Autore: Antonio Nardelli

29 Aprile 2017 0

Terremoto nell’alto casertano nella notte, due scosse registrate tra Tora e Piccilli, Marzano Appio e Conca della Campania

Di Antonio Nardelli
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Due scosse di terremoto sono state registrate questa notte dai sismografi dell’istituto di geofisica e vulcanologia.

La prima di magnitudo 2.0 è avvenuta alle 2 e 55 minuti ad una profondità di 9 chilometri. La seconda alle 3 e 2 minuti ha avuto magnitudo 2.2 e profondità 22 chilometri.

L’epicentro è stato localizzato tra Tora e Piccilli, Conca della Campania, Marzano Appio.

27 Aprile 2017 0

Ruba portafogli al ristorante in centro a Cassino, arrestato 45enne

Di Antonio Nardelli

La Sala Operativa del Commissariato di Cassino, su segnalazione giunta sulla linea di emergenza 113, dirama alle pattuglie presenti sul territorio la nota di furto perpetrato all’interno di un ristorante della città, ai danni di una trentenne di Cassino.

Nel frangente stava transitando in quella zona personale della Squadra di Polizia Giudiziaria, che prontamente interviene e blocca il ladro.

L’uomo, un 45enne del luogo, con pregiudizi di polizia per minacce, lesioni, oltraggio a Pubblico Ufficiale, nonché in materia di sostanze stupefacenti, aveva trafugato un portafogli contenente 325 euro, monete straniere e documenti personali dalla borsa lasciata incustodita dalla donna.

Credendo di farla franca aveva avvolto la refurtiva in un tovagliolo rosso.

Scatta l’arresto per furto aggravato. La somma di denaro rinvenuta è riconsegnata all’avente diritto.

9 Aprile 2017 0

Incidente stradale sull’autostrada A1 tra Ceprano e Pontecorvo, un morto

Di Antonio Nardelli

Autostrade per l’Italia comunica che questa mattina intorno alle 07.30 è avvenuto un incidente sulla A1 Milano-Napoli, nel tratto compreso tra Ceprano e Pontecorvo in direzione di Napoli, all’altezza del km 657.

Nel sinistro, che ha visto il coinvolgimento di una sola autovettura che si è ribaltata, una persona ha perso la vita e un’altra è rimasta ferita.

Sul luogo dell’evento, dove oltre al personale della Direzione 5° Tronco di Fiano Romano, sono intervenute le pattuglie della Polizia Stradale e i soccorsi meccanici e sanitari, il traffico scorre su due delle tre corsie disponibili (ore 8.40).

Costanti aggiornamenti sulla situazione della viabilità saranno diramati tramite: i collegamenti “My Way” in onda sul canale 501 Sky Meteo24 e su Sky TG24 (canali 100 e 500 di Sky e canale 50 del Digitale Terrestre); sulla App My Way scaricabile gratuitamente dagli store di Android e Apple; su Sky TG24 HD; sul sito www.autostrade.it; su RTL 102.5; su Isoradio 103.3 FM; attraverso i pannelli a messaggio variabile e sul network TV Infomoving in Area di Servizio. Per ulteriori informazioni si consiglia di chiamare il Call Center Autostrade al numero 840.04.21.21, attivo 24 ore su 24.

8 Aprile 2017 0

La Polizia di Stato torna nelle piazze per il 165esimo Anniversario della fondazione

Di Antonio Nardelli

La Polizia torna nelle piazze con il proprio anniversario che si celebrerà il 10 aprile.

La data scelta non è casuale ed anticipa di quasi un mese le celebrazioni che negli anni scorsi si tenevano sempre nella prima metà di maggio; a partire da quest’anno infatti, è stato fissato stabilmente il giorno del 10 aprile, che rappresenta la data di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale della legge 121/1981, con la quale nasce la Polizia di Stato. In tutta Italia la cerimonia si terrà nelle località simbolo delle nostre città, per mostrare ai cittadini i risultati ottenuti, le nostre specialità e le iniziative di prevenzione e sensibilizzazione.

Una festa certo, ma anche un’occasione per avvicinare la gente e, nello spirito che anima lo slogan, per “Esserci sempre” anche nel giorno del nostro compleanno. A Frosinone, la location scelta per celebrare l’evento è Piazzale Europa, dove, a partire dalle ore 10.15, i cittadini potranno assistere alle esibizioni delle unità cinofile e degli atleti olimpici Gruppo Sportivo Fiamme Oro della Polizia di Stato.

