Tag: valorizzazione

25 gennaio 2018 0

Progetto “Vivere Cervaro”, strumento di valorizzazione del patrimonio culturale e sociale

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true }); CERVARO – Nell’ambito del progetto della Regione Lazio, finalizzato alla concessione di contributi economici a sostegno di iniziative atte a valorizzare sul piano culturale, sportivo, sociale ed economico il territorio da realizzarsi nel periodo compreso tra il 7 dicembre 2017 ed il 15 gennaio 2018, il Comune di Cervaro ha ottenuto finanziamenti per la realizzazione dell’iniziativa denominata “Vivere Cervaro”. Tra gli ambiti individuati dalla Regione, l’Amministrazione Comunale di Cervaro ha scelto di attualizzare quelli riguardanti la valorizzazione del patrimonio culturale, artistico e monumentale,  la conservazione delle tradizioni  nonché la promozione dei prodotti tipici locali e dell’artigianato; il sostegno ai valori educativi dello sport e la promozione della pratica sportiva nonché la promozione dello sviluppo sociale, economico e culturale dei giovani, con particolare riferimento all’inserimento nel mondo del lavoro. Le ragioni relative alla scelta degli ambiti sopra descritti sono da collegare, in prima istanza, alla presenza di un territorio ricco di tradizioni da tramandare per non disperdere il sapere, in quanto esse sono la forza e l’essenza del paese. In secondo luogo alla promozione dello sviluppo sociale, economico e culturale dei giovani con particolare riferimento all’inserimento nel mondo del lavoro ed all’autoimprenditorialità. L’iniziativa è stata accolta con entusiasmo dalle realtà esistenti sul territorio, in particolar modo dalle associazioni, che subito si sono rese disponibili per la realizzazione al meglio dell’evento. Diverse sono state le iniziative realizzate nell’ambito del progetto, che spaziano da Concerti dei Cori presenti sul territorio: Maria SS De’ Piternis e Suor Regina a dimostrazioni sportive, degustazioni gastronomiche a cura dell’Associazione Piazza Nova e seminari informativi, al fine di dare risalto a tutte le realtà che fanno del nostro territorio un angolo ricco di storia e cultura. Nel periodo natalizio è stata allestita, all’interno dei caratteristici vicoli del centro storico, una mostra sull’artigianato locale con esposizione di artigiani locali quali il pittore Sig. Stefano Vicca, il Sig. Giuseppe Mignanelli artigiano del legno, il Prof. Todisco Enrico Ceramista, Sig.ra Katia Amodei Bigiotteria; Sig. Giorgio Tarallo Legno, Ida Vitti Lavori in panno lunch, Sig. Murazio Salvatore Ebanista, l’Associazione Via Crucis. Obiettivo principale dell’iniziativa è stato rivalutare l’artigianato considerato una grande forma d’arte al fine di valorizzare le tradizioni radicate nell’animo del paese. Lo scenario è stato altresì accompagnato dalla mostra presepi realizzati all’interno della Chiesa Maggiore dove, oltre al presepe storico che riproduce Montecassino e i paesi limitrofi nel periodo della guerra, in ricordo delle vittime belliche, realizzato dall’Associazione Scout e dall’Associazione Infioratori di Cervaro è stato altresì realizzato un presepe che resterà stabilmente presso la Chiesa, realizzato dall’Associazione Medaglia D’Oro. Contributo notevole va attribuito anche al Sig. Recchia Luigi che ha esposto alcuni presepi realizzati  artigianalmente. Degno di nota anche il presepe vivente realizzato a cura della Pro Loco di Cervaro. Sono stati organizzati, altresì, eventi sportivi, da parte delle associazioni sportive nate negli ultimi anni sul territorio, in particolare da Cervaro Enduro e dall’Associazione Cervaro Volley 95 e l’ASD Atletico Cervaro  2014,  al fine di favorire l’integrazione sociale dei giovani, il saper fare squadra, esaltare i valori dello sport e della pratica sportiva nell’ottica di fonte del benessere dell’individuo stesso. A conclusione del progetto sono stati organizzati dall’Associazione Agen.pa. alcuni seminari al fine di promuovere lo sviluppo sociale, economico e culturale dei giovani, nei quali sono state illustrate alcune Misure del PSR 2014-2020 con illustrazione delle possibilità di inserimento dei giovani nel mondo del  lavoro, in particolar modo all’autoimprenditorialità attraverso la creazione d’impresa innovativa nei settori della cultura, delle nuove tecnologie e della comunicazione nonché nell’ambito turistico. Un plauso va a chi, oltre a portare una ventata di novità presso l’Amministrazione Comunale di Cervaro, ha curato l’organizzazione dell’evento nelle persone del Vice Sindaco Dott.ssa Di Camillo Tiziana e della Consigliera Comunale Dott.ssa Daniela Amodei che con tale progetto, unitamente al l’Amministrazione, auspicano di aver contribuito a promuovere in termini turistici con risvolti positivi sull’economia locale e sulla nascita di nuove start up giovanili legate all’imprenditoria.
4 agosto 2017 0

