Tag: Polizia

22 Luglio 2019 0

Frosinone; Controlli antidroga della polizia denunciati due gambiani per spaccio

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

FROSINONE –  Continua la lotta agli stupefacenti da parte della polizia di stato sul territorio comunale. L’attività antidroga della squadra volante ha interessato nella giornata di sabato il comune del capoluogo;. Durante l’ordinario controllo del territorio transitando su una zona di spaccio, della parte bassa della città, gli operatori delle volanti individuavano e denunciavano tre individui Extra UE per spaccio di sostanza stupefacente. Diverse perquisizioni domiciliari, Sequestrati 50 grammi di marijuana.  Il fiuto degli operatori della squadra volanti questa volta ha permesso di scovare una nuova piazza di spaccio nella zona bassa. Durante l’assiduo monitoraggio del territorio nel transitare in viale Portogallo, gli agenti notavano all’interno dei giardinetti prospicienti la locale scuola materna ed il centro anziani degli individui con atteggiamenti sospetti.

Immediata la perquisizione personale degli stessi che permetteva di rinvenire oltre 50 grammi di sostanza stupefacente.

I tre venivano fermati e trasferiti presso gli uffici della Questura dove da accertamenti esperiti risultavano tutti richiedenti asilo; sottoposti a foto-segnalamento venivano denunciati per spaccio di stupefacente.

Si tratta di due gambiani di 28 e 20 anni e di un ghanese di 23 anni, tutti gravati da precedenti specifici.

 

 

 

30 Giugno 2019 0

Controlli a tappeto delle Volanti della polizia nel Capoluogo. Al concerto di Fedez, quattro denunciati, vendevano prodotti falsi

Di redazionecassino1

FROSINONE – Incessante l’attività della squadra volante sul capoluogo nelle recenti giornate; controlli a tappeto sugli arrestati domiciliari, blitz al concerto di Fedez con 4 denunciati per commercio di prodotti falsi, un denunciato per furto a seguito di indagine, emissione di 4 fogli di via nei confronti di campani.

L’attenzione del reparto volanti della Questura di Frosinone è sempre costante nella lotta ad ogni forma di illegalità.

Nella giornata di giovedì l’ufficio trattazione atti del reparto volanti provvedeva ad eseguire un ordine di carcerazione nei confronti di un 38enne del capoluogo agli arresti domiciliari e denunciato più volte per evasione dagli stessi uomini delle volanti.

L’A.G. ne ha ora disposto la misura in carcere.

Giovedì sera alla fine del concerto del cantante Fedez due equipaggi delle volanti nei pressi dello stadio “stirpe” intercettavano quattro campani intenti senza titolo alla vendita di sciarpe raffigurante l’artista e pertanto venivano deferiti all’A.G. per commercio di prodotti con segni falsi. La merce veniva sequestrata e per i 4 campani, tutti con pregiudizi di polizia, scattava il foglio di via obbligatorio dal comune di Frosinone.

Nel gennaio del 2015 un esercizio commerciale della zona bassa del capoluogo, particolarmente attivo nel settore dell’intrattenimento per bambini fu oggetto di un rilevante furto. Sul posto all’epoca dei fatti personale della polizia scientifica a seguito di accertamenti riuscì ad estrapolare un’impronta a cui tuttavia non si potette attribuire un nome e cognome.

A distanza di anni, nelle recenti settimane, a margine di un controllo e foto segnalamento effettuato dalla polaria di Fiumicino nei confronti di un 32enne romano indagato per furto con destrezza, all’interno del Terminal aeroportuale, è stato possibile identificare il soggetto la cui impronta palmare è perfettamente corrispondente a quella rilevata dalla polizia scientifica.

Per lui è scattata la denuncia in stato di libertà per furto.

 

 

29 Giugno 2019 0

Finisce nella rete della polizia dopo 4 anni grazie ad un’impronta

Di redazione

I fatti risalgono al gennaio del 2015 quando un esercizio commerciale della zona bassa di Frosinone, particolarmente attivo nel settore dell’intrattenimento per bambini, fu oggetto di un rilevante furto. Sul posto all’epoca dei fatti personale della polizia scientifica a seguito di accertamenti riuscì ad estrapolare un’impronta a cui tuttavia non si potette attribuire un nome e cognome. A distanza di anni, nelle recenti settimane, a margine di un controllo e foto segnalamento effettuato dalla a Fiumicino nei confronti di un 32enne romano indagato per furto con destrezza, all’interno del Terminal aeroportuale, è stato possibile identificare il soggetto la cui impronta palmare è perfettamente corrispondente a quella rilevata dalla polizia scientifica. Per lui è scattata la denuncia in stato di libertà per furto. Foto d’archivio

27 Giugno 2019 1

Cassino, si rivede la polizia locale in strada a sanzionare gli automobilisti indisciplinati

Di redazionecassino1

CASSINO – Non erano trascorse neppure ventiquattr’ore dall’insediamento della nuova Giunta comunale che un evento nuovo e piacevole è accaduto in città.

