Autore: redazionecassino1

19 Aprile 2019 0

San Vittore del Lazio, scavi in un cantiere riportano alla luce ordigni bellici della II Guerra Mondiale

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

SAN VITTORE del LAZIO – Il Secondo Conflitto Mondiale riporta alla luce, a distanza di settantacinque anni, ancora reperti che ne testimoniano il pssaggio sul territorio del cassinate e del Paese.

Nel comune di San Vittore del Lazio, durante i lavori di scavo in un cantiere comunale sono emerse alcune bombe a mano, sicuramente risalenti al Secondo conflitto. Gli ordigni sono riaffiorati durante lo scavo nell’area di un cantiere aperto.

Le bombe a mano non si sa se siano ancora cariche.

Sul posto i carabinieri della locale stazione per transennare la zona e adottare tutti i provvedimenti necessari per metterla in sicurezza, in attesa dell’arrivo degli artificieri.

Un ennesimo ritrovamento, la storia che riemerge dalla terra. Ordigni che testioniano, a distanza di molti anni, quanto sia stato drammatico il Conflitto per il nostro territorio.

.

19 Aprile 2019 0

Frosinone, prende a bastonate un 40enne per rapinarlo: arrestato dalla polizia un 41enne pluripregiudicato

Di redazionecassino1

FROSINONE – Durante l’ordinario controllo del territorio, intorno alle ore 08,30 odierne  giunge su linea 113 una richiesta di intervento nella zona bassa del capoluogo, teatro sovente di episodi di micro criminalità.

La chiamata giunge da un 40 enne residente nell’hinterland, il quale dichiara di essere stato violentemente malmenato con un bastone da un individuo il quale dopo averlo derubato del portafogli si sarebbe dato alla fuga nelle vie limitrofe.

Tempestivo l’arrivo di due equipaggi del reparto volanti che dopo aver circoscritto l’intera area di fuga riuscivano in breve tempo ad intercettare il malvivente e a rinvenire il bastone utilizzato per la cruenta aggressione.

Si tratta di un 41 enne del capoluogo, pluripregiudicato con precedenti specifici; lo stesso riconosciuto dalla vittima veniva tratto in arresto nella flagranza di reato.

La vittima trasferito presso il locale pronto soccorso riportava traumi e contusioni su più parti del corpo.

18 Aprile 2019 0

Arrestato 31enne per possesso di sostanze stupefacenti

Di redazionecassino1

CASSINO – Nel pomeriggio di ieri la Polizia di Stato di Cassino, nel corso di un’operazione finalizzata al controllo e alla repressione del traffico illecito di sostanze stupefacenti, ha tratto in arresto in San Giorgio a Liri (FR) un soggetto di 31 anni, titolare un officina meccanica, per il possesso di:

– nr. 47 panetti di sostanza stupefacente del tipo hashish, per un totale lordo di circa kg. 4,9;

– nr. 1 coltello con lama retrattile di circa cm. 21 totali, con manico in metallo – mimetico, intriso di sostanza stupefacente.

L’uomo arrestato, che annovera diversi precedenti di polizia anche in materia di stupefacenti e sottoposto, per altro procedimento penale alla misura cautelare dell’obbligo di dimora nel comune di San Giorgio a Liri, era da tempo oggetto di indagine della Squadra di Polizia Giudiziaria del Commissariato di PS di Cassino in quanto sospettato di perseverare nella sua illecita attività di traffico di sostanze stupefacenti.

Nel corso della perquisizione, operata anche con l’ausilio di unità cinofile antidroga, all’interno dell’officina veniva rinvenuto una scatola in cartone sigillato con nastro adesivo, contenente nr. 02 involucri di cellophane con all’interno nr. 07 (sette) panetti di sostanza stupefacente del tipo hashish per un totale lordo di gr. 733,07.  All’interno del cartone sigillato vi era della polvere di caffè, con il chiaro intento di sviare i cani antidroga; veniva rinvenuto anche un coltello con lama retrattile di circa cm. 21 totali, con manico in metallo – mimetico, intriso di sostanza stupefacente, da cui se ne deduce l’uso per il taglio della sostanza.

