Tag: terminato

30 dicembre 2017 0

Le Camere sono state sciolte, lo scempio è finalmente terminato

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

DALL’ITALIA – Chissà se gli italiani ne avranno avuto abbastanza di tutti quei cialtroni, delinquenti, ignoranti e nullafacenti che hanno eletto con la qualifica di Onorevoli. Un Parlamento che si è distinto per l’assoluta incapacità di fare qualcosa di utile nell’interesse del Popolo. Non si ricorda alcuna legge degna di menzione, se non qualche ratifica di qualche direttiva comunitaria stabilita a Bruxelles.

Più che per meriti parlamentari, gli onorevoli saranno ricordati per le truffe o le figuracce portate alla luce da programmi come le Iene, Report o Striscia la Notizia. Ne emerge un quadro desolante ed incredibile. Come è possibile che l’ Italia stia ancora in piedi? Quanta forza di sopportazione è rimasta agli italiani?

Nella conferenza di fine anno, una vera e propria farsa, il governo fa i complimenti a sé stesso, dicendo che sono stati raggiunti traguardi eccezionali, che tutto ormai volge al meglio e che occupazione, pil ed ordinativi sono positivi. Ma nessun giornalista ha avuto voglia di rischiare il posto di lavoro ribattendo che il resto dell’ Europa fa meglio di noi e che la congiuntura economica positiva è stata sfruttata solo in minima parte dall’ Italia. L’occupazione creata è tutta precaria con scadenza 4-6 mesi. Una Nazione disegnata su misura per le multinazionali a cui il Governo ha fatto un ultimo favore, che andrebbe approfondito con l’intervento della magistratura: la web tax al 3% favorisce Amazon ed amici in maniera imbarazzante. Lo ha anche certificato l’Authority per i conti pubblici ma nessuno se n’è fregato.

Nessuno ha fatto notare che l’ unico vero dato da tenere sotto controllo, il debito pubblico, è in costante e continuo aumento. Cioè siamo sempre più indebitati e con le mani legate. La BCE, con le manovre di Mario Draghi, ci sta permettendo di tenere in piedi un sistema che se non ci fosse l’ Euro sarebbe già esploso.

Ora, questi personaggi che hanno aiutato le Banche truffatrici, le multinazionali ad evadere, che hanno difeso più i migranti che gli italiani, che hanno distrutto la classe media ed hanno mantenuto vitalizi e privilegi, si ricandidano. E se non vincono loro, vinceranno quegli altri che c’erano prima e che hanno fatto addirittura peggio. E se non dovesse vincere né l’uno né l’altro, si uniranno comunque per governare insieme.

Allora è finita? Si

Ma ci sono ancora tre mesi per capire se esista ancora qualcuno degno di essere nominato Onorevole della Repubblica Italiana.

di Max Latempa

2 agosto 2009 0

Cassino calcio, terminato il ritiro precampionato

Di redazionecassino

Terminato il ritiro precampionato a  Castel di Sangro  i giocatori del Cassino sono in libertà ma da martedì dovranno essere in sede per la ripresa degli allenamenti al campo Colosseo in vista dell’avvio della Coppa Italia in programma da domenica prossima. Il Cassino è stato incluso nel girone L con  Melfi, Scafatese, Vico Equense e Sorrento. Per domani è atteso il calendario delle gare e gli orari per la Coppa e intanto mercoledì gli azzurri terranno   un’amichevole con il Ceccano  (Eccellenza) per preparare l’esordio nel torneo tricolore.  Nelle  amichevoli il Cassino ha vinto tre gare e persa una contro il Pescina dimostrando di essere già in buona forma. Il tecnico Maurizio Pellegrino ha sperimentato due formazioni con il modulo 4-4-2. Una formata da Paoletti; Bica Badan, Merli Sala, Bianciardi, Sfanò; Mezgour, Conti, Kone, Poli; Piscitelli, Bardeggia. L’altro schieramento con Amadio; Martinelli, Agius, Mucciarelli, Poli; Romeo, Maisto, Giannone, Mezgour; Bardeggia, Croce. Adesso Pellegrino dovrà formare una squadra con i giocatori più in forma e che siano capaci di sviluppare il modulo del 4-4-2 che potrebbe diventare, in corso d’opera, anche 4-3-3.  Saranno proprio le partite di Coppa a fare da verifica alla condizione della squadra  dopo due settimane di preparazione. Bisognerà aspettare, comunque, metà agosto per avere una squadra rodata e pronta per il campionato.  Poi c’è da completare l’organico. Mancano un difensore centrale, un centrocampista e un attaccante  con la mira giusta. Il loro arrivo è previsto in settimana se verranno chiuse le  diverse le trattative in corso. Intanto nei prossimi giorni il patron Clodomiro Murolo e l’ad Domenico Verdone si recheranno in Canada presso la comunità cassinate per trovare sponsorizzazioni tramite l’imprenditore Varone.