Nel corso della manifestazione, si terrà anche l’esibizione della Fanfara a cavallo della Polizia di Stato.

Al termine della cerimonia sarà distribuito agli organi di stampa un cd rom illustrativo di tutta l’attività svolta dagli Uffici di Polizia in provincia di Frosinone, comprese le Specialità, nel periodo 1° marzo 2016 – 28 febbraio 2017.

8 Aprile 2017 0

Cassino – Oggi la presentazione del libro “Io sono Nicandro”

Di Antonio Nardelli

Verrà presentato oggi, sabato 8 aprile 2017, alle ore 17.30 presso la sala Restagno del Comune di Cassino il libro “Io sono Nicandro”. Per il romanzo, scritto da Bruno Di Placido e tratto dalla storia vera di Nicandro Di Florio, si tratta della prima presentazione in assoluto.

“Un romanzo che entra nelle corsie degli ospedali, nelle sale operatorie, un romanzo che ha tutti i colori della vita, della vita di un bambino costretto a misurarsi con un nemico smisurato. Nicandro è un Davide dei nostri tempi, è un giovanissimo Davide che osa sfidare il tumore, un Golia minaccioso e inclemente. Lo fa con coraggio, con dignità, con la forza di chi vuole vivere. Senza mai un momento di cedimento, senza rancore e senza paura”.

Del libro “Io sono Nicandro” ne parleranno l’autore Bruno Di Placido, il protagonista Nicandro Di Florio, la psicoterapeuta Filomena Citro, don Mario Colella, il presidente della Vds Cassino, Andrea Palumbo. Modera gli interventi Paola Caramadre, presenta Alessia Gargano. Letture a cura di Anna Petrone. L’evento è stato organizzato da Tantestorie.it e Vds Cassino con il Comune di Cassino

17 Marzo 2017 0

Da stasera chiusa sull’autostrada A1 la stazione Pontecorvo Castrocielo

Di Antonio Nardelli

Autostrade per l’Italia comunica che, sulla A1 Milano-Napoli, dalle ore 22:00 di oggi, venerdì 17 marzo, alle ore 06:00 di sabato 18, sarà chiusa la stazione di Pontecorvo Castrocielo, in uscita per chi proviene da Napoli ed in entrata verso Roma, per lavori di riqualifica delle barriere antirumore.

In alternativa, si consiglia di utilizzare le seguenti stazioni autostradali: -in uscita per chi proviene da Napoli: Cassino; -in entrata verso Roma: Ceprano.

Costanti aggiornamenti sulla situazione della viabilità e sui percorsi alternativi sono diramati tramite: i collegamenti “My Way” in onda sul canale 501 Sky Meteo24; sulla App My Way scaricabile gratuitamente dagli store di Android e Apple; su Sky TG24 HD (canali 100 e 500 di Sky) e su Sky TG24, disponibile al canale 50 del digitale terrestre. Sul sito autostrade.it, su RTL 102.5, su Isoradio 103.3 FM, attraverso i pannelli a messaggio variabile e sul network TV Infomoving in area di servizio. Per ulteriori informazioni si consiglia di chiamare il call center Autostrade al numero 840.04.21.21.

8 Marzo 2017 0

San Vittore del Lazio commemora i caduti della seconda guerra mondiale

Di Antonio Nardelli

San Vittore del Lazio – Preservare la memoria affinché essa sia lezione di vita, specialmente in circostanze come quelle odierne, dove la perdita dei valori è fattore così dilagante”. Su questo concetto, espresso in un momento di alta commozione e partecipazione emotiva della Sindaca Nadia Bucci, si è incentrata la celebrazione a San Vittore del Lazio del Martirologio in onore delle vittime civili e militari della Seconda guerra mondiale.

La commemorazione si è incardinata su due momenti clou: il primo, legato alla cerimonia vera e propria, breve, concisa ma emozionantissima a Largo Corte dei Santi, il secondo figlio di un ricordo più composto ma non meno solenne, condiretto dal parroco don Erwin Reyes che ha celebrato un’apposita mesa di suffragio presso la collegiata di Santa Maria delle Rose.

La chiesa, poco distante dal luogo ove l’ufficiale di Municipale preposto ha deposto una corona di alloro con fascia tricolore presso il monumento cippo ai Caduti sanvittoresi, ha quasi officiato in senso laico, con la sua solenne ombra serotina, un momento di profonda riflessione.

