Categoria: Frosinone

11 Ottobre 2019 0

Anagni, operazione ad alto impatto di contrasto alle violazioni del Codice della Polizia Stradale

Di Comunicato Stampa
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

ANAGNI – Nella giornata del 9 ottobre si è svolta nella città di Anagni un’operazione ad “Alto Impatto” con l’impiego di quattro unità operative della Sezione Polizia Stradale di Frosinone e del personale del Distaccamento di Sora. I servizi programmati riguardano in particolare l’utilizzo corretto delle cinture di sicurezza e dei sistemi di ritenuta per bambini e sono finalizzati a prevenire tutte quelle abitudini scorrette e pericolose che possono determinare in caso di sinistro gravi lesioni agli occupanti dei veicoli coinvolti. Gli operatori hanno proceduto a controllare centinaia di autovetture in transito e al termine risultano essere state contestate 145 violazioni, di cui ben 111 per il mancato uso delle cinture di sicurezza e dei sistemi di ritenuta per i bambini, una decina di conducenti sono stati sorpresi alla guida facendo uso del telefono cellulare, alcuni procedevano eccedendo il limite di velocità, tre veicoli circolavano senza essere stati sottoposti alla visita di revisione periodica, sono state ritirate tre patenti di guida e tre carte di circolazione e decurtati 670 punti . L’esito del servizio effettuato ha fatto emergere il dato allarmante della inosservanza delle più elementari norme di sicurezza alla guida e la necessità di perseverare nella attività di controllo e di prevenzione con futuri e frequenti posti di controllo.

foto di repertorio

9 Ottobre 2019 0

Maltrattamenti in famiglia, divieto di avvicinamento all’abitazione per un 28enne

Di Comunicato Stampa

FIUGGI – In seguito alle attività investigative condotte dalla Stazione Carabinieri di Fiuggi, l’A.G. ha disposto un provvedimento di misura cautelare di divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa nei confronti di un 28enne di Serrone, già censito per minacce e maltrattamenti in famiglia. I militari operanti, nel mese di febbraio u.s., a conclusione di indagini intraprese a seguito della denuncia presentata dalla sua compagna, hanno deferito in stato di libertà un 28enne di Serrone per maltrattamenti in famiglia, lesioni personali ed atti persecutori.

L’uomo dal giugno 2017 al febbraio 2019 si è reso responsabile, in innumerevoli occasioni, di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali nei confronti della denunciante e, successivamente, ha continuato con condotte che sono sfociate in atti persecutori quali la pubblicazione di post su facebook, messaggi su whatsapp, nonché portarsi presso l’abitazione della convivente.

Comportamenti che hanno determinato l’emissione del provvedimento cautelare al fine di arginare la pericolosità dell’uomo.

Le restrizioni prevedono di non avvicinarsi all’abitazione, al luogo di lavoro ed ogni altro luogo praticato dalla denunciante nonché di non comunicare in qualsiasi modo con la stessa e di mantenersi ad una distanza di almeno 100 metri.

8 Ottobre 2019 0

Polstrada, attività di prevenzione sulle strade della provincia con “Police Controller” e “Street Controller”

Di Comunicato Stampa

FROSINONE – Al termine del periodo estivo il traffico veicolare sulle nostre strade è tornato alla normalità e l’attività di controllo posta in essere dalla Polizia Stradale di Frosinone si è rivolta nuovamente al monitoraggio e controllo del traffico dei veicoli industriali che hanno ripreso a circolare a pieno regime.

Nel tratto della A/1 tra Colleferro e Ceprano le pattuglie della Sottosezione Autostradale di Frosinone, controllando i mezzi adibiti al trasporto di merci pericolose, hanno contestato, nella sola giornata del primo ottobre, ben 12 infrazioni per violazioni delle norme concernenti le prescrizioni di sicurezza stabilite dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, sottraendo complessivamente dai documenti di guida 30 punti.

