Tag: vittoria

3 Maggio 2019 0

Basket serie C/Silver; Veroli guadagna la bella dopo la vittoria, 81-72, contro Velletri in gara 2

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

La Pallacanestro Veroli guadagna la bella chiudendo Gara2 contro la Virtus Velletri con il risultato di 81-72. Ottima prova di carattere dei ciociari che si confermano squadra molto difficile da affrontare nei playoff soprattutto in trasferta, con i fratelli Fiorini che tornano in cattedra nella serata più importante. Partita molto combattuta e dai toni agonistici molto intensi, con le due squadre a rispondersi colpo su colpo: Velletri non si perde d’animo ed è in grado di risalire e di replicare ai tentativi di fuga degli avversari. È la serata di Giorgio e Marco Fiorini che firmano 48 punti in due, e quando la coppia d’oro di Veroli si esprime su questi livelli, diventa dura per chiunque. La Virtus Velletri si arrende nel finale e si proietta alla bella, di sicuro una gara imprevedibile per conquistare l’agognata semifinale e continuare la corsa in questi playoff. Il commento nel finale di Coach De Rosa: «La squadra ha dimostrato che seppur raggiungendo la qualificazione ai playoff all’ultima giornata, è in grado di giocarsela alla pari anche con quella che è stata la capolista del girone A per larga parte del torneo, e che arrivava al PalaCoccia con 13 vittorie consecutive. La convinzione del gruppo, e soprattutto lo spirito di squadra e la voglia di raggiungere l’obiettivo tutti insieme, ha determinato la vittoria e mostrato ai propri tifosi e agli avversari che giocando in questa maniera nessun risultato è impossibile. Ora due giorni per recuperare le energie, per andare domenica a Velletri a giocarsi la qualificazione alla semifinale, con la consapevolezza che la serie è molto equilibrata e che sicuramente prevarrà la squadra che avrà più determinazione e voglia di vincere».

Prossimo appuntamento Domenica 5 Maggio a Velletri. Per la trasferta di domenica seguiranno aggiornamenti sulla pagina facebook della Pallacanestro Veroli 2016.

PALLACANESTRO VEROLI 81 – VIRTUS VELLETRI BASKET 72

Veroli: Alessandrini 7, Mauti 7, Iannarilli 10, Igliozzi, Fiorini G. 21, Fontana n.e., Fiorini M. 27, Frusone 9, Renzi n.e., Lella n.e., Moraldi n.e. All. De Rosa

 

18 Marzo 2019 0

Canceglie torna alla vittoria contro Cervaro che perde la terza posizione in classifica

Di redazionecassino1

 

Nella 22esima giornata del torneo di Eccellenza se il vertice e la seconda posizione in classifica rimangono invariate, il cambiamento si registra nella terza piazza. Caira, infatti, la riconquista battendo l’Atletico Pontecorvo, 3 a 1, e sfruttando la sconfitta subita da Cervaro ad opera dei padroni di casa del Canceglie (nella foto) per 4 a 3. La capolista Tordoni supera agevolmente i padroni di casa del DS Dodici per 4 a 1, mentre la Longobarda ha ragione di Tibia e Peroni per 3 a 0. Il Borussia conquista i tre punti battendo il Moscuso per 2 a 0.

Nel girone “A” di Promozione Janula continua la sua corsa in vetta alla classifica con la vittoria per 3 a 0 sui padroni di casa di Terzo Tempo incrementando il vantaggio su Amatori Aquino che subisce una pesante sconfitta esterna da parte di Autoricambi Daniele per 3 a 1. Sconfitta anche per la terza in classifica, Friends for Football a Villa Santa Lucia per 3 a 0.

Nel girone “B” resta in vetta al torneo con tre lunghezze di vantaggio Belmonte che non ha difficoltà a superare i padroni di casa del Monticelli per 4 a 2. Nello scontro diretto fra Piedimonte e Castelnuovo a conquistare i tre punti sono i padroni di casa di Piedimonte per 3 a 1. Nello scontro diretto fra Real Castelnuovo e Viticuso gli ospiti aurunci superano per 3 a 1 i padroni di casa. Brutta sconfitta, invece, per Colfelice a Terelle per 4 a 2.