Successivamente, in una aiuola, nelle pertinenze della stessa officina, veniva rinvenuta, interrata ed occultata sotto una catasta di legno, una valigetta metallica rivestita di cellophane contenente nr. 40 (quaranta) panetti di sostanza stupefacente del tipo hashish, per un totale lordo di kg. 4,090.37, che presentava gli stessi segni distintivi dello stupefacente sequestrato all’interno dell’officina.  Anche nella valigetta vi era della polvere di caffè, con il chiaro intento di sviare i cani antidroga.

L’uomo è stato tradotto presso la Casa circondariale di Cassino a disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cassino.

16 Aprile 2019 0

Incidenti sulla Sora-Cassino frutto della indisciplina degli automobilisti

Di redazionecassino1

CASSINO – Non è passata neppure una settimana dall’ultimo mortale incidente sulla S.R. Sora-Cassino dove hanno perso la vita due persone e una bimba di pochi mesi è rimasta gravemente ferita. Una strada che già molte, anzi troppe, volte ha visto il verificarsi di gravi incidenti spesso mortali.

Ogni volta si dà la colpa alla pericolosità della strada, ma molto spesso la responsabilità è da attribuire alla incoscienza, ai comportamenti degli automobilisti, al mancato rispetto delle regole ed all’eccessiva velocità con cui la si percorre. Lo testimoniano le foto che pubblichiamo e che un nostro lettore ci ha inviato. Queste documentano proprio la condotta spericolata degli automobilisti che quotidianamente utilizzano quell’arteria.

In troppi si cimentano in sorpassi azzardati e pericolosi per sé e per chi si transita in senso opposto. Comportamenti che mettono in pericolo le vite e non rispettano le normali disposizioni del codice della strada.

Le foto del nostro lettore, che pubblichiamo, lo dimostrano ampiamente e si verificano tanto di giorno che di notte.

Non si può dare sempre la colpa degli incidenti alla pericolosità della strada, o alla sua scarsa sicurezza. Per la sicurezza di quell’arteria, così trafficata, di soldi ne sono stati spesi, ma gli incidenti continuano a verificarsi. Forse ne servirebbbero altri per renderla più sicura, ma occorre prima di tutto che gli automobilisti rispettino la segnaletica e le regole del codice della strada, su quella come su tutte le strade, quando sono alla guida dei loro mezzi.

Non si può pretendere,del resto, di avere una pattuglia di agenti ad ogni chilometro che ci ricordi le regole e sanzioni i più indisciplinati. La responsabilità è principalmente nostra!

F. Pensabene

16 Aprile 2019 0

Cassino al voto; nel centrodestra D’Alessandro pronto al passo indietro in favore di Paola Carnevale

Di redazionecassino1

CASSINO – Non si può certo dire che questa prima fase di campagna elettorale per il rinnovo del Consiglio comunale e del sindaco di Cassino non riservi ai suoi cittadini continue sorprese e colpi di scena. Sembrava che lo scorso weekend dovesse ricompattare un centrodestra in frantumi con l’ufficialità della candidatura di Carlo Maria D’Alessandro a candidato sindaco, ma già lunedì mattina i quotidiani locali riportavano l’ennesimo il colpo di scena. Un nuovo nome faceva la comparsa nello scenario della candidatura di centrodestra alla corsa per piazza De Gasperi, quello di Paola Carnevale. Una candidatura gradita alla Lega e che portava l’ex sindaco a fare il passo indietro a vantaggio dell’unità della coalizione, almeno questo era l’intento dell’ex primo cittadino espresso nel comunicato ufficiale emesso. Oggi, quindi, l’ennesimo colpo di scena lo stesso D’Alessandro annuncia il suo passo indietro nella corsa alla poltrona di Primo cittadino in favore di Paola Carnevale.

La nuova candidatura della forzista dovrebbe (ormai il condizionale è divenuto più che d’obbligo!) essere ufficializzata nel pomeriggio di oggi presso un noto hotel della città.

Che sia la volta buona? Lo sapremo solo nei prossimi giorni o settimane, ma non è escluso che, fino al prossimo 27 aprile quando tutto dovrà essere definito sia per liste che per candidati a sindaco, ci possano essere ulteriori ripensamenti e cambi di scena dettati più da ripicche, veti e protagonismi personali che da reali interessi di riscatto, dignità e decoro che questa Città attende da troppo tempo e, soprattutto, merita.

