Giorno: 7 dicembre 2009

7 dicembre 2009 0

Lanciano (Ch) basket / La Bls cede il passo al San Vito

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

E’ San Vito ad aggiudicarsi l’atteso derby della dodicesima giornata al Palazzetto dello Sport di Lanciano. Di fronte ad una cornice di pubblico spettacolare i ragazzi di Ciminieri hanno avuto la meglio su di una Bls rattoppata, priva di Mancinelli (influenzato) e Ambrosini (alle prese con un infortunio muscolare) e con Leandro Tano, al rientro dopo 3 settimane di stop, in condizioni visibilmente precarie. Coach Salomone ha dovuto correre necessariamente ai ripari, affidandosi all’apporto degli under 19 Di Campli, Carosella e Di Nardo, e tuttavia i gialloblu hanno lottato fino al termine contro una squadra zeppa di veterani, quali Florio, Pacaccio, Toth e Dutto, stratosferico quest’oggi, autore di ben 40 punti e autentico trascinatore di un San Vito che coglie uno storico successo sul parquet frentano. La gara è stata ricca di emozioni dall’inizio alla fine. Dopo un ottimo avvio dei padroni di casa, capaci di portarsi avanti di 8 lunghezze nel primo periodo, San Vito risponde, grazie al “Dutto show”, che tira fuori dal cilindro conclusioni in sospensione a ripetizione, mettendo in grande difficoltà la difesa frentana, che deve fare a meno nella seconda frazione di Raffaele Borromeo, giunto troppo presto ai 3 falli personali. Nel terzo quarto Dutto continua a spadroneggiare e i tifosi ospiti giustamente cominciano a festeggiare. Immarcabile, la guardia ex Termoli, segna dalla linea dei 6 e 25 con facilità imbarazzante per la categoria e la terza frazione sembra segnare già le sorti della Bls. Ma questo Lanciano è squadra dura a morire e gioca un’ultima frazione come meglio non si potrebbe chiedere. De Nardis, Borromeo e Mariani, segnano 4 bombe di fila portando la Bls nuovamente avanti sul 61 a 59, quando mancano 5 minuti al termine. Ci pensano Florio e Dutto a tenere a galla San Vito nella bolgia assordante del palazzetto, eppure Lanciano ha in mano i liberi della vittoria, quando a 16” dal termine va in lunetta Leandro Tano sul punteggio di 65 a 66. L’argentino mette a segno solo 1 tiro su 2 e trova il pareggio. Sul capovolgimento di fronte Dutto questa volta incespica, ed è oro colato per i frentani in una serata del genere. Si arriva così ai tempi supplementari. Lanciano perde anche Davide De Nardis per 5 falli e tocca al giovanissimo Raffaele Di Nardo sostituirlo. L’esperienza degli ospiti ha la meglio. Dutto non si ferma più, Toth trova un gioco da 3 punti micidiale, tagliando definitivamente le gambe ai padroni di casa, ormai esausti. San Vito porta a casa i 2 punti, mentre ai ragazzi di coach Salomone non si poteva chiedere di più nelle condizioni in cui erano giunti al match. Il campionato di Lanciano proseguirà senza particolari scossoni, a patto di recuperare gli infortunati Tano e Ambrosini e il prezioso Carlo Mancinelli, già dalle prossime uscite.

BLS Lanciano 76 M3 Costruzioni San Vito 82

BLS LANCIANO: Borromeo 22, Mariani 24, De Nardis 9, F.Pasquini 13, Tano 4, D. Pasquini 0, Di Nardo 0, Carosella 2, Di Campli 0, Baez 0, Giuliano n.e. Coach: Salomone M3 COSTRUZIONI SAN VITO: Pacaccio 2, Florio 11, Nervegna 5, Di Renzo 3, Di Battista n.e. Dutto 40, Foschi 13, Costanzo 0, Toth 8, Di Pietrantonio n.e. Mancini n.e. Coach: Ciminieri Parziali: (17/12, 11/18, 16/22, 22/14, 10/16) ARBITRI: FAUSTOFERRI (Bojano) e GUARINO (Campobasso)