“Dobbiamo onorare questi martiri che a suo tempo furono capaci di tollerare non solo il sacrificio di una vita di orrori, ma la morte stessa – ha affermato la sindaca Bucci dopo aver sfiorato la corona di alloro deposta – ma anche di essere di insegnamento per le generazioni future affinché errori ed orrori della guerra dovenissero monito a ché la guerra divenisse strumento ripudiato dal nostro Paese. Viva l’Italia -è stata la chiosa con voce rotta dall’emozione- viva i sanvittoresi morti per la sua edificazione come Nazione civile che oggi onoriamo grazie anche ai nostri caduti”. Applauso scrosciante di fronte ad una raccolta platea, pausa riflessiva coi cittadini datisi convegno in villa e presenza alla funzione.

6 Marzo 2017 0

Frosinone – L’Accademia di Belle Arti inaugura l’anno accademico e consegna il diploma honoris causa a Danilo Rea

Di Antonio Nardelli

Frosinone – Le note del pianista jazz Danilo Rea, musicista di grande talento la cui musica è apprezzata da un pubblico vastissimo anche al di là dei confini di una ristretta cerchia di cultori, hanno aperto l’anno 2016/17 dell’Accademia di Belle Arti di Frosinone. A Rea è stato conferito il diploma Accademico di Secondo Livello Honoris Causa in Nuove Tecnologie dell’Arte per il profondo l’impegno profuso nel diffondere l’arte della musica.

Alla cerimonia sono intervenuti il Direttore Generale del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, dott.ssa Maria Letizia Melina, il Direttore dell’Accademia di Belle Arti di Frosinone Prof. Luigi Fiorletta, il rappresentante del Ministero dell’Università e della Ricerca nel Consiglio di Amministrazione, dott. Gianluca Grossi, nonché il Prefetto dott.ssa Emilia Zarrilli, il Sindaco di Frosinone Nicola Ottaviani, ed il Presidente della Provincia di Frosinone, Antonio Pompeo.

Il direttore dell’Accademia di Belle Arti, dopo i saluti, ha donato alla dott.ssa Melina il simbolo dell’Accademia, la bocca di Michelangelo in bronzo. Successivamente ha fatto ingresso in sala il musicista jazz Danilo Rea, accolto dagli applausi del numeroso pubblico presente.

Tra i più poetici e creativi pianisti jazz in Italia, Danilo Rea, attraverso i tasti bianchi e neri del pianoforte, messo a disposizione dalla casa musicale Vicini, si è infatti raccontato con grande generosità al pubblico presente e con altrettanta prodigalità ha suonato, improvvisato, si è messo a disposizione dei suoi ascoltatori per spiegare cos’è per lui l’arte della musica, per raccontare quell’emozione che lo ha portato a fare della sua passione il suo mestiere e che tutt’ora continua ad essere la stella polare del suo lavoro. Una carrellata di opere che ha regalato emozioni in uno spettacolo insolito e mai banale, dove gli istinti di Rea sono stati lasciati liberi di creare suoni e melodie forti.

Uno spazio musicale dinamico in cui l’improvvisazione è stata la protagonista indiscussa, Danilo Rea, ha infatti incantato il pubblico con un medley per solo pianoforte di brani celebri, regalando al pubblico alcune delle pagine più belle della sua carriera artistica. Rea da sempre sostiene con forza che l’improvvisazione del jazz oggi debba assolutamente attingere dal consolidato e popolare repertorio della canzone italiana, del rock, insomma di tutte quelle fonti davvero note al grande pubblico. Il musicista ritiene che la musica sia un’emozione che parte dal cuore e conta quel che si riesce a trasmettere. Al termine della sua performance musicale, Danilo Rea ha ricevuto dalle mani del direttore Luigi Fiorletta il Diploma Accademico di Secondo Livello Honoris Causa in “Nuove Tecnologie dell’Arte” tra gli applausi del pubblico, il presidente Ennio De Vellis gli ha invece donato l’artistica sculture in bronzo a tiratura limitata simbolo dell’Accademia di Belle Arti di Frosinone. Il prossimo appuntamento con l’Accademia di Belle Arti è con il Progetto di ART AND FOOD DESIGN a cura della prof. Emanuela Zicoschi con l’archi-chef-designer Carlo Olivari suddiviso in due incontri, il primo l’8 marzo, il secondo è invece fissato per il 16 marzo prossimo, mentre a fine marzo tornano gli appuntamenti con “I Giovedì dell’Accademia”.

