Tag: zozzoni

20 novembre 2017 0

Pastenelle, basta un vicolo di campagna agli zozzoni per depositare rifiuti a cielo aperto

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Cassino –  Sarà sicuramente un problema di civiltà e di scarso rispetto ad opera di cittadini che preferiscono disperdere immondizia piuttosto che differenziare ma in questo caso è anche la disattenzione da parte di chi controlla a fare la sua. Siamo in località Pastenelle nel comune di Cervaro nel tratto dismesso della antica Casilina. Poco distante una pizzeria e di fronte un grosso autolavaggio. Qui, dove la strada scavalca un fosso, si assiste in continuazione al solito  scenario di inciviltà dove le.immondizie la fanno da padrona e i ratti si alimentano voraci. Il fosso racchiude anche la borgata Pastenelle i cui abitanti ormai esausti spesso provvedono a raccogliere le immondizie ed a differenziarle. Cosa aspettarsi in questi giorni di quasi Natale quando la produzione di rifiuti triplicherà? Intanto qualche residente ha provveduto ad informare chi di dovere, in attesa della giusta e sacrosanta attenzione.

Gr Eg

28 maggio 2017 0

Coreno, incastrati dalla videosorveglianza, multati gli “zozzoni” che abbandonano i rifiuti

Di redazionecassino1

Coreno Ausonio – Ennesima multa per chi ha effettuato l’ultimo scarico di rifiuti presso alcuni cassonetti situati a confine con il comune di SS.Cosma e Damiano. Lo spettacolo che si è presentato davanti agli occhi degli operai comunali, qualche giorno fa, come si può constatare dalla foto, non era certamente dei migliori e quindi hanno, con la Polizia municipale, avviato la procedura, ormai ben consolidata nel comune di Coreno Ausonio, ad una verifica approfondita per giungere alla provenienza dei rifiuti che straripavano dai cassonetti. Il sindaco Domenico Corte, con un ordine di servizio, già da alcuni anni, ha richiesto agli operai e alla polizia locale un controllo piu’ approfondito e puntuale sui rifiuti di ogni genere e da allora, anche grazie al sistema di Videosorveglianza, diverse sanzioni sono state effettuate a chi ha abbandonato immondizia sul territorio comunale. Questa volta l’incresciosa situazione si è verificata proprio a pochi metri dal confine di SS. Cosma e Damiano e precisamente in località “Passeggera” nei pressi delle rinomate aziende Mattei. Soliti rifiuti provenienti da pulizie di scantinati e cantine,  secchi, tappeti, scatole e contenitori vari e addirittura un divano, che anziché essere smaltiti come previsto dalle normative vigenti sono stati scaricati lungo questa strada di Coreno Ausonio. Altre volte sono stati abbandonati addirittura in zone di campagna più isolate. Nei comuni limitrofi si effettua la Raccolta Differenziata con il sistema “Porta a Porta” e quindi questi episodi incresciosi si verificano abbastanza spesso, ma l’Amministrazione Comunale non tollera affatto  tali situazioni e quindi puntualmente punisce chi non rispetta la legge. “L’indecenza non ha limiti – dichiara il sindaco di Coreno Ausonio, Domenico Corte – e purtroppo, nonostante le ripetute multe, si continuano a verificare abbandoni di rifiuti sul nostro territorio. Anche questa volta è scattata quindi l’ennesima multa di trecento euro che dovrà essere versata al comune entro sessanta giorni oltre a provvedere allo smaltimento dei rifiuti che al momento sono stati sequestrati dalla Polizia Municipale per essere restituiti al legittimo proprietario che è stato individuato grazie ad alcuni documenti e quaderni ritrovati tra i rifiuti. Non abbasseremo la guardia – ha aggiunto Corte – anzi stiamo potenziando i controlli in quanto il nostro paese va tutelato da questi atti scellerati e dannosi non solo all’ambiente ma anche all’immagine del nostro territorio che stiamo cercando di tutelare e valorizzare con tante iniziative. Colgo l’occasione per ringraziare quei cittadini che collaborano con noi segnalando episodi incresciosi come questi”. Ormai sembra imminente l’inizio del nuovo servizio di raccolta rifiuti “Porta a Porta” anche a Coreno Ausonio considerato che, già da qualche settimana, sono stati scaricati  al comune parte dei mastelli acquistati grazie ad un contributo provinciale, ma nel frattempo attenzione, abbandonare rifiuti da queste parti può costarvi molto di più che se si chiama un’azienda specializzata.

30 dicembre 2016 0

Le telecamere inchiodano gli “zozzoni di turno”, sanzionati cittadini che abbandonavano rifiuti

Di redazionecassino1

Cassino – “Sono stati effettuati nuovi accertamenti e grazie all’ausilio delle telecamere in funzione siamo riusciti a scovare e multare alcuni privati che abbandonavano rifiuti per strada. Le regole devono essere rispettate e grazie alla cooperazione tra il settore Ambiente, la polizia locale e la società che gestisce il servizio, nell’ultimo periodo siamo riusciti a sanzionare sia esercenti e sia cittadini che trasgredivano con assiduità o quotidianamente”. Lo ha dichiarato l’assessore all’Ambiente, Lavori Pubblici e Manutenzione, Dana Tauwinkelova. “Stiamo seguendo da tempo un percorso volto al controllo del rispetto delle norme che regolano la raccolta differenziata. Un processo iniziato per volontà della Comunità europea al quale si sono dovuti adeguare tutti i comuni ma che ha portato benefici in termini economici e ambientali. Se la differenziata viene effettuata seguendo i criteri giusti il risultato è evidente, se qualche furbetto crede che sia più facile eludere le regole senza pagarne le spese ha fatto i conti con l’ amministrazione sbagliata. I controlli e le verifiche proseguiranno costantemente e a tappeto in particolare nei giorni destinati alla raccolta della frazione indifferenziata per verificare come viene effettuata e chi infrange abitualmente le norme. E’ lotta anche contro chi, come nel caso delle ultime sanzioni, abbandona i rifiuti per strada o non segue le regole della raccolta differenziata che, oltre ad essere un adempimento alle vigenti disposizioni legislative in materia, rappresenta il sistema più idoneo per la riduzione dell’inquinamento ambientale e la salvaguardia delle risorse naturali e pertanto è un dovere civico per tutti i cittadini”. Ha concluso l’Assessore, Tauwinkelova. Foto repertorio