Frosinone, prosegue la valorizzazione immobiliare del Piano

Di redazione

Proseguono gli interventi destinati alla valorizzazione immobiliare, previsti nell’ambito del Piano di Gestione “Fosinone Alta”. Ad annunciarlo una nota stampa. Il primo step, già annunciato lo scorso aprile con relativo avviso pubblico rivolto, inizialmente, a 10 partecipanti (8 le richieste giunte, 6 ammesse), si concretizzerà mediante cosiddetto staging, una tecnica di marketing che consiste nella promozione dell’immagine delle unità immobiliari per favorirne la vendita o l’affitto nel tempo più breve e al miglior prezzo. Il Piano, fortemente voluto dall’amministrazione Ottaviani allo scopo di riqualificare la parte alta della città, rilanciandone, nello stesso tempo, il tessuto economico, è stato realizzato da un gruppo di professionisti di concerto con gli uffici del settore della governance, del patrimonio, del bilancio e della cultura del Comune di Frosinone, coordinati dall’assessore Rossella Testa. La scadenza del nuovo avviso pubblico, rivolto ai proprietari di immobili siti al piano terra con classificazione catastale C1 nella zona inclusa nel Piano, è fissata al 16 ottobre. Verranno prese in considerazione le domande pervenute in ordine di acquisizione al protocollo; l’ammissibilità delle istanze verrà valutata da apposita commissione. Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi allo 0775 265573 o 265603 oppure visitare lo spazio dedicato al Piano sul sito www.comune.frosinone.it. A conclusione della procedura, è previsto un Open day con i proprietari degli immobili ammessi all’intervento. “Con la concretezza che contraddistingue l’operato dell’amministrazione Ottaviani – ha dichiarato l’assessore al centro storico, Rossella Testa – stanno proseguendo, come programmato, gli interventi previsti dal Piano di Gestione. Lo staging costituisce un primo step che si aggiunge all’incentivo, mai realizzato prima, per favorire la locazione degli immobili commerciali: il Comune di Frosinone, con l’approvazione del bilancio 2017, ha infatti ridotto l’aliquota Imu dal 10,6 per mille all’8,6 per mille sui fabbricati già locati o che verranno locati, che insistono sull’area individuata dal Piano. L’obiettivo è chiaro: produrre sviluppo e rivitalizzare il tessuto economico, sociale e culturale dell’intera città”. “Il Piano di Gestione – ha dichiarato il sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani – si inserisce all’interno di una visione ampia e globale della riqualificazione del centro storico, partita nella precedente consiliatura. Dopo aver acquistato il teatro Vittoria, nel 2013, abbiamo riaperto ed acquisito anche il teatro Nestor, una delle realtà teatrali più grandi in assoluto dell’Italia centrale, con una serie di rappresentazioni ed eventi che generano utenza e frequentazione anche prima e dopo i singoli spettacoli. Il Teatro tra le Porte, rassegna teatrale estiva attualmente in corso in piazza Valchera in cui registra presenze da record, e il Festival dei Conservatori di musica, trampolino di lancio di levatura ormai europea apprezzatissimo dal pubblico, sono ormai entrati nel patrimonio collettivo culturale e sociale della parte alta e dell’intero capoluogo. La lista degli interventi è corposa e ancora lunga: basterebbe pensare alla istituzione e riqualificazione della sede permanente dell’Accademia di Belle Arti all’interno del palazzo Pietro Tiravanti o all’operazione di recupero e valorizzazione dei murales di via Ciamarra per avere la dimensione di come il grande cambiamento sia ormai consolidato”.

6 maggio 2017 0

Valorizzazione patrimonio naturale del territorio, intervento di Pasquale Ciacciarelli

Di redazione

Riceviamo e pubblichiamo dal coordinatore provinciale di Forza Italia, Pasquale Ciacciarelli relativa alla valorizzazione del patrimonio montano. “Ha avuto luogo la scorsa domenica, sulla vetta del Monte Maio, famoso per essere stato centro della linea Gustav durante le cruente battaglie della Seconda Guerra Mondiale , a confine tra i Comuni di Coreno Ausonio e Vallemaio, in una cornice mozzafiato che sovrasta la Valle del Liri ed il Golfo di Gaeta, un iter escursionistico tra i boschi di un gruppo di appassionati volontari e simpatizzanti di associazioni di ecologia e ambientalismo italiano, Ekoclub International e F.I.D.C., che vivono, valorizzano e lavorano ogni giorno per migliorare l’ambiente e tutto quello che in esso vive, come piante, animali e persone. Rispettivamente capitanati dal vicepresidente provinciale Ekoclub, Daniela Iovine e dal referente F.I.D.C. di San Giorgio a Liri, Sandro Domenicone, hanno conquistato quota 976 m s.l.m. per rendere omaggio al Tricolore italiano accompagnati dal sindaco di Vallemaio Fabio Merucci e dal dott. Pasquale Ciacciarelli, il quale ha promosso l’iniziativa, omaggiandola della nuova bandiera tricolore italiana. Il rappresentante F.I.D.C. ed il gruppo lavoro della sezione, nell’occasione hanno voluto ricordare con un nobile gesto d’affetto un grande uomo prematuramente scomparso, lasciando sulla vetta del Monte una targa commemorativa in ricordo dell’Amico Basilio Demedi, socio dell’associazione e consigliere comunale in Vallemaio. Ringrazio la vicepresidente dell’Ekoclub ed il rappresentante di Federazione italiana della Caccia per la grande disponibilità dimostrata, dichiara Ciacciarelli. Mi preme lanciare una proposta- afferma Ciacciarelli- una proposta di valorizzazione del contesto montano, che permetta ai giovani ed a quanti amano la natura di scoprire le bellezze naturali incontaminate del nostro territorio. Mi auguro che a breve quanti intervenuti siano disponibili per un’altra simile iniziativa, volta a sottolineare il valore del patrimonio naturale, a volte sottovalutato, o semplicemente dato per scontato, del nostro territorio, un territorio montuoso, collinare che si estende fino al mare, come dimostra il caso del sopra citato Monte Maio, dal quale si può godere la vista del Golfo di Gaeta”.