Tag: supermercato

25 luglio 2018 0

Esce dal supermercato senza pagare con un televisore e una spesa da 1400 euro, arrestata 50enne

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

CASSINO – Pensava di passare inosservata uscendo dal supermercato interno al centro commerciale Panorama di Cassino, passando per una cassa chiusa, con un carrello carico di un televisore, elettrodomestici vari e generi alimentari: una spesa per circa 1400 euro.

La donna, una 50enne originaria pugliese ma residente all’estero, però, è stata notata dal servizio di sorveglianza che hanno provveduto a bloccarla e ha richiedere l’intervento dei carabinieri della compagnia di Cassino. Dal controllo è emerso che la merce non era stata pagata. La donna, quindi è stata arresta.

14 giugno 2018 0

VIDEO – Rubano la pensione ad una anziana mentre fa la spesa al supermercato. Ecco come fanno

Di admin

ROMA – Sono stati tre cittadini di origine romena a derubare un’anziana signora che aveva appena ritirato la pensione in un ufficio postale del Trullo.

Un trio ben organizzato quello dei ladri, con compiti ben definiti: così mentre uno la distraeva,  l’altro le tagliava la borsa e l’ultimo, fingendosi ipovedente, faceva la spesa per non dare nell’occhio.

Accortasi del furto la donna, sebbene spaventata, non si è persa d’animo e dopo esser risalita alla targa dell’auto a bordo della quale i tre erano fuggiti, si è rivolta  agli agenti della Polizia di Stato del commissariato San Paolo, che in brevissimo tempo li hanno potuti rintracciare.

Duecento euro circa, questa la somma trovata loro indosso dopo la perquisizione.

All’interno della vettura, posteggiata poco distante, gli agenti  hanno trovato il bastone, la cartellina blu, oltre ad uno zaino ed un paio di occhiali scuri.

Con età di 45, 51 e 58 anni, tutti residenti in zona San Paolo i tre ladri, due dei quali con precedenti specifici, sono stati denunciati all’autorità giudiziaria.

10 febbraio 2018 0

Cibi venduti irregolarmente a Terracina, sequestri Nas in bar e supermercato

Di admin

TERRACINA – I Carabinieri del N.A.S. di Latina hanno sequestrato presso un Bar Pizzeria di Terracina (LT) oltre 40 chili di vari alimenti tra prodotti ittici, dolci e pasta alimentare fresca destinati ad essere somministrati agli eventuali avventori, rinvenuti in un congelatore a pozzetto in promiscuità fra loro e senza alcuna protezione igienica.

Inoltre il responsabile dell’attività non era in grado di documentare la tracciabilità degli alimenti detenuti nelle predette precarie condizioni di igiene.

Il valore degli alimenti sequestrati ammonta ad oltre 1000 euro, mentre per gli illeciti rilevati il titolare della Bar Pizzeria sarà sanzionato con 1500 euro di contravvenzione.

Sempre a Terracina, gli uomini del capitano Felice Egidio, hanno trovato in un supermercato oltre 6 chili di mozzarelle di bufala vendute allo stato sfuso contrariamente a quanto prevede la specifica normativa per i formaggi freschi a pasta filata, senza il rispetto, quindi, dell’obbligo del preconfezionamento a garanzia della provenienza ed a tutela del consumatore finale. Il responsabile legale del supermercato ha avuto una sanzione di circa 3mila euro.

 

24 gennaio 2018 0

Supermercato a Morolo chiuso dai Nas: sequestrati 160 kg di alimenti

Di admin

MOROLO – I carabinieri del Nas di Latina, al termine di un approfondito controllo ispettivo svolto presso un supermercato di Morolo (Fr), hanno rilevato gravi carenze igienico-strutturali dell’attiguo deposito alimenti.

Una condizione particolarmente grave da portare i militari comandati dal Capitano Egidio Felice ad emettere il provvedimento di chiusura immediata e di cessazione dell’attività del supermercato che mancava  anche del prescritto titolo autorizzativo sanitario.

I militari del N.A.S. nel contempo hanno sottoposto a sequestro oltre 160 chili di alimenti congelati (prodotti carnei e prodotti da forno) poiché rinvenuti privi di documentazione relativa all’origine ed alla provenienza. Per le varie violazioni amministrative rilevate, il titolare dell’attività sarà sanzionato per un cifra complessiva che supera i 5mila euro.