F. Pensabene

 

4 Febbraio 2019 0

Basket Cassino vittoria esterna sul parquet di Roma Eur, 75-71, ma dopo i supplementari

Di redazionecassino1
E’ servito un tempo supplementare al Basket Cassino per ottenere una vittoria che in fase di pronostico era forse una delle più facili in questa parte del campionato. I ragazzi di coach Pagano costretti a giocare in un orario assurdo, palla a due ore 21.20 di domenica causa la concomitanza di una gara di pallavolo femminile che si è protratta al 5° set, in un campo, il Pala Tellene freddo e umido al limite della praticabilità e a rischio infortuni visto che si scivolava hanno dovuto far ricorso ad un overtime per domare la resistenza di una coriacea ed onesta formazione romana che ha avuto sempre il comando della gara per poi perderla all’ultimo minuto sotto le bordate del cecchino Ausiello per lui 33 punti e tanta sostanza. Assenze importanti per tutte e due le formazioni:  coach Calzoni rinuncia al suo miglior giocatore Baldrati, Cassino non può schierare Matteo Pagano fermo per un piccolo intervento, (auguri di pronta guarigione ), West Vidal fermo per febbre e  per il primo tempo De Pippo in panca prima di gettarlo nella mischia, (decisivo anche il suo apporto nella vittoria finale). Il nostro racconto però comincia al minuto 40 della partita, momento topico e decisivo soprattutto per le nostre coronarie, dopo aver a lungo inseguito i nostri ragazzi riescono a impattare il punteggio proprio a 5 secondi dalla sirena finale, 66 pari. Rimessa per Roma che può portare al tiro i suoi giocatori, la difesa di Cassino è attenta e aggressiva, si vuole arrivare all’overtime, la responsabilità del tiro finale tocca ad Armezzani numero 17 dei padroni di casa, tiro sbagliato sirena e colpo di scena uno degli arbitri fischia fallo sul tiratore, cronometro fisso su 0 secondi, proteste veementi di Cassino e di tutta la panchina ma arbitri irremovibili, Armezzani ha la possibilità di regalare ai suoi una vittoria incredibile ma il destino ha deciso di ripagare Cassino da questa decisione assurda e cervellotica, entrambi i tiri vengono falliti e la gara  va in extra time con Cassino che dopo aver tanto rincorso riesce a piazzare i colpi decisivi che servono ad ottenere una vittoria importantissima ribaltando anche il computo dei punti nelle due gare, -3 in casa, +4 fuori. Partita corretta da parte delle due formazioni, tanti under in campo ma le assenze e le presenze part-time pesano soprattutto per il roster cassinate, straordinari garantiti per Ausiello, 33 per lui, per Shaykarov  14 per il macedone, 16 per il capitan De Santis ma soprattutto per De Pippo che nel secondo tempo con i suoi preziosi rimbalzi e per i fondamentali 11 punti realizzati regalano una vittoria preziosissima a tutto il gruppo cassinate. Buona la prestazione dei padroni di casa che hanno realizzato 30 punti da tre, con Liberti autore di 4 triple con 15 punti totali per lui miglior realizzatore per la Rent Max Roma Eur. Parziali in perfetta parità 1° e 4° per i romani, 21-15 e 18-15, secondo e terzo per Cassino 15-19 e 12-17. Nell’overtime Cassino vince 9 a 5 e incamera altri 2 punti preziosissimi per il suo cammino che visto i risultati del fine settimana, (tutte sconfitte le capo classifica) fa ben sperare per il futuro anche se onestamente avremmo voluto soffrire di meno. Domenica in casa arriva Pontinia che all’andata ci sconfisse di 20, 85-65, ma con Cassino capace di comandare nel primo tempo chiuso in vantaggio in doppia cifra prima del crollo soprattutto nel parziale finale 21-7.

 

Parziali: 21-15, 15-19, 12-17, 18-15, 5-9 Tabellini : Roma Eur: Liao 5, Melchiorri 8, Costa 10, Pascotto 2, Armezzani 14, Proietti, Liberti 17, Angelini 5, Vasale 10. Coach Calzoni Basket Cassino : Barrella, Shaykarov 14, De Dantis 16, De Pippo 11, Lena, De Rosa, Pignatelli 1, Ausiello 33, Comarca, D’Annolfo 3. Coach Pagano L.

 

21 Gennaio 2019 0

La vittoria esterna ancora non arriva. La Virtus cede sul campo di Casale con il risultato di 89-62

Di redazionecassino1

È una brutta Virtus, quella che scende in campo al PalaFerraris di Casale Monferrato, e che cede il passo alla squadra di coach Mattia Ferrari nella 17^ giornata del campionato nazionale di Serie A2 Girone Ovest 2018/19.

Una formazione mai con la giusta cattiveria, mai in partita, mai con il piglio giusto per rientrare in gara quando il vantaggio si faceva più che pesante.

Una sconfitta che brucia, una sconfitta che quasi cancella tutti i passi avanti che erano stati fatti nelle partite casalinghe contro Scafati e Roma.