F. Pensabene

16 Aprile 2019 0

Pallacanestro Veroli batte 85-84 Nomen Angels e accede ai playoff

Di redazionecassino1

La Pallacanestro Veroli 2016 batte Nomen Angels chiudendo il match con il punteggio di 85-84 e strappando così il pass per il Play-Off. Al Palacoccia di Veroli va in scena una partita molto intensa già dalle prime battute: sia la Nomen che la Pallacanestro Veroli 2016 sono costrette a vincere, i romani per mantenere il terzo posto in Classifica mentre i ciociari per guadagnare un posto nella Post-Season. Parte con le marce alte Nomen Angels: percentuali altissime al tiro e una difesa -faccia a faccia- su Fiorini G. e Mauti che costringe i giallorossi a qualche forzatura di troppo. I ciociari sono bravi però a trovare risorse offensive nella coppia Alessandrini-Frusone e Fiorini M., quest’ultimo non ancora al top della condizione a seguito dell’infortunio alla schiena, ma sempre prezioso nei minuti caldi della gara. Si va all’intervallo sul 41-41, ma al rientro dagli spogliatoi la Pallacanestro Veroli 2016 prova l’allungo portandosi addirittura sul +12 grazie al dominio sotto i tabelloni di Frusone e ad un inspirato Alessandrini. Nomen però, con una serata di grazia al tiro da tre punti, nonostante le buone rotazioni difensive dei ragazzi di coach De Rosa, si riporta sotto grazie a 3 triple consecutive di Cro (almeno due contestate). Gli ultimi minuti della gara sono al cardiopalma, un anticipo dell’atmosfera Play-Off, in cui coach De Rosa si affida giustamente ad un quintetto esperto con Mauti, Iannarilli, Fiorini G., Fiorini M. e Frusone, che di queste gare ne hanno giocate parecchie. I ciociari, infatti, non perdono la testa nel momento cruciale piazzando le giocate giuste (soprattutto dalla lunetta con 5/6 di Frusone e Fiorini negli ultimi 45″ di gioco) che chiudono sul +1 dopo la rocambolesca tripla di Chirichilli a 15″ dalla sirena. La Pallacanestro Veroli 2016 quindi può esultare insieme al suo pubblico per l’accesso ai Playoff con un più che onorevole 6º posto, che poteva addirittura essere 5º se Carver non avesse mollato nelle ultime due gare di campionato. Il commento di Fiorini Giorgio a fine gara: «Siamo molto soddisfatti di questo risultato, se consideriamo l’obiettivo salvezza di inizio stagione.

Le ultime tre vittorie su quattro gare ci hanno permesso di accedere ai Playoff per il terzo anno consecutivo, addirittura migliorando la posizione della scorsa stagione. Prima del risultato sportivo però, mi sento di dover fare – ancora una volta – un applauso ai miei compagni di avventura, Ivano, Marco, Emanuele e Matteo che nonostante le tante difficoltà che l’inizio di ogni stagione ci riserva, riusciamo sempre a portare in alto il nome di Veroli nel Basket Regionale. Tutto questo è impreziosito dai miei compagni di squadra che, spinti da un’immensa passione e senza altri fini, ci rendono orgogliosi di avergli affidato la canotta della Pallacanestro Veroli 2016. Voglio infine omaggiare coach De Rosa, per la sua grande umiltà e per aver capito da subito i principi ed i valori della Pallacanestro Veroli 2016. Dietro grandi risultati, poi, c’è chi lavora dietro le quinte come, lo staff Fisioterapico di Kinesis, l’addetta stampa Cristina, il custode Federico, i numerosi sponsor e tutti i collaboratori che ci aiutano quotidianamente. Da domani si torna a pensare al campo, alle gare di Playoff, che affronteremo con la massima serietà e che saranno una festa per tutta la città.

Forza Veroli!»

Questo anno il Campionato prevedeva 22 squadre, suddivise in due Gironi da 11. Le prime 8 di ciascun Girone si sono qualificate ai playoff e solo due accederanno alla promozione in CGold. Le terz’ultime otterranno la salvezza mentre le ultime due disputeranno i playout. Prevista una sola retrocessione.