7 dicembre 2009 1

Lanciano (Ch) – Volley maschile, altra battuta d’arresto per la Di Monte B&B

Di redazione

Volley maschile / DI MONTE B&B LANCIANO-MILLE SPORT SCERNI 2-3 I ragazzi della Di Monte B&B Lanciano prendono un solo punto e ne lasciano due allo Scerni, dopo 2 ore e passa di una bella gara nella quale si sono trovati in vantaggio per 2 a 1 ma non hanno concretizzato nei momenti topici. I lancianesi in effetti non hanno avuto il “killer instinct” perchè nel 4° set, che poi hanno ceduto 24-26 avrebbero potuto chiudere, ed invece gli ospiti hanno avuto la maggiore freddezza e lucidità per impattare e poi prevalere al tie break. Tutta la partita, agonisticamente molto vivace eppure corretta, è vissuta in un continuo alternarsi delle due squadre nel far prevalere il proprio gioco; quando sono stati i frentani ad imporsi è perchè sono riusciti a ricevere e giocare anche al centro, quando l’hanno fatto i ragazzi di Scerni hano fatto valere le loro maggiori capacità difensive e la ricostruzione del gioco più efficace La capacità di gestire il cambio palla e, soprattutto, il controllo degli errori nelle fasi finali dei set è venuto meno dopo la prima ora di gioco ai padroni di casa, mentre la gara per il tipo di avversario incontrato e per i risvolti che ha avuto, avrebbe richiesto una maggior pazienza nel chiudere alcuni scambi prolungati, mantenere il livello di gioco ad un certo livello di qualità, ed i lancianes lo hanno fatto solo a tratti, poi dopo la conclusione tiratissima del quarto parziale anche mentalmente non ce l’hanno fatta a sostenere la pressione. La prossima gara vedrà la Di Monte B&B opposta al S. Gabriele in quel di Vasto

7 dicembre 2009 0

Cassino (Fr) Basket / La Longo&Pagano supera le stelle marine dell’Ostia

Di redazione

La Longo&Pagano Cassino al termine di una partita tiratissima e con tanti colpi di scena si impone sulle Stelle Marine Ostia 74 a 63, nella decima giornata di andata del campionato di basket di serie C regionale. Il match ha visto i padroni di casa condurre subito, giocando una pallacanestro lineare senza sbavature con Guida e Cuello subito sugli scudi, il primo quarto scivolava via bene e si chiudeva sul 19 a 10 per il Cassino. Nella seconda frazione di gioco l’Ostia iniziava una lenta e costante rimonta che riportava l’incontro in equilibrio, cominciava con una doppia tripla Ciniglio e proseguiva Ragazzoni autore anche lui di due triple. Si andava al riposo con la Longo&Pagano in vantaggio 37 a 35, ma con la sensazione che la partita era più complicata del previsto, inoltre, una vera e propria tegola cadeva sulla testa dei padroni di casa, durante un’azione in attacco, nel recuperare un rimbalzo si infortunava Michele Guida, il forte pivot accusava un dolore alla coscia destra ed era costretto ad uscire, la prima e approssimativa diagnosi parla di un risentimento muscolare, ma solo un’ecografia toglierà i dubbi sull’entità dell’infortunio. Il terzo quarto riprendeva senza uno degli uomini di punta del Cassino, l’assenza si faceva sentire, la squadra di coach Luigi Pagano smarriva il bel gioco fatto vedere nel primo quarto e le Stelle Marine salivano in cattedra, veniva espulso anche Rivetti nel Cassino per un fallo di reazione e la partita si complicava al punto che arrivava anche il sorpasso degli ospiti che chiudevano la terza frazione di gioco in vantaggio di 3 punti, 49 – 52. Nel momento più difficile, quando la partita sembrava essere nelle mani dei lidensi era la Longo&Pagano, guidata dal capitano Rosario Falanga e da un’immenso Cuello, che iniziavano una rimonta esaltante davanti al solito numeroso e caloroso pubblico. La difesa cassinate saliva in cattedra e il parziale dell’ultimo quarto, 25-11, era indicativo della forza dei padroni di casa che prendevano un buon margine e chiudevano il match 74 a 63. A fine gara il coach cassinate Luigi Pagano sembrava contento solo per i due punti – “ abbiamo giocato bene solo nel primo e ultimo quarto, sono contento per i due punti ma non sono soddisfatto totalmente, abbiamo difeso male nelle fasi centrali della partita e loro sono rientrati rischiando di perdere una partita che potevamo gestire meglio, certo l’infortunio di Guida e l’espulsione di Rivetti ci hanno condizionato, la panchina si è fatta cortissima, tuttavia, in questo momento il risultato è quello che conta. Ora per la Longo&Pagano una settimana importante, ci sarà la trasferta romana in casa del Vigna Pia in un match che si preannuncia difficilissimo soprattutto se non dovesse esserci Michele Guida.

