Autore: redazionecassino1

14 Aprile 2019 0

Formia, la polizia arresta due pregiudicati campani con precedenti per rapina, spaccio di droga, omicidio

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Nella giornata odierna gli uomini del Commissariato P.S. di Formia hanno tratto in arresto due pregiudicati campani, con numerosi precedenti per associazione a delinquere, omicidio, spaccio di sostanze stupefacenti, rapina,  sorpresi nel centro di Formia  in un probabile “summit” di malaffare.

Già da alcuni mesi personale della Squadra Investigativa del Commissariato, in sinergia con la Squadra Mobile della Questura di Salerno aveva sotto osservazione alcuni soggetti, probabilmente organici al “Clan Cuomo” operante in quella provincia, dell’area cavese – Nocera inferiore, che erano stati già controllati e fermati durante parallele attività info investigative con i colleghi omologhi di Salerno.

Pertanto, avuta segnalazione che i tre sospetti si trovavano nel centro cittadino di Formia, con le opportune precauzioni del caso, personale in borghese, coadiuvato dal personale in divisa in servizio di Volante, procedeva al controllo dei soggetti, che erano intenti a dialogare tra loro.

Immediatamente, all’atto dell’ identificazione, gli agenti notavano un certo nervosismo, in particolare da parte di uno dei fermati, che riferiva di non avere documenti al seguito. Nel mentre parlava, improvvisamente, l’uomo si scagliava contro gli operatori di polizia, sferrando calci e pugni,  divincolandosi per cercare la fuga. Con non poca difficoltà, però, gli agenti riuscivano a rendere il prevenuto inoffensivo ammanettandolo.

Immediatamente condotti presso il Commissariato, dopo gli accertamenti del caso uno dei tre fermati, R. D. classe 1986, risultato già sottoposto alla Sorveglianza Speciale di P.S. con obbligo di soggiorno nel Comune di Nocera Inferiore (SA) veniva pertanto tratto in arresto perché inosservante alla Misura di Prevenzione già irrogata nei suoi confronti e condotto presso la Casa Circondariale di Cassino;  T.M. classe 1993,  responsabile delle “ minacce, violenza, resistenza” nei confronti degli agenti del Commissariato, veniva tratto in arresto per i predetti reati  e trattenuto presso le camere di sicurezza del Commissariato in attesa della celebrazione del rito direttissimo  previsto per lunedì 15 presso il Tribunale di Cassino, mentre il terzo individuo, P.G. classe 1993, dimorante in provincia di Latina, è stato munito di Foglio di Via Obbligatorio con divieto di ritorno nel Comune di Formia per anni tre.

Gli Agenti aggrediti, rimasti lievemente feriti, sono stati medicati presso il Pronto Soccorso del locale Ospedale e successivamente dimessi.

foto di rpertorio

14 Aprile 2019 0

Una Virtus ancora bella solo a metà e al Casaleno passa Biella

Di redazionecassino1

Senza Castelluccia, con Sorrentino a mezzo servizio, e con Mike Hall in cerca del miglior stato di forma in vista dei play-out, ma ancora alle prese con qualche acciacco fisico, la BPC Virtus Cassino non riesce ad arrivare alle terza vittoria casalinga stagionale, e cade 66-85 al Casaleno di Frosinone, sotto i colpi dell’Edilnol Pallacanestro Biella. Ce l’hanno messa tutta gli uomini di coach Vettese che, nonostante qualche errore imperdonabile di concentrazione e qualche sbaglio di troppo dovuto ai troppi personalismi emersi soprattutto nella seconda parte di match, possono comunque trarre del buono, soprattutto in ottica play-out, dall’anticipo della penultima gara di regular season della Serie A2 Girone Ovest.

Difatti, è stata partita vera fino all’intervallo lungo sui legni del PalaSport ciociaro, poi gli uomini allenati da coach Carrea sono riusciti a procurarsi quel vantaggio che ha consentito loro di amministrare il risultato fino al 40’, sebbene le ‘V’ cassinati abbiano provato in ogni modo a riaprire la sfida e ad entrare nuovamente, ma invano, in partita.

