La prefettura toglie 102 migranti dalla gestione della coop Lavorare per la salute

La prefettura toglie 102 migranti dalla gestione della coop Lavorare per la salute

8 Novembre 2019 0 Di Ermanno Amedei

I centodue migranti in attesa di permesso di soggiorno e, per questo affidati alla gestione della cooperativa Lavoro e Salute di Cassino, sono stati affidati ad altre strutture della provincia. Il provvedimento è scaturito in seguito all’operazione congiunta guardia di Finanza e polizia di Stato di Cassino, denominata Welcome to Cassino, che ha portato ad inscrivere nel registro degli indagati 25 persone, in larga parte gestori di tre cooperative che operano nel settore dell’accoglienza stranieri. Delle tre cooperative solo una Lavoro e Salute si occupava di Cas (Centro accoglienza stranieri) di competenza della Prefettura. I conti correnti sequestrati non permettono la gestione quotidiana degli ospiti e, forse anche per questo, la prefettura ha revocato l’incarico alla cooperativa che aveva strutture a Cassino, Villa Santa Lucia e Roccasecca distribuendo i 102 migranti in altre strutture della provincia.