Autore: Ermanno Amedei

15 Novembre 2019 0

Milano partecipa: Fondazione Cariplo e Comune presentano evento dedicato a attivismo civico

Di Ermanno Amedei
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Attualitá – (fonte Agenzia Nova) Dal 22 al 24 novembre Milano sarà il laboratorio per raccogliere le sfide della contemporaneità e interrogarsi sul futuro della democrazia nell’era digitale con “Milano partecipa”, manifestazione promossa da Comune di Milano e Fondazione Cariplo che nasce con l’obiettivo di stimolare il confronto e la partecipazione alla vita pubblica e di creare consapevolezza sul ruolo che ciascuno può esercitare, per alimentare un rinnovato senso di appartenenza e di comunità.

Dibattiti, incontri, tavole rotonde affronteranno i temi dello stato di diritto e del governo della cosa pubblica, in un contesto globale in cui il processo di digitalizzazione ha mutato rapidamente e in profondità non soltanto le modalità d’interazione interpersonale ma anche di accesso alle informazioni.

Da qui l’esigenza, raccolta da “Milano partecipa”, di coinvolgere i cittadini in una iniziativa plurale e aperta al dialogo che contribuisca a fornire gli strumenti per interpretare la realtà attuale e che, attraverso percorsi condivisi, rafforzino la consapevolezza civica per farsi portatori di interessi e di progetti collettivi.

L’evento, frutto della collaborazione tra assessorato alla Partecipazione, Cittadinanza attiva e Open Data del Comune di Milano e Fondazione Cariplo, si terrà presso l’auditorium di Mudec – Museo delle Culture, negli spazi di Cariplo Factory e presso il Padiglione Visconti del Teatro alla Scala, tutti nell’area dell’ex Ansaldo, in via Tortona a Milano, oltre che in alcune location esterne.

I promotori si sono avvalsi di un Comitato organizzativo e di un Comitato scientifico, incaricati di supportare la predisposizione del programma. “In questi anni – dichiara Lorenzo Lipparini, assessore alla Partecipazione, Cittadinanza attiva e Open Data – il Comune di Milano è stato terreno di sperimentazione e innovazione per percorsi partecipativi di qualità e nuove modalità di amministrazione condivisa dei beni comuni, che vedono i cittadini protagonisti. milano partecipa sarà l’occasione per mostrare tutto questo insieme alle tante realtà che in città sono attive e lavorano per aumentare il perimetro dei diritti di cittadinanza. Ripercorreremo il lavoro fatto, dal bilancio partecipativo ai patti di collaborazione, e metteremo le basi per le nuove iniziative, una piattaforma digitale e una revisione complessiva delle regole della partecipazione che fissino nuovi e sfidanti standard per tutte le amministrazioni. Ringrazio tutti coloro che stanno lavorando alla preparazione di questo evento, in particolare Fondazione Cariplo che ci ha affiancato, come in tante altre occasioni, nella realizzazione di progetti innovativi e strategici per la vita dei cittadini”.

Il Comitato scientifico, presieduto da Giuseppe Guzzetti (già Presidente di Fondazione Cariplo) e coordinato da Davide Usai, è composto da Gregorio Arena (Professore ordinario e presidente di Labsus), Luca De Biase (Sole 24 Ore, esperto d’innovazione e tecnologia, responsabile di Nòva), Fiorella De Cindio (Professore associato al Dipartimento di Informatica dell’Università Statale di Milano), Germano Lanzoni (attore, speaker e docente all’Università degli Studi Milano-Bicocca), Maurizia Villa (Managing Director di Korn Ferry International).

15 Novembre 2019 0

Essenze profumate per sigarette elettroniche non regolari, sequestrate a Cassino 227 confezioni

Di Ermanno Amedei

Cassino – Duecentoventisette confezioni di essenze profumate per sigarette elettroniche sono state sequestrate dai carabinieri del Nas di Latina in una attivitá di Cassino.

Il sequestro è avvenuto nel corso di controlli a tutela della salute dei non fumatori.

I prodotti erano posti in vendita privi delle obbligatorie indicazioni di etichettatura e di sicurezza in lingua italiana. Il valore della merce sottratta alla vendita è pari a 6000 euro.

15 Novembre 2019 0

Daspo record per tifoso di Sora, per 10 anni lontano da manifestazioni sportive

Di Ermanno Amedei

Sora – Emesso per la prima volta nei confronti di un tifoso sorano il provvedimento di divieto di accesso ai luoghi ove si svolgono manifestazioni sportive per dieci anni, convalidato dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Frosinone.