Passando alla cronaca del match, ai nastri di partenza coach Vettese si affida al quintetto formato da Paolin, Ojo, Guaccio, Raucci e Hall, mentre Carrea sceglie Saccaggi, Harrell, Wheatle, Sims e Chiarastella. Comincia subito bene Cassino che con Guaccio colpisce dalla lunga; non tarda la risposta dei viaggianti sempre dai 6.75 con Harrell che pareggia i conti. Hall prende subito per mano i suoi, e firma da quasi 7 metri il +5 Cassino, 8-3. Anche Ojo porta i suoi primi punti a referto e la BPC a metà quarto si porta sul +8, 13-5. La squadra ospite rientra in gara grazie ai canestri del duo Harrell-Sims, ma è Paolin questa volta a scacciare indietro Biella sul 18-9. Un canestro più libero aggiuntivo di Antonutti, seguito dalla schiacciata di Sims, riescono a dare una bella inezione di fiducia ai rossoblù piemontesi. Si va al primo mini-riposo sul parziale di 18-14.

Secondo periodo che rincomincia sotto una buona stella per la BPC, che punisce di nuovo dalla lunga con Hall e Ojo, che consentono alla Virtus di toccare il suo massimo vantaggio; Sims e Antonutti mantengono l’Edilnol in scia prima del sorpasso, al 13’ è 26-19. È ancora Hall a fare la voce grossa da tre punti (4/9 da 3 per lui, al 40’, ndc) e i lupi virtussini sul 29-21 costringono Carrea al minuto di sospensione. È l’altro veterano di serata a mettere in seria difficoltà Cassino, ovvero l’ex Treviso Antonutti, che firma dopo i punti di Paolin, il nuovo -8 Biella. Sul finire della seconda frazione, un parziale di 11-0 della premiata ditta Sims-Harrell, consentono all’Edilnol di arrivare al primo vantaggio nella gara. Si va all’intervallo lungo sul risultato di 31-34 per i piemontesi.

Si riprende con la terza frazione, ed è questa volta Harrell a riaprire le danze; non tarda per Cassino la pronta risposta dell’ex Urania Milano, Tommaso Ingrosso (34-37, ndc). È ancora il numero 1 a colpire dalla lunga, ma è Antonutti questa volta a risponde al centro toscano e a portare i suoi sul +8, 34-42. È time-out per la panchina rossoblù di casa. Al rientro in campo, la Virtus prova a ricucire con un mini-parziale di 4-0, che viene prontamente interrotto da un mortifero Harrell. Sims segue a ruota il compagno di squadra, ma Paolin e Ingrosso rispondono dall’arco, 44-52 al 26’. Harrell più passano i minuti, più diventa un serio problema per lo staff tecnico cassinate. È infatti ancora il numero 1 ospite a segnare dall’arco, e con i 2 liberi di Antonutti, Biella si porta sul 47-59. Sono del capitano cassinate Raucci, e della guardia biellese Wheatle, i punti con il quale si va all’ultimo mini-intervallo sul 51-64 ospite.

Quarto periodo che si apre con i punti di Paolin dalla lunetta e la conclusione dalla lunga del solito infinito Mike Hall; al numero 7 rossoblù, risponde però Sims, che scrive il nuovo +12, 58-70. Con il passare dei minuti, la Virtus, con le triple di Ingrosso e i canestri di Ojo, prova a rientrare in gara, ma è l’esperienza del solito Antonutti che con due triple chiude di fatto i conti (64-82 a 2’ dal termine dell’incontro, ndc). Sono di Harrell e Ojo i canestri con cui si conclude l’incontro. 66-85 il risultato con il quale si conclude il match.

Non bastano alla Virtus i 16 punti di Paolin e Ojo, i 13 di Ingrosso, i 12 di Hall con 11 rimbalzi e 5 assisti, i 6 di Raucci con 6 assist e 6 rimbalzi.

Grandi prestazioni, per gli ospiti, di Antonutti, Sims e Harrell, che finiscono con rispettivamente 22, 30, 22 punti.

Il commento al termine del match del capitano cassinate, Davide Raucci: “Abbiamo fatto una buona partita per tre quarti. Abbiamo messo una buona intensità ed abbiamo difeso molto bene tenendo la squadra avversaria a soli 34 punti segnati a metà gara. Loro inizialmente sono andati in crisi, perchè avevamo davvero iniziato con il piede giusto il match. Con il passare dei minuti, poi Biella è andata affidandosi ai suoi punti cardini, ovvero Antonutti, Harrell e Sims che hanno cominciato a farci male, e noi abbiamo fatto fatica a stargli dietro. Prendo comunque il lato positivo di questa gara. Sono sicuro che giocando in questo modo, con una continuità di gioco e di rendimento mantenuta per 40 minuti, nei play-out possiamo far bene”.

