Tag: successo

26 novembre 2018 0

Successo dei giovani Cus Cassino di atletica alla “Due Comuni Cross Country” di Tagliacozzo

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

TAGLIACOZZO – Ancora  un grande successo, targato Cus Cassino. Questa volta a brillare sono stati i piccoli allievi della scuola di atletica. Nei giorni scorsi si è svolta la prima prova della due Comuni Cross Country a Tagliacozzo. La Scuola di Atletica Leggera del Cus Cassino ha visto partecipare molti dei suoi atleti dalla categoria pulcini (4 anni) che hanno affrontato 200 mt, Esordienti C – 200 m; Esordienti B (8-9) -300m; Esordienti A (10-11) 500m; Ragazzi/e (12-13) 1000m; fino alla categoria cadetti (14-15 anni)! Fortissimi tutti i piccoli atleti accompagnati dagli istruttori Francesca Marotta, Fiorella Pittiglio, Maurizio Fionda. Si sono distinti i seguenti atleti: nella categoria “ragazzi” ha brillato  Matteo Corbo dell’Aprocis Team (terzo classificato) e tra le ragazze Francesca Barilone. (terza classificata). Poi gli esordienti B con Giulia Romaniello (terza classificata), gli esordienti C con Francesco Rodi (secondo classificato). Tra i pulcini:  Francesco Colitti (terzo)e Antonio Fionda (quinto); infine tra le pulcine:  Asia Romaniello (seconda classificata). Il Cus Cassino è molto attivo nell’atletica e i buoni risultati dei piccoli fanno il paio con il successo di Francesca Marotta, la studentessa di Ingegneria civile all’università di  Cassino e del Lazio Meridionale che a ottobre scorso è  stata la prima tra le italiane alla mezza maratona (21,097 km)  a Palma de Majorca.  La giovane Francesca, tra l’altro,  è stata ottava donna assoluta e terza della sua categoria con un tempo di 1h28’30.  La studentessa ha siglato l’ennesimo successo del Cus Cassino (Centro Universitario Sportivo). Oltre a Francesca alla mezza maratona di  Palma de Majorca  ha gareggiato anche Sergio Calce, il quale ha concluso la gara in 1h30’’34 posizionandosi 118° su circa 5000 persone, 18° esimo della sua categoria.  Intanto il Cus è già al lavoro per organizzare il 40° anniversario della fondazione dell’università di Cassino. Per l’anniversario il Centro Sportivo Universitario ha già in cantiere una serie di eventi che ufficializzerà a breve. Un evento già reso noto dal prof. Calce è organizzare per il 2019 i  Campionati Italiani e Master di Corsa campestre (Festival del cross). “Il 2019 si annuncia – rivela il presidente –  un anno ricco di eventi per il Cus Cassino e, in particolar modo, per l’Università della città martire”.

22 ottobre 2018 0

Il maltempo non scoraggia i visitatori, successo per l’apertura della Rocca Janula

Di admin

CASSINO – “L’apertura della Rocca Janula domenica scorsa nell’ambito dell’iniziativa promossa da Lazio Innova, “Apriamo le dimore storiche del Lazio” ha riscosso un grande successo”.

Lo si legge in una nota del Comune di Cassino.

