Giorno: 17 ottobre 2010

17 ottobre 2010 0

Si schianta contro un albero, muore un 28enne

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Aveva 28 anni l’uomo che ha perso la vita, queta sera alle 21, sulla strada provinciale Sferracavalli nel territorio di San’Elia Fiumerapido. La vittima era di origine straniera ma da anni viveva e lavorava a Cassino. La Bmw che guidava, si è schiantata contro un albero apezzando, così, la vita al giovane. Nessuna altra vettura è rimasta coinvolta nell’incidente e a soccorrere l’automobilista sono stati i vigili del fuoco di Cassino che hanno aperto le lamiere e liberato il corpo. La polizia stradale diretta dal comandante provinciale Bruno Agnifili, ha effettuato i rilievi per stabilire le cause dell’incidente. Er. Amedei [nggallery id=182]

17 ottobre 2010 0

Lieve scossa di terremoto a Cassino

Di redazione

La stazione periferica della rete sismica sperimentale italiana di San Giovanni Incarico ha rilevato questa mattina un evento sismico localizzato nel distretto sismico di Cassino con magnitudo 1,7 Richter ad una profondità di 8,7 km alle ore 6,32 Utc (8,32 locali).

17 ottobre 2010 0

Tre impianti fotovoltaici di Enel per aiutare il comune terremotato

Di redazione

Sono stati inaugurati ieri mattina in piazza Vetulasio Sesto Nepote i tre nuovi impianti fotovoltaici donati da Vises in collaborazione con Enel.si al Comune di Barisciano. Presenti alla cerimonia, il Sindaco di Barisciano, Francesco Di Paolo, il Vice Presidente di Federmanager Giovanni Bigazzi, il Presidente di Vises Franco Bollati, la Responsabile Marketing di Enel.si Barbara Serafini, Gianluca Del Beato di Ecoenergia, affiliato Enel.si. e il Presidente di Federmanger Abruzzo Florio Corneli. I pannelli produrranno energia pulita per le esigenze della casa per anziani, della scuola e della palestra di Barisciano e con la vendita della sua eccedenza, la comunità avrà un beneficio annuale calcolato intorno ai 40.000 euro che è vincolato, per contratto, a sostegno delle esigenze della popolazione determinate dal terremoto e ad opere di miglioramento del territorio devastato. “L’intervento di Vises, con e per conto di Federmanager, in Abruzzo – ha dichiarato Franco Bollati – ha delle caratteristiche molto particolari. Con la somma raccolta da Vises all’interno del sindacato e la somma che Vises ha autonomamente destinato a questo progetto, per un totale di 250.000 euro, si è deciso di costruire impianti di energia alternativa in un piccolo paese tra i più colpiti, attraverso l’Affiliato di Enel.si all’Aquila, Ecoenergia, scelto da Vises a seguito di un’ampia raccolta di offerte. La professionalità, la competenza tecnologica rappresentata dalla scelta di un affiliato di Enel.si sono una sicura garanzia della qualità del lavoro.” “Questa iniziativa – ha dichiarato a sua volta il Vicepresidente di Federmanager Giovanni Bigazzi – rientra nella mission di Federmanager, sul tema della solidarietà nell’ambito della collaborazione con Vises, per la cooperazione e la realizzazione di progetti di volontariato in Italia e all’estero. I manager italiani rappresentati da Federmanager hanno aderito con vivo entusiasmo ad un’ iniziativa particolarmente emblematica in quanto coniuga il volontariato con il rispetto dell’ambiente e della tecnologie avanzate nel settore del risparmio energetico” Testimonial dell’iniziativa, anche lui presente oggi a Barisciano, Federico Fazzuoli che, condividendo con Vises l’intento solidale e volontaristico del progetto, sta realizzando un “corto d’autore”, un documentario, insieme a Enel.si, sulla storia di questa iniziativa. Un racconto visivo esemplare che sintetizza solidarietà ed innovazione tecnologica.