Da tempo, troppo per la verità, non si vedevano gli agenti della polizia locale in giro per le vie cittadine a sanzionare gli automobilisti indisciplinati. Qualcuno li aveva adirittutra paragonati ad una specie in via di estinzione, ma oggi ha dovuto ricredersi.

Bene, questa mattina, quasi fosse una sorpresa, ma così non dovrebbe essere in una città civile, su viale Dante e in altre vie principali di Cassino sono rispuntati i vigili urbani.

Un tentativo di ristabilire un minimo di controlli e di disciplina nel caotico traffico cittadino.

Ad onor del vero, l’esperimento lo aveva tentato l’assessore al personale Benedetto Leone nella passata amministrazione, ma era durato poco. Certo, il numero ristretto del personale in forza alla polizia locale è il vero nocciolo della questione ed è risaputo da tempo.

Proprio l’aumento del personale della polizia locale sarà uno dei problemi fonamentali, anzi la sfida vera che la nuova amministrazione, targata Enzo Salera ed Alifuoco, titolare della delega alla polizia locale, dovranno affrontare nel più breve tempo possibile.

Non sappiamo se rivedere qualche agente della municipale per strada, sia un segnale di cambiamento di rotta della nuova amministrazione. Quel che è certo è la soddisfazione di molti cittadini nel rivedere la loro presenza in strada non è passata inosservata, non fosse altro per far capire che violare le norme del codice della strada può costare caro. Lo avranno imparato bene gli indisciplinati sanzionati questa mattina.

F. Pensabene

25 Giugno 2019 0

Cagnolino utilizzato per chiedere l’elemosina sequestrato dalla polizia locale

Di admin

ROMA – Ieri mattina una pattuglia del I Gruppo Trevi della Polizia Locale Roma Capitale è intervenuta in zona Monti, a seguito di una segnalazione sulla presenza in strada di un piccolo cane in condizioni precarie, tenuto da una persona senza fissa dimora che stava svolgendo attività di accattonaggio. Gli agenti individuato l’uomo, ed il cucciolo risultato privo di microchip, hanno provveduto ad applicare il regolamento sulla tutela degli animali, che punisce chi effettua accattonaggio sul territorio capitolino con “queste modalità” prevedendo l’immediata confisca dell’animale. La persona senza fissa dimora, un trentacinquenne di nazionalità romena, ha inoltre rifiutato l’assistenza alloggiativa offerta. Grazie all’intervento della pattuglia è stato possibile non solo togliere dalla strada e salvare da sorte incerta il cagnolino ma anche evitare la permanenza presso il canile municipale. Una delle operanti, colpita dalla tenerezza del piccolo, di circa tre mesi, ha infatti subito mostrato interesse nei suoi confronti fornendo la propria disponibilità a prendersene cura. Dopo la verifica delle condizioni del cucciolo da parte del personale della Pet in Time, il veterinario della Asl di zona ne ha autorizzato l’affidamento all’agente. In questo modo Sole – questo il nome che le è stato dato – ha potuto trovare una nuova famiglia.

28 Maggio 2019 0

Frosinone, la polizia durante un controllo scova 28enne rumeno pluripregiudicato e condannato

Di redazionecassino1

FROSINONE – Nella giornata di ieri durante il controllo del territorio gli agenti della squadra volante individuano in una zona a rischio del capoluogo un gruppo di persone che desta sospetto.

Procedono immediatamente al controllo degli individui e tra questi scovano un pregiudicato di nazionalità rumena residente a Roma con a carico un ordine di carcerazione.

A richiedere l’ordine di esecuzione per la carcerazione è stata la Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario di Frosinone; eseguita dai poliziotti della Squadra Volante.

L’uomo dovrà scontare 1 anno e sei mesi. L’arrestato è stato associato alla locale casa circondariale.

 

 

 

3 Maggio 2019 0

Frosinone, rinvenute dalla polizia in un appartamento armi, munizioni e droga

Di redazionecassino1

FROSINONE – Nel corso degli intensificati servizi antidroga, disposti dal Questore, il Reparto Volanti della Questura e le unità cinofile della Polizia di Stato di Nettuno, nel pomeriggio di ieri, hanno rinvenuto e sequestrato droga in un appartamento sito nella parte bassa del capoluogo.

Nella circostanza, una donna classe ’79, è stata denunciata e pertanto dovrà rispondere di detenzione stupefacente ai fini di spaccio.

Droga, bilancino di precisione e materiale per il confezionamento sono stati rinvenuti nella cameretta delle figlie minori della quarantenne, nell’occasione è stato sottoposto a controllo anche il marito, in regime di arresti domiciliari.

I controlli si sono estesi anche all’intero stabile, con il ritrovamento di altri bilancini di precisione, di due pistole, occultate nel telaio dell’ascensore, nonché di un libretto degli assegni.

In questo caso si procede contro ignoti.

 

 

29 Aprile 2019 0

Frosinone vs Napoli, post partita con arresto eseguito dalla Polizia

Di redazionecassino1

FROSINONE – Nel pomeriggio di ieri, al termine del match Frosinone-Napoli, i tifosi ciociari hanno cercato di sfogare la delusione per l’esito della partita cercando il contatto con i supporters partenopei.