“Nonostante il tempo incerto del pomeriggio centinaia di persone hanno varcato la soglia dello storico monumento cittadino per assistere alla rievocazione medievale organizzata per l’occasione dall’Associazione Corvi di Giano. Presenti all’evento il Sindaco, Carlo Maria D’Alessandro, l’assessore alla Cultura, Maria Iannone e l’assessore al Bilancio, Aurora Rijtano”. “La Rocca Janula – ha detto nella nota il primo cittadino D’Alessandro – è uno dei simboli della nostra città e soprattutto una delle dimore storiche più importanti e fruibili della Regione Lazio. Il suo fascino è stato certificato dalle centinaia di persone che hanno preso parte all’iniziativa di domenica. Adulti, giovani, anziani e bambini tutti ad ammirare la bellezza di un monumento che fa parte del patrimonio storico-culturale della nostra città, di cui dobbiamo essere orgogliosi. Ringrazio tutte le persone che hanno contribuito a rendere possibile l’iniziativa, l’assessore alla cultura Maria Iannone e l’associazione Corvi di Giano per il grande contributo che da alla valorizzazione del nostro patrimonio storico “. “Domenica ci siamo divertiti tanto! – ha commentato nella stessa nota Luigi Velardo, responsabile dell’associazione I Corvi Di Giano – Le tante persone arrivate per la Giornata delle Dimore Storiche del Lazio sono rimaste molto affascinate dalla Rocca Janula, un sito di grande prestigio. Da mattina a sera abbiamo accompagnato circa 250 visitatori di tutte le età e abbiamo fatto rivivere loro le atmosfere medievali attraverso 3 rappresentazioni in costume. Nell’officina culturale creata poco più di un anno fa, ci sono tanti giovani che si allenano ogni giorno per perfezionare le rappresentazioni de I Corvi di Giano. La nostra tecnica è basata sulla Living History, una modalità che consente al pubblico di immergersi nella narrazione e di prendervi parte. Ben vengano iniziative come quella di ieri: Cassino è pronta!”. “E’ stata una bellissima giornata all’insegna della cultura e della storia della nostra città – ha detto, invece, Maria Iannone – un’iniziativa che ha attirato molti curiosi anche dai territori limitrofi. Abbiamo avuto anche delle visite inaspettate. Ben tre coppie di sposi, infatti, hanno letto sulla stampa locale della manifestazione e sono venute alla Rocca Janula per fare delle foto ed immortalare quindi nei loro ricordi più lieti uno dei simboli della città di Cassino. È stata l occasione per avere avere la conferma, qualora ce ne fosse ancora bisogno, che la gente ha voglia di vivere il.proprio territorio e di godere delle bellezze e del patrimonio storico e culturale della nostra tradizione. Vedere la Rocca Janula piena di vita e di gente felice, entusiasta di avere un ricordo del giorno del fatidico Sì proprio nel sito medievale, ci rende felici e ci motiva a continuare su questa strada”.

22 ottobre 2018 0

“Apriamo le dimore storiche del Lazio”, un successo l’apertura della Rocca Janula

Di redazionecassino1

CASSINO –  L’apertura della Rocca Janula domenica scorsa nell’ambito dell’iniziativa promossa da Lazio Innova, “Apriamo le dimore storiche del Lazio” ha riscosso un grande successo. Nonostante il tempo incerto del pomeriggio centinaia di persone hanno varcato la soglia dello storico monumento cittadino per assistere alla rievocazione medievale organizzata per l’occasione dall’Associazione Corvi di Giano. Presenti all’evento il Sindaco, Carlo Maria D’Alessandro, l’assessore alla Cultura, Maria Iannone e l’assessore al Bilancio, Aurora Rijtano0. “La Rocca Janula – ha detto il primo cittadino D’Alessandro – è uno dei simboli della nostra città e soprattutto una delle dimore storiche più importanti e fruibili della Regione Lazio. Il suo fascino è stato certificato dalle centinaia di persone che hanno preso parte all’iniziativa di domenica. Adulti, giovani, anziani e bambini tutti ad ammirare la bellezza di un monumento che fa parte del patrimonio storico-culturale della nostra città, di cui dobbiamo essere orgogliosi. Ringrazio tutte le persone che hanno contribuito a rendere possibile l’iniziativa, l’assessore alla cultura Maria Iannone e l’associazione Corvi di Giano per il grande contributo che da alla valorizzazione del nostro patrimonio storico “. “Domenica ci siamo divertiti tanto! – ha commentato Luigi Velardo, responsabile dell’associazione I Corvi Di Giano – Le tante persone arrivate per la Giornata delle Dimore Storiche del Lazio sono rimaste molto affascinate dalla Rocca Janula, un sito di grande prestigio. Da mattina a sera abbiamo accompagnato circa 250 visitatori di tutte le età e abbiamo fatto rivivere loro le atmosfere medievali attraverso 3 rappresentazioni in costume. Nell’officina culturale creata poco più di un anno fa, ci sono tanti giovani che si allenano ogni giorno per perfezionare le rappresentazioni de I Corvi di Giano. La nostra tecnica è basata sulla Living History, una modalità che consente al pubblico di immergersi nella narrazione e di prendervi parte. Ben vengano iniziative come quella di ieri: Cassino è pronta!”. “E’ stata una bellissima giornata all’insegna della cultura e della storia della nostra città – ha detto, invece, Maria Iannone – un’iniziativa che ha attirato molti curiosi anche dai territori limitrofi. Abbiamo avuto anche delle visite inaspettate. Ben tre coppie di sposi, infatti, hanno letto sulla stampa locale della manifestazione e sono venute alla Rocca Janula per fare delle foto ed immortalare quindi nei loro ricordi più lieti uno dei simboli della città di Cassino. È stata l occasione per avere avere la conferma, qualora ce ne fosse ancora bisogno, che la gente ha voglia di vivere il.proprio territorio e di godere delle bellezze e del patrimonio storico e culturale della nostra tradizione. Vedere la Rocca Janula piena di vita e di gente felice, entusiasta di avere un ricordo del giorno del fatidico Sì proprio nel sito medievale, ci rende felici e ci motiva a continuare su questa strada”.

