la Questura di Frosinone presenta per la seconda edizione del  progetto “Frosinone sale in cattedra”, ( nato dal protocollo “Insieme in campo”), l’ ormai consolidata  “squadra della legalità”, capitanata dal Primo Dirigente della Polizia di Stato dr.ssa Antonella Chiapparelli, esperta di ordine pubblico.

Al nastro di partenza, anche il Frosinone Calcio, l’Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale, nonché l’Ufficio Scolastico Provinciale.

L’iniziativa, finalizzata a veicolare i valori della correttezza, della lealtà e del  rispetto delle regole, è rivolta agli studenti delle classi terze delle scuole secondarie di 1^ grado della provincia.

Il kick off, per la nuova stagione della legalità, è stato battuto, questa mattina, ad Alatri – Tecchiena – , nell’Aula Magna dell’ Istituto “E.Danti”: a fare gli onori di casa il Dirigente Scolastico dr.ssa Raffaela Carrubba.

Dopo i saluti di del Dirigente Vicario dell’Ufficio Scolastico Provinciale dr. Pierino Malandrucco e dei Dirigenti del Frosinone Calcio Salvatore Gualtieri e  Giuseppe Capozzoli, ha aperto l’incontro il difensore   Edoardo Goldaniga.

A seguire l’intervento del preparatore atletico prof. Paolo Nava, sull’importanza di un’alimentazione corretta, e della dr.ssa Chiapparelli, che ha illustrato alla giovane platea, attenta e partecipe, le dinamiche dell’ordine pubblico nell’ottica della manifestazione sportiva: nello specifico la sicurezza negli stadi.  La sicurezza deve essere obiettivo comune di tutti, in cui ognuno,  nelle rispettive specificità, ne è elemento partecipante e attivo, lavorando in “squadra” come fa in campo una squadra di calcio .

A chiudere la dr.ssa Marika Gimini, “portavoce” di una nuova sezione, che riguarda il   “fair play”, inserito come new-entry, all’interno del format sperimentato lo scorso anno.

31 Ottobre 2018 0

Maltempo, la Regione Lazio dichiara lo stato di calamità Regionale

Di admin

REGIONE – “Il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti ha firmato questo pomeriggio l’atto con cui la Regione Lazio ha dichiarato lo stato di calamità regionale per l’intero territorio laziale.

Sono stati già individuati nell’elenco il comune di Terracina e la provincia di Frosinone, dove ci sono state vittime a causa della forte ondata di maltempo dei giorni scorsi.

La Giunta Regionale nei prossimi giorni attraverso una delibera specifica chiarirà nel dettaglio la lista dei comuni colpiti dal maltempo e di tutti i provvedimenti che dovranno essere assunti”. Lo comunica in una nota la Regione Lazio

29 Ottobre 2018 0

Week end di controlli della Polizia di Stato: cinque denunciati e due “segnalati”

Di redazionecassino1

FROSINONE –  Fine settimana di controlli: la Squadra Volante della Questura ha denunciato due persone per spaccio, altre due per inottemperanza al Foglio di Via Obbligatorio dal capoluogo; l’evasione è stata contestata ad un 44enne frusinate. Due ragazzi del sorano sono stati segnalati al Prefetto in quanto assuntori.

Intensificati, nel fine settimana, i servizi di controllo del territorio in provincia per prevenire e contrastare i reati predatori, in materia di stupefacenti e microcriminalità in genere.

Nel capoluogo, in particolare, la Squadra Volante della Questura ha denunciato, per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio, una coppia di giovani coetanei, gambiano lui, frusinate lei, mentre due ragazzi del sorano sono stati segnalati al Prefetto in quanto assuntori: trovati in possesso di cocaina.

Un 44enne residente nel capoluogo è stato invece denunciato per evasione: l’uomo, sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari, al momento del controllo non era in casa.

L’inottemperanza al Foglio di Via Obbligatorio da Frosinone è stata contestata ad una 38enne del cassinate  e ad una 36enne della provincia romana.

 

16 Agosto 2018 0

Muore dopo essere stato punto dalle api. Tragedia a Paliano

Di redazione

Non c’è stato nulla da fare per un apicoltore questa mattina a Paliano. L’uomo di circa 60 anni è morto a causa delle punture di api. Stando alle prime informazioni, erano le ore 07,30, quando M.D. si trovava nei pressi dell’allevamento di api. Mentre stava svolgendo normali operazioni sul sito, indossava la tuta protettiva da apicoltore. Probabilmente a causa di un foro sullo speciale indumento, le api si sarebbero introdotte e lo avrebbero punto. Per l’uomo è sopraggiunta la morte e nulla è stato possibile per evitare il peggio. L’apicoltore è infatti morto sul posto. Foto d’archivio