5 Marzo 2017 0

Successo a Solfegna Cantoni per la Via Crucis in largo don Bosco

Di Antonio Nardelli

Il sole di primavera ha alimentato  il grande successo di pubblico riscosso per l’evento della Via Crucis organizzato dalla parrocchia di San Pietro Apostolo e dall’oramai nota associazione Largo a Don Bosco. Oggi pomeriggio alle ore 15.oo in largo don Bosco zona Solfegna  a Cassino si è tenuta una manifestazione che ha visto la presenza del parroco  della chiesa di San Pietro Apostolo don Fortunato Tamburrini il quale ha ricordato ai presenti il significato della Via Crucis.

Originariamente la vera Via Crucis comportava la necessità di recarsi materialmente in visita presso i luoghi dove Gesù aveva sofferto ed era stato messo a morte. Dal momento che un tale pellegrinaggio era impossibile per molti, la rappresentazione delle stazioni nelle chiese rappresentò un modo di portare idealmente a Gerusalemme ciascun credente. Le rappresentazioni dei vari episodi dolorosi accaduti lungo il percorso contribuivano a coinvolgere gli spettatori con una forte carica emotiva.

Tale pratica popolare venne diffusa dai pellegrini di ritorno dalla Terrasanta e principalmente dai Minori Francescani che, dal 1342, avevano la custodia dei Luoghi Santi di Palestina. Inizialmente la Via Crucis come serie di quattordici “quadri” disposti nello stesso ordine (vedi il capitolo seguente) si diffonde in Spagna nella prima metà del XVII secolo e venne istituita esclusivamente nelle chiese dei Minori Osservanti e Riformati. Successivamente Clemente XII estese, nel 1731, la facoltà di istituire la Via Crucis anche nelle altre chiese mantenendo il privilegio della sua istituzione al solo ordine francescano.

Il direttivo dell’associazione Largo a Don Bosco Giovanni Pontone Benedetto Vizzaccaro Giovanni La Marra Piero Luigi Di Raddo Pontone Paolo e Luigi D’Aguanno augurano a tutti buona Pasqua 2017.

2 Marzo 2017 0

Operazione “Fake jobs”, 12 persone denunciatre tra Frosinone e Napoli per utilizzo voucher acquistati con carte di credito clonate

Di Antonio Nardelli

I finanzieri del Nucleo Speciale Frodi Tecnologiche, in collaborazione con i colleghi della Polizia Postale e delle Comunicazioni, hanno smantellato un gruppo criminale dedito all’acquisizione in frode di dati sensibili ed all’indebito utilizzo di sistemi di pagamento elettronici (carte di credito/debito e conti corren ti on-line).

Dall’alba di stamattina i finanzieri ed i poliziotti stanno eseguendo – in provincia di Frosinone e Napoli – n. 12 decreti di perquisizione emessi dalla Procura di Roma al termine di un’indagine durata circa 2 anni. La lunga e complessa attività investigativa è inizi ata nel 2015 e – grazie anche al determinante contributo dell’INPS e di Poste Italia ne S.p.A. – ha permesso alla Guardia di Finanza ed alla Polizia Postale e delle Comunicazio ni di risalire ad un gruppo criminale che acquistava Voucher INPS attraverso l’indebito utilizzo di carte di pagamento e conti correnti on-line di persone completamente ignare.

Le vittime, infatti, inserivano i dati delle loro c arte di credito o del loro conto corrente su pagine web contraffatte da hacker specializzati. In particolare, i criminali acquisivano i dati sens ibili attraverso la tecnica del “ phishing ” o dello “ smishing ”, tramite l’invio di decine di migliaia SMS in mod o casuale “contenenti proposte lusinghiere”, da servizi presenti in rete (es. buoni carburante, ricariche telefoniche ecc., utilizzando loghi e marche di azi ende ben note). Una volta ottenuti i dati finanziari, facevano conf luire le somme sottratte su portafogli elettronici intestati a finti “datori di lavoro”. I wallet venivano poi utilizzati come veri e propri conti correnti per redistribuire le somme frodate a falsi “prestatori d’opera occasionali”, tutti regolarmente registrati presso l’INPS e titolari della carta POSTEPAY INPS attraverso la quale monetizzavano i proventi. Sono centinaia le vittime in tutta Italia, con un p rofitto complessivo di circa un milione e mezzo di euro.