 

18 settembre 2018 0

Un successo l’iniziativa “Volo diversamente con te” a Sant’Angelo in Theodice

Di redazionecassino1

CASSINO –  Un successo, e non poteva essere diversamente, la giornata di fratellanza organizzata domenica scorsa, dall’associazione culturale  “Agorà Theodicea”, al campo volo della frazione Panaccioni.

Oltre 230 partecipanti fra disabili e volontari, tanti ragazzi appartenenti ad associazioni provenienti da varie province del Lazio oltre che da Cassino. Un successo di partecipazione, ma soprattutto di divertimento dei ragazzi disabili. Si è iniziato di buon mattino con un programma ‘istituzionale’ caratterizzato dall’alza bandiera presieduta dal campione paraolimpico Giuseppe Campoccio, che ha avuto parole di apprezzamento per l’iniziativa e a spronarli a non mollare mai. Poi via ai giochi e alle attività sportive coordinate da lAgostino Terranova del Cus Cassino e dagli scout di Cervaro. Le suggestive acrobazie nel cielo del campo volo di Sant’Angelo dei campioni di parapendio con ‘bombardamento’ di caramelle morbide e le performance degli aeromodellini hanno acceso l’entusiasmo dei giovani disabili presenti. Non è mancata, tuttavia, l’attenzione all’aspetto spirituale con la messa celebrata da don Nello, parroco della popolosa frazione di Cassino. Una giornata di svago, divertimento che neppure il caldo ha fiaccato le energie di ragazzi.  e volontari fino al pranzo comune, le musiche e l’immancabile karaoke che sono proseguite fino al pomeriggio inoltrato. Una giornata di spensieratezza, svago per tanti ragazzi, per le loro famiglie troppo spesso costretti a confrontarsi con tanti problemi quotidiani. Soddisfatti gli organizzatori ed il presidente dell’asssociazione culturale “Agorà Theodicea”, Marco D’Agostino che ha espresso apprezzamento per il successo: “con la vostra presenza e il vostro sguardo, ci avete reso più ricchi, ci avete fatto letteralmente volare fino a toccare le più profonde corde dell’anima. Nessuno è disabile alla felicità…”. Un successo la giornata all’insegna della spensieratezza per dimenticare per qualche ora  i problemi quotidiani.

F. Pensabene

30 luglio 2018 0

Cassino: Tutte le emozioni del Gran Galà della danza 2018. Successo per la manifestazione estiva

Di redazione

Grandissimo successo per la quinta edizione del gran galà della danza a Cassino organizzato dal gruppo Asd Alma Latina. Uno spettacolo dedicato al ballo e non solo. Un mix di emozioni e doti artistiche di spessore hanno caratterizzato l’evento che si è tenuto presso il teatro romano nei giorni scorsi. Una serata dedicata allo showdance in svariate discipline. I direttori artistici Emanuela Di Pasquale e Rodolfo Prete con la collaborazione di uno staff attento e preciso hanno curato tutto nei minimi dettagli per una serata che ha entusiasmato i tantissimi presenti. Tra le discipline proposte anche l’hip hop curate da Salime’, il tango argentino invece da Clelia Maisto e Giuseppe Climaco, le danze popolari da Serena Petronio. Infine la do dottoressa Raffaella Biondi si è occupata di posturale. Ai balli di coppia hanno lavorato la campionessa Emanuela Di Pasquale e Rodolfo Prete. Lo showdance 2018 è stato La maledizione della prima luna, tratto dal film I pirati dei Caraibi. Tutte le esibizioni sono state apprezzate dal pubblico così come la mini competizione Secondo Memorial Teresina Malaggese che è stata vinta dalla coppia Alessio Cedrone – Aurora Messore. Presente all’evento anche l’assessore Maria Iannone che ha premiato gli atleti che si sono esibiti. L’appuntamento ora è per la prossima ed attesissima edizione del gran galà. N.C.