13 Agosto 2018 0

Polizia di Stato: Prenotazioni al via per il calendario 2019

Di redazione

L’attività della Polizia di Stato illustrata attraverso i disegni di dodici famosi fumettisti. Molto interessanti le tavole che rappresenteranno i mesi del 2019 nel nuovo calendario della Polizia di Stato. Dal 2001 il ricavato della vendita del calendario della Polizia di Stato è destinato a finanziare alcuni appelli umanitari dell’ UNICEF; solo lo scorso anno la vendita dei calendari della Polizia di Stato ha permesso di devolvere 117.000 euro al progetto UNICEF “Italia – Emergenza bambini migranti”. Quest’anno il ricavato della vendita sarà destinato al sostegno del progetto “Yemen”, teatro di una delle più gravi crisi umanitarie del mondo, oltre 22.2 milioni di persone necessitano di assistenza immediata. L’UNICEF si prefigge di raggiungere, con i propri interventi, 17.3 milioni di persone, tra cui 9.9 milioni di bambini attraverso azioni che garantiscono l’accesso sicuro all’acqua, la prevenzione e la cura delle malattie killer più frequenti e il supporto psicosociale ai bambini e adolescenti attraverso percorsi di educazione. Anche quest’anno una quota del ricavato delle vendite del calendario sarà devoluto dal Comitato italiano per l’Unicef al Fondo Assistenza per il personale della Polizia di Stato. E’ possibile prenotare il calendario da parete (costo 8 euro) e il calendario da tavolo (costo 6 euro) entro il 24 settembre p.v., previo versamento sul conto corrente postale nr. 745000, intestato a “Comitato Italiano per l’Unicef”. Sul bollettino dovrà essere indicata la causale “Calendario della Polizia di Stato 2019 per il progetto Unicef “Yemen”. La ricevuta del versamento sarà poi presentata agli Uffici Relazioni con il Pubblico di tutte le Questure d’Italia che forniranno dettagli sulla consegna. URP Questura Frosinone telefono 0775 218714

13 Agosto 2018 0

Frosinone, Controlli della Polizia di Stato, un 35enne viene denunciato

Di redazione

Un equipaggio della Squadra Volante della Questura di Frosinone mentre perlustrava la parte bassa della città ha fermato ed identificato un 35enne residente nel sorano. Nello specifico la squadra si trovava nella zona di Corso Lazio, nella parte bassa della città per servizi di monitoraggio e prevenzione dei crimini. A carico del 35enne controllato, risultava in atto il Foglio di Via Obbligatorio dal comune del capoluogo. Per tale ragione per l’uomo è scattata la denuncia di inottemperanza al provvedimento, emesso dal Questore di Frosinone nel novembre del 2016.

27 Luglio 2018 0

Rescisso il contratto di leasing per l’Airbus A340-500 di Stato. Costava circa 200 milioni di euro

Di admin

DALL’ITALIA – “Meno spreco di denaro pubblico, meno spese inutili. Il governo che presiedo da subito ha voluto dare segnali di forte cambiamento rispetto al passato”.

Lo scrive in un post sul suo profilo facebook il primo ministro Giuseppe Conte.

“E in quest’ottica si inserisce la volontà di rescindere il contratto di leasing dell’aereo Airbus A340-500, acquistato in passato per i voli di Stato. Un impegno che avevo e avevamo assunto sin dal nostro insediamento, una decisione sacrosanta, tutt’altro che simbolica.

A conti fatti si è trattato di un’operazione del tutto svantaggiosa, sia dal punto di vista dell’impatto economico che dell’utilità pratica. Parliamo di circa 150 milioni di euro spesi per soli 8 anni di noleggio, inclusi i 20 milioni per riconfigurarlo, per un velivolo quasi mai usato. Soldi degli italiani, che vincolavano il governo.

Per questo dai primi giorni del mio mandato ho dato indicazioni di trovare una via di uscita per rescindere il contratto. A questa Presidenza, per le missioni internazionali che siamo chiamati a svolgere, un aereo così grande e costoso non serve. È uno spreco e un capriccio a cui noi rinunciamo molto volentieri”.

I ministri Di Maio e Toninelli, invece, in un video pubblicato sul profilo del ministro delle infrastrutture mostrano l’aereo ed ne illustrano i costi per l’acquisto e il mantenimento.

(function(d, s, id) { var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) return; js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = 'https://connect.facebook.net/it_IT/sdk.js#xfbml=1&version=v3.1'; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs);}(document, 'script', 'facebook-jssdk'));

Oggi è un grande giorno per il nostro Paese, collegatevi in diretta! Meno Airbus, più Scuolabus! #ByeByeAirForceRenzi

Pubblicato da Danilo Toninelli su Giovedì 26 luglio 2018