21 gennaio 2018 0

Frosinone, Scippo ad una ottantottenne all’uscita del supermercato. Arrestato l’autore

Di redazione

Un’azione caparbia e fulminea degli uomini delle volanti permette di trarre in arresto un malvivente autore di uno scippo ai danni di un’anziana donna all’uscita del supermercato. Erano da poco trascorse le 18,00 quando un’anziana donna uscita di un supermercato dopo aver provveduto alla spesa giornaliera, in compagnia del figlio, viene scippata alle spalle della borsa a tracolla, proprio mentre sistemava le buste della spesa nell’autovettura. Scioccata dal gesto cruento, la signora rimane a terra mentre il figlio da l’allarme al 113 e inizia a ricorrere il malvivente che si da alla fuga in direzione quartiere “Cavoni”. Immediato l’arrivo della pattuglia della squadra volanti che si trovava nei pressi in costante monitoraggio delle zone più a rischio della città, e soprattutto dei luoghi con maggiore afflusso di persone, tenendo conto delle attività commerciali frequentatissime in quell’orario del sabato pomeriggio. La pattuglia intercetta il malfattore inseguito dal figlio della vittima, il quale sfinito dopo 200 metri di folle corsa desiste, lasciando agli operatori di polizia il compito di catturare il bandito. Il due operatori di polizia lanciati all’inseguimento in una zona impervia ed oscura dopo oltre un km di inseguimento catturano il responsabile dello scippo che nel frattempo si era rifugiato negli scantinati di un palazzo del quartiere: si tratta di un 25enne con precedenti per droga, rapina, lesioni e possesso di armi. Lo stesso dopo la cattura dichiara di aver compiuto il riprovevole gesto criminoso per procurarsi il denaro per acquistare stupefacente nella piazza di viale Parigi. Nell’occorso, durante l’inseguimento, un agente di polizia è rimasto seriamente ferito ad una spalla, tanto che è stato necessario nella notte un intervento chirurgico. Continua senza sosta l’intensa attività di prevenzione della squadra volante che si batte costantemente nella lotta alla domanda e all’offerta di stupefacenti e soprattutto ai reati connessi con tale illecita attività.

16 novembre 2017 0

Donna di Frosinone arrestata a Roma mentre rapinava supermercato con un complice

Di admin

FROSINONE – Coppia nella vita e coppia in affari. Peccato si trattasse di affari illeciti e nello specifico di rapine ai supermercati. Ma le loro gesta sono finite, ieri sera, quando i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma EUR li hanno arrestati con l’accusa di tentata rapina aggravata, tentato furto aggravato e porto di armi o oggetti atti ad offendere. In manette sono finiti una 38enne di Frosinone e un 45enne tunisino, entrambi già noti alle forze dell’ordine. Entrati in un supermercato in piazzale Eugenio Morelli, zona Colli Portuensi, la donna ha iniziato a fare razzia di superalcolici mentre il suo compagno minacciava la cassiera, puntandole un grosso cacciavite al volto. Intervenuti immediatamente sul posto, i Carabinieri li hanno bloccati e disarmati prima che potessero allontanarsi con la refurtiva. Il cacciavite è stato sequestrato e gli arrestati sono stati portati in caserma e trattenuti in attesa del rito direttissimo.

7 dicembre 2016 0

Supermercato della droga a Frosinone, “Carmela” era la polizia e “Nerone” i carabinieri

Di admin

Frosinone – Accesso vietato ai non addetti allo spaccio e scala di accesso ai piani superiori di una casa popolare nella zona Casermone di Frosinone blindata. Così, come un vero fortino, gli spacciatori di droga si proteggevano dalle forze dell’ordine.

Le vedette urlavano Carmela per indicare l’arrivo della polizia e Nerone per l’arrivo dei carabinieri.

Altri appartenenti all’organizzazione avevano il compito di “accogliere” gli acquirenti, per indirizzarli verso il punto vendita, conosciuto da tutti come “finestrella”; questo perché lo scambio droga/soldi avveniva attraverso una fessura, realizzata nel vetro blindato di una piccola finestra, situata al pian terreno della tromba delle scale, monopolizzata dal gruppo criminale.