14 giugno 2018 0

Successo per l’iniziativa “Sport e Disabilità” a Trivigliano

Di admin

TRIVIGLIANO – “Un grande successo ha riscosso l’evento “Sport e Disabilità” realizzato presso il Campo Sportivo di Trivigliano, un paese in provincia di Frosinone, in occasione della giornata dedicata allo sport dei diversamente abili, nell’ambito del Progetto ministeriale InSUPErabili della Fenalc”.

Lo si legge in una nota degli organizzatori.

“La manifestazione si è svolta durante l’intera giornata del 9 giugno scorso ed è stata promossa, ed organizzata dal “Gruppo Presepe Vivente di Trivigliano” della Parrocchia di Trivigliano.

Una giornata intensa alla quale hanno partecipato oltre trecento persone tra atleti, operatori del sociale, rappresentanti delle istituzioni e del mondo dell’associazionismo.

Sono state organizzate molteplici competizioni che hanno visto come protagonisti atleti diversamente abili impegnati in più discipline sportive. Inoltre, durante la manifestazione si è svolto un convegno, realizzati spettacoli folcloristici, animazioni per bambini ed, infine, offerto un ricco pranzo.

Il convegno è stato introdotto e presentato dal Consigliere Comunale di Trivigliano Ivan Quatrana e diretto dal giornalista e scrittore Pino Pelloni (nonché Segretario generale della Fondazione Levi Pelloni). Tra gli illustri ospiti sono intervenuti: il presidente della Fenalc Alberto Spelda (ex calciatore del Varese e del Catanzaro), il Presidente Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS e Delegato Provinciale CIP di Frosinone Eliseo Ferrante, Giuseppe Capozzoli, in rappresentanza del Frosinone Calcio, il Sindaco di Trivigliano Ennio Quatrana, Don Pierluigi Nardi, il rappresentate del Coni Cesare Busala, Giovanna Napolitano, Giulia Porcari Li Destri, Lorenzo Quattrini della Fenalc Ciclismo.

Diversi i temi trattati nel convegno: globalità dei linguaggi, teorie e dinamiche di gruppo, teoria della relazionalità, comportamentismo, terapia del successo, autogestione progressiva e responsabile, metodologia dell’insegnamento, cultura dello sport inteso non solo come competizione ma soprattutto come confronto.

Hanno partecipato all’evento anche l’ex centravanti del Milan e del Napoli Beppe Incocciati, il Consigliere regionale Mauro Buschini, il presidente Fenalc Frosinone Benedetto Ardovini, il vice-presidente Fenalc Frosinone Vincenzo Parisi, Franco Cattani, Nazzareno Zuena della Direzione nazionale della Fenalc e  Luciana Ascarelli vice presidente della Fondazione Levi Pelloni.

La finalità dell’evento, che gli organizzatori contano di replicare anche nel futuro, è quella di fornire ai ragazzi la possibilità di socializzare, di verificare e sviluppare le capacita motorie, l’autonomia e di far conoscere lo sport attraverso la pratica, migliorando le potenzialità emotive e fisiche.

La manifestazione ha avuto il patrocinio e la collaborazione del  Frosinone Calcio, del Comitato Italiano Paralimpico, della Fenalc Nazionale, della Fondazione Levi Pelloni, del Comune di Trivigliano, del Gruppo Giovani di Trivigliano, dell’Unitalsi, dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS, della Comunità in Dialogo di Trivigliano, dell’Associazione Nazionale Mutilati ed Invalidi civili, ed anche la partecipazione di numerose associazioni di volontariato e sportive:  H-anno Zero, Insieme, dal Centro Ippico Alessandra, Altre…Menti di Frosinone, Il Sicomoro di Fiuggi, Piccoli Diavoli 3 Ruote,  Enduristi Ciociari di Fiuggi, Amici di Don Guanella di Roma.

A conclusione dell’evento c’è stata la premiazione di tutte le associazioni e di tutti gli atleti presenti alla manifestazione”.