Il commento nel post-partita anche del coach cassinate, Luca Vettese: “Siamo andati bene a tratti. Abbiamo iniziato in maniera corretta la gara, seguendo il piano partita e rispettando le indicazioni che avevamo fornito alla squadra in settimana. Poi è subentrato un po’ quello che ci ha accompagnato per tutta la stagione, il voler andare oltre le proprie possibilità personali, l’anteporre il bottino individuale rispetto al risultato della squadra, ed oggettivamente abbiamo nel momento clou della gara sbagliato delle importanti scelte che poi ci hanno penalizzato nel risultato finale. Siamo riusciti a tenere botta per larghi tratti di gara grazie alle percentuali favorevoli nel tiro da tre punti, ma poi quando quest’ultime non ci hanno più accompagnato, abbiamo dimostrato tutti i nostri limiti nel non avere la pazienza giusta di far girare il pallone e nel trovare le giuste soluzioni di collettivo. Mi dispiace aver visto questa sera degli errori banali, appoggi da sotto sbagliati, tiri liberi, distrazioni che per giocatori che pretendono di giocare in serie A2 sono imperdonabili. Stare a questo livello e lasciarsi sfuggire dei possessi chiave per passaggi sbagliati banali, non è ammissibile per giocatori di questa categoria, e che soprattutto vogliono far parte di questa categoria, che pretendono di farsi chiamare professionisti. È bene che i miei ragazzi facciano in questo momento più fatti che chiacchiere, farsi una bella autocritica personale e pensare al bene di tutti, non a sè stessi. Siamo dei miracolati a poter usufruire di un’occasione che nessun altro ha avuto, di poter giocare la salvezza nei play-out nonostante questa brutta annata caratterizzata più da sconfitte che da altro. Io questa possibilità non la voglio buttare via, e neanche i ragazzi lo devono fare. Adesso affrontiamo Scafati con la testa giusta e la mentalità già proiettata verso la post-season. Non è più tempo di cincischiare, ma di dimostrare che davvero possiamo far ancora parte di questa categoria”.

Prossimo appuntamento, l’ultimo di questa regular season, per i rossoblù cassinati, in trasferta contro la Givova Scafati, sabato 20 aprile alle ore 20:30 al PalaMangano.

 

TABELLINO:

BPC Virtus Cassino – Edilnol Pallacanestro Biella 66-85 (18-14, 13-20, 20-30, 15-21)

BPC Virtus Cassino: Francesco Paolin 16 (4/7, 2/6), Michael adetokunbo Ojo 16 (4/9, 2/3), Tommaso Ingrosso 13 (2/3, 3/6), Mike Hall 12 (0/0, 4/9), Davide Raucci 6 (2/4, 0/4), Angelo Guaccio 3 (0/4, 1/2), Sava Razic 0 (0/1, 0/0), Gennaro Sorrentino 0 (0/0, 0/0), Alessio Punzi 0 (0/0, 0/0), Marco Gambelli 0 (0/0, 0/0), Luca Castelluccia 0 (0/0, 0/0), Davide Bianchi 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 6 / 12 – Rimbalzi: 25 3 + 22 (Mike Hall 11) – Assist: 16 (Davide Raucci 6)

All. Vettese

Edilnol Pallacanestro Biella: Deshawn Sims 30 (13/17, 1/4), K.t. Harrell 22 (2/6, 6/9), Michele Antonutti 22 (4/8, 3/4), Carl Wheatle 9 (3/5, 1/3), Lorenzo Saccaggi 2 (0/1, 0/1), Albano Chiarastella 0 (0/1, 0/2), Federico Massone 0 (0/2, 0/1), Matteo Pollone 0 (0/0, 0/0), Obinna Nwokoye 0 (0/0, 0/0), Gustavo Savio 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 8 / 10 – Rimbalzi: 38 8 + 30 (Michele Antonutti 11) – Assist: 20 (Michele Antonutti, Lorenzo Saccaggi 5)

