Categoria: Frosinone

14 Febbraio 2020 0

Picchia e rapina l’ex moglie a Frosinone, arrestato 60enne

Di Ermanno Amedei
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Frosinone – Aggredisce e rapina l’ex moglie e, per questo, un uomo di 60 anni, residente ad Anagni, è stato denunciato dai militari della locale stazione per rapina e lesioni personali.

L’uomo, mentre si trovava nella villa comunale di Frosinone, ha sorpreso la donna e, iniziando a percuoterla con violenza, le ha rubato la borsa contente la somma di 4mila euro, un libretto postale e il cellulare.

La vittima è stata soccorsa e portata all’ospedale civile del capoluogo ciociaro dove i sanitari le hanno riscontrato lesioni guaribili in 7 giorni. I militari, raccolta la denuncia della donna, hanno effettuato una perquisizione domiciliare a casa dell’ex dove hanno trovato la somma rubata e il libretto postale.

14 Febbraio 2020 0

Al Moscardini di Frosinone inizia l’addestramento di 11 piloti dell’Esercito

Di Ermanno Amedei

Frosinone – Sono atterrati martedì scorso presso l’aeroporto militare “Girolamo Moscardini” di Frosinone i primi due elicotteri RH-206C dell’AVES con i quali i piloti istruttori dell’Aeronautica Militare, responsabile del rilascio del Brevetto Militare di Pilota di Elicottero, e gli istruttori di specialità dell’AVES opereranno congiuntamente per addestrare undici nuovi piloti dell’Esercito.

La sinergia tra le due Forze Armate permetterà di ottimizzare le capacità e le tempistiche necessarie per il conseguimento del Brevetto Militare di Pilota di Elicottero (BMPE) a favore dei frequentatori dell’AVES che già hanno completato le lezioni teoriche propedeutiche all’addestramento in volo presso la Scuola elicotteri di Frosinone.

Il completamento del rischieramento avverrà nel mese di marzo, quando la componente dell’Esercito presso il 72° Stormo sarà composta da un’aliquota di dodici militari tra tecnici, specialisti ed istruttori di specialità e quattro elicotteri.

Il 72° Stormo, unica scuola nel settore dell’ala rotante in Italia, è il Reparto dipendente dal Comando Scuole Aeronautica Militare/3^ Regione Aerea di Bari, che forma i piloti di elicottero dell’Arma Azzurra, delle altre Forze Armate e Corpi Armati dello Stato, nonché frequentatori stranieri. La sinergia collaborativa sviluppata nel campo dell’addestramento presso la Scuola elicotteri di Frosinone, si inserisce tra le linee programmatiche della Difesa nell’ottica di un continuo miglioramento della formazione e di una contestuale ottimizzazione delle risorse.

14 Febbraio 2020 0

Frosinone, al via il Carnevale 2020

Di Antonio Nardelli

Domenica 16 febbraio sarà inaugurato il programma dei festeggiamenti del Carnevale 2020 che durerà, anche quest’anno, più di una settimana, così come fortemente voluto dall’amministrazione Ottaviani. La manifestazione, patrocinata dal Comune di Frosinone, è organizzata dall’associazione culturale Rione Giardino con Pro loco di Frosinone, associazione Il Corso e Limited Edition.

Domenica 16 febbraio, dunque, alle ore 11:30 in Piazza della Libertà/Piazza Cairoli (campanile), si terrà la tradizionale cerimonia inaugurale alla presenza del sindaco, Nicola Ottaviani, con la Banda Concertistica “A. Romagnoli” e l’esibizione del gruppo di danze tradizionali “Danza della Terra”. Da martedì 18 a sabato 22 febbraio, si terranno alle 9 le visite guidate delle scolaresche presso il museo storico del Carnevale. Giovedì 20, alle ore 21, la Casa della Cultura ospiterà la lettura dei giornali satirici del Carnevale (“La Uespa” e “Uiente Aculone“). A seguire, tradizionale tombolata a premi.

