Giorno: 14 dicembre 2010

14 dicembre 2010 0

Villa Santa Lucia, De Angelis contrario alla discarica per lo smaltimento dell’amianto

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

“A quanto pare il rischio che la zona Tartari o Casa Iacone di Villa Santa Lucia possa essere relegata ad una zona per rifiuti speciali pericolosi non è ancora scongiurato: ma questa ipotesi è da contrastare, in maniera netta e decisa”. Queste le prime parole dell’europarlamentare Francesco De Angelis alla notizia che si sta andando avanti nella richiesta di autorizzazioni per il progetto che prevede la realizzazione di un sito per lo stoccaggio e la trasformazione di amianto nel Comune di Villa Santa Lucia. “E’ un progetto – prosegue De Angelis – che avrà un forte impatto ambientale, dall’inquinamento acustico a quello veicolare, ma soprattutto ci saranno emissioni di materiale particellare, tra cui fibre di amianto, nell’atmosfera, altamente pericolose per i cittadini. Andare avanti su questo progetto, dopo le prese di posizioni dei comitati civici e delle associazioni che hanno espresso con chiarezza la loro contrarietà, vuol dire non tener conto delle volontà del territorio. Senza contare che nella zona vi sono diversi corsi d’acqua che vanno tutelati e che rischiano invece di essere contaminati, senza dimenticare, poi, che a poca distanza da Villa Santa Lucia insistono la discarica di Roccasecca e il termovalorizzatore di San Vittore, motivi ulteriori per esprimere forte dissenso verso questo progetto”.

14 dicembre 2010 0

Servizi Sociali a rischio nel Comune di Frosinone

Di admin

Da Severo Lutrario dell’Usb riceviamo e pubblichiamo: Servizi Sociali fortemente a rischio nel Comune di Frosinone a causa della mancata copertura finanziaria per il 2011 da parte dell’Amministrazione Capoluogo della totalità delle ore di assistenza già assicurate nel 2010. Lanciano l’allarme Beatrice Moretti per la CGIL FP, Enrico Coppotelli per la CISL FELSA e Severo Lutrario per la USB Lavoro Privato di Frosinone che hanno proclamato lo sciopero di tutti i lavoratori a rischio di un drastico taglio dei loro contratti individuali per l’intera giornata del 20 dicembre p.v.. Le stesse OO.SS. hanno organizzato un presidio di lavoratori della Cooperativa OSA dinanzi alla sede del Municipio di Frosinone in Piazza VI Dicembre, domani a partire dalle ore 18, dove contemporaneamente è convocato il Consiglio Comunale. La CGIL FP, la CISL FELSA e l’USB Lavoro Privato chiedono all’Amministrazione Comunale di reperire le risorse necessarie a garantire per il prossimo anno l’integrazione oraria dei servizi sociali affidati alla Cooperativa OSA, in misura almeno pari all’anno 2010, evidenziando che attualmente sono a rischio i livelli occupazionali di ben 53 operatori interessati e, ovviamente, l’assistenza di tantissimi utenti che verranno penalizzati ingiustamente dal taglio irresponsabile dei servizi che si stanno mettendo in discussione. Queste OO.SS. il 29/11/2010 avevano formulato al Sindaco di Frosinone una specifica richiesta di incontro urgente, al fine di individuare possibili soluzioni alternative alla riduzione degli orari di inquadramento degli operatori occupati nell’appalto dei servizi sociali del Capoluogo, ma tale richiesta non ha ricevuto alcun riscontro. Al silenzio assordante dell’Amministrazione Comunale gli operatori della Cooperativa OSA intendono reagire con forza, pretendendo risposte certe da parte del Comune di Frosinone che deve quindi dire con chiarezza se il prossimo anno i servizi sociali saranno garantiti al pari del 2010 o meno. L’ambiguità in questo delicato settore non è consentita a nessuno. A dare solidarietà ai lavoratori della Cooperativa OSA ci saranno anche gli operatori addetti all’Ufficio di Piano del Distretto Sociale B, i cui contratti di lavoro interinale scadranno il 31/12/2010. Si tratta di sei precari che ormai da ben sei anni contribuiscono in modo determinante alla predisposizione e alla gestione di progetti relativi ai servizi sociali di tale Distretto e che a tutt’oggi non hanno certezza del proprio futuro lavorativo, motivo per cui sono in stato di agitazione dal 07/12 u.s.. Una situazione semplicemente drammatica quindi su cui è necessario richiamare l’attenzione dei soggetti istituzionali competenti e della collettività in generale.