Eppure, la Virtus che scende in campo in questa domenica di metà gennaio, aveva illuso tutti. Partono subito bene, infatti, i viaggianti, che con la tripla di Hall segnano lo 0-3 con cui si apre la gara. Sono Pinkins e Martinoni, però, a rispondere all’americano rossoblù, e scavare il primo solco importante tra Casale e Cassino. Al 7’ il risultato è di 11-3 per i padroni di casa, e Vettese è costretto a chiamare time-out. Al rientro, è Castelluccia a guidare i compagni di squadra e a suonare la carica, ma l’ingresso sul parquet di Musso mette in crisi la difesa dei lupi cassinati, che subiscono, e non poco, l’italo-argentino ex Ferentino e Treviso. Denegri e sempre il solito Musso, firmano il 20-10, mentre i cassinati continuano a concludere a canestro con pessime percentuali. Sono i canestri di Cesana e Tinsley, che concludono il primo periodo sul risultato di 27-10 per la Novipiù.

I liberi di Hall riaprono le danze al PalaFerraris, ma al numero 7 rispondono in rapida sequenza Musso, Martinoni e Battistini. È notte fonda per la BPC, ed il coach cassinate è nuovamente costretto a chiamare time-out sul risultato di 35-14. Dopo la sospensione, è sempre il solito Mike Hall a trovare punti dalla lunetta, che con il numero 6 Casteluccia, non sbagliano i tiri a cronometro fermo. Sono per la squadra di casa Tinsley, Cattapan e Valentini, questa volta a farsi trovare pronti e a siglare i canestri che ricacciano indietro la Virtus; a chiudere il periodo le conclusioni di Musso, Hall e Paolin, che mandano le squadre all’intervallo lungo sul risultato di 46-26 per Pinkins e compagni.

Al rientro dagli spogliatoi, la musica non cambia e a Casale non resta che amministrare il vantaggio, al cospetto di una Virtus che non ha abbastanza forze fisiche e mentali per impensierire i piemontesi nel conquistare la leadership del match. Sono Pinkins, Castelluccia, Pepper e Tinsley, i protagonisti del periodo di gara e sono loro i punti con il quale la contesa va avanti. È ancora Hall a trovare per Cassino punti che danno ossigeno ai lupi virtussini, ma Denegri, Martinoni e Cesana spengono le speranze di risalita delle ‘V’ benedettine. È Battistini che con due punti manda le squadre all’ultimo mini-riposo sul parziale di 68-46.

Nell’ultimo quarto, la Virtus, date le pessime percentuali da oltre l’arco dei tre punti, prova a recuperare il match con conclusioni ravvicinate, con più di qualcuna che trova il fondo della retina con il libero aggiuntivo per il fallo avversario, con in particolar modo Pepper e Raucci a provarci; Casale, tuttavia, è in grande serata, e al cospetto della forma straordinaria degli uomini di Ferrari, ogni sforzo appare inutile. Sono nuovamente Valentini, Battistini e Giovara a punire la Virtus, facendo arrivare la formazione di casa anche sul +25. Non c’è più nulla da fare per la BPC, che negli ultimi due minuti cerca di rendere meno pesante il passivo senza riuscirci. La partita si conclude sul risultato di 89-62 per la Novipiù Junior Casale.

Queste le parole in conferenza stampa del coach della BPC Virtus Cassino, Luca Vettese, al termine dell’incontro: “Per questa sera, c’è davvero poco da dire da un punto di vista tecnico-tattico. Abbiamo messo in campo una prestazione scadente sotto tutti gli aspetti in maniera inspiegabile ed inaspettata. Avevamo preparato la partita in settimana in un certo modo, ma se manca l’energia durante il match puoi fare davvero poco e non puoi sperare di portare a casa la partita in un campo difficile e contro una delle squadre più forti del campionato. Venivamo da una partita che ci doveva dare entusiasmo e forza per andare avanti, ma evidentemente non è stato così. In settimana dovremo rivedere senza dubbio la partita per analizzare le nostre carenze e capire come mai abbiamo approcciato in maniera così superficiale alla gara. Il primo quarto è come se non fossimo scesi in campo ed è una cosa, dal mio punto vista, inaccettabile. I miei complimenti, però, vanno anche a Casale che è stata capace di mettere sul parquet tanta energia, tanta intensità e tanta qualità, mettendoci in difficoltà sin dall’inizio con il tiro dalla distanza, con la presenza a rimbalzo, con la fisicità e i punti sotto canestro. Mi prendo la responsabilità, insieme allo staff tecnico, di questa sconfitta, perché vedere sul campo una squadra che non riesce a mettere energia in una partita come questa, trova anche delle nostre colpe, in quanto evidentemente non siamo riusciti a ‘caricare’ nel giusto modo la partita. Nonostante tutto, non abbiamo tempo di piangerci addosso. L’unica ricetta per rimediare alla prestazione di quest’oggi, è solo ed esclusivamente il lavoro in palestra in vista della prossima partita di Capo D’Orlando. Abbiamo l’obbligo di provare anche lì a portare a casa i due punti, anche se non sarà semplice, e tentare su un campo difficile di dire la nostra e di fare la nostra partita”.