17 ottobre 2010 0

Dall’amministrazione provinciale 129 milioni per opere pubbliche

Di redazione

La Giunta Provinciale di Frosinone ha approvato il Piano triennale delle opere pubbliche 2011/2013 e l’elenco annuale dei lavori per l’anno 2011, redatto dal Settore Viabilità e Lavori Pubblici e da sottoporre al Consiglio Provinciale. Il Programma Triennale delle Opere Pubbliche ha risorse disponibili nel triennio pari a 128.775.238, 16 euro. I fondi sono in via prioritaria destinati alle scuole della Provincia di Frosinone e alla manutenzione delle strade. “Il Piano triennale – ha detto il Presidente Iannarilli – vede il massimo dell’impegno nel prossimo anno, il 2011. Si parla di manutenzione delle strade che hanno veramente grande bisogno di interventi di cui parleremo approfonditamente nei prossimi giorni, soprattutto voglio sottolineare il grande impegno per gli Istituti scolastici per gli interventi soprattutto di messa in sicurezza che negli anni scorsi, nonostante gli obblighi di legge, non sono stati ottemperati. Inoltre si parla di miglioramenti e di costruzione di alcuni istituti scolastici”. Di seguito gli impegni, che dovranno comunque essere approvati in Consiglio provinciale per le scuole della Provincia di Frosinone. E’ prevista la spesa di 250.000 euro per l’adeguamento alle norme di legge del Liceo Scientifico di Frosinone; 240.000 per l’Itc di Frosinone; 290.000 per il Liceo Classico di Anagni; 253.000 per l’ITCG di Anagni; 240.000 per il Magistrale di Anagni; 250.000 per la realizzazione dei laboratori di cucina dall’Alberghiero di Ceccano; 250.000 per la copertura dei campi sportivi dell’ITG di Cassino; 232.000 per la ristrutturazione dell’ex alloggio del custode dell’ITC di Cassino; 800.000 per il completamento dell’edificio in località Casaleno a Frosinone; 250.000 per la sistemazione dell’area esterna per impianti sportivi e parcheggio ITIS di Pontecorvo; 2000.000 per la manutenzione straordinaria e adeguamento alle norme di sicurezza del Convitto Regina Margherita di Anagni; 100.000 euro per il ripristino e messa in sicurezza dei rivestimenti delle facciate del Liceo Classico di Sora; 1.500.000 per l’ampliamento dell’Itis di Arpino; 10.000.000 per la realizzazione della nuova sede dell’Alberghiero di Sora; 2.000.000 per la manutenzione straordinaria e la messa in sicurezza del Convitto Tulliano di Arpino; 430.000 euro per l’Istituto alberghiero di Ceccano; 120.000 per l’ITC di Ceccano; 200.000 per l’Itc di Ceprano; 330.000 per l’ITCG di Sora; 140.000 per l’Ipsia di Sora; 559.000 per il Liceo Scientifico di Veroli; 324.000 per l’Istituto Alberghiero di Fiuggi; 90.479 per il Liceo Scientifico Socio Psico Pedagogico di Veroli; 1.200.000 per l’Itis di Ferentino; 209.000 per il Liceo Classico di Arpino; 360.000 per l’Itis di Ferentino; 1.400.000 per il completamento della palestra dell’Itc di Alatri; 800.000 per il l’adeguamento alle norme di sicurezza del Liceo Classico di Arpino; 290.000 per l’adeguamento alle norme di sicurezza del Liceo Classico di Alatri; 480.000 per l’adeguamento dell’Istituto Alberghiero di Fiuggi; 250.000 per l’Ipsia di Sora; 120.000 per il Conservatorio di Musica di Frosinone e l’Itis di Isola Liri per adeguamento alle norme; 450.000 per Liceo Scientifico e Magistrale di Veroli; 190.000 per l’Albeghiero di Fiuggi copertura del Campo Polivalente: 7.264.000 per il completamento dell’Itis di Cassino; 122.000 per l’Itis di Isola Liri; 62.000 per l’Ipsar Buonarroti di Fiuggi; 60.000 per il Liceo Statale Sulpicio di Veroli; 72.000 per l’Ipsia di Cassino; 122.000 per il Classico di Anagni; 50.000 per l’IPSSSCT di Cassino; 6.000.000 per la costruzione dell’Itg di Frosinone e vari altri lavori per manutenzione in diversi istituti.

17 ottobre 2010 0

Terremoto a L’Aquila, scossa di magnitudo 2,8

Di redazione

Un terremoto di magnitudo 2.8 è avvenuto alle ore 10:43:27 italiane di oggi. Il terremoto è stato localizzato dalla Rete Sismica Nazionale dell’INGV nel distretto sismico del Gran Sasso ed è stato avvertito nei comuni di BARETE; CAGNANO AMITERNO, CAPITIGNANO, MONTEREALE, PIZZOLI, SCOPPITO in provincia de L’Aquila.