All. Carrea

 

14 Aprile 2019 0

Cassino al voto: Mignanelli sceglie Petrarcone e il cdx ripropone D’Alessandro. Incognita Lega e 5 Stelle

Di redazionecassino1

CASSINO – Si delinea in modo quasi definitivo il quadro dei candidati a sindaco per Cassino alle prossime elezioni del 26 maggio. Alla candidatura, già in campo da tempo, di Renato De Sanctis e della lista Sinistra Unita per Cassino, questo weekend ha visto, venerdì sera, l’ufficialità della candidatura per l’esponente del centro sinistra Enzo Salera, con un partito democratico al gran completo ed in apparente unità ritrovata, in un noto locale della città. Ieri mattina è stata la volta del centrodestra che ha ufficializzato la candidatura di Carlo Maria D’Alessandro. L’ex primo cittadino, sfiduciato da esponenti della sua stessa maggioranza e da tutta l’opposizione, ha avuto l’investitura con l’appoggio di Forza Italia, UDC, Fratelli d’Italia e altre liste civiche.

Il weekend, tuttavia, non è stato avaro di sorprese nella corsa verso piazza De Gasperi, infatti, la coalizione che fa capo al candidato sindaco Petrarcone, già composta da Dragonetti e Michele Nardone ex vicesindaco di Scittarelli, nel pomeriggio di ieri a messo a segno un ulteriore ‘colpo di mercato’, per usare un termine tipico del mondo calcistico, ottenendo l’appoggio anche di Massimiliano Mignanelli e Alessandro D’Ambrosio. L’accordo raggiunto nel pomeriggio è stato reso noto dallo stesso Petrarcone con una foto e un post sul suo profilo social. Massimiliano Mignanelli, già presidente del Consiglio comunale con Bruno Scittarelli, ex vice presidente della Provincia con Antonio Pompeo, ha deciso di fare un passo indietro nella candidatura a sindaco, a lungo era parso il candidato ideale della Lega, e di appoggiare Peppino Petrarcone.

Restano, tuttavia, ancora da definire le posizioni del partito del Carroccio, che sembrerebbe orientato a presentare Carmelo Palombo come candidato sindaco, oltre a quella del Movimento5 Stelle che a sua volta sarebbe orientato a presentare l’avvocato Giuseppe Martini nella corsa a sindaco.

F. Pensabene

 

13 Aprile 2019 0

Frosinone, navette e ascensore per la Passio Christi in programma oggi

Di redazionecassino1
FROSINONE – La Passio Christi di Frosinone, suggestiva rievocazione della passione di Gesù Cristo, si terrà sabato 13 aprile, dalle 20.30, nella parte alta del capoluogo. Piazza VI dicembre si presterà, infatti, a diventare cornice dell’ultima cena; in questa stessa location, saranno rappresentate le vicende del Getsemani. In piazza Vittorio Veneto, invece, si terrà il processo davanti a Caifa e l’impiccagione di Giuda; in piazza santa Maria sarà allestito il processo davanti a Pilato, mentre sarà in piazza Valchera la stazione raffigurante il sacrificio di Gesù, con la crocifissione.

L’evento è organizzato dalla Pro Loco e dal Comune di Frosinone con gli assessorati alla cultura, al centro storico e al commercio (coordinati, rispettivamente, da Valentina Sementilli, Rossella Testa e Antonio Scaccia).

In occasione della Passio Christi, l’ascensore inclinato prolungherà l’orario di esercizio, e sarà attivo fino all’una del mattino. Si ricorda che saranno a disposizione di quanti vorranno partecipare alla sacra rappresentazione anche i parcheggi siti in piazza Marzi, piazza san Tommaso d’Aquino e dell’amministrazione provinciale. Infine, sarà possibile utilizzare la navetta con partenza da Piazzale Europa e arrivo in Piazza san Tommaso d’Aquino dalle ore 19.00 alle ore 00.30.

13 Aprile 2019 0

San Giorgio a Liri, intitolata una piazza all’appuntato scelto dei carabinieri Angelo Santoro

Di redazionecassino1

SAN GIORGIO A LIRI – Nella mattinata di ieri si è svolta la cerimonia di inaugurazione di una piazza intitolata all’Appuntato Scelto Angelo Santoro.