Il trentenne destinatario del Daspo era stato arrestato a Sora nel mese di settembre, dopo aver partecipato attivamente ai disordini che avevano preceduto l’incontro di calcio tra la squadra locale e la Pro Cisterna LS Sermoneta, durante i quali un militare dell’Arma era rimasto ferito. A seguito della convalida dell’arresto avvenuta il 16 settembre 2019, il Tribunale di Frosinone disponeva l’applicazione della misura cautelare del divieto di accesso ai luoghi ove si svolgono manifestazioni sportive, con obbligo di presentazione alla P.G. durante le partite disputate dal “Sora Calcio”. A suo carico erano stati emessi tra il 2008 ed il 2013 altri tre Daspo ma, nonostante ciò, l’uomo ha continuato e perseverato nell’assumere comportamenti violenti tanto da far emergere la sua pericolosità per l’ordine e la sicurezza pubblica. Secondo quanto previsto dalla nuova normativa, entrata in vigore con il decreto sicurezza bis, l’applicazione del provvedimento restrittivo in caso di recidiva non può essere inferiore a cinque anni e può essere esteso fino a dieci anni, oltre alla possibilità fornita dal legislatore di affiancare al Daspo un ulteriore restrizione come quella dell’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria. Alla luce delle novità introdotte, il Questore di Frosinone ha voluto dare subito un forte segnale disponendo l’emissione del provvedimento per il periodo massimo previsto, ovvero dieci anni, accompagnandolo con la prescrizione per cinque anni dell’obbligo di presentazione presso gli uffici di Polizia durante lo svolgimento degli incontri di calcio disputati dalla squadra “ASD Sora 1907 Calcio”, ciò soprattutto al fine di restituire i luoghi dello sport ad un tifo sano e responsabile.

15 Novembre 2019 0

Mondiali paralimpici in Qatar, il campione cassinate Campocci si classifica quarto

Di Ermanno Amedei

Cassino – Non riesce l’impresa di salire sul podio a Giuseppe Campoccio ai campionati mondiali di atletica paralimpici che si sono svolti a Doha in Qatar.

L’atleta di Cassino, campione nel lancio del peso, si ferma al 4° posto con un lancio di 10,60 metri.

Partiva favorito per il suo record di oltre 11 metri, purtroppo un fastidio alla spalla gli ha impedito di centrare l’obiettivo di conquistare la medaglia.

14 Novembre 2019 0

Sotto processo per violenza sessuale, cassinate assolto e denuncia la ex moglie per calunnia

Di Ermanno Amedei

Cassino – Da accusato ad accusatore. Un cassinate denunciato dalla ex moglie per violenze sessuali e maltrattamenti, dopo l’assoluzione in tribunale a Cassino denuncerá la donna per calunnia.

La vicenda legale nasce nel 2017 quando l’uomo scopre di essere iscritto nel registro di indagati per violenza sessuale e maltrattamenti. A denunciarlo era stata la ex consorte, due anni prima. La donna, al termine del loro rapporto, ha sostenuto che negli anni precedenti aveva subito violenze e maltrattamenti dall’uomo indicando anche testimoni.

L’indagato, assistito dall’avvocato Armando Caporicci, ha presentato una memoria difensiva e chiesto il rito abbreviato. Nel corso del processo il giudice ha ascoltato la parte lesa ma alla fine ha assolto l’imputato con la formula “il fatto non costituisce reato”.

Sollevato si, ma tutt’altro che intenzionato a metterci una pietra su, ha dato mandato al suo legale di denunciare la ex per calunnia.

14 Novembre 2019 0

I soccorritori, stanchi di promesse non mantenute i vigili del fuoco manifestano a Montecitorio

Di Ermanno Amedei

Italia – Promesse e pacche sulle spalle non bastano più. I vigili del fuoco chiedo rispetto per una professione fondamentale per la sicurezza dei cittadini: quella del soccorritore. Assurdo, in un Paese civile, che una categoria come quella dei pompieri debba arrivare a protestare per vedersi riconoscere diritti. In Italia avviene anche questo e domani i vigili del fuoco manifesteranno davanti a Montecitorio. In una nota congiunta dei sindacati si legge:

“Facendo seguito allo stato di agitazione del 27 Giugno 2019 ed alla mancata conciliazione presso il Ministero dell’Interno del 16 Luglio 2019, le scriventi OO.SS. di Frosinone saranno presenti a supporto della manifestazione nazionale del 15 novembre presso piazza Montecitorio, per manifestare la delusione della nostra categoria in merito a:

● Somme decisamente insufficienti nella legge di bilancio a garantire il percorso di valorizzazione stipendiale e pensionistico dei VVF al pari degli altri Corpi in divisa dello Stato per il lavoro unico ed insostituibile dei vigili del fuoco; ● Maggior tutela e garanzia degli infortuni e delle malattie professionali tipiche dei vigili del fuoco con inserimento dalle coperture assicurative dell’ INAIL; ● Istituzione della pensione complementare; ● Risorse adeguate per il rinnovo del contratto di lavoro;