17 ottobre 2010 0

Rugby Sora, presentata la squadra

Di redazione

Apertura ufficiale per le attività sportive del BPC SORA RUGBY. La squadra, infatti, è stata presentata sabato, nella Sala Consiliare di Sora, alla presenza del Presidente Paolo Faticanti, del Sindaco di Sora Cesidio Casinelli, del Presidente della Banca Popolare del Cassinate Donato Formisano, del Direttore della Filiale BPC di Sora Enzo Panico. A fare gli onori di casa il Sindaco di Sora, che ha innanzitutto ringraziato la squadra per l’impegno e la passione dedicati ad uno sport come il rugby. Uno sport pulito, che ci richiama ai valori autentici che, purtroppo, in alcune occasioni – come nei recenti fatti di cronaca verificatisi allo Stadio di Genova – rischiano di essere messi in secondo piano. Diversa è, invece, la situazione del rugby, uno sport fatto di lealtà e rispetto. Il Sindaco ha anche ricordato, con orgoglio, che Sora può vantarsi di una squadra che tiene alto il nome della città e alla quale non si possono che augurare tanti successi e tante soddisfazioni.

17 ottobre 2010 0

Ronde per salvare i gatti neri nella notte di halloween

Di redazione

La notte di Halloween è considerata da molti la notte delle streghe ed in alcuni (pochi) luoghi italiani si celebra ancora attraverso riti esoterici compresi i sacrifici di gatti neri la cui vita nella notte di halloween è in qualche caso a rischio. Cosi per il quinto anno consecutivo AIDAA organizza le ronde pro-gatto nero, gruppi di volontari con il compito di presidiare nella notte del 1 novembre i luoghi e le zone considerate dagli esoterici come punto adatto per celebrare i loro lugubri riti a base di sangue e uccisone di animali. Dopo cinque anni di intensa campagna stampa e di presidio del territorio da parte dei volontari pro-gatto nero delle ronde di AIDAA il numero dei fenomeni con uccisione di animali ed in particolare di gatti neri nella notte di halloween individuati sono pochissimi, anche se ultimamente abbiamo riscontrato una certa ripresa del fenomeno della sparizione dei gatti neri nella zona della Versilia (Viareggio) e nella zona dell’appennino tosco-emiliano e del Varesotto, zone queste considerate da sempre come luoghi magici e quindi oggetto di celebrazione di lugubri riti semi propiziatori. L’attenzione comunque resta alta perché la morbosa attenzione verso i gatti neri da parte di persone che poi li uccidono o li torturano nel corso di vari riti è ancora presente, visto che il gatto nero ancora oggi viene considerato come animale portatore di jella e stando alle stime “dell’osservatorio pro gatto nero ed anti-sfiga” di AIDAA sono almeno 30.000 i gatti neri che per diversi motivi vengono uccisi ogni anno, comprendendo i riti esoterici, quelli ammazzati perché ritenuti portatori di jella e quelli che in qualche modo muoiono per mano umano anche per scopi commerciali (pellicce- vivisezione etc), cosi come sono almeno 15.000.0000 gli italiani che ogni giorno alla vista di un gatto nero fanno gli scongiuri. Pertanto l’invito ad aderire alle ronde di AIDAA per la notte di halloween è aperto a tutti gli animalisti e a tutti coloro che in qualche modo amano il gatto nero. Si tratta chiaramente di una partecipazione quasi simbolica e per iscriversi è sufficiente mandare una mail entro le ore 17 del 29 ottobre all’indirizzo di posta elettronica ronda.aidaa@libero.it specificando la propria zona di residenza e la eventuale disponibilità di muoversi in automobile o motocicletta. Inoltre vale la pena ricordare che nei rifugi per gatti italiani sono presenti al momento attuale almeno 20.000 gatti neri (tra cuccioli ed adulti) in attesa di adozione, per questo motivo AIDAA invita i responsabili dei gattili a verificare con la massima cura le persone che in queste settimane si presentano in gattile a chiedere di adottare un gatto nero e nel caso di sospetti fondati si invita non solo a non dare il gatto nero ma anche ad avvisare telefonicamente AIDAA che provvederà alle verifiche del caso. “La questione delle uccisioni di gatti neri è tremendamente seria anche se molti si limitano a definirla solamente suggestiva- ci dice Lorenzo Croce presidente nazionale di AIDAA- in un paese come l’Italia dove ogni giorno un milione e mezzo di persone si rivolgono a maghi e ciarlatani di ogni genere anche per arrivare a risolvere i problemi di salute, non ci meraviglia che ogni anno qualche decina di migliaia di gatti neri vengano uccisi per superstizione o per i riti magici da qui nasce anche l’idea del movimento per la riabilitazione sociale del gatto nero che abbiamo avviato insieme agli amici di canoneinverso.eu e che ha portato ad oggi a centinaia di iscrizioni di amanti dei gatti neri e per questo motivo riproponiamo con le ronde di halloween l’attenzione su questo bellissimo felino pur sapendo che il fenomeno delle uccisioni per fortuna è in forte diminuzione. Non vogliamo abbassare la guardia- conclude Croce- e noi saremo qui ogni anno fino nella notte di halloween a tutelare il gatto nero fino a quando uno solo di questi mici risulterà sacrificato alla stupidità umana”.