Alla cerimonia, con picchetto d’onore, erano presenti la vedova e le due figlie dell’Appuntato, il Sindaco di San Giorgio a Liri, il Comandante Provinciale dei Carabinieri di Frosinone, il Comandante della Compagnia Carabinieri di Pontecorvo ed il Comandante della Stazione di San Giorgio a Liri, nonché e i componenti delle varie Sezioni  ANC del circondario, la Polizia Municipale, i bambini della locale Scuola Materna e i cittadini di San Giorgio a Liri.

Dopo lo scoprimento del cippo è stata deposta una corona in memoria dell’app. Santoro e di tutti i caduti in servizio. Subito dopo, il Parroco ha dato la sua benedizione e a turno i bambini della scuola materna, che sulle spalle portavano il tricolore, hanno deposto una gerbera rossa vicino al cippo nella commozione generale.

L’Appuntato Scelto Angelo Santoro nasce in un paese dell’entroterra campano. Secondo di tre figli, a diciotto anni segue le orme del fratello maggiore arruolandosi, nel 1983, nell’Arma dei Carabinieri. Dopo aver frequentato il corso di formazione presso la scuola allievi Carabinieri di Campobasso e Roma, nel dicembre del 1983 viene destinato alla stazione Carabinieri di Velletri ove rimarrà fino a settembre del 1986.

Successivamente viene assegnato al Nucleo Tribunale e Traduzioni di Roma fino al gennaio del 1991, quando viene trasferito alla Stazione carabinieri di San Giorgio a Liri ove presta servizio con ammirazione della scala gerarchica e della locale popolazione.

Il 14 giugno 2001, durante un servizio di perlustrazione, su disposizione della centrale operativa, si recava presso il comune di Ausonia poiché era stato segnalata la commissione di un reato. Durante il tragitto il mezzo condotto dall’Appuntato Santoro veniva travolto da un altro veicolo che invadeva la corsia nel senso opposto. Nel tragico impatto l’Appuntato Scelto Angelo Santoro perdeva la propria  vita, lasciando la moglie e due figlie in tenera età.

In considerazione delle eccellenti doti militari, del senso del dovere e del coraggio che lo hanno caratterizzato, il 23 marzo 2004, veniva riconosciuto “Vittima del Servizio”.

13 Aprile 2019 0

La Virtus Cassino affronta nell’anticipo della 29º giornata Biella

Di redazionecassino1

Dopo la sconfitta di Legnano, la BPC Virtus Cassino, in occasione dell’anticipo della 29º giornata del campionato nazionale di Serie A2 Girone Ovest, farà ritorno tra le mura amiche del PalaSport di Frosinone, e si troverà di fronte l’Edilnol Pallacanestro Biella.

Una sfida difficile, un ostacolo arduo e complicato, quello che avranno davanti a loro Raucci e compagni, un ottimo test, però, in vista dei play-out che saranno di scena il prossimo fine Aprile.

Biella, reduce da ben 3 vittorie nelle ultime 4 partite, avendo ceduto il passo solo poco più di un mese fa nella sfida interna contro l’EBK Roma, è una squadra in salute, una compagine che sta attraversando veramente un ottimo momento di forma.

A disposizione di coach Michele Carrea, capo allenatore della compagine piemontese dalla stagione 2015/16, dopo l’addio del play/guardia Ferguson, e di Tessitori e Uglietti, trasferitisi a Treviso, Wheatle è stato promosso in quintetto (10.1 ppg in 33 minuti; 51% da 2, 32% da 3, 6.9 rimbalzi, ndc), Saccaggi (12.4 ppg in 32 minuti; 57% da 2, 43% da 3, 3.7 assist, ndc) e Antonutti (11.2 ppg in 23 minuti; 57% da 2, 4.6 rimbalzi, ndc) sono arrivati rispettivamente da Siena e Treviso, mentre i due stranieri scelti sono stati Harrell (16 ppg in 32 minuti; 43% da 2, 29% da 3, 3.2 rimbalzi, 2.4 assist, ndc) e Sims, top-scorer dei suoi con 22 punti per gara in 32 minuti, con il 55% da 2, 40% da 3, 6.8 rimbalzi e quasi 1.4 assist.