Prossimo appuntamento, dunque, per le ‘V’ cassinati, domenica 27 gennaio ore 18.00, al PalaFantozzi di Capo D’Orlando, contro la Benfapp Orlandina Basket di coach Sodini.

 

Novipiù Casale Monferrato – BPC Virtus Cassino 89-62 (27-10, 19-16, 22-20, 21-16)

Novipiù Casale Monferrato: Kruize Pinkins 15 (4/8, 1/2), Niccolò Martinoni 15 (2/2, 3/6), Davide Denegri 14 (1/2, 4/7), Bernardo Musso 13 (2/3, 3/9), Bradley glen Tinsley 10 (3/5, 1/3), Fabio Valentini 8 (1/3, 2/3), Leonardo Battistini 5 (2/8, 0/0), Luca Cesana 5 (1/2, 1/3), Edoardo Giovara 4 (2/2, 0/0), Nazzareno Italiano 0 (0/1, 0/4), Riccardo Cattapan 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 8 / 9 – Rimbalzi: 45 13 + 32 (Kruize Pinkins 12) – Assist: 24 (Bradley glen Tinsley 8)

All. Ferrari

BPC Virtus Cassino: Michael Hall 15 (2/3, 2/5), Dalton Pepper 15 (4/8, 2/8), Francesco Paolin 12 (4/6, 0/1), Davide Raucci 9 (2/6, 0/3), Luca Castelluccia 9 (1/2, 1/4), Gennaro Sorrentino 2 (1/2, 0/2), Fabrizio De ninno 0 (0/2, 0/2), Tommaso Ingrosso 0 (0/4, 0/1), Emanuele Primerano 0 (0/0, 0/0), Dario Masciarelli 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 19 / 22 – Rimbalzi: 28 5 + 23 (Michael Hall 8) – Assist: 15 (Dalton Pepper, Davide Raucci 4)

All. Vettese

11 Gennaio 2019 0

Big match al Casaleno, la Virtus affronta la Virtus Roma per la prima vittoria del girone di ritorno

Di redazionecassino1

Seconda gara del 2019 per gli uomini di coach Vettese, che in vista della 16^ giornata, la prima di ritorno della regular season, del campionato nazionale di serie A2 Girone Ovest, affronterà la prima classificata della lega (a pari punti con Bergamo, ndc), ovvero la Virtus Roma. Dopo la bella prestazione dei primi due quarti con Scafati, cancellati da una brutta prova nella seconda metà di gara, e dopo l’arrivo in settimana di Mike Hall, la squadra della città martire ha voglia di stupire e di ben figurare al cospetto della corazzata capitolina. L’arrivo della “stella americana”, ribattezzato “The King” in quel di Ferrara, ha sicuramente aumentato il fermento in casa rossoblù per la prossima partita casalinga. Un match difficile, ma tutto da giocare, da vivere e da seguire per gli appassionati di fede cassinate, che se in partenza potevano pensare ad un match dal risultato scontato, adesso con un Mike in più, è più facile sognare, o perlomeno sperare.

Con l’organico al completo, allora, la formazione cassinate è pronta a dare battaglia alle ‘V’ capitoline, per cominciare nel miglior modo possibile il girone di ritorno. Al cospetto, tuttavia, della compagine rossoblù, ci sarà un collettivo reduce dalla vittoria contro la penultima piazza del girone Legnano, che ha ridato ossigeno alla formazione di Bucchi dopo la sconfitta beffarda nel tempo supplementare contro la Givova Scafati. L’obiettivo dei giallorossi è quello di continuare nel trend positivo e non perdere il contatto con l’altra capolista del girone Bergamo, nella speranza di ribaltare nel match casalingo, lo scontro diretto per la prima piazza solitaria.

L’organico a disposizione di Piero Bucchi, si compone dalle stelle americane Moore (16,6 punti, 4 assist e 3 rimbalzi di media, ndc) e Sims (top-scorer con 19.7 punti, 10.7 rimbalzi e 2 assist di media, ndc), senza dubbio la coppia di stranieri più forte del girone, dalla coppia di ali grandi, Alibegovic (7.1 punti e 4 rimbalzi di media per gara, ndc) e Landi (10.5 punti, 7 rimbalzi e 2 assist di media a gara, ndc), dalle guardie-ali, Sandri (8.8 punti e 3 rimbalzi di media a gara, ndc), Baldasso (7.9 punti, 3 rimbalzi e 2 assist di media per gara, ndc), Santiangeli (5.9 ppg, 2 rimbalzi e 2 assist, ndc), Chessa (5.4 ppg, 3 rimbalzi e 2 assist, ndc) e Saccaggi (4.3 ppg, 2 rimbalzi e 1 assist, ndc), e dai giovani Matic e Lucarelli.