 

TABELLONE PLAYOFF

 

1A-Vigna Pia

 

8B-Sam Bk Roma

 

 

4A- Virtus Pontinia

 

5B- Nova Bk Ciampino

   

2B- Carver Roma

 

7A- Basket Cassino

 

 

3B-Nomen Angels

 

6A- Fonte Roma Bk

   

1B- Albano Bk Club

 

8A- Fortitudo Anagni

 

 

4B-Borgo Don Bosco

 

5A- Scuola Bk Frosinone

   

2A-Stelle Marine

 

7B- Lazio Pallacanestro

 

 

3A-Virtus Velletri

 

6B-Pall. Veroli

 

 

 

 

 

15 Aprile 2019 0

Scambio culturale fra Comune di Cassino e Università con una delegazione della città cinese di Quzhou

Di redazionecassino1

CASSINO – Nella giornata odierna presso la sede comunale si sono incontrate le delegazioni della Città di Quzhou con le Istituzioni Comunali e quella Universitaria nelle persone  del Commissario Straordinario Dott. Pierino Malandrucco ed il Rettore Prof. Giovanni Betta.

Oggetto dell’incontro,  la sottoscrizione di un Protocollo d’Intesa tra le Città di Cassino e la Città di Quzhou della Repubblica Popolare Cinese,  a seguire la ulteriore firma del memorandum di Intesa tra l’Università di Cassino e del Lazio Meridionale con l’Università della  Città di Quzhou entrambi finalizzati a promuovere uno scambio collaborativo, accademico e culturale.

E’ stato altresì richiamata l’amicizia tra i due Popoli nonché l’auspicio di iniziative nei campi dell’economia, del commercio, del turismo, della scienza e della tecnologia, della cultura e dell’arte volta allo sviluppo  e alla crescita  delle rispettive comunità.

La delegazione cinese è stata vivamente soddisfatta dall’accoglienza e della particolare attenzione prestata dal Sub Commissario Straordinario Dott. Pierino Malandrucco e dal Magnifico Rettore Prof. Giovanni Betta.

Al termine dell’incontro la delegazione Cinese della Città di Quzhou, guidata dal Vice Sindaco Wang Liangchum  e dal Vice Presidente dell’Università di Quzhou  Xu Xushi hanno rivolto un caloroso invito a recarsi nella loro Città.

 

15 Aprile 2019 0

Golden Cup, cambiano tutti i vertici delle classifiche nei gironi

Di redazionecassino1

Terzo turno di Golden Cup con sensibili cambiamenti in vetta alle classifiche dei gironi.

Nel girone “A” sono Niemoslive e Collecedro (nella foto), entrambe a quota sette punti, a prendersi la vetta con le vittorie ottenute rispettivamente contro DS Dodici e Tordoni con il medesimo risultato di 4 a 1. Vince anche Villa S. Lucia, impegnata contro i padroni di casa di Belmonte, per 1 a 0.

Nel girone “B” conquista la vetta il Borussia che, sul terreno di AM Castelnuovo, pareggia 1 a 1 e sfrutta il pareggio della Longobarda, 2 a 2, contro i padroni di casa di Canceglie. Borussia ora guida la classifica con una lunghezza di vantaggio, a quota otto punti, sulla formazione di Pontecorvo. Conquista i primi tre punti AM Pignataro battendo in casa Friends for Football.

Nel girone “C” due le formazioni che si dividono la vetta della classifica a punteggio pieno, nove punti, Cervaro che batte in trasferta i padroni di casa di AM Piedimonte per 3 a 1 e Caira che supera, fra le mura domestiche, 1 a 0 Nuova Real Piedimonte. Il pareggio di Janula contro Cerreto relega ancora la formazione di Cassino al terzo posto in classifica nel torneo.

Il girone “D” è dominato in classifica generale dopo il terzo turno da Sordella Calcio che supera per 2 a 1 Caffè Reale. Seconda posizione per Real Castelnuovo che supera 3 a 0 Terzo Tempo, mentre S. Ambrogio infligge l’ennesima sconfitta a Drink Team Duff con un sonoro 4 a 0.

Nel girone “E” tre le formazioni a dividersi il primato in classifica a quota sei punti: AM Colfelice che in casa supera S. Giorgio per 2 a 1; Autoricambi Daniele che conquista i tre punti sul terreno di Monticelli superato per 4 a 1 e Felcese Pignataro nonostante la sconfitta subita dai padroni di casa di Terelle.