16 aprile 2018 0

Tauwinkelova: “Successo per la giornata ecologica in campo Miranda”

Di redazionecassino1

CASSINO – Ha riscosso molto successo la giornata ecologica per la raccolta di alcune tipologie di rifiuti promossa dall’Assessorato all’ambiente del comune di Cassino, che si è svolta domenica presso Campo Miranda dalle ore 8 alle 12.

“Durante la giornata di ieri sono stati raccolti ingombranti, legno, ferro, piccoli e grandi elettrodomestici, RAEE, Carta/Cartone e plastica. –ha detto l’assessore all’Ambiente, Lavori Pubblici e Manutenzione, Dana Tauwinkelova – Quindi non posso che ringraziare tutti colo che hanno permesso questa giornata e tutti i cittadini che hanno aderito conferendo presso campo miranda queste tipologie di rifiuti.

Abbiamo deciso di mettere in campo questa iniziativa a cui, a breve, ne farà seguito un’altra per favorire tutta la popolazione nello smaltimento di rifiuti che non possono essere conferiti nella quotidiana raccolta differenziata porta a porta. E vista anche la momentanea l’indisponibilità di una isola ecologica. Un argomento su cui comunque stiamo cercando di mettere in campo le più celeri soluzioni.

Siamo convinti che attraverso queste giornate ecologiche, un’appropriata gestione della raccolta differenziata e la sensibilità dei cittadini potremmo dare un contributo concreto alla difesa dell’ambiente e alla lotta contro l’abbandono dei rifiuti per le strade della città.

Non abbiamo la bacchetta magica, ma l’impegno c’è ed è stato anche messo in evidenza dai cittadini che, ieri, sono venuti a Campo Miranda per conferire i propri rifiuti.

In attesa della prossima giornata per la raccolta, che molto probabilmente sarà organizzata il 6 maggio, torno ad informare che per il ritiro degli ingombranti, R.A.E.E., sfalci e ramaglie è attivo anche il servizio gratuito di ritiro a domicilio previa prenotazione al Numero Verde 800 086 508. Se lavoriamo tutti insieme potremmo avere sicuramente una città sempre più pulita e bella”. Ha concluso l’assessore all’Ambiente Dana Tauwinkelova.

 

14 aprile 2018 0

Successo per “Le donne e l’Arte”, le opere degli studenti di Cassino miglior omaggio a Giampiero Patamia

Di redazionecassino1

 

CASSINO – Si è chiusa la VII edizione della Rassegna “Le donne e l’Arte” e la II edizione del Concorso “Cassino città d’arte per Giampiero Patamia” organizzati dall’associazione “Se non ora quando”.

Una tre giorni, che ha visto un successo di pubblico, di studenti e, soprattutto, di temi sociali, oltre al valore e all’importanza dell’Arte in tutte le sue componenti. Tema principale di questa VII edizione “Io c’entro”, nato da un’idea e dalla sollecitazione che l’Associazione “Se non ora quando” ha ricevuto incontrando giovani, associazioni che operano sul territorio e molte delle componenti la società civile.

Si è discusso di “Ius soli”con il prof. Marco Plutino, costituzionalista UNICAS e con l’avv. Pierluigi Franchitto che con l’associazione DIKE presta consulenza agli immigrati in difficoltà amministrativa. La dott.ssa Mary Tomasso, Mediatrice culturale dell’Associazione DIKE, Samuel Osawan Association of Africa youth culture” referente a Cassino della comunità Nigeriana, e con Tiziana Salazzaro dell’associazione. MASCI (Movimento Adulti Scout Cattolici Italiani) per il Coordinamento Ecclesiale Diocesano Reggio Calabria, hanno portato l’esperienza del loro vissuto nell’accoglienza dei migranti minori non accompagnati. Una testimonianza, quella di Tiziana Salazzaro, che ha evidenziato la “magia del mare di Reggio Calabria quale veicolo di culture e tradizioni diverse. Del porto della Città, non pieno di yachts, di navi da crociera o mercantili, ma di navi bellissime, con passeggeri d’onore e che ha tutto l’anno una tenda gialla sulla banchina. Quanto sia bella quella tenda, dove s’incrociano i sorrisi di mezzo mondo, dove si pregano tutte le religioni, dove si dice ‘welcome’ e si risponde grazie in tutte le lingue. Ha detto dei volontari e delle istituzioni seduti allo stesso tavolo, dei medici, delle ambulanze, del nostro ospedale, dei sovraffaticamenti e delle difficoltà, tutti svaniti davanti a vite salvate ed a quelle nuove arrivate, svanite davanti alle brioches col gelato! Di Reggio Calabria, e della sua accoglienza come quella di molte altre città ha parlato Tiziana Salazzaro e della cultura dell’accoglienza del popolo calabrese e di quello italiano.