Le pattuglie impegnate sulla viabilità provinciale con l’ausilio dei sistemi di controllo “POLICE CONTROLLER” e “STREET CONTROLLER” hanno monitorato centinaia di veicoli in transito, verificandone in tempo reale la copertura assicurativa e la regolare revisione. E’ stato contravvenzionato un autista professionale e gli è stata ritirata la patente e decurtati 10 punti tramite l’utilizzo del sistema “Police Controller”. Questa apparecchiatura analizza e incrocia i dati registrati relativi ai tempi di guida e riposo e controlla l’osservanza delle norme da parte dei conducenti professionali, ed in questa occasione ha permesso di accertare il mancato inserimento della carta personale del conducente nell’apparecchio digitale di bordo

La pattuglia del Distaccamento di Sora è stata impegnata nella mattinata odierna nei controlli volti alla prevenzione degli incidenti stradali e ha sanzionato ben 45 persone per il mancato uso delle prescritte cinture di sicurezza. Il dato allarmante del numero così elevato di conducenti e passeggeri che ancora non allacciano le cinture di sicurezza, da solo, è sufficiente per rimarcare la preoccupante mancanza di consapevolezza del rischio di gravi conseguenze anche in caso di piccoli urti.

6 Ottobre 2019 0

Fermato e denunciato dai carabinieri un 27enne per guida sotto effetto di alcool

Di Comunicato Stampa

ALATRI – I militari dell’Aliquota radiomobile, durante un controllo alla circolazione stradale, in Alatri, deferivano in stato di libertà un 27enne, già censito per il reato di “minaccia”, per “guida sotto l’influenza dell’alcool”. Il giovane, controllato alla guida di un’autovettura intestata al padre, durante il controllo dei documenti di circolazione appariva agli operanti in evidente stato di alterazione psicofisica. Immediatamente sottoposto al controllo del tasso alcolemico, l’esame risultava positivo in quanto evidenziava un tasso superiore al limite consentito.

Gli uomini dell’Arma, inoltre, visto lo stato in cui gravava il giovane, procedevano anche ad una perquisizione personale, trovandolo nella disponibilità di 0,74 grammi di sostanza stupefacente del tipo “cocaina”, pertanto procedevano a segnalarlo alla Prefettura di Frosinone.

6 Ottobre 2019 0

Weekend di intensi controlli sul territorio per gli uomini dell’Arma

Di Comunicato Stampa

ALATRI – Anche nell’ultimo week end sono proseguiti con costanza da parte dei Carabinieri della Compagnia di Alatri, con l’ausilio di unità “SOS” (Squadre Operative di Supporto), nell’ambito di specifica programmazione disposta dal Comando Provinciale di Frosinone, i servizi di prevenzione dei reati in genere, nonché quelli in materia di stupefacenti ed al fine di garantire un maggiore standard di sicurezza ai cittadini. L’attività, che ha visto impiegate 6 pattuglie e 12 militari ed è stata espletata mediante predisposti servizi di pattugliamento, posti di controllo ed ispezioni a locali e luoghi frequentati da pregiudicati, nell’ambito della giurisdizione di competenza, ha permesso di ottenere i seguenti risultati:

•automezzi controllati 30;

•persone identificate n. 64;

•perquisizioni personali n. 3

•esercizi commerciali controllati n.3 (senza aver rilevato nessuna infrazione);

•stranieri controllati n.5;

•contravvenzioni elevate al c.d.s. n.4.

Foto di repertorio

6 Ottobre 2019 0

Estorcevano denaro da mesi ad un imprenditore, arrestati dai carabinieri un 34enne e un 43enne

Di Comunicato Stampa

FERENTINO (FR) – Nella tarda serata di ieri i militari della locale Stazione Carabinieri coadiuvati dal personale del NORM della Compagnia di Anagni, traevano in arresto in flagranza di reato due uomini residenti nel capoluogo, rispettivamente di 34 e 43 anni, entrambi già censiti per reati contro il patrimonio e la persona, in quanto responsabili di “estorsione”.

I malviventi, già da alcuni mesi avevano preso di mira un facoltoso imprenditore della zona, essendo uno dei due un suo ex dipendente, minacciandolo in varie occasioni di procurargli lesioni nel caso la vittima non avesse elargito loro, di volta in volta, piccole somme di denaro in contanti.