● Difficoltà di applicazione delle disposizioni relative agli inquadramenti ed alle progressioni di carriera del personale. Chiediamo una nuova legge delega di riordino delle carriere più volte sollecitata e richiesta dalle organizzazioni sindacali; ● Potenziamento degli organici di tutti i ruoli in quanto non sufficienti a garantire un adeguato e capillare servizio ai cittadini e a discapito della sicurezza degli stessi operatori del soccorso. Il personale è stanco di promesse e pacche sulle spalle, vogliamo fatti concreti, vogliamo che non ci si ricordi dei vigili del fuoco solo in occasione delle calamità naturali, degli eventi drammatici dove si perdono vite umane o peggio ancora solamente quando perdono la loro stessa vita per contribuire alla sicurezza del Paese”.

13 Novembre 2019 0

Pullman tampona camion sulla Casilina a Cassino. Autista in gravi condizioni

Di Ermanno Amedei

Cassino – Un pullman del servizio pubblico ha tamponato un Camion sulla via Casilina sud a Cassino. È accaduto poco fa; il mezzo del tpl campano, per cause ancora al vaglio dei carabinieri della compagnia di Cassino, ha tamponato il camion adibito al trasporto ferro di una nota ditta di Cassino.

I vigili del fuoco hanno dovuto estrarre dalle lamiere dell’abitacolo del pullman l’autista con gravi ferite agli arti inferiori. La strada è stata chiusa al traffico per permettere i soccorsi ed effettuare i rilievi.

13 Novembre 2019 0

Omicidio Mollicone, slitta per difetto di notifica l’udienza Gup per il rinvio a Giudizio dei Mottola e di altri due carabinieri

Di Ermanno Amedei

Cassino – Udienza rinviata a Cassino per difetto di notifica ad uno degli indagati per il caso dell”omicidio Mollicone.

A 18 anni dal delitto della 18enne di Arce, il giudice per le udienze preliminari di Cassino era chiamato, stamattina, ad esprimersi sulla richiesta di rinvio a giudizio avanzata dalla Procura.

Gli indagati sono del maresciallo Franco Mottola, ex comandante della stazione dei carabinieri di Arce, della moglie Anna Maria, del figlio Marco, del maresciallo Vincenzo Quatrale e dell’appuntato Francesco Suprano. Mottola, i suoi familiari e Quatrale sono indagati di concorso in omicidio. Per Quatrale inoltre si ipotizza anche l’istigazione al suicidio del brigadiere Santino Tuzi, mentre l’appuntato Francesco Suprano deve rispondere di favoreggiamento. Per sapere se ci sará processo o meno, bisognerá aspettare ancora.

13 Novembre 2019 0

Creavano problemi all’Agenzia delle entrate per risolverli dietro pagamento di “mazzette”, tre arresti a Frosinone

Di Ermanno Amedei

Frosinone – Creavano artatamente difficoltá presso l’agenzia delle entrate proponendosi, dietro compenso, di risolvere i problemi. Seguendo questa iporesi investigativa i carabinieri di Frosinone hanno dato esecuzione ad una ordinanza di custodia cautelare degli arresti domiciliari nonché della sospensione dall’esercizio di un pubblico ufficio emessa dal GIP del tribunale di Frosinone su richiesta di Adolfo Coletta, procuratore facente funzioni, a carico di 3 soggetti, funzionari e dipendenti dell’Agenzia delle Entrate di Frosinone, Ufficio del Territorio, perchè ritenuti responsabili dei reati di concussione, truffa aggravata ed altro. Gli stessi prospettavano ed artatamente enfatizzavano varie difficoltà relativamente a pratiche, offrendosi di risolvere previo pagamento di somme di denaro. Nello stesso procedimento, risultano indagate altre 19 persone tra liberi professionisti e consulenti per i reati di corruzione ed altro.

13 Novembre 2019 0

Incidente stradale a Pontecorvo, una 18enne ferita gravemente

Di Ermanno Amedei

PONTECORVO – Una ragazza di 18 anni di Cassino è rimasta gravemente ferita, questa notte, in un incidente stradale avvenuto in via Leuciana a Pontecorvo.

La giovane era alla guida di una Citroen C3 quando, per cause ancora al vaglio dei carabinieri di Pontecorvo, la sua auto è uscita di strada capottandosi.

Sul posno accorsi i vigili del fuoco del distaccamento di Cassino, i carabinieri e una ambulanza del 118 che ha trasportato la ferita in codice rosso in ospedale dove è stata anche allertata una elianbulanza.