A completare il roster, l’intensità del sempreverde Chiarastella (4.7 ppg in 27 minuti; 50% da 2, 28% da 3, 6.3 rimbalzi, 2 assist, ndc), Francesco Stefanelli (8 ppg in 20 minuti; 57% da 2, 40% da 3, 2 rimbalzi, 1 assist, ndc), arrivato a stagione in corso da Tortona, Massone, Bertetti, Pollone e Obinna.

Queste le parole nel presentare il match, del capitano rossoblù Davide Raucci: “Domenica sarà un’altra gara di preparazione in vista dei play-out. Biella è una squadra giovane, composta da elementi molto validi, nonché di categoria. Sono una formazione che da in campo sempre il massimo e sono particolarmente difficili da affrontare. Sono il giusto mix di esperienza e giovinezza, ed in vista dei playoff saranno davvero scomodi da affrontare. Hanno aggiunto nelle ultime settimane anche un profilo importante per questa categoria, con alla spalle tante stagioni da protagonista in serie A1, come Michele Antonutti, e dunque sarà ancor più arduo il nostro compito di limitare le armi che coach Carrea ha al proprio arco. Per loro sarà un banco di prova importante in vista della post-season, come d’altronde lo è per noi. Sarà una gara vera, una partita dove dovremo dare tutto. Da parte nostra, ci dovrà essere impegno, voglia e abnegazione nell’arco dei 40 minuti di gioco; sarà fondamentale per arrivare ad un risultato positivo, passarci la palla, giocare di squadra, ma in particolar modo difendere, cosa che ci è terribilmente mancata nelle ultime settimane”.

In casa Virtus, ancora ai box Castelluccia, che riprenderà l’attività agonistica la settimana prossima con il benestare dello staff sanitario cassinate. Recuperati Hall e Sorrentino, con il secondo che ha rincominciato solo nella giornata di ieri, dopo il colpo alla schiena subito venerdì scorso che non gli aveva permesso di partire con la squadra nella trasferta di Legnano, l’attività con il gruppo. Piccolo problema, infine, al ginocchio destro per l’ala cassinate Guaccio; il suo impiego nella gara di sabato non è, ciò nonostante, a rischio. Arbitreranno la partita in programma al PalaSport di Frosinone (FR), sabato 12 aprile alle ore 20:45, i signori PIERANTOZZI MARCO di ASCOLI PICENO (AP), MORASSUTTI ALBERTO di SASSARI (SS) e BARBIERO MARCO di MILANO (MI).

Diretta streaming della gara su LNP TV Pass, diretta audio in streaming dal canale Spreaker della società, Virtus Cassino Radio (https://www.spreaker.com/show/lo-show-di-virtus-cassino), aggiornamenti dai canali ufficiali Facebook (www.facebook.com/VirtusCassino), Twitter (@VIRTUSTSB) ed Instagram (@virtuscassino). Differita dell’incontro sulle emittenti locali EXTRA TV (CANALE 94 del DIGITALE TERRESTRE) e MEDIACENTRO TV (CANALE 191 e 605 del DIGITALE TERRESTRE).

 

ROSTER:

BPC Virtus Cassino: Mike Hall, Michael Ojo, Francesco Paolin, Davide Raucci, Luca Castelluccia, Tommaso Ingrosso, Gennaro Sorrentino, Angelo Guaccio, Davide Bianchi, Alessio Punzi, Sava Razić.

Edilnol Pallacanestro Biella: Deshawn Sims, Lorenzo Saccaggi, Michele Antonutti, Francesco Stefanelli, Albano Chiarastella, Carl Wheatle, K.t. Harrell, Federico Massone, Matteo Pollone, Obinna Nwokoye, Gianmarco Bertetti.

 

 

 

12 Aprile 2019 0

Cervaro, brucia rifiuti ‘a cielo aperto’, denunciato dai carabineri un 53enne

Di redazionecassino1

CERVARO – Nella giornata di ieri i militari della locale Stazione Carabinieri deferivano in stato di libertà un 53enne del posto, incensurato, per “combustione illecita di rifiuti”.

Gli operanti, a richiesta di alcuni cittadini del luogo, intervenivano presso il giardino attiguo all’abitazione del predetto, sorprendendolo mentre stava bruciando rifiuti vari, consistenti in parte di mobilio, erbacce, carta e materiale in plastica.

