Giorno: 2 Agosto 2019

2 Agosto 2019 0

Casalvieri, trovato in possesso di quasi due etti tra cocaina e crack: arresto 50enne

Di Ermanno Amedei
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

CASALVIERI – La scorsa notte i Carabinieri di Casalvieri hanno arrestato in flagranza di reato per traffico e detenzione illecita di sostanze stupefacenti, un 50enne residente a L’Aquila, già censito per reati specifici.

In particolare, i militari operanti in località Muracce hanno notato l’uomo a bordo di autovettura Honda Civic, il quale alla loro vista ha assunto una guida sospetta tanto da convincere i militari ad effettuare un controllo. Il sospetto era giustificato dato che i militari hanno trovato due involucri contenenti rispettivamente grammi 106 di cocaina e grammi 60 di crack occultati sotto il sedile anteriore lato passeggero dell’autovettura rinvenendo anche la somma contanti di   1.525 euro riconducibile a provento dell’attività di spaccio.

La successiva perquisizione eseguita presso il suo domicilio, ha permesso il rinvenimento di vari manoscritti contenenti somme e nominativi riconducibili allo spaccio di stupefacenti.

Al termine delle formalità di rito, l’arrestato veniva associato presso la Casa Circondariale di Cassino a disposizione dell’A.G., mentre lo stupefacente, il denaro ed i manoscritti venivano posti sotto sequestro.

2 Agosto 2019 0

Bastonate tra fratelli per la proprietà ad Aquino, arrestato 45enne

Di Ermanno Amedei

AQUINO – Hanno litigato per un fatto di proprietà e si sono picchiati fino a coinvolgere nella loro violenza anche i carabinieri intervenuti per calmarli. E’ accaduto ieri ad Aquino quando i militari della Compagnia di Pontecorvo unitamente ai colleghi della locale Stazione hanno arrestato per resistenza a Pubblico Ufficiale e lesioni personali un 45enne del luogo, già censito per reati contro la persona e rissa.

La lite tra i due era stata segnalata alla centrale e sul posto sono arrivati i carabinieri che hanno trovato entrambi i fratelli in escandescenza. Immediatamente i militari cercavano di calmare gli animi, ma nel corso dell’identificazione dei due fratelli il 45enne, in evidente stato di agitazione, si scagliava contro il fratello brandendo un grosso bastone di legno.

Immediatamente i Carabinieri bloccavano il soggetto che opponeva una forte resistenza, tanto che i due militari riportavano lievi lesioni, riuscendo comunque a disarmarlo e bloccarlo.

L’uomo veniva dichiarato in arresto ed unitamente al fratello, veniva trasportato presso il pronto soccorso dell’ospedale di Cassino ove venivano riscontrati affetti da “traumi, ferite escoriate e lesioni”con prognosi di 3 giorni per l’arrestato e 10 giorni per il fratello.

Al termine delle formalità di rito, l’arrestato veniva trattenuto presso le camere di sicurezza della Stazione Carabinieri di Pontecorvo in attesa del rito direttissimo.

2 Agosto 2019 0

Il cinema torna a Cassino, ogni fine settimana proiezioni in via Sant’Antonio

Di Ermanno Amedei

CASSINO – “In attesa che possano finalmente riprendere le attività del Teatro Manzoni che nel corso degli anni è diventato anche una sala cinematografica, la grande novità dell’estate a Cassino è la creazione di un’arena estiva al centro della Città: l’Arena Manzoni.  Un’arena che si creerà magicamente in ogni weekend, in via Sant’Antonio, la via che costeggia il Teatro Manzoni”.

Lo dichiara in una nota il sindaco di Cassino Enzo Salera.

“Ci tenevamo ad offrire fin da subito un cambio di passo sulla fruizione culturale nella città di Cassino –  spiega l’assessore alla Cultura Danilo Grossi – già a partire da questa estate, nonostante il poco tempo a disposizione per la predisposizione di eventi e la totale carenza di risorse. Ma come abbiamo detto dal primo giorno, grazie al lavoro, alla creatività e alla collaborazione con associazioni ed imprenditori si possono proporre proposte nuove e interessanti.

Portare per la prima volta un’arena cinematografica al centro della città è una sfida difficile e voglio ringraziare lo storico organizzatore e tecnico Gino Milone, per aver accettato questa sfida. Stiamo lavorando per portare la cultura al centro, tra la gente, perché tutti possano usufruirne, sia da un punto di vista economico che logistico. Stiamo creando eventi all’interno della città, in modo che anche tutto il settore del commercio possa giovare di queste proposte.