Venerdì 21, alla Casa della Cultura, spazio agli spettacoli teatrali “Nel mezzo di dieci notti di fine Quaresima” a cura dell’Istituto comprensivo Frosinone 3 (ore 20) e “Un Cabbarè di Atto V” della Compagnia “Atto 1°” (alle 21). Sabato 22 si terrà, alla Villa comunale dalle 21, il tradizionale veglione mascherato di beneficenza (pro Casa dell’Amicizia di Ceccano) “Gran Ballo del Generale”, con spazio dedicato all’animazione per i bambini. Domenica 23 febbraio ore 15:30, alla Casa della Cultura, sfileranno le mascherine, circondate dalle esibizioni di clownerie e giocolerie. Lunedì 24 febbraio, ore 15, in scaletta la Festa del “Carnevale in Famiglia” (Itinerante): il Generale Championnet incontra le Case Famiglia della città. Il clou dei festeggiamenti è previsto per martedì grasso: ore 13:00, sfilata dei carri allegorici nella parte bassa della città, mentre alla stessa ora si terrà, a largo Turriziani, “Il party Limited Edition”, una coinvolgente festa in piazza. Ore 14, centro storico, Festa della Radeca; piazza Garibaldi vedrà di nuovo la “radecata delle Criature”; sfilata dei carri allegorici.

13 Febbraio 2020 0

Al casinò per riciclare milioni di euro, 13 indagati

Di Ermanno Amedei

Frosinone – Una rete di riciclaggio per oltre 19 milioni di euro e un’evasione fiscale internazionale per oltre 14 milioni di euro, sono illegalitá finanziarie scoperte nel corso di una indagine, dai finanzieri del comando provinciale di Frosinone. I militari hanno denunciato 13 persone responsabili, a vario titolo, dei reati di associazione per delinquere, bancarotta, riciclaggio ed omessa presentazione della dichiarazione dei redditi.

Le indagini sono partite da due soggetti  pluripregiudicati per reati contro il patrimonio, – un ciociaro ed un romano, attivi nella provincia ciociara e frequentatori di casinò. I due avevano effettuato numerose operazioni di cambio assegni e di versamento in contanti per un ammontare di oltre mezzo milione di euro, frutto di riciclaggio proveniente dal fallimento di alcune società, presso le casse di un casinò.

Successivamente, lo sviluppo delle indagini ha permesso di individuare ulteriori 10 soggetti, originari della Campania e della Puglia, tutti pregiudicati e nullatenenti, risultati presenti all’interno del casinò negli stessi giorni ed orari in cui erano presenti i primi due indagati.

Da accertamenti è emerso che il gruppo aveva effettuato operazioni di cambio assegni e di versamento in contanti per oltre 18 milioni di euro, con importi frazionati sempre al di sotto della soglia consentita dalla normativa antiriciclaggio.

Sotto la lente degli investigatori è presto finita anche un’agenzia di “porteur”, con sede nel Regno Unito ma, in realtà, operante in Italia e riconducibile ad un italiano che si occupava di reperire clienti da portare presso i vari casinò italiani, ed in particolare in quello oggetto degli accertamenti, curandonel’accesso, l’assistenza, l’organizzazione e la gestione dell’ospitalità, sia prima che dopo l’ingresso alla casa di gioco.

Tale agenzia, che aveva introdotto, tra altri, tutti i soggetti investigati presso la casa di gioco, era legata da un rapporto di affari con il casinò, il quale le riconosceva un correspettivo in percentuale alke giocate dei clienti portati.

L’analisi della documentazione acquisita e delle movimentazioni bancarie riconducibili agli indagati consentiva di risalire alla reale provenienza degli assegni utilizzati presso il casinò, di individuare somme di denaro depositate all’estero per circa 20 milioni di euro equantificare le giocate effettuate attraverso l’agenzia di “porteur” investigata presso il casinò in complessivi 81 milioni di euro negli anni dal 2012 al 2017. Inoltre, è stato possibile rilevare che l’agenzia di “porteur”, a fronte delle prestazioni rese a favore del casinò, aveva percepito nei 5 anni un correspettivo complessivo di oltre 5 milioni di euro che, in maniera illecita, attraverso la falsa residenza all’estero dichiarata della società, non era stato sottoposto a tassazione in Italia.

Al termine delle indagini sono state denunciate 13 persone responsabili, a vario titolo, dei reati di associazione a delinquere, bancarotta fraudolenta, riciclaggio ed omessa presentazione delle dichiarazioni fiscali.Inoltre, nei confronti della società di “porteur” e del proprio socio unico e legale rappresentante, sono state eseguite due distinte verifiche fiscali per il recupero a tassazione ai fini delle imposte sui redditi e dell’Irap dei redditi prodotti in Italia, per un ammontarecomplessivo di oltre 14 milioni di euro.

10 Febbraio 2020 0

Passeggiate al sole e mascherine per la domenica ecologica a Frosinone

Di Ermanno Amedei

Frosinone – La bella giornata di sole ha favorito ieri la buona riuscita della domenica ecologica a Frosinone istituita, così come richiesto dal Comune di Frosinone e da altri enti municipali, per cercare soluzioni in linea con il principio dello spostamento delle correnti aeree, in ambito provinciale.