F. Pensabene

14 Aprile 2019 0

Formia, la polizia arresta due pregiudicati campani con precedenti per rapina, spaccio di droga, omicidio

Di redazionecassino1

Nella giornata odierna gli uomini del Commissariato P.S. di Formia hanno tratto in arresto due pregiudicati campani, con numerosi precedenti per associazione a delinquere, omicidio, spaccio di sostanze stupefacenti, rapina,  sorpresi nel centro di Formia  in un probabile “summit” di malaffare.

Già da alcuni mesi personale della Squadra Investigativa del Commissariato, in sinergia con la Squadra Mobile della Questura di Salerno aveva sotto osservazione alcuni soggetti, probabilmente organici al “Clan Cuomo” operante in quella provincia, dell’area cavese – Nocera inferiore, che erano stati già controllati e fermati durante parallele attività info investigative con i colleghi omologhi di Salerno.

Pertanto, avuta segnalazione che i tre sospetti si trovavano nel centro cittadino di Formia, con le opportune precauzioni del caso, personale in borghese, coadiuvato dal personale in divisa in servizio di Volante, procedeva al controllo dei soggetti, che erano intenti a dialogare tra loro.

Immediatamente, all’atto dell’ identificazione, gli agenti notavano un certo nervosismo, in particolare da parte di uno dei fermati, che riferiva di non avere documenti al seguito. Nel mentre parlava, improvvisamente, l’uomo si scagliava contro gli operatori di polizia, sferrando calci e pugni,  divincolandosi per cercare la fuga. Con non poca difficoltà, però, gli agenti riuscivano a rendere il prevenuto inoffensivo ammanettandolo.

Immediatamente condotti presso il Commissariato, dopo gli accertamenti del caso uno dei tre fermati, R. D. classe 1986, risultato già sottoposto alla Sorveglianza Speciale di P.S. con obbligo di soggiorno nel Comune di Nocera Inferiore (SA) veniva pertanto tratto in arresto perché inosservante alla Misura di Prevenzione già irrogata nei suoi confronti e condotto presso la Casa Circondariale di Cassino;  T.M. classe 1993,  responsabile delle “ minacce, violenza, resistenza” nei confronti degli agenti del Commissariato, veniva tratto in arresto per i predetti reati  e trattenuto presso le camere di sicurezza del Commissariato in attesa della celebrazione del rito direttissimo  previsto per lunedì 15 presso il Tribunale di Cassino, mentre il terzo individuo, P.G. classe 1993, dimorante in provincia di Latina, è stato munito di Foglio di Via Obbligatorio con divieto di ritorno nel Comune di Formia per anni tre.

Gli Agenti aggrediti, rimasti lievemente feriti, sono stati medicati presso il Pronto Soccorso del locale Ospedale e successivamente dimessi.

foto di rpertorio

14 Aprile 2019 0

Una Virtus ancora bella solo a metà e al Casaleno passa Biella

Di redazionecassino1

Senza Castelluccia, con Sorrentino a mezzo servizio, e con Mike Hall in cerca del miglior stato di forma in vista dei play-out, ma ancora alle prese con qualche acciacco fisico, la BPC Virtus Cassino non riesce ad arrivare alle terza vittoria casalinga stagionale, e cade 66-85 al Casaleno di Frosinone, sotto i colpi dell’Edilnol Pallacanestro Biella. Ce l’hanno messa tutta gli uomini di coach Vettese che, nonostante qualche errore imperdonabile di concentrazione e qualche sbaglio di troppo dovuto ai troppi personalismi emersi soprattutto nella seconda parte di match, possono comunque trarre del buono, soprattutto in ottica play-out, dall’anticipo della penultima gara di regular season della Serie A2 Girone Ovest.

Difatti, è stata partita vera fino all’intervallo lungo sui legni del PalaSport ciociaro, poi gli uomini allenati da coach Carrea sono riusciti a procurarsi quel vantaggio che ha consentito loro di amministrare il risultato fino al 40’, sebbene le ‘V’ cassinati abbiano provato in ogni modo a riaprire la sfida e ad entrare nuovamente, ma invano, in partita.