Partita speciale per due “ex” di turno: Dalton Pepper, protagonista della salvezza giallorossa in A2 nella stagione 2016/17, e Davide Raucci, protagonista anche lui della salvezza capitolina nella scorsa annata sportiva 2017/18.

Queste le parole del Team Manager e Assistant-coach cassinate, Furio De Monaco, in vista del match di sabato: “Ci avviciniamo alla partita con la Virtus Roma nel migliore dei modi. Affrontiamo una delle squadre più forti del nostro girone, ma non arriveremo in alcun modo al match con la mentalità della ‘vittima sacrificale’ di turno. Mercoledì è arrivato Mike (Hall), e ho visto, sin dal suo primo allenamento, un’intensità ed una grandissima voglia da parte della squadra di fare bene. Tutti lo hanno accolto in maniera ‘super’ e questo non ci fa altro che ben sperare per il futuro. Avere un giocatore come lui, non è sicuramente una ‘medicina curativa’ per tutti i nostri problemi, ma è senza dubbio quell’atleta che cercavamo ed in grado di darci quel carisma, quella leadership e quella sicurezza che a questa squadra è mancata nella prima parte di stagione. Penso che sia uno dei migliori giocatori della lega, ed avere la possibilità di allenarlo è davvero una cosa unica. Spero che con Roma riesca a dare sicurezza e mentalità positiva anche a tutta la squadra, perchè contro i capitolini avremo bisogno di una gara ai limiti della perfezione. Loro sono una formazione lunga e che può contare su diverse varianti tecnico-tattiche. Credo, però, che se saremo capaci di mettere in campo la Virtus dei primi due quarti contro Scafati, potremo giocarci le nostre chance di portare a casa il match. Da sabato avranno inizio per noi 15 finali, dove ogni gara dovrà essere giocata alla ‘morte’. Questo i ragazzi lo sanno, e sono sicuro che le sensazioni buone che ho avuto in settimana, saranno confermate sul campo questo fine settimana”.

Arbitreranno la partita in programma al PalaSport di Frosinone, sabato 12 gennaio 2019 alle ore 17.00, i signori: YANG YAO DANIELE di VIGASIO (VR), NUARA SALVATORE di SELVAZZANO DENTRO (PD) e MENEGHINI FRANCESCO di VERONA (VR).

Diretta streaming su LNP TV Pass, diretta audio in streaming dal canale Spreaker della società, Virtus Cassino Radio (https://www.spreaker.com/show/lo-show-di-virtus-cassino), aggiornamenti dai canali ufficiali Facebook (www.facebook.com/VirtusCassino), Twitter (@VIRTUSTSB) ed Instagram (@virtuscassino).

 

ROSTER:

 

BPC Virtus Cassino: Mike Hall, Dalton Pepper, Francesco Paolin, Davide Raucci, Luca Castelluccia, Tommaso Ingrosso, Fabrizio De Ninno, Gennaro Sorrentino, Dario Masciarelli, Davide Bianchi.

 

Virtus Roma: Nic Moore, Henry Sims, Tommaso Baldasso, Daniele Sandri, Marco Santiangeli, Amar Alibegovic, Aristide Landi, Andrea Saccaggi, Massimo Chessa, Edoardo Lucarelli.

8 Gennaio 2019 0

Volley Serie C :Prima vittoria del 2019 per le ragazze della Intent Sport

Di redazionecassino1

Sabato 5 dicembre le atlete hanno infatti disputato a Zagarolo il loro primo match del 2019, aggiudicandosi nuovamente la vittoria, con un 3-0 contro la Polisportiva Casal De’ Pazzi ASD.

“Il rientro dalla pausa natalizia è stato molto positivo – afferma l’allenatore della Intent Volley, Dario De Notarpietro – ma ad avvantaggiarci è stata anche la fortuna e la scelta dell’avversario, attualmente penultimo in classifica”.

Attualmente la Intent Volley rimane così 5° in classifica nella Serie C femminile, ma la vittoria appena strappata le permette di affacciarsi alla 4° posizione.

Ad attendere le ragazze di Zagarolo nei prossimi match saranno ora le ultime due squadre del girone di andata: la Volleysport ASD e la Fenice.