Il dispositivo predisposto dalla Questura per l’occasione ha però consentito di contenere i giovani ultras attraverso l’immediata dislocazione dei contingenti dei reparti inquadrati.

Alcuni tifosi hanno ceduto alla frustrazione cercando di forzare gli sbarramenti e lanciando sassi contro le forze dell’ordine che hanno dissuaso i più facinorosi.

Le successive attività investigative avviate nell’immediatezza supportate dalle immagini della Polizia Scientifica hanno poi consentito l’identificazione di uno dei responsabili dei lanci pericolosi che è stato arrestato nella prima mattinata odierna dagli uomini della DIGOS e del Reparto Volanti.

Il Questore ha adottato nei suoi riguardi il DASPO con obbligo di firma per tre anni.

14 Aprile 2019 0

Formia, la polizia arresta due pregiudicati campani con precedenti per rapina, spaccio di droga, omicidio

Di redazionecassino1

Nella giornata odierna gli uomini del Commissariato P.S. di Formia hanno tratto in arresto due pregiudicati campani, con numerosi precedenti per associazione a delinquere, omicidio, spaccio di sostanze stupefacenti, rapina,  sorpresi nel centro di Formia  in un probabile “summit” di malaffare.

Già da alcuni mesi personale della Squadra Investigativa del Commissariato, in sinergia con la Squadra Mobile della Questura di Salerno aveva sotto osservazione alcuni soggetti, probabilmente organici al “Clan Cuomo” operante in quella provincia, dell’area cavese – Nocera inferiore, che erano stati già controllati e fermati durante parallele attività info investigative con i colleghi omologhi di Salerno.

Pertanto, avuta segnalazione che i tre sospetti si trovavano nel centro cittadino di Formia, con le opportune precauzioni del caso, personale in borghese, coadiuvato dal personale in divisa in servizio di Volante, procedeva al controllo dei soggetti, che erano intenti a dialogare tra loro.

Immediatamente, all’atto dell’ identificazione, gli agenti notavano un certo nervosismo, in particolare da parte di uno dei fermati, che riferiva di non avere documenti al seguito. Nel mentre parlava, improvvisamente, l’uomo si scagliava contro gli operatori di polizia, sferrando calci e pugni,  divincolandosi per cercare la fuga. Con non poca difficoltà, però, gli agenti riuscivano a rendere il prevenuto inoffensivo ammanettandolo.

Immediatamente condotti presso il Commissariato, dopo gli accertamenti del caso uno dei tre fermati, R. D. classe 1986, risultato già sottoposto alla Sorveglianza Speciale di P.S. con obbligo di soggiorno nel Comune di Nocera Inferiore (SA) veniva pertanto tratto in arresto perché inosservante alla Misura di Prevenzione già irrogata nei suoi confronti e condotto presso la Casa Circondariale di Cassino;  T.M. classe 1993,  responsabile delle “ minacce, violenza, resistenza” nei confronti degli agenti del Commissariato, veniva tratto in arresto per i predetti reati  e trattenuto presso le camere di sicurezza del Commissariato in attesa della celebrazione del rito direttissimo  previsto per lunedì 15 presso il Tribunale di Cassino, mentre il terzo individuo, P.G. classe 1993, dimorante in provincia di Latina, è stato munito di Foglio di Via Obbligatorio con divieto di ritorno nel Comune di Formia per anni tre.

Gli Agenti aggrediti, rimasti lievemente feriti, sono stati medicati presso il Pronto Soccorso del locale Ospedale e successivamente dimessi.

foto di rpertorio

12 Aprile 2019 0

Frosinone: stretta della polizia sui reati predatori in centro; furti nei supermercati: due arresti

Di redazionecassino1

FROSINONE – Durante l’ordinario controllo del territorio, intorno alle ore 20,00 della giornata di ieri 11 aprile febbraio, giunge su linea 113 richiesta di intervento nei pressi di un supermercato della zona bassa della città.

A chiamare la locale sala operativa è un dipendente dell’attività il quale segnala la presenza nei locali di due individui, un uomo e una donna, lui 37enne, lei poco più che maggiorenne, intenti a trafugare negli scaffali e celare prodotti all’interno dei propri abiti e borse al seguito.

Tempestivo l’intervento delle pattuglie del reparto volanti che individuano i due malfattori proprio all’uscita dell’esercizio commerciale; avevano occultato  diversi prodotti alimentari senza aver pagato in cassa:

Da un controllo sull’autovettura gli operatori, all’interno della stessa, rinvengono altri prodotti con marchio differente; in realtà la coppia aveva già fatto visita ad un altro supermercato della zona. Gli agenti insospettiti dalla presenza degli altri generi alimentari decidono di effettuare pertanto ulteriori accertamenti in quest’ultima attività dove constatano infatti l’avvenuta consumazione  di altri furti operata dalla stessa coppia con inconsueta destrezza..

Per i due, regolarmente coniugati, scatta l’arresto in flagranza.