Tag: zaino

19 ottobre 2017 Non attivi

Sorpreso con 1,1 chilo di marijuana nello zaino, arrestato 30enne straniero

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

 

CASSINO – Ennesimo colpo messo a segno dalla Polizia di Stato nel cassinate al mercato dello spaccio: gli agenti del Commissariato di Cassino, con l’ormai collaudata collaborazione delle unità cinofile, hanno tratto in arresto un 30enne del Gambia.

Nel corso dei servizi antidroga, che hanno interessato la Città Martire ed i paesi limitrofi, i poliziotti coordinati dal vice questore Alessandro Tocco hanno notato l’uomo in atteggiamento alquanto sospetto aggirarsi  nei pressi di un casolare, nelle campagne di San Giorgio a Liri.

Dissimulando le loro intenzioni, gli uomini in divisa hanno finto di spostare l’attenzione soltanto sul fabbricato, tanto che l’ “obiettivo”, oggetto di costante attività di osservazione, ha ritenuto strategico allontanarsi, per nascondere dietro ad una siepe lo zaino che aveva in spalla.

L’azione  è stata prontamente intercettata dagli agenti ed il fiuto del “poliziotto” a 4 zampe ha confermato i sospetti: era stata infatti occultata marijuana, dal peso di 1 chilo e 100 grammi.

Rinvenuto anche un bilancino di precisione. Nella rete dei controlli è finito anche un tunisino di 45anni, denunciato a piede libero sempre per spaccio di sostanze stupefacenti, in quanto in possesso di 15 grammi di marijuana.

9 settembre 2017 0

A Frosinone capotreno trova zaino contenente 2000 euro: riconsegnato al proprietario dalla Polizia Ferroviaria

Di redazionecassino1

Il capotreno di un convoglio in transito nella stazione di Frosinone consegna agli agenti della Polizia Ferroviaria uno zaino nero che aveva rinvenuto abbandonato sul mezzo. I poliziotti rintracciano il proprietario e riconsegnano lo zaino contenente 200 euro.

Una piccola fortuna quella riposta nello zainetto nero dimenticato da un ragazzo moldavo in un convoglio della stazione di Frosinone. Ben 2000 euro erano conservati in una busta, così come i documenti dello sbadato passeggero.

Fortunatamente a ritrovare la borsa è stato il capotreno, che ha quindi consegnato il tutto agli agenti della Polizia Ferroviaria. I poliziotti hanno poi ispezionato lo zaino e rintracciato il giovane per la riconsegna. Una storia finita bene per il ragazzo, il quale ha potuto contare sull’onestà degli organi di Polizia i quali non mancano di invitare i cittadini a collaborare sempre nel rispetto della legalità.

Giulia Guerra