17 ottobre 2010 0

Stalking, un convegno per “Come intervenire”

Di redazione

Presso il salone di rappresentanza della Provincia di Frosinone, si è tenuto ieri il convegno: “Democrazia, Legalità e Stalking. Come intervenire?”, organizzato dall’Associazione Nazionale di promozione sociale “La Democrazia” e l’UGL Polizia di Stato di Frosinone. Modera l’incontro il dott. Sergio Di Folco, Presidente dell’ Associazione Nazionale “La Democrazia”. Apre i lavori Marco Pasin, Segretario Provinciale di Frosinone dell’UGL Polizia di Stato. L’evento convegnistico ha avuto un grande successo. Ha registrato la partecipazione di circa 250 persone, tra cui autorità politiche locali, provinciali e regionali nonché rappresentanze delle forze di polizia tutte ma, anche, la presenza di giovani scolaresche e numerosi cittadini. Un tema di attualità che, come spiegato dai relatori intervenuti, vuole essere rappresentato, affrontato sia sotto l’aspetto della vittima del reato di stalking che deve essere tutelata in modo efficace dalle istituzione e sia sotto l’aspetto degli operatori delle forze dell’ordine che si trovano a dover affrontare il nuovo reato a livello investigativo. Con molta onestà intellettuale, la tematica veniva affrontata politicamente dall’On. Giuseppe Emanuele CANGEMI, Assessore ai Rapporti con gli Enti Locale e Politiche per la Sicurezza della Regione Lazio che ha rassicurato la cittadinanza ciociara sull’impegno della Regione nell’adozione di idonee e specifiche politiche di intervento. L’Assessore alla Cultura della Provincia di Frosinone, Arch. Antonio ABBATE, ha esternato la Sua vicinanza alle forze di polizia e approfittando delle centinaia di persone intervenute, tra cui numerosi giovani che, inevitabilmente, costituiranno il futuro di questa provincia, ha voluto esternare l’attenzione della Provincia alla novella normativa. Interviene, poi, l’Assessore alle Politiche Giovanili della Provincia di Frosinone, il dott. Massimo RUSPANDINI, che ha rafforzato l’impegno e la sinergia tra le parti sociali e il mondo politico su queste tematiche di attualità, dicendo che purtroppo, dopo l’evoluzione dei social network, molti crimini stanno aumentando o meglio offrono più possibilità al malintenzionato di commettere il proprio crimine. Prende la parola il dott. Valter MAZZETTI, Segretario Generale Lazio dell’UGL Polizia di Stato, nonché Vice Questore Aggiunto della Polizia di Stato, che offre alla platea alcuni dati statistici di quello che sono le attività investigative fatte dalle forze dell’ordine sullo “stalking” sia a livello nazionale che regionale. Nono solo, con altrettanta precisione e pragmatismo, espone quelle che sono le difficoltà dell’operatore di polizia nel ricevere una notizia di reato di “stalking” non avendo le Questure predisposto un album con l’indirizzo delle Associazioni assistenziali sulle vittime di tale reato. Interviene, ancora, il V. Presidente Nazionale dell’Associazione “La Democrazia”, Giovanni IACOI, il quale introducendo l’art.1 del TULPS (testo unico delle leggi di pubblica sicurezza) che parla della ricomposizione del privato dissidio, già in vigore dal 1931, lo collega al reato di stalking. Spiega IACOI che con il primo istituto “Art. 1 del TULPS”, tuttora vigente, si prediligeva la concordia ragionata e spiegata, mentre con il secondo si preferisce tenere lontani sia i soggetti che le ragioni a sostegno delle rispettive tesi passando, così, dalla ricomposizione del privato dissidio all’imposizione del privato silenzio. Prende la parola il Segretario Nazionale dell’UGL Polizia di Stato, dott. Cristiano LEGGERI, esternando la sua vicinanza sia agli operatori di polizia che devono essere costantemente aggiornati sulle nuove normative, anche se spesso non è così, e sia alle vittime dello stalking che devono trovare soddisfazione normativa ed operativa. Auspica nuove iniziative di successo come quest’evento, funzionali a diffondere e migliore le tematiche sociale di maggiore rilevanze in sinergia con le amministrazioni e le istituzioni. Prende la parola la Coordinatrice Nazionale degli psicologi dell’UGL Polizia di Stato, Dott.ssa Cristina BONUCCHI, La progressiva diffusione dei nuovi mezzi di comunicazione ha contribuito negli ultimi anni a modificare i luoghi e le