LONGO&PAGANO CASSINO: Cuello 35, De Santis 3, Guida 5, Valvona 10, Rivetti 3, Renzi 9, Falanga 7, Iervolino 2, Mangiante, Ferrara. All. Luigi Pagano STELLE MARINE OSTIA: D’Avenia 4, Ciniglio 10, Giammarco 7, Maiello 13, Cristofari 11, Tomei, Ragazzoni 8, Arisci, Lauricella 2, Barucca 8. All. Enrico Petrucci Parziali : 19-10/18-25/12-17/25-11 Arbitri: Fausti, Picano

7 dicembre 2009 1

Lanciano (Ch) Volley femminile / La D’Autilli torna alla vittoria

Di redazione

La BLS D’AUTILIO torna a buoni livelli di gioco, ma sopratutto di morale, semplificandosi la vita in una gara che solo all’inizio ha creato qualche problema alle frentane. Non è stata una settimana facile per le ragazze di Litterio, bisognava assorbire la sconfitta di Manoppello e ritrovare positività per le gare a venire che si presentano a cadenze ravvicinate, vista la presenza di turni infrasettimanali La concentrazione ad inizio gara era sicuramente alta, ma si avvertiva anche un minimo di tensione. Ed infatti il primo set, pur se condotto anche con discreti vantaggi, dava la sensazione, nei momenti di poca continuità di gioco, che qualche cosa doveva ancora essere risolto nel gioco. Però una volta acquisito il primo punto la squadra si distendeva ed iniziava a giocare in modo più tranquillo e consapevole; importante la tattica di servizio, aggressiva da subito, che impediva praticamente il gioco della Robur, così come le variazioni in attacco delle lancianesi che provocano grandi incertezze nella difesa ospite. Ora i servizi scavano veramente sequele di punti a favore della BLS D’AUTILIO, Dalerci farà 10 aces e Milano 5, probabilmente i valori in campo sono stati girati a favore del Lanciano dalla condotta di gara molto determinata, e la formazione pescarese ha un pò mollato mentalmente, ma tutto ciò sta a significare la positiva disposizione mentale della squadra di Litterio che voleva cancellare le condotte di gara un pò incerte delle scorse settimane e riaffermare la propria capacità di collettivo. Missione compiuta, anche perchè già mercoledì la BLS D’AUTILIO farà visita alla capolista Castelfrentano, e sarà un bell’esame per valutare le ambizioni future di tutte e due le formazioni, non manca molto alla pausa natalizia ed alla fine del girone di andata della prima fase. D/F gir.A BLS D’AUTILIO LANCIANO-ROBUR PESCARA 3-0 BLS D’AUTILIO LANCIANO Colacioppo 3,Milano 6, D’Orsogna 2, Corzo 9, Dalerci 22, Trivilino 5, Di Paolo 6, Rossi 2, Muffa 1, Di Mattia 0, Sorrentini (L). All.: Litterio ROBUR PESCARA Di Nizio, Olivieri, Petracca, Taricani, Di Benedetto, Di Tonno, Petrone, Di Giovanni, Torto, Mazza. All.: Maccioni Arbitri: Binaglia di Chieti e Memmo di Lanciano

7 dicembre 2009 0

Vola giu da balcone, grave una 37enne

Di redazione

E’ rimasta gravemente ferita, ieri mattina a Cassino una donna di 37 anni volata giù dal balcone di casa. Un volo di alcuni metri che le hanno causato ferite uin varie parti del corpo tanto che, dopo un primo soccorso in aospedale a Cassino, i medici hanno preferito trasferirla a Roma. Non sono ben chiare le cause di quanto accaduto ma pare che la donna, sposata e madre di due figli, soffrisse di crisi depressive che già altre volte l’avrebbero portata a gesti inconsulti.

7 dicembre 2009 0

Terremoto d’Abruzzo, mercoledì l’accensione dell’albero di Natale donato dalla Val d’Aosta

Di redazione

Saranno gli alunni del complesso didattico provvisorio di via Ficara ad accendere le luci dell’albero di Natale, addobbato con una stella per ogni vittima del terremoto, che è stato donato dalla Regione Valle d’Aosta alla città di L’Aquila. L’accensione dell’albero, alla presenza del Capo Dipartimento della Protezione Civile, Guido Bertolaso, è prevista per mercoledì 9 dicembre alle ore 17,15. L’abete di via Ficara è uno dei due alberi di Natale offerti dalla comunità valdostana in occasione delle festività natalizie per testimoniare alla popolazione abruzzese un segno di vicinanza e di speranza per tutte le famiglie aquilane verso il ritorno alla normalità. Il secondo albero è stato collocato presso la Scuola della Guardia di Finanza di Coppito.

