Tag: Polizia

11 dicembre 2018 0

Controlli della polizia sul rispetto delle normative negli esercizi pubblici di Sora e Frosinone

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

FROSINONE – Personale della Divisione Polizia Amministrativa ha effettuato controlli ad esercizi pubblici  del capoluogo e del sorano, con il concorso del Commissariato cittadino, per verificare la regolarità delle autorizzazioni, i contratti di lavoro del personale dipendente, nonché  la pubblicità dei prezzi e dell’orario di apertura / chiusura.

Attenzionati anche i c.d. “buttafuori”, addetti alla vigilanza dei locali oggetto del controllo.

Inoltre sono state poste in essere anche attività di verifica per quanto concerne la normativa sul tasso alcolico dei frequentatori dei locali, normalmente appartenenti alle fasce più giovani

Nel corso dei servizi sono state rilevate cinque infrazioni di carattere amministrativo per un valore di circa 1500 euro; al vaglio la documentazione fornita dai gestori dei locali controllati.

Identificati anche gli avventori.

foto repertorio

11 dicembre 2018 0

Ausonia, la polizia incontra i giovani alla V edizione de “Un paese a misura di bambino”

Di redazionecassino1

AUSONIA – La Polizia di Stato è presente nelle scuole e favorevolmente accoglie l’invito a partecipare a tutte quelle iniziative che hanno come protagonisti gli studenti, per veicolare il messaggio della legalità e del rispetto delle regole.

Dopo Aquino e Castrocielo, personale del Commissariato di Cassino ha incontrato la scolaresca dell’Istituto Comprensivo di Ausonia, nell’ambito del v edizione di “Un paese a misura di bambino”.

Nell’occasione al Sov. C. Erica Gasperini è stato conferito un attestato di merito a firma del Sindaco del paese, dr. Benedetto Cardillo, per l’impegno profuso   nell’ambito  delle politiche sociali a favore dei giovani del luogo.

Tematiche del bullismo e del cyberbullismo sono state analizzate, invece, con gli studenti dell’Istituto Superiore “San Benedetto” di Cassino.

Infine, la Polizia di Stato è intervenuta,  al progetto di lettura, promosso dall’Istituto Comprensivo “G. Di Biasio”,  dedicato al libro “Io, Emanuela agente della scorta di Paolo Borsellino”: lei è Emanuela Loi, prima donna vittima del dovere ed appartenente alla Polizia di Stato.

foto repertorio

11 dicembre 2018 0

Immigrazione: Prosegue l’attività di monitoraggio della Polizia di Stato: sette espulsioni

Di redazionecassino1

FROSINONE – Proseguono i controlli dell’Ufficio Immigrazione per contrastare l’immigrazione irregolare e garantire, altresì , l’allontanamento dal territorio nazionale di coloro che non hanno i requisiti previsti dalla legge.

Altri sette provvedimenti di espulsioni hanno colpito altrettanti stranieri.

Espulso un cittadino indiano, per il quale il Giudice di Pace ha convalidato il provvedimento prefettizio.

L’uomo è stato accompagnato, con volo diretto, nel Paese d’origine.

Aveva scontato la pena detentiva in seguito a condanna per violenza sessuale.

Per altre sei persone, originarie rispettivamente della Nigeria , dell’Egitto,  del Gambia, del Marocco –due- e  del Senegal,   l’espulsione è invece scattata in quanto prive del permesso di soggiorno.

Inoltre, quattro di loro hanno a carico anche reati in materia di stupefacenti.

I controlli dell’Ufficio Immigrazione proseguiranno per contrastare l’immigrazione irregolare, e garantire, altresì , l’allontanamento dal territorio nazionale di coloro non hanno i requisiti previsti dalla legge o la cui presenza costituisca pericolo  per l’ordine e per la sicurezza pubblica.

 

11 dicembre 2018 0

Formia, minorenne colto sul fatto dalla polizia mentre recupera hashish da una cassetta postale

Di redazionecassino1

FORMIA – Nell’ambito dei servizi finalizzati alla prevenzione e repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti, personale del Commissariato di P.S. di Formia, nel corso di un’attività di Polizia Giudiziaria hanno rinvenuto e sequestrato grammi 24,45 di sostanza stupefacente del tipo Hashish.

Gli Agenti della Squadra di Polizia Giudiziaria, nel corso di attività info investigativa sono riusciti ad individuare un giovane minorenne, intento ad aprire una cassetta postale collocata in via dell’Acquedotto Romano, a poca distanza da un Istituto Scolastico,  cercando di vuotare il contenuto della stessa,  ove  erano celate varie bustine trasparenti, che racchiudevano la sostanza stupefacente del tipo Hashish, suddivisa in dosi singole ed un bilancino elettronico di precisione tascabile.