La Volley Sport è attualmente a un punto di distanza dalla Intent ed è la squadra che si contende con più probabilità l’accesso ai playoff, anticipando un incontro agguerrito fra le due.

Appuntamento dunque a sabato 12 gennaio con la prima trasferta dell’anno, in cui la Intent si scontrerà contro Volleysport presso il Pallone Maurizio Brasili, dalle ore 18.30.

 

 

10 Dicembre 2018 0

Volley Serie C. Quarta vittoria consecutiva per le ragazze della Intent Sport

Di redazionecassino1

Prosegue la rivincita delle ragazze della Intent Volley che nell’ultimo match, prima delle festività, sono rimaste fedeli al proprio obiettivo: scalare la vetta della Serie C.

Sebbene ancora in fase di riassestamento, durante l’ultima partita, disputata in casa sabato 8 dicembre, le pallavoliste di Zagarolo hanno dato del filo da torcere alla APD Don Orione, attualmente 4° in classifica, un avversario forte, ma non imbattibile di fronte all’energia sfoderata dalle atlete lo scorso weekend.

Dai primi minuti di match la Intent Volley ha dimostrato infatti una sportiva aggressività che non ha potuto che avvantaggiarla fino alla fine, con giusto qualche remora in chiusura del set. “Abbiamo giocato molto bene, questa partita contribuisce a rafforzare la nostra positività poiché la Intent Sport, 7° in classifica, ha battuto una squadra più solida e più su in classifica”, afferma l’allenatore Dario De Notarpietro.

La ripresa è tangibile nella strategia, nella difesa fortificata e nell’attacco preciso che si è percepito durante la partita, soprattutto nei momenti di maggior competizione. Torna così a farsi sentire il gioco avvincente che ha contraddistinto nelle precedenti stagioni la squadra di Zagarolo. Con una competizione da fiato corto e una tifoseria accanita, la Intent Sport ha così chiuso il set con un 3-2, regalando alle ragazze di Zagarolo un periodo di festività sereno, ma da non sottovalutare: il prossimo appuntamento sarà in casa nel 2019, il 5 gennaio, quando le atlete dovranno sfidare la Polisportiva Casal De’ Pazzi Asd.

 

27 Novembre 2018 0

Basket Cassino finalmente arriva la prima vittoria casalinga contro Fonte Roma

Di redazionecassino1

Alla terza di campionato tra le mura amiche della Casa del Basket Longo e Pagano, arriva la prima vittoria casalinga, la seconda in totale del suo primo campionato di serie C Silver. A cadere sotto i colpi di Ausiello e De Pippo, 40 punti in due è stata la formazione della Fonte Roma Basket che dopo aver comandato il primo parziale, 17-22 cede ai padroni di casa gli altri parziali, 14-9, 19-15 e 13-5, con il punteggio finale fissato sul 63-51 per i cassinati. Gara a tratti confusionaria con errori in fase realizzativa da entrambi i versanti;  errori che hanno penalizzato entrambe le formazioni per la troppa fretta di andare a canestro. Cassino fatica a mettere in pratica quanto provato negli allenamenti ma per fortuna recupera tutti gli elementi del roster nonostante acciacchi fisici che hanno penalizzato più di un atleta. Riccardo Barrella, assente giovedì nel recupero perso contro Anagni, si dimostra utile e cinico per il suo coach e alla fine i suoi rimbalzi e i 9 punti personali contribuiscono al raggiungimento di una vittoria fondamentale per la società cara ai presidenti Longo e Pagano presenti in tribuna a sostenere i propri ragazzi. Va rimarcata la prestazione di tutta la formazione del Basket Cassino che voleva regalare al pubblico la prima gioia casalinga:  i nostri ,dopo una sbandata paurosa che ha dato il massimo vantaggio per gli ospiti, -12 , hanno serrato le fila migliorando la difesa e  approfittando dei momenti di poca lucidità degli avversari , sono riusciti a risalire la china impattando sul 31 pari al suono della fine del primo tempo.  Nei rimanenti due quarti la partita cambia volto, salgono le percentuali dei soliti noti, Giovanni Ausiello e Silvio De Pippo con due triple a testa spingono in avanti tutto il gruppo che , con una difesa sempre più aggressiva e supportati da un pubblico numeroso e caloroso , spaccano la partita dirigendola verso la sponda cassinate.  Nel quarto e decisivo parziale il vantaggio per i padroni di casa sale a  + 11 che consente di giocare con relativa tranquillità gli ultimi minuti di gioco amministrando il punteggio e spegnendo sul nascere una reazione dei romani che si arrendono segnando solo 5 punti nel quarto tempo e con il punteggio finale che vede Cassino prevalere di 12 punti, 63-51.