14 dicembre 2010 0

67° anniversario della battaglia di San Pietro Infine, commemorati i caduti al Parco della Memoria

Di admin

Domenica 12 dicembre, presso il “Parco della Memoria Storica” in San Pietro Infine, è stato commemorato, con una solenne cerimonia, il 67° anniversario della battaglia di San Pietro Infine. Hanno presenziato il Comandante del Raggruppamento Unità Addestrative, Generale di Brigata Attilio Claudio Borreca, accompagnato dal Comandante del 47° Reggimento Addestramento Volontari “Ferrara”, Colonnello Sergio Antonelli, con la partecipazione del Colonnello William Hall del 36^ Divisione Texas, per la Nato di Napoli ha partecipato il Colonello Wood. Anche quest’anno ha aderito il veterano americano, Hermann Chanowitz. Per la prima volta e’ intervenuta anche la banda musicale della Nato di Napoli, per evidenziare l’importanza che viene riconosciuto all’evento di San Pietro Infine. Alla cerimonia, presieduta dal Sindaco di San Pietro Infine Fabio Vecchiarino, erano presenti il Consigliere Regionale della Campania Oliviero e altre autorità civili, militari e religiose, i Gonfaloni dei comuni limitrofi e labari delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma e numerosi cittadini. Il sindaco Vecchiarino, dopo aver ringraziato i partecipanti, ha sintetizzato il periodo di quei giorni di disperazione dei sampietresi che persero tutto: il paese era stato raso al suolo. Successivamente, dopo aver deposto le corone d’alloro in onore ai caduti dal Generale di Brigata Attilio Claudio Borreca, dal Sindaco Vecchiarino e Dal Vice Comandante William Hall della 36^ Divisione “Texas”, una soldatessa, del 47^Regg. “FERRARA” ha letto la “Preghiera del Soldato”. Gli onori militari sono stati resi da un Picchetto d’onore del 47° Reggimento Addestramento Volontari “Ferrara” e della 36° Divisione di Fanteria “Texas. Michele Di Lonardo ha curato la traduzione durante l’evento. FOTO ALBERTO CECCON [nggallery id=209]

14 dicembre 2010 0

Fiducia, è guerriglia nella capitale

Di admin

Dopo la fiducia della Camera a Roma è esplosa la guerriglia. Il tutto è iniziato pacificamente questa mattina dove gli studenti “Book Block” sono partiti con un corteo di protesta diretto al centro. Successivamente, ai Fori Imperiali, il corteo si è unito a quello della Fiom e dei centri sociali. Giunti in piazza Venezia i manifestanti hanno trovato le strade per accedere a Palazzo Chigi e Montecitorio blindate dalle forze dell’ordine. I disordini sono scoppiati tra Via del Corso e Piazza del Popolo quando sul corteo degli studenti ha fatto irruzione quello dei black bloc che hanno iniziato a lanciare petardi e bombe carta sui blindati posti per impedire il passaggio. La polizia ha effettuato una carica di alleggerimento. Alcuni gruppi coperti da caschi neri e scudi si sono staccati dal corteo e si sono diretti in Via del Corso con l’intenzione di giungere a Montecitorio. Armati di bastoni, bottiglie, sedie e pietre hanno assalito tre blindati della Guardia di Finanza con dentro i finanzieri che sono stati accerchiati ed hanno tentato di incendiare i mezzi. Alcuni di loro sono stati fermati, altri sono scappati nelle vie adiacenti. Una Mercedes del corpo diplomatico è stata data alle fiamme; incediante anche alcune auto sul lungotevere, un mezzo dell’Atac ed uno della nettezza urbana. Al momento sarebbero una cinquantina i feriti tra manifestanti e forze dell’ordine.

la protesta a Roma [nggallery id=210] La protesta a Milano [nggallery id=211]

14 dicembre 2010 0

Frosinone: Picchia il figlio, denunciato dalla Polizia

Di admin

L’uomo,un 58enne del capoluogo esasperato dal comportamento del figlio 34 enne, cerca di colpirlo con una spranga di ferro.

La lite tra i due è scoppiata in strada in prossimità di un noto esercizio commerciale della parte bassa e ha destato l’attenzione di tanti passanti che intimiditi hanno lanciato l’allarme al “113”.

