Giorno: 7 Ottobre 2019

7 Ottobre 2019 1

Poliziotti uccisi a Trieste, fiaccolata e ipotesi funerali di Stato venerdì a Velletri

Di Ermanno Amedei
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

VELLETRI – Con una fiaccolata che partirà alle 19 da piazza Mazzini, la città di Velletri si stringe intorno alla famiglia Demenego per attestare vicinanza e calore umano a pochi giorni dall’efferato omicidio di Matteo e del suo collega Pierluigi Rotta avvenuto a Trieste venerdì scorso.

Ad organizzare l’iniziativa è stato il sindacato di polizia Sap che, pur evitando di dare una connotazione politica all’evento, tiene a rimarcare, per bocca del suo segretario regionale Francesco Paolo Russo, la necessità di maggiori finanziamenti per la sicurezza.

Intanto sembra prendere forma l’ipotesi che i funerali di Stato si possano tenere venerdì, e per volere delle famiglie, ciascuno nelle città d’origine delle vittime. Quindi quello di Matteo a Velletri in mattinata, e quello di Pierluigi a Pozzuoli nel pomeriggio.

Nella foto la casa dei Demenego a Velletri

7 Ottobre 2019 0

Incidente stradale a Cassino, centauro ferito

Di Ermanno Amedei

CASSINO – Ha perso il controllo della sua motocicletta finendo per schiantarsi prima su auto parcheggiate e poi stramazzando al suolo.

Sarebbe questa la dinamica, ancora da appurare, dell’incidente avvenuto nel primo pomeriggio di oggi in via Di Biasio a Cassino ha visto coinvolto un giovane centauro rimasto ferito e, per questo, soccorso da una ambulanza del 118. Sul posto, per effettuare i rilievi e per veicolare il traffico, sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Cassino.

La dinamica dell’incidente è ancora da stabilire e le ripercussioni sul traffico sono state notevoli.

7 Ottobre 2019 0

Iniziati i tornei Csi del “25° anno” fra vecchie certezze e nuovi agguerriti arrivi

Di felice pensabene

Prima giornata di incontri e gare dei tornei targati 25 anni del Csi-Cassino. Tre gironi di quaranta sei squadre. Nel girone di Eccellenza vincono Vairos contro Janula 3 a 1, Caira che inizia con 4 a 1 ad Amatori PSG, Real Nuova Piedimonte che supera 2 a 0 Cassino Ovest Doc, Rocca D’Evandro contro Juvenalis per 2 a 0. Due le vittorie esterne Atletico Pontecorvo, 4 a 1 a Chimera/Tinaia e Atletico Benito con un 1 a 2 contro Canceglie. Un solo pareggio quello fra Angione Football Club e Marzano Appio chiuso con un 2 a 2. Ventotto le reti segnate e sette squadre, dopo la prima giornata, a punteggio pieno. Nel girone di Promozione tre le vittorie esterne Cerreto, 3 a 1, a Friends for Football, DS Dodici, 1 a 4 contro Collecedro e Belmonte 1 a 3 contro Virtus Scauri. Vittorie casalinghe per Niemoslive, 2 a 1, a Football Club Spigno e Cervaro che ha la meglio, 4 a 1, su AM Piedimonte. Il derby tra Villa S. Lucia e Central Bar Piumarola si chiude con un pareggio 2 a 2. Stesso risultato fra Pignataro e Aquino, 2 a 2. Nel girone sono cinque le formazioni a punteggio pieno e, in questa prima giornata, ben ventinove le reti messe a segno. Sembrerebbe più equilibrato il girone Amatori con quattro vittorie esterne. Caffè Reale supera i padroni di casa del Real Castelnuovo 2 a 1. Viticuso batte 1 a 2 Al Capone, stesso risultato per Felcese Pignataro che supera i padroni di casa S. Ambrogio City 2 a 1, mentre Sordella supera di misura 0 a 1 Monticelli. Due pareggi quelli fra Drink Team Duff (NELLA FOTO), 1 a 1, contro Terelle e quello fra AM Castelnuovo e Saggese Football Club chiuso sul 2 a 2. Anche nel girone Amatori cinque le formazioni a punteggio pieno e diciannove reti messe a segno. È ancora presto per fare dei pronostici, ma sicuramente l’edizione numero 25 dei tornei Csi- Cassino si presenta combattivo e agguerrito fin dall’inizio.

7 Ottobre 2019 0

Cade nel fiume Tevere, salvato 63enne

Di Ermanno Amedei

ROMA – Il corpo di un uomo, all’alba di questa mattina, è stato visto cadere nel fiume Tevere  a Roma altezza Ponte dell’Industria da Ponte Testaccio.

La segnalazione è arrivata alle 6.30 circa e sul posto sono intervenute le squadre di sommozzatori dei vigili del fuoco che in pochi minuti sono riuscirti a recuperare l’uomo, un italiano di 66 anni, in stato di ipotermia, per poi affidarla alle cure mediche del personale del 118.

Tra le possibili cause anche quella del tentativo, per fortuna non riuscito, del suicidio.

7 Ottobre 2019 0

Poligono di tiro a volo sequestrato a Villa Literno

Di Antonio Nardelli

I Militari appartenenti alla Stazione Carabinieri Forestale di Castel Volturno hanno sottoposto in sequestro preventivo un campo di tiro a volo, dell’estensione di circa 7000mq, comprese le n°4 piazzole di tiro, sito in agro del comune di Villa Literno. Il sequestro è stato operato, a carico del presidente dell’Associazione Sportiva Dilettantistica che gestiva l’impianto di tiro a volo, in quanto si è ravvisata l’ipotesi di reato di inquinamento ambientale derivante dalla inosservanza delle misure di sicurezza finalizzate a contenere il getto degli spari con la conseguente ricaduta di piombo e piattelli sulle aree esterne alla zona destinata al poligono, determinando così una gestione di rifiuti speciali non pericolosi difforme alla normativa vigente. Infatti, i militari hanno proceduto ad ispezionare le linee di tiro ed i terreni limitrofi riscontrando un’ingente quantità di rifiuti derivanti dall’attività di tiro a volo consistenti in terreno frammisto a borre, contenitori di pallini di piombo, residui di piattelli e pallini di piombo.

7 Ottobre 2019 0

Poligono di tiro a volo sequestrato a Villa Literno

Di Antonio Nardelli

I Militari appartenenti alla Stazione Carabinieri Forestale di Castel Volturno hanno sottoposto in sequestro preventivo un campo di tiro a volo, dell’estensione di circa 7000mq, comprese le n°4 piazzole di tiro, sito in agro del comune di Villa Literno. Il sequestro è stato operato, a carico del presidente dell’Associazione Sportiva Dilettantistica che gestiva l’impianto di tiro a volo, in quanto si è ravvisata l’ipotesi di reato di inquinamento ambientale derivante dalla inosservanza delle misure di sicurezza finalizzate a contenere il getto degli spari con la conseguente ricaduta di piombo e piattelli sulle aree esterne alla zona destinata al poligono, determinando così una gestione di rifiuti speciali non pericolosi difforme alla normativa vigente. Infatti, i militari hanno proceduto ad ispezionare le linee di tiro ed i terreni limitrofi riscontrando un’ingente quantità di rifiuti derivanti dall’attività di tiro a volo consistenti in terreno frammisto a borre, contenitori di pallini di piombo, residui di piattelli e pallini di piombo.