Una vittoria fortissimamente voluta da tutto il roster a dimostrazione di un meccanismo che sta raggiungendo la giusta lubrificazione per poter puntare a traguardi importanti. Sabato trasferta romana insidiosa e terribile, almeno sulla carta in casa di una delle capoliste, Vigna Pia.  Sarà una gara dura ma non impossibile per un Basket Cassino agguerrito come quello visto contro la Fonte Roma, gli avversari sono avvisati.

Parziali: 17-22; 31-31; 50-46; 63-51 Basket Cassino: West Vidal, Barrella 9, Shaykarov 8, Pagano M., De Santis 3, De Pippo 21, Ausiello 20, Mastronardi n.e., Lena n.e., De Rosa n.e., Tomassi n.e. All. Pagano L. Fonte Roma Bk: Tomassini 10, Dell’Oca 10, Di Fabio 15, Ranocchia, Pasquali, Migliorati 2, Gaska, Fattore, De Berardinis 3, Nunzi 3, Marini 3, Pirino 5. All. Cerroni Ass. Brunetti

13 Novembre 2018 0

Basket Cassino; a Velletri prima vittoria stagionale

Di redazionecassino1
Sparisce il fastidioso e immeritato 0 dalla classifica della serie C silver, grazie alla prova superlativa dei ragazzi di coach Pagano che con una prestazione molto vicina alla perfezione battono  la Virtus Velletri ex capolista di questo raggruppamento. Su una superficie di gioco a dir poco approssimativa, Ausiello e compagni hanno messo in pratica tutte le direttive ricevute durante l’avvicinamento a questa partita definita snodo cruciale di quest’inizio di stagione, gara assolutamente da non perdere, e cosi è stato. Annichiliti i padroni di casa che non si aspettavano un Cassino così tonico e determinato capace di rimanere sempre attaccato punto a punto prima delle due scosse decisive, nel terzo quarto 14-21 per arrivare al pareggio e nell’ultimo decisivo parziale 18-24 che ha portato la vittoria ai cassinati.

Due quarti a rincorrere per Cassino che  ha pagato una partenza lampo della Virtus capace di portarsi avanti con estrema determinazione, ma  solo per poco; subito il quintetto scelto da coach Pagano ha cominciato a rispondere agli attacchi portati dai vari Di Biasio, Puleo e Borro nella giusta maniera; Cassino ha  rafforzato il roster con l’innesto del macedone Shaykarov e i risultati si sono visti subito soprattutto per gestire le risorse di un roster molto stretto afflitto da diversi infortuni. Alexandar ha contribuito  in maniera importante  alla vittoria finale segnando 6 punti con almeno 3 rimbalzi. La gara comunque sempre punto a punto è passata in mano agli ospiti anche grazie ad una prestazione super di Ausiello che nonostante ancora afflitto da sindrome influenzale ha spaccato in due la partita, 5 triple in rapida successione su 6, e poi tre palloni rubati nell’ultimo decisivo ed entusiasmante quarto dove si erge a protagonista anche capitan De Santis che ha preso le misure ad una difesa virtussina distratta, tagliando come il burro il campo e portando 17 punti alla sua squadra secondo miglior realizzatore della partita dopo il compagno Ausiello con 19, buoni numeri anche per il puntuale e preciso De Pippo, 14 per lui, di Pagano 9 come Barrella sempre determinato e combattivo.

Fondamentale comunque tutto il supporto dei componenti del roster, soprattutto dei giovani under anche nella fase dell’incoraggiamento a non mollare. La mentalità è quella giusta e su questo modo di approcciare le partite si può ancora migliorare in prospettiva futura. Domenica prossima sosta ma subito dopo doppio impegno casalingo, recupero il 22 contro Anagni e gara contro la Fonte Roma il 25, due gare difficili ma non impossibili soprattutto per questo Cassino visto coeso, compatto e determinato per raggiungere l’obiettivo della vittoria.

Tabellini: VIRTUS VELLETRI-BASKET CASSINO 70-76 Parziali:19-13/19-18/14-21/18-24 VIRTUS VELLETRI: Borro 9, Carturan 8, Di Biasio 16, Miele 3, Lauretti, Marinelli 8, Prosperi 2, Misolic 2, Insero 2, Acciaroli, Puleo 14, Mancini 6. Coach Libutti BASKET CASSINO BPF: Barrella 9, West Vidal 2, Shaykarov 6, Pagano 9, De Santis 17, D e Pippo 14, D’Aguanno, Mastronardi, De Rosa, Pignatelli, Ausiello 19. Coach Pagano Luigi

22 Ottobre 2018 0

Vittoria casalinga per le bianconere del Vis Sora, sotto di un goal, rimontano e vincono

Di admin

SORA – Un risultato che, oltre ai punti fa morale quello di sabato per le ragazze del Vis Sora che hanno battuto per 4 a 2 le avversarie del Don Bosco Gaeta.