A completare la perfetta piramide organizzativa, vi erano dei veri e propri “capi turno” addetti a sovrintendere alla piazza di spaccio nonché altri associati incaricati di custodire lo stupefacente e preparare le dosi per la vendita.

Il supermarket della droga era aperto 24 ore al giorno, ogni giorno della settimana, scanditi in veri e propri turni lavorativi permettendo di realizzare guadagni che raggiungevano anche cifre di 40 mila euro al giorno.

Ermanno Amedei 

31 ottobre 2016 0

Rapina al supermercato di Frosinone, 18enne arrestato in poche ore

Di admin

Frosinine – La soddisfazione per aver messo a segno una rapina al supermercato Eurospin di via M.T. Cicerone a Frosinone è durata poche ore, il tempo che gli uomini della squadra mobile di Frosinone lo individuano in giro per la città e lo arrestano. È accaduto oggi pomeriggio poco prima delle 16 quando il 18enne, travisato e armato di coltello, ha minacciato una dipendente, impadronendosi della somma di denaro custodita nella cassa dandosi alla fuga a piedi nelle zone limitrofe.

Scatta l’allarme al 113 e sul posto sono arrivate sia le pattuglie delle Volanti che quelle della Squadra Mobile.

Mentre alcuni dei poliziotti sentono il personale del supermercato ed acquisiscono le immagini del sistema interno di videosorveglianza alla ricerca di elementi utili al rintraccio del rapinatore, gli altri uomini della Polizia di Stato effettuano subito una battuta in zona.

Poco dopo, in via Vado del Tufo angolo via del Casone, gli agenti della Squadra Mobile, diretti dal Vice Questore Aggiunto dott. Carlo Bianchi, fermano un giovane che poteva corrispondere alla descrizione fornita dai dipendenti del supermercato.

Procedono alla perquisizione personale e, all’interno del marsupio, trovano il coltello e la somma di euro 680, frutto della rapina, oltre a due dosi di hashish.

La perquisizione viene estesa anche all’abitazione dove vengono rinvenuti gli abiti utilizzati durante il colpo e la grossa busta bianca dove il malvivente aveva infilato i soldi durante la rapina.

Il giovane, un diciottenne del capoluogo, con piccoli precedenti, è stato tratto in arresto e, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stato posto agli arresti domiciliari in attesa della convalida.

1 ottobre 2016 0

Rapina a supermercato di Alatri. Malvivente in manette

Di admin

Alatri – Una rapina è stata messa a segno questa sera al supermercato Sebastiani nella località Fiura ad Alatri. I malviventi armati di pistolal’hanno puntata alla testa del proprietario. I carabinieri della compagnia di Alatri comandari dal maggiore Antonio Contente, sono intervenuti bloccando almeno un malvivente. Dal comando di compagnia carabinieri, però, fanno sapere solamente che le operazioni sono in atto. Ermanno Amedei

1 settembre 2016 0

Cassino – Rapina al supermercato, recuperato bottino di 1200 euro

Di Antonio Nardelli

Ore 15.35 odierne. Al 113 del Commissariato di P.S. di Cassino giunge una telefonata. Con voce concitata, il responsabile di un Supermercato sito nella Città Martire comunica all’operatore radio che un uomo di circa 20/25 anni, armato di pistola, ha appena consumato una rapina asportando denaro dalle casse e allontanandosi, poi, di gran fretta. Gli uomini della Squadra di Polizia Giudiziaria, coadiuvati da personale del Nucleo Radiomobile dei Carabinieri, si mettono subito sulle sue tracce. L’acume investigativo degli Agenti li conduce presso un Palazzo non molto distante dove, unitamente ai militari dell’Arma nel frattempo sopraggiunti, riescono a scovare l’uomo, un ventiquattrenne residente nel Comune di Villa Santa Lucia.

Addosso al malvivente, immediatamente bloccato, vengono trovati una pistola 765, con colpo in canna e caricatore inserito, un passamontagna di colore nero e la refurtiva consistente in denaro contante per euro 1.200. Accompagnato presso il Commissariato di P.S. di Cassino per gli adempimenti di rito, l’uomo viene arrestato per rapina aggravata, porto abusivo d’arma e minaccia a mano armata.