modalità attraverso le quali un persecutore riesce ad ingenerare uno stato permanente di preoccupazione, ansia e terrore nella vittima delle sue attenzioni malate. La Polizia delle Comunicazioni ha ricevuto, solo nell’anno 2010, circa 4000 denunce di comportamenti che configurano reati connessi allo stalking per mezzo di internet e dei nuovi media. Prende la parola il Presidente Associazione Donne Arabe d’Italia dott.ssa Dounia ETTAIB, esternando che lo Stalking può nascere come complicazione di una qualsiasi relazione interpersonale, è un modello comportamentale che identifica intrusioni costanti nella vita pubblica e privata di una o più persone. I contesti in cui si manifesta: 1) nel 55% circa è la relazione di coppia; 2) nel 25% circa è il condominio; 3) nello 0,5% circa è la famiglia (figli/fratelli/genitori); nel 15% circa è il posto di lavoro/scuola/università. Prende la parola l’assessore del Comune di Frosinone CIOTOLI, ribadisce che a Frosinone è iniziato un percorso di prevenzione alla sicurezza in generale. Sono stati attivati sportelli antiusura, ottenendo ottimi risultati e di sicuro verrà fatto, e già si è iniziato, in particolare a livello di prevenzione, un progetto di lotta allo Stalking. Prende la parola il Consulente Legale Area Stalking dell’ass. CODICI Avv. Vittorina TEOFILATTO, afferma che sono stati aperti a livello nazionale, sportelli anti-stalking. Lo stalking è un reato riconosciuto da circa un anno ed è un reato commesso contro la tranquillità personale, creando uno stato di ansia nei confronti del molestato. Prende la parola il sostituto Commissario della Polizia di Stato Dott. Aurelio SPAZIANI, afferma che, è di fondamentale importanza e di tener conto la condizione della vittima di stalking, potrebbe derivare dei reati in quanto non riesce più a controllare atti di violenza cadendo nella trappola delle provocazioni. Prende la parola il Vice Presidente Comitato Atlantico e Ordinario di Storia dei Trattati e Politica Internazionale dell’Università di Bari Prof. Anton Giulio DE ROBERTIS, afferma che in base alla propria esperienza personale di livello internazionale, si è creato un atteggiamento mentale degli individui che non accettano determinate condizioni che sfociano in atti di violenza e di rifiuto. Nel rispettare regole di civiltà e di democrazia. In un certo senso c’è una vera e propria crisi di civiltà. Conclude il convegno il Presidente dell’Associazione Nazionale “LA DEMOCRAZIA” Dott. Sergio DI FOLCO, affermando che l’unico modo per tutelarsi e difendersi dallo stalker rimane comunque la denuncia. L’importanza della denuncia risiede anche nel suo significato di accoglimento e riconoscimento concreto del danno subito che concorre, insieme al sostegno psicologico, ad avviare il processo di riparazione e a rendere la vittima meno impotente ed indifesa L’incontro di oggi è uno dei metodi, che non deve rappresentare un iniziativa isolata, ma l’inizio di un percorso informativo che permetterà di portare concetti di Democrazia, Legalità e Libertà, diplomazia e mediazione in ogni momento di aggregazione. Questo impegno noi dell’associazione Nazionale “LA DEMOCRAZIA” del sindacato, noi poliziotti che viviamo insieme alla gente gli stessi problemi, ponendoci però anche però come difensori di valori civili, anche attraverso il contrasto delle devianze criminali, che tendono a comprimere lo sviluppo sociale, sottraendo ad esse risorse economiche o meno profitto, avvelenando i nostri giovani. Noi dell’associazione Nazionale “La Democrazia”, di cui sono il Presidente e noi del sindacato, abbiamo deciso di avviare un processo di educazione che parta dai giovani, dalle scuole, dalle istituzione, tutti insieme in modo da creare un rapporto di cooperazione, non solo in Italia, ma tra i paesi nel mondo, tutto ciò però, non accadrà in un giorno o in un mese ma si consoliderà negli anni. Grazie a tutti voi. Un ringraziamento particolare va al patrocinio di: Regione Lazio; Provincia di Frosinone; Comune di Frosinone; COGES Finanziaria Spa; UGL (Unione Generale del Lavoro); Link Campus University of Malta; Osservatorio dei Balcani Università di Bari; e al Segr. Generale Ugl Polizia di Stato Gianluca DI TROCCHIO; Segr. Prov. UGL Polizia di Stato Marco Antonio Pasin e Marco Rea.