Immediato l’intervento del personale della Volante che, dopo aver disarmato l’uomo e sequestrato il paletto di ferro, è riuscito a riportare la calma tra le parti ripristinando anche il traffico veicolare che per la curiosità di molti aveva subito rallentamenti.

All’origine della lite, a dire del genitore, la sua rabbia nei confronti del figlio, sposato con prole, ritenuto irresponsabile e superficiale nei confronti dei propri congiunti. L’uomo è stato denunciato per “Porto abusivo di arma”.

14 dicembre 2010 0

Fiducia, Tedeschi (IdV): ” Sfiducia è nei numeri dell’economia”

Di admin

“La parvenza di fiducia che questo governo è riuscito a comprarsi non è certo quello di cui il Paese ha bisogno. La gravità e le urgenze della situazione economica e sociale è sotto gli occhi di tutti così come è palese il disinteresse di Berlusconi ad intervenire con azioni di politica vera. Un Paese che sta andando verso il declino: famiglie che non ce la fanno più ad andare avanti con la cassa integrazione, interi settori della nostra economia fermi anche per mancanza di liquidità nel sistema, pagamenti degli enti pubblici che tardano ad arrivare, criminalità in aumento, insomma una serie di urgenze ed emergenze che non solo non si riesce più a fronteggiare, ma,cosa ancor più grave, non sono gestite da una strategia politica finalizzata a ridare fiato ai cittadini. Il pericolo forte è che questa crisi possa destabilizzare il clima sociale e innescare una sfiducia profonda, quella sfiducia che nei fatti questo governo registra nei numeri, quelli sì veri, dell’economia. ” Lo dichiara in una nota il Consigliere regionale dell’italia dei Valori, Anna Maria Tedeschi.

14 dicembre 2010 0

Abbruzzese: “Fiducia è risultato importante”

Di admin

“La fiducia ottenuta oggi è tanto più importante perché riafferma un principio sacrosanto, quello della governabilità delle Istituzioni. Conosciamo bene gli effetti drammatici scaturiti negli anni passati dalla tendenza alla delegittimazione tra partiti: un clima di perenne instabilità, causa di paralisi e inefficienze per il sistema Paese. In soli due anni il premier Berlusconi e la sua squadra di Governo hanno lavorato su importanti riforme, a partire da quella sulla scuola e sull’università. Da qui in avanti bisognerà concentrarsi su un grande progetto di sintesi che, mettendo insieme riformisti e moderati, possa confermare quanto fatto sinora e continuare realizzare quei cambiamenti di cui il Paese ha urgente bisogno”. Lo riferisce con una nota Mario Abbruzzese, presidente del Consiglio regionale del Lazio.

14 dicembre 2010 0

Occupano appartamento Ater, denunciate due minorenni

Di admin

Due minorenni sono state denunciate in stato di libertà per il reato di violazione di domicilio in concorso dal personale della Squadra di Informativa e Squadra Volante del commissariato di P. S. di Cassino. Nella giornata di ieri, verso le 15.30 D. S. M. e D. S. C. si sono introdotte all’interno di un’abitazione Ater di Via Garigliano mentre l’occupante si trovava ricoverata in una casa di cura. Sul posto, dopo gli accertamenti di rito, con l’ausilio dei VV.FF. e del personale del 118 la polizia ha aperto il portone liberando l’ingresso dagli ostacoli che erano stati posizionati dalle occupanti che venivano condotte presso il commissariato. Al termine delle operazioni l’appartamento e’ stato affidato al figlio della occupante.

14 dicembre 2010 0

Arrestato 22enne condannato per violenza sessuale

Di admin

I militari del Nucleo Investigativo Provinciale nella tarda mattinata odierna hanno tratto in arresto rintracciandolo in un paese del casertano confinante con il Molise, un 22enne di un centro dell’area del basso Volturno-molisano, in esecuzione di un Ordine di Esecuzione per la Carcerazione emesso dall’A.G. del capoluogo Pentro. Il provvedimento cautelare è stato emesso a seguito della sentenza di condanna del giovane adottata dal Tribunale di Isernia alla pena di anni 8 (otto) e mesi cinque di reclusione per violenza sessuale di gruppo e violenza privata consumata in danno di una giovane nel gennaio del 2007. Dopo le formalità di rito l’arrestato è stato associato alla Casa Circondariale di Isernia.