Il malcapitato, avendo consegnato agli estortori nel tempo una cifra quasi di 5.000 euro, all’ennesima richiesta di 100 euro contanti, decideva di denunciare l’accaduto ai militari dell’Arma, riferendo altresì ai militari dell’Arma il luogo ove avrebbe dovuto incontrarsi con i malfattori. Nella circostanza, i militari dopo aver preliminarmente fotocopiato le banconote in questione, intervenivano subito dopo la consegna del denaro, bloccando i prevenuti e restituendo la somma alla vittima.

Al termine delle formalità di rito, i due venivano tratti in arresto e tradotti presso la Casa Circondariale di Frosinone in attesa del rito direttissimo.

foto di repertorio

6 Ottobre 2019 0

Santopadre, i carabinieri sospendono un rave party, alcuni giovani trovati in possesso di droga

Di Comunicato Stampa

SANTOPADRE (FR) – Erano le prime luci dell’alba quando, in loc. Vallemammoli, agro di Santopadre, i Carabinieri della Compagnia di Sora interrompevano un rave party che si stava svolgendo su di un terreno privato.

Nel corso dell’operazione venivano identificati circa 70/80 giovani, in larga parte provenienti dall’hinterland romano, molti di loro con precedenti specifici per uso/spaccio di sostanze stupefacenti. A seguito delle perquisizioni personali e veicolari eseguite, un ragazzo della provincia di Rieti veniva trovato in possesso di cinque dosi di sostanza stupefacente del tipo sintetico, mentre una ragazza originaria di Ceprano veniva trovata in possesso di una dose di coca, una di md ed una di hashish.

L’ organizzatore risultava essere proprietario del terreno.

6 Ottobre 2019 0

Farmacie di Frosinone e Latina sotto la lente del Nas dei carabinieri, rilevate violazioni amministrative e penali

Di Comunicato Stampa

FROSINONE/LATINA – I Carabinieri del N.A.S. di Latina hanno recentemente concluso un  servizio di controllo mirato ad accertare la corretta dispensazione dei farmaci e dei dispositivi medici a carico del servizio sanitario nazionale. Le 19 ispezioni ad altrettante farmacie, poste nell’ambito delle provincie di Frosinone e Latina, hanno consentito di accertare numerose violazioni alle norme amministrative e penali che regolano la materia, a 16  farmacisti responsabili di farmacia oltre n.400 violazioni di natura amministrativa, reiterate nel tempo,  per un importo  complessivo superiore a 412.000 euro  e a  n. 6 farmacisti anche violazioni di natura penale con conseguenti sequestro di complessivi 376 confezioni di farmaci e n. 426 confezioni di dispositivi medici privi delle “fustelle” necessarie per ottenere il rimborso da parte delle Asl competenti.

I militari del N.A.S., a fattor comune, rilevavano  e quindi contestavano ai farmacisti responsabili, violazioni amministrative  relativi alla dispensazione ai clienti di medicinali in assenza di ricetta medica non ripetibile e, comportamenti ancora più censurabili di natura penale, l’aver richiesto fraudolentemente  alle Asl competenti, il rimborso di farmaci e dispositivi medici che sono a carico del S.S.N. apponendo le fustelle su ricette intestate ad ignari pazienti e mai materialmente consegnati, oltre a violazioni di natura penale afferenti il mancato aggiornamento della documentazione relativa alla dispensazione dei farmaci stupefacenti. Il NAS ricorda che, i medicinali soggetti a prescrizione medica possono presentare un pericolo se utilizzati senza il controllo medico con rischio diretto o indiretto per la salute del paziente.  A riguardo saranno intensificati i controlli nello specifico settore atteso la  pericolosità del fenomeno accertato. Bisogna, infine ricordare che per la vendita di medicinali senza ricette è prevista la sanzione accessoria della chiusura della farmacia da 15 a 30 giorni (da parte del Sindaco) art 148 comma 8 del d lvo 219/2006

3 Ottobre 2019 0

Traditi dal nervosismo, coppia di campani arrestata per droga a Frosinone

Di Ermanno Amedei

FROSINONE – I Carabinieri del Norm di Frosinone hanno arrestato per droga un 58enne ciociaro già noto alle forze dell’ordine ed una 47enne di origini campane incensurata. I due, controllati mentre viaggiavano a bordo di un’utilitaria, hanno mostrato segni di nervosismo nonostante si trattasse di semplici accertamenti per eventuali violazioni al Codice della Strada.