17 ottobre 2010 0

Apre lo svincolo alla Folcara, residenti in festa per una notte

Di redazione

Centinaia di persone hanno partecipato, sabato sera, alla festa “Ancora una notte insieme” organizzata da Giuseppe Sebastianelli ma soprattutto da tutti i residenti, che si sono autodefiniti “Quelli che… la tenda”, che hanno partecipato alla battaglia iniziata a luglio per l’apertura di via Ausonia vecchia, avvenuta poi lo scorso 11 ottobre. E di notti come quella trascorsa insieme sabato sono pronti a passarne molte altre: “Quello che ha vinto in questa esperienza – ha dichiarato Giuseppe Sebastianelli – è stata infatti la forte voglia di partecipazione e condivisione da parte dei cittadini di un problema concreto. Nessuno di loro si è tirato indietro, tutti ci hanno messo la faccia. Un grazie particolare va alle signore della località Folcara che nelle due settimane di protesta in tenda hanno cucinato e, come questa sera, preparato piatti caldi e tanti dolci”. Sebastianelli ha quindi ricordato le tappe della manifestazione, iniziata il 21 luglio scorso davanti all’agenzia delle Entrate con il sit-in, proseguita il 13 settembre all’altezza dello svincolo sulla statale 630 e culminata il 27 settembre con la scelta di montare la tenda da campeggio e trascorrere là le notti fino all’apertura della strada. “Diamo atto all’onorevole Mario Abbruzzese che non solo stasera ma anche il 1° ottobre ci ha fatto visita – ha detto Sebastianelli durante la festa – dell’impegno personale profuso per la risoluzione del problema”. Quindi ha voluto al fianco a sé sul palco anche i politici che hanno sposato la protesta dall’inizio, Gianni Valente, Franco Evangelista e Orazio Picano, ma ancora di più sono stati quelli, anche di diverso orientamento partitico, che hanno sostenuto l’iniziativa.

17 ottobre 2010 0

Meteo, settimana all’insegna della instabilità

Di redazione

E’ ancora il maltempo a caratterizzare l’inizio della settimana prossima a causa di un vortice sul Mediterraneo centrale alimentato da aria fredda determinando fenomeni di instabilità sulle regioni meridionali e in misura minore su quelle del medio versante adriatico e tirrenico e sulla Sardegna. Sulla base dei modelli disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un ulteriore avviso di avverse condizioni meteorologiche che integra ed estende quello diffuso ieri e che prevede dalla tarda mattinata-primo pomeriggio di domani, lunedì 18 ottobre, precipitazioni a carattere di rovescio o temporale localmente di forte intensità, sulle due isole maggiori e in rapida estensione sulle regioni tirreniche e meridionali. I temporali risulteranno più frequenti sulla Sicilia e al sud. I fenomeni saranno accompagnati da attività elettrica e forti raffiche di vento. Il Dipartimento della Protezione Civile continuerà a seguire l’evolversi della situazione in contatto con le Prefetture, le Regioni e le locali strutture di protezione civile.