A partire dal 10 agosto, infatti, tutti i weekend fino all’8 settembre vedranno, infatti, protagonista il grande cinema, con le prime visioni che sono state proposte nelle sale cinematografiche durante questa stagione e che purtroppo molti cittadini di Cassino non hanno potuto vedere. Ma grazie a quest’operazione, si riuscirà a colmare, almeno in parte, questo gap. Saranno due gli spettacoli per ogni sera (alle 20.30 e 22.30) ad un costo popolare di 3 euro.

Sarà una proposta interessante dove si alterneranno film d’autore, commedie italiane e film per bambini. Una programmazione varia ma che mette al primo posto la qualità. Si parte il 10 agosto con Marco Giallini e Valerio Mastrandrea con “Domani è un altro giorno”. Una commedia amara, un dialogo a due voci, malinconico e scanzonato. E poi si prosegue domenica 11 con l’ultimo film di Pieraccioni. E poi Pif, le grandi commedie italiane con Favino, Edoardo Leo e Gasmann, “La paranza dei bambini” tratto dal libro di Roberto Saviano, Il Primo Re, il cartone “A spasso con willy” e tanti altri film brillanti.

“Mi piace segnalare il giorno di ferragosto – conclude il sindaco Salera – la proiezione di un documentario storico su Montecassino per ricordare il 75° anno della sua distruzione. Perché è importante ricordare sempre il sacrificio di una città, il sacrificio di popolo e l’orrore della guerra.”

2 Agosto 2019 0

RC Auto in Campania: Salerno la provincia più economica, Caserta la più cara

Di Ermanno Amedei

ATTUALITA’ – La Campania è una delle Regioni italiane dove storicamente il costo dell’RC Auto è tra i più cari.

La situazione pare fortunatamente migliorata nel corso dell’ultimo anno, con i prezzi medi per assicurare un veicolo a quattro ruote che hanno registrato ribassi nella maggior parte delle province della Regione.

Nonostante questo lieve calo, la Campania è sempre in testa alla classifica di Regione dove costa di più assicurare un’auto, con un costo medio di ben 1828,11 euro per la stipula di una polizza.

La provincia dove si registra il premio più alto è Caserta, che tocca punte di 3079,86 euro, seguita, nell’ordine, da Benevento e Avellino.

La più economica è invece Salerno, con una quota di 763,61, mentre il differenziale di prezzi che si trova in Regione è di poco superiore ai 2300 euro, un divario davvero elevato e spesso ingiustificato.

Da anni anche l’Unione Europea sta cercando di approvare nuovi regolamenti guida per gli stati membri, finalizzati a uniformare il costo dell’RC Auto, indipendentemente dalla zona in cui il soggetto assicurato risiede.

Il divario qui in Italia, è ben sopra la media che si registra negli altri paesi europei, con la conseguenza che molti guidatori si trovano a pagare premi elevati nonostante siano virtuosi alla guida.

Per cercare di contenere il prezzo della RCA obbligatoria, è possibile richiedere più di un preventivo assicurazione auto e confrontare quest’ultimi, preferendo soluzioni in grado di coniugare tutela del guidatore e prezzo competitivo, come quelle di Genertel, tra i punti di riferimento per il segmento compagnie assicurative dirette.

Tornando ai prezzi delle assicurazioni registrati in Campania, Avellino e Benevento segnano, rispettivamente, costi medi di 1000,56 e 1063,72 euro, con gli ultimi dodici mesi che hanno fatto registrare un aumento di circa il 4%.

Relativamente alla Provincia di Napoli, il premio medio è di 1152,87 euro.

Alla luce di questi dati, resta chiaro che la regione Campania è sicuramente la più cara in Italia per chi deve sottoscrivere una polizza obbligatoria RC Auto, il consiglio che può essere dato a tutti quelli che devono stipulare una nuova RC Auto in Campania è di vagliare i preventivi effettuati, contemplare l’installazione della scatola nera e adottare uno stile di guida attento che possa ridurre il rischio di creare incidenti.

2 Agosto 2019 0

Samanta (di Aquino) e Luca, coniugi scienziati scoprono importanti elementi nella lotta a leucemia e tumori

Di Ermanno Amedei

AQUINO – Padre, madre, ma anche scienziati che con le loro scoperte stanno contribuendo alla lotta a malattie come la leucemia e il tumore al seno.

I meriti scientifici di Samanta Mariani di Aquino (Fr) ed il marito Luca Cassetta di Solaro (Mi), sono stati pubblicati su importanti riviste scientifiche.