Lo stato di agitazione non è passato però inosservato ai militari che decidevano di perquisire il veicolo. Un anomalo posizionamento del coperchio del vano posto sotto il volante attirava l’attenzione degli operanti che, dopo averlo aperto, vi hanno trovato occultate ben 19 dosi di sostanza stupefacente del tipo “cocaina” per complessivi grammi 7 circa. La successiva perquisizione domiciliare consentiva poi di rinvenire, a casa dell’uomo, ulteriori grammi 14 della medesima sostanza, tre bilancini di precisione, nonché la somma contante di euro 1.000 circa, quale provento dell’attività illecita.

La droga ed il denaro rinvenuto sono stati sottoposti a sequestro. Al termine delle formalità di rito, in attesa del giudizio direttissimo, l’uomo è stato trattenuto presso la camera di sicurezza della caserma di Frosinone, mentre la donna è stata posta agli arresti domiciliari presso la sua abitazione. Per gli arrestati verrà proposta l’applicazione della misura di prevenzione dell’avviso orale.

Foto repertorio

2 Ottobre 2019 0

Responsabilità professionale e sicurezza delle cure, duecento infermieri in convegno a Frosinone

Di Comunicato Stampa

FROSINONE – Lo stato dell’arte dell’applicazione della legge sulla sicurezza delle cure e la responsabilità professionale: ne parliamo con Federico Gelli.

Oltre duecento infermieri a convegno per ribadire l’esigenza di approfondire il tema della responsabilità professionale e della sicurezza delle cure.

L’evento, promosso dall’Ordine delle Professioni Infermieristiche di Frosinone, ha come obiettivo quello di condividere e discutere il tema della sicurezza sia in linea generale, sia alla luce del nuovo codice deontologico degli Infermieri e, soprattutto analizzare l’argomento due anni dopo la Legge Gelli.

Il convegno si terrà sabato 05 Ottobre presso il Fornaci Cinema Village di Frosinone, ubicato in Via Giovanni Iacobucci, sarà una giornata scandita dai diversi interventi degli esperti del settore e delle figure istituzionali, per concludersi con una tavola rotonda e un dibattito.

Un evento che vuole rendere più consapevoli e preparati gli operatori su un tema cosi importante come la sicurezza, partendo dalla responsabilità sanitaria e arrivando alla sanità responsabile, interloquendo con i massimi esperti nazionali del settore: saranno presenti come relatori lo stesso On.le Federico Gelli, relatore della Legge omonima,la Segretaria della Federazione degli azionale Ordini delle Professioni Infermieristiche Dott.ssa Beatrice Mazzoleni e il Dott. Tonino Aceti già Coordinatore Nazionale del Tribunale per i diritti del malato e di Responsabile del Coordinamento nazionale delle Associazioni dei Malati Cronici di Cittadinanzattiva e ora portavoce della FNOPI, nonché l’ Avv.to Guido Locasciulli consulente legale della FNOPI e l’Avv.to Antonio Mastrangeli consulente legale dell’OPI di Frosinone, il tutto coordnato dalla VicePresidente dell’OPI di Frosinone Dott.ssa Loreana Macale che è la responsabile scientifica dell’evento.

Come Infermieri ravvisiamo la necessità di dover operare in maniera sicura, appropriata ed efficace anche attraverso una corretta interpretazionedella responsabilità sia a livello legislativo che deontologico: con questo incontro intendiamo anche sostenere con le nostre idee e le nostre azioni concrete l’approvazione dei decreti attuativi della Legge che appaiono comeè uno di quei tormentoni che si protraggono da troppo tempo. Consideriamo urgentissimo l’adempimento normativo in maniera da consentire una maggiore efficacia a tutto il ciclo di risk assesment e management sanitario a tutela degli operatori sanitari e dei cittadini.

Il Presidente Gennaro Scialò