Gli uomini della Polizia Locale di Frosinone, coordinati dal comandante Donato Mauro, nell’ambito delle verifiche del rispetto delle ordinanze emanate per il contenimento dei livelli di PM10 e di PM2,5 presenti in atmosfera, hanno effettuato numerosi controlli sugli autoveicoli in transito, compilando 38 verbali. Complessivamente, sono state impiegate nelle attività di controllo 10 unità operative nei due turni, che hanno presidiato i varchi di accesso e di uscita all’interno delle zone a traffico limitato, permettendo la circolazione esclusivamente ai mezzi di soccorso o di pubblica necessità.

La bella giornata di sole è stata utilizzata dai cittadini e anche dai non residenti, per attività fisiche e sportive all’aria aperta, affollando, in modo particolare, con biciclette, monopattini o anche con semplici passeggiate, sia via Aldo Moro, nella zona bassa,  che corso della Repubblica e altre piazze della parte alta della città. Diversi anche i piccoli che hanno approfittato della giornata senza auto per sfilare tra le vie del capoluogo, accompagnati da nonni e familiari, indossando simpatici costumi e anticipando, così, i festeggiamenti in programma per il Carnevale frusinate.

10 Febbraio 2020 0

Passeggiate al sole e mascherine per la domenica ecologica a Frosinone

Di Ermanno Amedei

Frosinone – La bella giornata di sole ha favorito ieri la buona riuscita della domenica ecologica a Frosinone istituita, così come richiesto dal Comune di Frosinone e da altri enti municipali, per cercare soluzioni in linea con il principio dello spostamento delle correnti aeree, in ambito provinciale.

Gli uomini della Polizia Locale di Frosinone, coordinati dal comandante Donato Mauro, nell’ambito delle verifiche del rispetto delle ordinanze emanate per il contenimento dei livelli di PM10 e di PM2,5 presenti in atmosfera, hanno effettuato numerosi controlli sugli autoveicoli in transito, compilando 38 verbali. Complessivamente, sono state impiegate nelle attività di controllo 10 unità operative nei due turni, che hanno presidiato i varchi di accesso e di uscita all’interno delle zone a traffico limitato, permettendo la circolazione esclusivamente ai mezzi di soccorso o di pubblica necessità.

La bella giornata di sole è stata utilizzata dai cittadini e anche dai non residenti, per attività fisiche e sportive all’aria aperta, affollando, in modo particolare, con biciclette, monopattini o anche con semplici passeggiate, sia via Aldo Moro, nella zona bassa,  che corso della Repubblica e altre piazze della parte alta della città. Diversi anche i piccoli che hanno approfittato della giornata senza auto per sfilare tra le vie del capoluogo, accompagnati da nonni e familiari, indossando simpatici costumi e anticipando, così, i festeggiamenti in programma per il Carnevale frusinate.

10 Febbraio 2020 0

Passeggiate al sole e mascherine per la domenica ecologica a Frosinone

Di Ermanno Amedei

Frosinone – La bella giornata di sole ha favorito ieri la buona riuscita della domenica ecologica a Frosinone istituita, così come richiesto dal Comune di Frosinone e da altri enti municipali, per cercare soluzioni in linea con il principio dello spostamento delle correnti aeree, in ambito provinciale.

Gli uomini della Polizia Locale di Frosinone, coordinati dal comandante Donato Mauro, nell’ambito delle verifiche del rispetto delle ordinanze emanate per il contenimento dei livelli di PM10 e di PM2,5 presenti in atmosfera, hanno effettuato numerosi controlli sugli autoveicoli in transito, compilando 38 verbali. Complessivamente, sono state impiegate nelle attività di controllo 10 unità operative nei due turni, che hanno presidiato i varchi di accesso e di uscita all’interno delle zone a traffico limitato, permettendo la circolazione esclusivamente ai mezzi di soccorso o di pubblica necessità.

La bella giornata di sole è stata utilizzata dai cittadini e anche dai non residenti, per attività fisiche e sportive all’aria aperta, affollando, in modo particolare, con biciclette, monopattini o anche con semplici passeggiate, sia via Aldo Moro, nella zona bassa,  che corso della Repubblica e altre piazze della parte alta della città. Diversi anche i piccoli che hanno approfittato della giornata senza auto per sfilare tra le vie del capoluogo, accompagnati da nonni e familiari, indossando simpatici costumi e anticipando, così, i festeggiamenti in programma per il Carnevale frusinate.