La sostanza stupefacente, frazionata in dieci pezzi singoli avvolti nelle buste di cellophane, è stata rinvenuta ben occultata all’interno della predetta cassetta postale utilizzata quale deposito temporaneo, per essere successivamente prelevata e messa in vendita sul mercato locale.

Dopo gli opportuni accertamenti tossicologici, di natura preliminare, la droga è stata sottoposta a sequestro.

Sono in atto indagini volte ad identificare altro giovane subito allontanatosi dal luogo, datosi a precipitosa fuga alla vista degli Agenti.

foto repertorio

 

10 dicembre 2018 0

I ringraziamenti alla polizia di una mamma dopo il salvataggio della figlia

Di redazionecassino1

FROSINONE – “Mia figlia ha avuto un incidente stradale e con la sua auto è finita in un torrente in località aeroporto di Ferentino. L’agente non appena arrivato … non ha esitato un secondo a scendere nel torrente per mettere in salvo mia figlia”.

Queste le parole di una madre che ha voluto ringraziare il poliziotto che, con il  suo equipaggio,  ha evitato che la situazione potesse avere risvolti drammatici.

Parole di stima sono state espresse anche dal Questore, dr.ssa Rosaria Amato, che ha elogiato professionalità e dedizione delle Volanti che hanno saputo ben gestire emergenze e criticità che hanno contrassegnato, nell’ultimo periodo, il nostro territorio.

Come si ricorderà, è stato messo in salvo anche un 40enne , caduto accidentalmente nel Cosa, a Frosinone, mentre a Cassino gli agenti hanno evitato il peggio a  due giovani, che  stavano per essere travolti dalle acque .

Un plauso anche agli agenti del Commissariato di Fiuggi che con un blitz, nei giorni scorsi  hanno liberato 20 studenti frequentanti un corso di formazione in ostaggio di un uomo arrestato nel corso dell’operazione e al poliziotto del Commissariato di Sora intervenuto prontamente in soccorso di un giovane, vittima di  un incidente di caccia.

6 dicembre 2018 0

La polizia, dalle impronte digitali, risale ad una ladra internazionale specialista in furti in appartamento

Di redazionecassino1

FONDI (LT)  – Dopo laboriose indagini, è stata individuata dagli specialisti della Polizia Scientifica di Fondi e di Roma, una ladra seriale di etnia Rom specializzata in furti in appartamento.

A seguito di un intervento per un furto avvenuto quattro anni fa a casa di un anziana donna, gli specialisti della Polizia Scientifica inviati sul posto riuscirono ad isolare su di in un porta gioie che era stato svuotato del suo contenuto, delle impronte digitali. In particolare, con la tecnica della evidenziazione delle impronte latenti attraverso l’utilizzo di polveri igroscopiche, gli specialisti della Polizia Scientifica riuscirono a rilevare alcuni frammenti di linee papillari. In seguito, tali evidenze, vennero inviate presso i laboratori di Roma, per il loro inserimento nella banca dati ove sono custodite tutte le impronte digitali dei criminali censiti in Italia. Dai primi accertamenti, tali impronte non vennero associate ad alcun delinquente e quindi il caso venne archiviato dal Sostituto Procuratore di Latina incaricato delle indagini. Ma ora grazie a nuove e più approfondite tecniche di indagini scientifiche, a distanza di 4 anni,  gli esperti del Gabinetto Interprovinciale della Polizia Scientifica di Roma, sono risaliti alla persona che aveva lasciato le sue impronte nell’abitazione della Sig.ra di Fondi. Infatti a compiere il furto non era stato un semplice ladruncolo ma bensì una vera e propria esperta, una giovane donne di origini rom, che ha al suo attivo numerosi colpi, messi a segno non solo sul territorio nazionale, ma anche in Portogallo e Svizzera. Per cercare di confondere gli investigatori, la ladra di anni 25 , forniva ogni volta che veniva  arrestata, diverse identità. Ad oggi, associate alle sue impronte digitali, risultano negli archivi della Polizia, ben 12 nomi diversi ed ben due mandati di cattura, emessi sempre per aver consumato dei furti.  Quindi le indagini sono ripartite sotto il coordinamento della Procura di Latina, che ha incaricato gli investigatori della Polizia di Fondi, di ricercare la nomade in collaborazione con gli altri Uffici di Polizia che hanno trattato gli altri casi.