“L’incontro aveva inizio con le bianconere del Vis Sora subito in attac con conclusione prima di Alice Forlini e successivamente di Debora Nocent che per ben due volte si vedeva la sfera ribattuta dall’estremo difensore ospite”.

Lo si legge in una nota della società Vis Sora.

“Nonostante i ripetuti attacchi bianconeri, a seguito degli sviluppi di un calcio d’angolo le ospiti passano inaspettatamente in vantaggio. Era il capitano Clizia Spignese che deviava all’angoletto basso la palla per la gioia incontenibile degli ospiti.

Le bianconere locali dopo aver metabolizzato lo svantaggio si buttano a capo fitto in attacco con una serie di occasioni tutte sventate per la bravura dell’estremo difensore ospite che le neutralizzava. All’11° l’occasione d’oro per le ospiti per raddoppiare. Con una bella azione da manuale, andavano al tiro, ma era il portiere bianconero Elisa Cencia che  da posizione ravvicinata negava il goal.

L’episodio metteva la scossa alle bianconere, le quali dopo circa un minuto, con una Melania La vecchia in grande spolvero, su suggerimento del portiere batteva il portiere ospite con un violento tiro che gonfiava la rete per un pareggio meritato.

Galvanizzate dalla rete del pareggio, le bianconere continuavano ad attaccare, impensierendo le ospiti le quali dopo un buon avvio mostrano qualche cedimento, permettendo alla locali di sfiorare il vantaggio sempre ad opera della solita Melania La Vecchia.

Con le locali protese a difendere il risultato, finiva la prima frazione di gioco.

Il secondo tempo riprendeva con le bianconere protese in attacco e dopo alcune prove, prima con Margherita Di Battista e successivamente con Debora Nocent, passavano in vantaggio con una rete identica alla precedente. Era Melania La Vecchia che ricevuto il passaggio dal portiere bianconero insaccava in rete per quel vantaggio tanto sofferto.

La reazione ospite non si faceva attendere, tanto che si sbilanciavano in avanti permettendo alle bianconere di sfiorare la rete. Nonostante lo scampato pericolo le ospiti si portavano caparbiamente in attacco e sugli sviluppi di ennesimo calcio d’angolo pervenivano ad un pareggio meritato sino a quel momento.

Raggiunto il pareggio le ospiti cercano di tenere in mano la partita, ma erano le bianconere, a cui il risultato di parità andava stretto, a farsi avanti per raddrizzare l’incontro.

A circa cinque minuti dal fischio finale, il direttore di gara decretava il sesto fallo in sfavore delle  bianconere con il conseguente tiro libero. Alle ospiti si presentava una occasione ghiotta per portare a casa l’intera posta, ma l’incaricata al tiro, spediva sulla traversa la palla che poi era preda del portiere bianconero Elisa Cencia.

Lo scampato pericolo metteva le ali ai piedi delle locali, le quali sul capovolgimento di fronte, due minuti dopo,  Melania la Vecchia, suggeriva ad Alessia Tomei il tiro, che si  insacca a fil di palo per il vantaggio.

L’incontro sembrava ormai concluso con le ospiti che nonostante la buona volontà non riuscivano a passare, trovando sulla propria strada la bianconera Giulia De Gasperis che nulla concedeva.  Sembrava tutto concluso, ma sullo scadere c’era anche il tempo per Alice Forlini di portare a quattro le reti per le bianconere, con un calcio di rigore, a seguito di un fallo subito da Melania La Vecchia, realizzava, strappando applausi a scena aperta.

Con le bianconere sempre in attacco il direttore di gara chiudeva l’incontro per la vittoria della squadra di casa.

Alla vigila dell’incontro le bianconere sapevano che avrebbero trovato una squadra molto giovane, ben messa in campo, per cui Mister Di Poce le aveva caricate a mille per affrontare con la mentalità giusta la partita. Anche questa volta le bianconere erano passate in svantaggio, ma erano state brave a ribaltare il risultato ed a portare a casa l’intera posta in palio”.

“Era una vittoria che volevamo per non perdere il contatto con la vetta. –così riferisce Mister Di Poce-  Siamo scesi  in campo agevolati, conoscendo il risultato delle altre partite del girone, quindi il mostro impegno è stato maggiore. Ora ci attende un altro incontro casalingo contro una squadra che non conosciamo, motivo quindi per non perdere la concentrazione per un altro risultato positivo.”