7 dicembre 2009 0

“Voglio tornare a Cassino”, appello di una emigrante al sindaco

Di redazione

Accorato appello di una giovane coppia al sindaco di Cassino (Fr). Lei, Patrizia, 27enne della citta martire, ha dovuto lasciare la sua città per seguire le sorti del marito, argerntino che, a Cassino, in due anni, non è ruiuscito a trovare lavoro. Oggi vivono in Spagna, dove lavorano e guadagnano bene ma il richiamo della terra natia è forte. Tutta la storia nella rubrica “MeLa Racconti la tua storia?”

7 dicembre 2009 0

FOCUS / Luci Rosse, prostituzione e camorra

Di redazione

Il clamore del mercato del sesso che era alla base degli affari illeciti di due night di San Vittore del Lazio (Fr) al centro dell’operazione Luci Rosse dei carabinieri di Cassino ha fatto passare in secondo piano un aspetto fondamentale quello che dietro il vasto giro di prostituzione c’era il tentacolo della camorra casertana. Abbiamo ricostruito nella rubrica FOCUS quanto accadeva a San Vittore, nei due club rivali, il Big Paradise e l’Eros Club le Follie.

7 dicembre 2009 2

Emigranti per necessità, accorato appello al sindaco per poter rimpatriare

Di redazione

Caro sindaco di Cassino spero che riceverà questo messaggio e che mi possa aiutare. Sono una ragazza di 27 anni, italiana, sposata con un argentino da 2 anni e, finalmente, stiamo per diventare genitori: sono incinta di 5 mesi. Il mio problema e che siamo dovuti venire in Spagna per motivi di lavoro da parte di mio marito. Io ce l’avevo un lavoro, però mio marito no. Nessuno lo pagava il giusto, mio marito è un buon lavoratore, non si tira mai indietro, però non lo trattavano nei modi giusti e adeguati, e decidimmo di venire qua per cercare un lavoro migliore, e grazie a Dio lo ha trovato, lo pagano molto bene, si è comprato una casa qui in Spagna,e anche una macchina, tutto in soli due anni di lavoro, cosa che in Italia non è stato mai possibile. Nessuna ci dava un prestito eppure lavoravamo in due. Pero io qua non ci voglio stare, anche se si sta bene; io voglio tornare nella mia terra, dove sono nata, cresciuta, però mio marito a Cassino che lavoro può trovare se nessuno gli paga quello che gli spetta realmnte, se trovasse un lavoro non dico da milionario, però che prenda un buon stipendio almeno per mantenere la famiglia. La prego ci aiuti, perché è là che voglio crescere mio figlio, a Cassino; lo faccia per questo bambino che sta per nascere ci dia la possibilita di avere un futuro a Cassino non avrei mai voluto abbandonare il mio paese ma per amore e per colpa di gente che se ne approfittava di mio marito l’ho dovuto fare, pero non voglio passare il resto della mia vita in un paese che non e mio. Mi aiuti lei perfavore gli dia un posto di lavoro sicuro, lui in Italia c’e stato per 4 anni con documenti in regola… ci aiuti a tornare nel mio paese natale… Grazie, Patrizia

7 dicembre 2009 0

L’80° Reggimento aderisce alla raccolta fondi per vaccini polio

Di redazione

80°Reggimento e “End Polio Now” Anche l’80° reggimento, da sempre sensibile ad iniziative umanitarie e di solidarietà, con in testa il suo comandante, Col.Giovanni Cantice, aderisce alla raccolta fondi per il progetto “End Polio Now”. L’iniziativa, intrapresa dal Rotary club di Cassino, parte l’8 dicembre e si concluderà il 26 con un concerto di Natale che il coro “San Giovanni Battista- città di Cassino” terrà nel teatro Manzoni. In questo lasso di tempo il Rotary di Cassino intende raggiungere l’obiettivo di acquisire almeno 10.000 dosi di vaccino per la polio da destinare in alcune zone dell’Africa e dell’India dove sono presenti gli ultimi focolai della malattia. I salvadanai per la raccolta, oltre che nella caserma ”Lolli Ghetti” , saranno presenti in diverse attività commerciali della città che hanno aderito all’iniziativa ricordando che basta poco per contribuire, infatti con 1 solo euro è possibile comprare 3 vaccini e quindi salvare altrettanti bambini.