Passando alla cronaca del match, ai nastri di partenza coach Vettese si affida al quintetto formato da Paolin, Ojo, Guaccio, Raucci e Hall, mentre Carrea sceglie Saccaggi, Harrell, Wheatle, Sims e Chiarastella. Comincia subito bene Cassino che con Guaccio colpisce dalla lunga; non tarda la risposta dei viaggianti sempre dai 6.75 con Harrell che pareggia i conti. Hall prende subito per mano i suoi, e firma da quasi 7 metri il +5 Cassino, 8-3. Anche Ojo porta i suoi primi punti a referto e la BPC a metà quarto si porta sul +8, 13-5. La squadra ospite rientra in gara grazie ai canestri del duo Harrell-Sims, ma è Paolin questa volta a scacciare indietro Biella sul 18-9. Un canestro più libero aggiuntivo di Antonutti, seguito dalla schiacciata di Sims, riescono a dare una bella inezione di fiducia ai rossoblù piemontesi. Si va al primo mini-riposo sul parziale di 18-14.

Secondo periodo che rincomincia sotto una buona stella per la BPC, che punisce di nuovo dalla lunga con Hall e Ojo, che consentono alla Virtus di toccare il suo massimo vantaggio; Sims e Antonutti mantengono l’Edilnol in scia prima del sorpasso, al 13’ è 26-19. È ancora Hall a fare la voce grossa da tre punti (4/9 da 3 per lui, al 40’, ndc) e i lupi virtussini sul 29-21 costringono Carrea al minuto di sospensione. È l’altro veterano di serata a mettere in seria difficoltà Cassino, ovvero l’ex Treviso Antonutti, che firma dopo i punti di Paolin, il nuovo -8 Biella. Sul finire della seconda frazione, un parziale di 11-0 della premiata ditta Sims-Harrell, consentono all’Edilnol di arrivare al primo vantaggio nella gara. Si va all’intervallo lungo sul risultato di 31-34 per i piemontesi.

Si riprende con la terza frazione, ed è questa volta Harrell a riaprire le danze; non tarda per Cassino la pronta risposta dell’ex Urania Milano, Tommaso Ingrosso (34-37, ndc). È ancora il numero 1 a colpire dalla lunga, ma è Antonutti questa volta a risponde al centro toscano e a portare i suoi sul +8, 34-42. È time-out per la panchina rossoblù di casa. Al rientro in campo, la Virtus prova a ricucire con un mini-parziale di 4-0, che viene prontamente interrotto da un mortifero Harrell. Sims segue a ruota il compagno di squadra, ma Paolin e Ingrosso rispondono dall’arco, 44-52 al 26’. Harrell più passano i minuti, più diventa un serio problema per lo staff tecnico cassinate. È infatti ancora il numero 1 ospite a segnare dall’arco, e con i 2 liberi di Antonutti, Biella si porta sul 47-59. Sono del capitano cassinate Raucci, e della guardia biellese Wheatle, i punti con il quale si va all’ultimo mini-intervallo sul 51-64 ospite.

Quarto periodo che si apre con i punti di Paolin dalla lunetta e la conclusione dalla lunga del solito infinito Mike Hall; al numero 7 rossoblù, risponde però Sims, che scrive il nuovo +12, 58-70. Con il passare dei minuti, la Virtus, con le triple di Ingrosso e i canestri di Ojo, prova a rientrare in gara, ma è l’esperienza del solito Antonutti che con due triple chiude di fatto i conti (64-82 a 2’ dal termine dell’incontro, ndc). Sono di Harrell e Ojo i canestri con cui si conclude l’incontro. 66-85 il risultato con il quale si conclude il match.

Non bastano alla Virtus i 16 punti di Paolin e Ojo, i 13 di Ingrosso, i 12 di Hall con 11 rimbalzi e 5 assisti, i 6 di Raucci con 6 assist e 6 rimbalzi.

Grandi prestazioni, per gli ospiti, di Antonutti, Sims e Harrell, che finiscono con rispettivamente 22, 30, 22 punti.

Il commento al termine del match del capitano cassinate, Davide Raucci: “Abbiamo fatto una buona partita per tre quarti. Abbiamo messo una buona intensità ed abbiamo difeso molto bene tenendo la squadra avversaria a soli 34 punti segnati a metà gara. Loro inizialmente sono andati in crisi, perchè avevamo davvero iniziato con il piede giusto il match. Con il passare dei minuti, poi Biella è andata affidandosi ai suoi punti cardini, ovvero Antonutti, Harrell e Sims che hanno cominciato a farci male, e noi abbiamo fatto fatica a stargli dietro. Prendo comunque il lato positivo di questa gara. Sono sicuro che giocando in questo modo, con una continuità di gioco e di rendimento mantenuta per 40 minuti, nei play-out possiamo far bene”.

