Tag: tonno

10 ottobre 2017 0

Pesca illegale al tonno rosso, maxi multe a pescatori di Gaeta

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

GAETA – L’intensa l’attività della Guardia Costiera di Gaeta, lungo il litorale del sud pontino, mirata al controllo e alla vigilanza della filiera della pesca, ha portato, negli ultimi giorni, al sequestro di numerosi esemplari di tonno rosso, per un valore commerciale di migliaia di euro. Il decreto del Ministero delle Politiche Agricole e Forestali ha , infatti, vietato dal mese di agosto, la pesca del tonno rosso, anche accidentale, da parte di pescatori sportivi, a seguito del raggiungimento del massimale del contingente di cattura assegnato all’Italia dalla Comunità Europea. Lo scorso pomeriggio, l’attività di controllo sul territorio dei militari della Guardia Costiera di Gaeta consentiva così di individuare e fermare un pescatore sportivo (Z.C. 54 anni di Gaeta) mentre, provvedeva, frettolosamente, a caricare la propria autovettura con il prezioso pescato, appena sbarcato dalla unità da diporto, ormeggiata in una darsena privata di Gaeta. I militari, sottoposto a controllo il prodotto ittico, procedevano a contestare al pescatore sportivo il possesso di 48 esemplari di tonno rosso (Thunnus Thynnus), specie altamente migratoria, la cui cattura in questo periodo dell’anno è vietata per scopi riproduttivi. La cattura della specie nella fase giovanile, infatti, ne impedisce il raggiungimento dello stato adulto ed il successivo ripopolamento ittico. I tonni erano di lunghezza pari a circa 35 cm, in violazione del Regolamento comunitario che, nei periodi consentiti, fissa la taglia minima per la cattura della specie protetta in 115 cm. Al trasgressore è stata elevata una sanzione amministrativa di ottomila euro, a seguito della recente legge n° 154 del 28.07.2016 che ha inasprito di molto le sanzioni relative alla pesca illegale delle specie tonno rosso e pesce spada, specie ittiche per le quali, appunto, sono previsti dall’ Unione europea contingenti massimi di cattura annuali al fine di tutelare la risorsa stessa Il prodotto, dal valore commerciale di oltre mille euro, è stato sottoposto a sequestro e, dopo gli accertamenti di rito del personale sanitario dell’ASL che ne attestava l’idoneità al consumo umano, veniva donato ad istituti religiosi della zona. A seguito di controlli in mare finalizzati al contrasto e alla repressione della pesca del tonno rosso, la motovedetta in servizio di polizia marittima della Guardia Costiera di Gaeta, sottoponeva a controllo numerose unità da diporto intente nella pesca sportiva. A circa un miglio da Punta dello Stendardo di Gaeta, intercettava e fermava un’unità da diporto condotta da un pescatore sportivo – L. M. 39 anni di Gaeta -. A seguito del controllo, i militari accertavano la presenza a bordo di 15 esemplari di tonno rosso . Si procedeva, pertanto, al sequestro del pescato ed ad elevare un verbale amministrativo per pesca sportiva di specie vietate. Oltre duemila euro la sanzione comminata al trasgressore. Dichiarata dal medico veterinario la idoneità al consumo umano degli esemplari, si procedeva alla donazione del tonno rosso ad una Casa famiglia della zona. Analoga attività è stata svolta nella giornata di ieri dalla Guardia Costiera di Formia. Nell’effettuare un’ispezione ad un natante da diporto intento allo sbarco presso il porto di Formia di alcuni prodotti ittici contenuti all’interno di appositi contenitori, i militari riscontravano la detenzione a bordo di 20 esemplari della specie ittica tonno rosso (thunnus thynnus), per un totale complessivo di 20 kg di prodotto, già pulito ed eviscerato prima dello sbarco al fine di facilitarne l’occultamento. Il prodotto ittico rinvenuto è stato posto sotto sequestro per la successiva confisca e nei confronti del diportista – D.A. 63 anni di Formia -, è stato contestato un verbale amministrativo di euro 8.000.