L’incendio aveva provocato una grossa e densa nube di fumo nero.

Lo stesso veniva intimato ad adoperarsi per spegnere immediatamente il fuoco.

foto di repertorio

12 Aprile 2019 0

Cassino, tenta di truffare un’anziana, 57enne campano allontanato dal territorio

Di redazionecassino1

CASSINO – Nella giornata di ieri  i militari della Sezione Radiomobile della locale Compagnia Carabinieri deferivano in stato di libertà un 57enne di Napoli, censito per reati di falso, truffa, e ricettazione, per “tentata truffa”.

Nel tardo pomeriggio, nel rione Colosseo, il predetto avvicinava una pensionata residente a San Giorgio a Liri e con artifizi e raggiri tentava di indurla in errore, accusandola di essersi appropriata della somma di euro 50, denaro che a suo dire gli era caduto a terra e la donna aveva raccolto. L’intervento dei militari operanti consentiva di appurare che quanto affermato dall’uomo non corrispondeva al vero, poiché la vittima non era in possesso delle banconote in questione.

Ricorrendone i presupposti di legge, lo stesso veniva altresì proposto alla Questura di Frosinone per la misura di prevenzione del Foglio di Via Obbligatorio dal comune di Cassino, per anni tre.

 

12 Aprile 2019 0

Frosinone: stretta della polizia sui reati predatori in centro; furti nei supermercati: due arresti

Di redazionecassino1

FROSINONE – Durante l’ordinario controllo del territorio, intorno alle ore 20,00 della giornata di ieri 11 aprile febbraio, giunge su linea 113 richiesta di intervento nei pressi di un supermercato della zona bassa della città.

A chiamare la locale sala operativa è un dipendente dell’attività il quale segnala la presenza nei locali di due individui, un uomo e una donna, lui 37enne, lei poco più che maggiorenne, intenti a trafugare negli scaffali e celare prodotti all’interno dei propri abiti e borse al seguito.

Tempestivo l’intervento delle pattuglie del reparto volanti che individuano i due malfattori proprio all’uscita dell’esercizio commerciale; avevano occultato  diversi prodotti alimentari senza aver pagato in cassa:

Da un controllo sull’autovettura gli operatori, all’interno della stessa, rinvengono altri prodotti con marchio differente; in realtà la coppia aveva già fatto visita ad un altro supermercato della zona. Gli agenti insospettiti dalla presenza degli altri generi alimentari decidono di effettuare pertanto ulteriori accertamenti in quest’ultima attività dove constatano infatti l’avvenuta consumazione  di altri furti operata dalla stessa coppia con inconsueta destrezza..

Per i due, regolarmente coniugati, scatta l’arresto in flagranza.

12 Aprile 2019 0

Task force della polizia nel capoluogo, nel mirino “zona stazione”

Di redazionecassino1

FROSINONE – Il territorio del capoluogo, nella serata di ieri, è stato interessato da un servizio straordinario di controllo del territorio per prevenire e contrastare i reati di natura predatoria e relativi allo spaccio di sostanze stupefacenti.

Per l’occasione il Questore, dr. Leonardo Biagioli, ha spiegato un massiccio dispositivo di uomini e mezzi: il personale della Questura – Volanti, Polizia Scientifica, Ufficio immigrazione – è stato affiancato dai colleghi  del Reparto Prevenzione Crimine Lazio, delle unità cinofili provenienti da Nettuno.

Al già compatto schieramento si sono aggiunti gli “specialisti” della Polizia Ferroviaria dello scalo frusinate, zona attenzionata nello specifico, in quanto teatro, negli ultimi tempi, di un’escalation di attività illecite.

Nella circostanza sono state controllate 76 persone, delle quali 45 cittadini extracomunitari, verificata la regolarità di 18 veicoli.

Un quarantenne è stato segnalato all’Autorità Amministrativa per detenzione di sostanza stupefacente per uso personale, mentre 2 cittadini stranieri, rispettivamente un ghanese ed un brasiliano, non in regola sul territorio nazionale, sono stati sottoposti ad espulsione.

L’attività della Polizia di Stato proseguirà costantemente  nella lotta all’illegalità, nell’impegno continuo a garantire tutela e sicurezza alla collettività.