8 Febbraio 2020 0

Martedì scuole chiuse a Frosinone per mancanza d’acqua

Di Ermanno Amedei

Frosinone – Martedì rubinetti a secco e scuole chiuse a Frosinone dato che Acea Ato5 ha comunicato la sospensione del flusso idrico e il sindaco ha disposto la chiusura di ogni istituto scolastico.

L’acqua mancherà dalle 8 fino alle 23 e per questo il sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani, ha disposto la chiusura per l’intera giornata di martedì di tutti i plessi scolastici di ogni ordine e grado, degli asili nido e di ogni altra struttura didattica del territorio comunale. “L’ordinanza – si legge in una nota del comune di Frosinone – è stata emessa al fine di tutelarne le condizioni igienico sanitarie oltre che in relazione alle esigenze idriche connesse agli impianti di riscaldamento.

Da Acea, fanno sapere che Il regolare ripristino del servizio è previsto durante la notte tra i giorni 11 e 12 febbraio 2020 (salvo imprevisti)”.

4 Febbraio 2020 0

Paura da Coronavirus, denunciato per procurato allarme il professore che ha diffuso falsa notizia della sassaiola contro studenti cinesi

Di Comunicato Stampa

La Polizia di Stato ha effettuato approfondite indagini sugli episodi di intolleranza verso cittadini cinesi asseritamente accaduti a Frosinone. Denunciato per procurato allarme il professore che aveva diffuso la notizia, rivelatasi priva di fondamento.

A seguito delle notizie diffuse dagli organi di informazione locali e nazionali in ordine ad un episodio di intolleranza in danno di cittadini cinesi asseritamente verificatosi a Frosinone, la Questura ha dato immediatamente avvio, fin dalla serata di ieri, ad approfonditi accertamenti volti a verificare la fondatezza dell’informazione ed individuare gli eventuali responsabili delle illegalità descritte. Le ricerche effettuate dalla D.I.G.O.S. hanno consentito di chiarire che il professore che aveva reso pubblico l’episodio informando i giornalisti nel corso di un’estemporanea conferenza stampa non aveva la conoscenza diretta degli accadimenti ma aveva riferito informazioni raccolte da un’altra professoressa. Quest’ultima a sua volta aveva appreso da un generico racconto di una studentessa cinese dell’Accademia di Belle Arti secondo che su una chat seguita esclusivamente da suoi connazionali, un altro giovane cinese aveva fatto riferimento a non meglio descritti episodi di intolleranza verso cittadini cinesi che sarebbero accaduti a Roma. Il contenuto di tale conversazione in chat si sarebbe trasformato nella sassaiola a Frosinone a causa di una errato utilizzo del traduttore di Google da parte della studentessa. Alla luce degli approfondimenti esperiti, pertanto, la notizia diffusa dal professore va considerata totalmente priva di fondamento. Lo stesso è stato segnalato all’A.G. per procurato allarme.

4 Febbraio 2020 0

Paura da Coronavirus, denunciato per procurato allarme il professore che ha diffuso falsa notizia della sassaiola contro studenti cinesi

Di Antonio Nardelli

La Polizia di Stato ha effettuato approfondite indagini sugli episodi di intolleranza verso cittadini cinesi asseritamente accaduti a Frosinone. Denunciato per procurato allarme il professore che aveva diffuso la notizia, rivelatasi priva di fondamento.

A seguito delle notizie diffuse dagli organi di informazione locali e nazionali in ordine ad un episodio di intolleranza in danno di cittadini cinesi asseritamente verificatosi a Frosinone, la Questura ha dato immediatamente avvio, fin dalla serata di ieri, ad approfonditi accertamenti volti a verificare la fondatezza dell’informazione ed individuare gli eventuali responsabili delle illegalità descritte. Le ricerche effettuate dalla D.I.G.O.S. hanno consentito di chiarire che il professore che aveva reso pubblico l’episodio informando i giornalisti nel corso di un’estemporanea conferenza stampa non aveva la conoscenza diretta degli accadimenti ma aveva riferito informazioni raccolte da un’altra professoressa. Quest’ultima a sua volta aveva appreso da un generico racconto di una studentessa cinese dell’Accademia di Belle Arti secondo che su una chat seguita esclusivamente da suoi connazionali, un altro giovane cinese aveva fatto riferimento a non meglio descritti episodi di intolleranza verso cittadini cinesi che sarebbero accaduti a Roma. Il contenuto di tale conversazione in chat si sarebbe trasformato nella sassaiola a Frosinone a causa di una errato utilizzo del traduttore di Google da parte della studentessa. Alla luce degli approfondimenti esperiti, pertanto, la notizia diffusa dal professore va considerata totalmente priva di fondamento. Lo stesso è stato segnalato all’A.G. per procurato allarme.