19 luglio 2010 0

Giò Di Tonno a “Spose sotto le stelle”

Di redazione

Dallo stadio San Siro di Milano, dove è andato in scena interpretando Don Rodrigo nel musical di Michele Guardì “I promessi sposi”, alla scalinata della Madonna della Libera di Aquino. Sarà il cantante Giò Di Tonno il grande ospite musicale dell’edizione di quest’anno di “Spose Sotto le Stelle”. Stessa gradinata, stessa atmosfera magica, ma soprattutto stessa eleganza: quest’anno però saranno ancora di più gli abiti da sposa che scenderanno le scale della Chiesa per “Spose sotto le stelle”. La sfilata che ormai è diventata un appuntamento fisso dell’estate in provincia di Frosinone regala per questa edizione una offerta di modelli ancora più ricca: abiti firmati da grandi case di moda del nostro territorio. Mariel di Arce, Nozze di Frosinone, Rocco Rada Spose di Ceprano, Serra Spose di Ceccano, Unica di Aquino: atelier che proporranno le proprie creazioni e i propri modelli. Non solo idee per lei, ma anche abiti per lo sposo e per la cerimonia. La serata si svolgerà venerdì 23 luglio a partire dalle 21 e sarà trasmessa in diretta da Teleuniverso e in differita su Tu Donna. E per chi si trovasse fuori regione o all’estero sarà possibile seguire la sfilata anche in diretta streaming sul sito www.teleuniverso.it. Presenta la serata Roberto Gagliardi. La formula resta la stessa: abiti d’alta moda, ma anche suggerimenti per il giorno più importante. Attimi da incorniciare con le foto di Stefano Gerardi, Reporter. Le acconciature delle modelle saranno curate da Simona Hair Style, gli addobbi floreali ed i bouquet dalla Casa del Confetto di Roccasecca. Consigli anche per la location da scegliere per il giorno del matrimonio: il Ristorante Borgo Antico di Ceprano offre una cornice da favola. E neanche quest’anno sulle scalinate della Chiesa mancherà la musica, con un ospite d’eccezione: il cantante Giò Di Tonno, che, dopo la vittoria dell’edizione del 2008 del Festival di Sanremo grazie ad un duetto con Lola Ponce, è impegnato nel musical che il 18 giugno scorso ha debuttato allo stadio milanese. La manifestazione, giunta all’undicesima edizione, è organizzata da Teleuniverso e Banca Popolare del Cassinate, con la collaborazione dell’associazione V.D.N. Eventi; ha avuto il contributo dell’amministrazione Provinciale di Frosinone e del Consiglio Regionale del Lazio ed il patrocinio del Comune di Aquino. Molti gli sponsor che hanno aiutato l’organizzazione, a cominciare dal gruppo di concessionarie Eco Liri, ma anche Euro casa di Frosinone e Telestar di Aquino. E questa è solo l’anteprima. “Spose sotto le stelle” raddoppia anche quest’anno e sceglie una scenario particolare: a settembre, sabato 4 per l’esattezza, la moda arriva sulla scalinata del Palazzo della Provincia di Frosinone, in un connubio che non ha precedenti. Ma ora è il momento della tradizione, è il momento della Chiesa delle Madonna della Libera di Aquino. L’appuntamento è venerdì 23 luglio alle 21.

13 maggio 2010 0

Sequestrata carne e tonno scaduti, ristoratore segnalato alla Asl

Di redazione

Ben 14 chili di carne e diverse confezioni di tonno sono stati sequestrati ieri sera all’interno di un noto ristorante di Lanciano (Ch). I carabinieri della locale compagnia, unitamente a personale del NAS, hanno effettuato un serviizo di controllo di tipo igienico-sanitario presso l’attività ristorativa riscontrando che gli alimenti erano scaduti da diversi mesi e, nonostante ciò, erano ancora nella cucina del ristorante. Di conseguenza, la sudetta merce è stata sottoposta a sequestro e il gestore è stato segnalato all’Autorità Sanitaria Locale.