21 novembre 2018 0

Auto nel torrente a Frosinone, ragazza salvata da un agente di polizia

Di admin

FROSINONE – Ieri sera alla 23.30 circa un uomo ha allertato la polizia di Frosinone, riferendo che la propria figlia è uscita fuori strada, con l’auto su cui viaggiava, ma non sapeva indicare la località. Coordinato tempestivamente un piano di intervento; le Volanti presenti sul territorio si sono divise la vasta zona da perlustrare, a confine tra Frosinone e Ferentino. Nonostante le forti precipitazioni, l’orario notturno e la zona non illuminata, l’equipaggio della Volante 1 ha intravisto delle frecce di emergenza dell’auto che stavano cercando. Senza indugio, il “capo macchina” è sceso dall’auto e ha raggiunto nel torrente in piena e con il terreno scosceso, il mezzo quasi sommerso dalle acque portando in salvo la giovane donna, affidata alle cure dei sanitari nel frattempo allertati con i Vigili del Fuoco.

Ermanno Amedei

16 novembre 2018 0

Aquino; a scuola con la Polizia di Stato

Di redazionecassino1

AQUINO – Prosegue il “tour” della Polizia di Stato nelle scuole di ogni ordine e grado nella provincia di Frosinone.

Dopo Alatri, Frosinone e Ceccano, è stata la volta di Aquino: trait d’union di tutti gli incontri con le scolaresche è il rispetto, dell’altro e delle regole, per educare concretamente alla cittadinanza attiva e partecipata.

Ad Aquino, è intervenuto, per il Commissariato di Cassino, il Sovrintendente Capo Erica Gasperini, che ha analizzato a 360 gradi la tematica relativa ai comportamenti devianti.

Grande l’interesse e la partecipazione della giovane  e numerosa platea, circa 65 studenti, dell’Istituto Comprensivo, dove la Polizia di Stato sarà presente con altri tre incontri.

 

 

16 novembre 2018 0

Ritirati, dalla polizia, quattro fucili ed una pistola a possessori privi di certificazione sanitaria prevista

Di redazionecassino1

FROSINONE – I poliziotti della Divisione Amministrativa della Questura di Frosinone, in ottemperanza alla normativa vigente, dopo le opportune e necessarie verifiche, hanno proceduto al ritiro cautelare di quattro fucili  ed una pistola.

Il provvedimento ha colpito altrettanti detentori  che non avevano prodotto la certificazione medica richiesta, nei tempi e con le modalità previste dalla legge ed in particolare erano stati già raggiunti da diffida ad esibire la citata certificazione sanitaria.

A riguardo, il Dirigente della già citata Divisione, dr.ssa Antonella Chiapparelli, ricorda che con l’entrata in vigore del Decreto Legislativo 10.08.2018, n. 104, dal 14 settembre 2018, tutti i detentori di armi, ad esclusione dei titolari di licenza di porto di armi in corso di validità e coloro che non hanno avuto il provvedimento di diffida prima dell’ entrata in vigore della menzionata legge , avranno tempo ancora un anno,  fino 13 settembre 2019, per produrre autonomamente la certificazione medica di idoneità psicofisica per la detenzione di armi di cui all’art. 35 comma 7 del T.U.L.P.S..

Per opportuna conoscenza, si ribadisce che la certificazione medica è rilasciata, sulla base del certificato anamnestico del medico di famiglia, dal settore medico-legale delle Aziende Sanitarie Locali o da un medico militare, della Polizia di Stato o del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco.

La certificazione medica va prodotta all’Ufficio di Polizia o Carabinieri presso il quale sono state denunciate le armi detenute e dovrà essere presentata ogni 5 anni.

Qualora il detentore di armi risulti titolare di licenza di porto d’armi, l’obbligo della presentazione della certificazione medica decorre dalla scadenza della stessa, se non rinnovata.

 

13 novembre 2018 0

Blitz della polizia del Capoluogo al “Casermone”

Di redazionecassino1

FROSINONE –  Blitz al casermone: 10 pattuglie tra Squadra Mobile, Squadra Volante e Reparto prevenzione Crimine Lazio , nella serata di ieri, hanno circondato lo stabile, sito nella parte bassa del capoluogo, nella zona di Selvapiana, il “casermone”, già noto alla cronaca per diverse operazioni di polizia.

Nel corso dell’attività sono state eseguite 15 perquisizioni finalizzate al rinvenimento di armi e droga;  controllati  20 soggetti sottoposti alla misura cautelare degli arresti domiciliari, per verificare il rispetto della prescrizione.

I poliziotti hanno inoltre identificato, nelle adiacenze della struttura abitativa, un cliente, che aveva fatto rifornimento: segnalato al Prefetto in quanto in possesso di stupefacente ad uso personale.

I servizi, disposti dal Questore, dr.ssa Rosaria Amato, sono un chiaro segnale contro la recrudescenza dei reati, nell’ottica della sicurezza cittadina e del rispetto delle regole.