Si è discusso dell’importanza dell’arte nella Costituzione con l’avv. Silvia Tusei e con l’arch. Stefania Di Zazzo.

Tre giornate che hanno visto la partecipazione di protagonisti impegnati sul campo che hanno portato le loro testimonianze, le loro esperienze umane e toccanti sul tema “Immigrazione e inclusività culturale”, ma anche su come si possa far uscire dalla violenza, dal racket della prostituzione le tante donne immigrate, schiavizzate da aguzzini senza scrupoli e dalla malavita organizzata che troppo spesso le strappa ai loro Paesi per reclutarle in quel turpe mercato. Un momento particolarmente toccante, sotto questo aspetto, lo hanno portato Suor Rita Giaretta, di Casa Rut di Caserta e Blessing Okoeidon, giovane donna laureata in informatica, vittima inconsapevole di tratta di migranti in Italia, che ha denunciato i suoi aguzzini. Un’esperienza che è diventata un volume “Il coraggio della libertà“, per diffondere la sua esperienza, finita con la liberazione dalla criminalità organizzata, con il riscatto e una nuova vita per tutte le donne di ‘Casa Rut’. Un messaggio di speranza per chi ce l’ha fatta, ma soprattutto per le tante che ancora sono vittime. Un’esperienza di rinascita che ha consentito a molte di loro di ritrovare dignità, serenità, integrazione e lavoro con la cooperativa sociale New Hope. Una realtà produttiva che crea opere sartoriali etniche con gli scarti di lavorazione del setificio di San Leucio a Caserta. La creazione di un ‘Pacco Natale’ con i prodotti realizzati come ulteriore testimonianza di libertà ed integrazione.

Successo di una ‘tre giorni’ molto intensa, ma anche carica di emozioni per la grande partecipazione ed i tanti lavori realizzati dagli studenti di molte scuole di Cassino che hanno invaso la biblioteca e la II edizione del Concorso “Cassino città d’arte per Giampiero Patamia”. Un contributo per  onorare il giovane artista cassinate, prematuramente scomparso nel 2016. Un momento per mantenere vivo il ricordo di un giovane e brillante scenografo, artista, figlio di questa Città, che a vent’anni ha deciso trasferirsi e vivere a Firenze, città d’Arte, per coltivare il suo sogno e la sua Arte. La partecipazione dei tanti allievi delle scuole di Cassino, la premiazione dei loro lavori sono la meravigliosa testimonianza della loro creatività, della volontà di poter seguire i loro sogni e le loro aspirazioni, come ha fatto Giampiero. Il modo migliore per non dimenticarlo, il loro regalo più bello, forse a lui più gradito, a questo Artista, figlio di Cassino.

F. Pensabene

               

Alcuni dei lavori premiati al II Concorso “Cassino città d’arte per Giampiero Patamia”  e realizzati dagli studenti de

Ipsia “A. Righi ” del Itis “E. Majorana”, Itgc “Medaglua d’oro Città di Cassino”, del Liceo-ginnasio “G. Carducci” Cassino

  

 