Il commento nel post-partita anche del coach cassinate, Luca Vettese: “Siamo andati bene a tratti. Abbiamo iniziato in maniera corretta la gara, seguendo il piano partita e rispettando le indicazioni che avevamo fornito alla squadra in settimana. Poi è subentrato un po’ quello che ci ha accompagnato per tutta la stagione, il voler andare oltre le proprie possibilità personali, l’anteporre il bottino individuale rispetto al risultato della squadra, ed oggettivamente abbiamo nel momento clou della gara sbagliato delle importanti scelte che poi ci hanno penalizzato nel risultato finale. Siamo riusciti a tenere botta per larghi tratti di gara grazie alle percentuali favorevoli nel tiro da tre punti, ma poi quando quest’ultime non ci hanno più accompagnato, abbiamo dimostrato tutti i nostri limiti nel non avere la pazienza giusta di far girare il pallone e nel trovare le giuste soluzioni di collettivo. Mi dispiace aver visto questa sera degli errori banali, appoggi da sotto sbagliati, tiri liberi, distrazioni che per giocatori che pretendono di giocare in serie A2 sono imperdonabili. Stare a questo livello e lasciarsi sfuggire dei possessi chiave per passaggi sbagliati banali, non è ammissibile per giocatori di questa categoria, e che soprattutto vogliono far parte di questa categoria, che pretendono di farsi chiamare professionisti. È bene che i miei ragazzi facciano in questo momento più fatti che chiacchiere, farsi una bella autocritica personale e pensare al bene di tutti, non a sè stessi. Siamo dei miracolati a poter usufruire di un’occasione che nessun altro ha avuto, di poter giocare la salvezza nei play-out nonostante questa brutta annata caratterizzata più da sconfitte che da altro. Io questa possibilità non la voglio buttare via, e neanche i ragazzi lo devono fare. Adesso affrontiamo Scafati con la testa giusta e la mentalità già proiettata verso la post-season. Non è più tempo di cincischiare, ma di dimostrare che davvero possiamo far ancora parte di questa categoria”.

Prossimo appuntamento, l’ultimo di questa regular season, per i rossoblù cassinati, in trasferta contro la Givova Scafati, sabato 20 aprile alle ore 20:30 al PalaMangano.

 

TABELLINO:

BPC Virtus Cassino – Edilnol Pallacanestro Biella 66-85 (18-14, 13-20, 20-30, 15-21)

BPC Virtus Cassino: Francesco Paolin 16 (4/7, 2/6), Michael adetokunbo Ojo 16 (4/9, 2/3), Tommaso Ingrosso 13 (2/3, 3/6), Mike Hall 12 (0/0, 4/9), Davide Raucci 6 (2/4, 0/4), Angelo Guaccio 3 (0/4, 1/2), Sava Razic 0 (0/1, 0/0), Gennaro Sorrentino 0 (0/0, 0/0), Alessio Punzi 0 (0/0, 0/0), Marco Gambelli 0 (0/0, 0/0), Luca Castelluccia 0 (0/0, 0/0), Davide Bianchi 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 6 / 12 – Rimbalzi: 25 3 + 22 (Mike Hall 11) – Assist: 16 (Davide Raucci 6)

All. Vettese

Edilnol Pallacanestro Biella: Deshawn Sims 30 (13/17, 1/4), K.t. Harrell 22 (2/6, 6/9), Michele Antonutti 22 (4/8, 3/4), Carl Wheatle 9 (3/5, 1/3), Lorenzo Saccaggi 2 (0/1, 0/1), Albano Chiarastella 0 (0/1, 0/2), Federico Massone 0 (0/2, 0/1), Matteo Pollone 0 (0/0, 0/0), Obinna Nwokoye 0 (0/0, 0/0), Gustavo Savio 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 8 / 10 – Rimbalzi: 38 8 + 30 (Michele Antonutti 11) – Assist: 20 (Michele Antonutti, Lorenzo Saccaggi 5)

All. Carrea