La scoperta di Samanta si basa sulla interazione cellulare necessaria per la generazione in laboratorio delle cellule staminali ematopoietiche a livello embrionale. Un passo avanti nella lotta alla leucemia per arrivare ad effettuare trapianti di midollo rigenerati dallo stesso paziente azzerando il rischio di rigetto.

Luca, invece, studia come il sistema immunitario reagisce alla presenza del tumore e come fare per renderlo efficace nel contrastare la malattia. La sua ricerca è servita ad individuare nel corpo malato, nuovi e più precisi bersagli da colpire nella fase della cura.

I coniugi, dopo aver studiato in Italia, lavorano, all’estero. Entrambi sono alle dipendenze del centro di ricerca dell’Università di Edimburgo in Scozia.

La sera, quando si sfilano il camice bianco si dedicano al loro figlio Leonardo di 16 mesi.  Le difficoltà nel far conciliare lavoro e famiglia ovviamente esiste ma loro sanno come affrontarle “Alcune volte – dice Samanta – quando abbiamo entrambi esperimenti particolarmente lunghi, lo portiamo in laboratorio e ci alterniamo nell’accudirlo mentre l’altro termina il proprio lavoro”.

Tornare in Italia?

“Nel nostro Paese ci sono tanti gruppi di ricerca di ottima qualità – dichiara Luca Cassetta – Ovviamente ci sono persone che tornano. Quello che manca, però, è la multiculturalità dei ricercatori che permette di avere punti di vista scientifici diversi e arricchimenti di ciascuno con il confronto di bagagli culturali. Ciò si ottiene con la capacità di attrarre ricercatori non solo italiani che al momento sono all’estero, ma anche di stranieri. Tornare? Certo che vorrei ma adesso è presto. Vorrei che mio figlio crescesse in Italia ma con una mente multiculturale”.

Samanta, a tal proposito, conserva e coltiva un sogno. “In Italia – dice – non solo vorrei tornare, ma mi piacerebbe portare anche un progetto di ricerca simile a quello che sto portando avanti in Scozia, magari in un centro di ricerca nostro”.

La loro storia è raccontata su due pagine del settimanale nazionale Cronaca Vera (numero 2448 – 30 agosto 2019). 

Ermanno Amedei

2 Agosto 2019 0

In preda ad una crisi di astinenza, 20enne di Ceccano semina il panico in centro a Frosinone

Di Ermanno Amedei

FROSINONE – In preda ad una crisi di astinenza da cocaina semina il panico per il centro di Frosinone minacciando ed estorcendo denaro a ignari passanti. E’ acacduto questa notte nel capoluocgo ciociaro dove la sala operativa della Questura ha ricevuto una telefonata da un uomo che in preda al terrore diceva di trovarsi all’interno di uno sportello bancomat in quanto è vittima di un estorsore.

Immediato l’intervento della volante sul posto ma il malvivente si era già allontanato con la sua autovettura. Dopo qualche minuto è arrivata una ulteriore chiamata di intervento dal quartiere scalo, dove una coppietta di minorenni, 15 e 16 anni, raccontava di essere stata rapinata da un individuo alla guida di una Golf.

I due giovanissimi unitamente alla prima vittima dell’estorsione hanno fornito una descrizione precisa del malfattore; è lo stesso uomo. Scattano le serrate ricerche e il medesimo viene intercettato in via Marittima a bordo del veicolo segnalato.

Trasferito presso gli uffici della Questura il 20enne residente a Ceccano è stato riconosciuto dalle tre vittime. Dalla ricostruzione del racconto e dei fatti la prima vittima, un 39 enne del capoluogo, ha dichiarato di essere stata fermata per strada dal 20 enne che alla guida della sua autovettura ha simulato di essere rimasto  in panne attirando l’attenzione del succitato al quale con minaccia ha rapinato il portafogli: non soddisfatto dell’importo lo ha costretto a seguirlo e a fermarsi al primo bancomat utile per prelevare altri contanti e consegnarglieli. Successivamente il malvivente accortosi dell’arrivo della squadra volanti si sarebbe dato alla fuga ed incrociata la coppia di minorenni l’avrebbe rapinata dei pochi spiccioli nella loro disponibilità per poi acquistare stupefacente in una delle note piazze di spaccio del capoluogo.

A seguito dei dovuti accertamenti Il 20 enne è stato sottoposto altresì ad esame tossicologico presso il locale Pronto Soccorso risultando positivo alla cocaina e pertanto oltre ad essere deferito all’A.G. per rapina, estorsione e guida sotto l’influenza dell’ alcol, gli veniva ritirata anche la patente di guida.