12 aprile 2018 0

Mondiali “Cross Country” in Svizzera, successo per il Cus Cassino

Di redazionecassino1

Si sono conclusi da pochi giorni i Mondiali Universitari di Cross Country a St. Gallen (SUISSE). L’Italia conquista con la squadra Femminile un bronzo e un 4° posto nella combinata maschile/femminile. Da segnalare nella gara individuale un ottimo 7° posto della giovanissima atleta azzurra classe 98 Francesca Tommasi (ESERCITO) iscritta al primo anno di Medicina e Chirurgia all’Università di Verona. La giovane azzurra fa ben sperare per gli anni a venire all’Atletica italiana del Cross e al movimento sportivo italiano universitario. A guidare la delegazione italiana è stato il presidente del Centro Universitario Sportivo, il professor Carmine Calce, che tanti complimenti ha ricevuto dai colleghi. “Se abbiamo potuto realizzare un mondiale di successo è stato grazie a Cassino. Abbiamo preso esempio dalla vostra esperienza quando avete organizzato l’evento nel 2016 al Campus della Folcara” hanno spiegati i colleghi al presidente del Cus Cassino. Che, ovviamente, ha incassato volentieri e con orgoglio ha rivendicato l’impegno che il Centro Universitario Sportivo continua a mettere in campo con illustri iniziative che vengono riconosciute a livello internazionale. Rientrato dalla Svizzera il professor calce si concentra ora sull’Italia e, più in particolare, sulla sua città, Cassino: il 25 april è infatti in calendario l’evento degli eventi, quello che da quasi trent’anni caratterizza il Cus Cassino, ovvero la “Maratona di primavera”. La conferenza stampa di presentazione dell’evento si terrà il 20 aprile alle ore 11 nella sala degli abati alla presenza del sindaco Carlo Maria D’Alessandro, dell’abate Ogliari, del rettore dell’Unicas Giovanni Betta accompagnato dal direttore generale Capparelli e ci sarà inoltre il presidente di Laziodisu Carmelo Ursino e Donato Formisano, presidente della Banca popolare del Cassinate che anche quest’anno è main sponsor della kermesse. Una kermesse che coinvolge giovani e meno giovani, atleti e non: intere famiglie, per un totale che oscilla ogni anno tra i 500 e i 600 partecipanti, percorrono ogni anno il 25 aprile i 6 km della maratona di primavera che si concludono poi all’interno della villa comunale. Ma quest’anno, come accade ormai da diversi anni, la maratona sarà preceduta da un’anteprima speciale che si terrà all’interno della casa circondariale di Cassino. Il 17 aprile alle ore 15 all’interno della casa circondariale del San Domenico decine e decine di detenuti parteciperanno all’evento. “Per festeggiare i 28 anni della maratona di primavera che si terrà il 25 aprile in città – spiega il presidente del Cus – intendiamo tornare al San Domenico perché la sensibilità al sociale è nel DNA del Centro Universitario Sportivo”. 

 

10 aprile 2018 0

Successo della “Carovana della prevenzione”, 169 prestazioni mediche erogate

Di redazionecassino1

CASSINO – Grande successo per la tappa della Carovana della Prevenzione promossa dalla Fondazione “Policlinico Gemelli”, da Komen Italia e dal Comune di Cassino. Il 7 aprile, infatti, in piazza Diamare donne italiane e straniere, individuate dalla Caritas diocesana e dai Servizi Sociali dell’ente di Piazza de Gasperi, si sono sottoposte, in modo assolutamente gratuito, a visite ginecologiche, senologiche, mammografie ed ecografie. Sono state 169 le prestazioni mediche erogate di cui 61 visite senologiche, 39 mammografie, 25 ecografie, 23 visite nutrizionali e 21 visite ginecologiche.

“Questo progetto promuove la prevenzione ed educa ad un corretto stile di vita. – ha detto il sindaco Carlo Maria D’Alessandro – Ancora in molti sottovalutano la grande importanza della diagnosi precoce. Stiamo parlando, infatti, di uno strumento di grande efficacia per ridurre la mortalità della malattia. Un fattore determinante nel miglioramento delle possibilità di trattamento dei tumori. Con la diagnosi precoce si ottengono alte possibilità di guarigione con percorsi di cura meno invasivi. Infatti si ha una diagnosi nella fase iniziale della malattia la percentuale di guarigione supera il 90%. Ed è per questo che manifestazioni del genere vanno sostenute e appoggiate nell’interesse della salute di tutti i cittadini”.

“Un’indagine epidemiologica svolta, nel 2001, dalla Susan G. Komen Italia, su un campione di 3000 donne residenti a Roma e provincia, ha rivelato che non è tanto la disinformazione ad ostacolare la prevenzione, ma più spesso la paura di scoprire che qualcosa non va. – ha detto l’assessore alle Politiche sociali, Benedetto Leone – È per questo che non bisogna limitarsi ad informare le donne, ma è necessario renderle protagoniste della prevenzione.

L’evento Carovana della Prevenzione ha riscosso un enorme successo. Proteggere la salute delle donne, come ci insegna Komen Italia, rappresenta un atto in favore dell’intera collettività. Un mio sentito ringraziamento va a tutti coloro che hanno reso possibile una splendida giornata di prevenzione nella città di Cassino”.