Autore: admin

20 Febbraio 2019 0

San Vittore, tutto pronto per l’inaugurazione dell’Orto Botanico

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

SAN VITTORE DEL LAZIO – “E’ prevista per il 28 febbraio l’inaugurazione dell’Orto Botanico voluto dall’amministrazione comunale di San Vittore del Lazio e realizzato in sinergia con la XV Comunità Montana “Valle del Liri” di Arce”.

Lo si legge in una nota dell’amminsitrazione comunale di San Vittore del Lazio.

“Alle 11.00 del mattino il momento clou di una realizzazione che ha visto il team amministrativo della sindaca Nadia Bucci ed in particolare l’assessore Amilcare D’Orsi prodigarsi per donare ai giovani, alle scolaresche ed alla cittadinanza uno spazio meraviglioso, frutto del recupero di un’area a rischio degrado. L’opera è stata realizzata in collaborazione con la XV Comunità Montana VDL ed ha lo scopo precipuo di “restituire ai cittadini un’area degradata e fornire in particolare alla scuola uno strumento didattico per i percorsi di sensibilizzazione alle tematiche ambientali”. In occasione dell’inaugurazione la sezione di Cassino del Club Alpino Italiano donerà delle essenze vegetali che gli alunni del plesso Capoluogo potranno impiantare nell’orto stesso. Si avvierà così la concreta realizzazione dell’opera, che vedrà via via crescere ed accrescere il suo patrimonio di flora e rafforzare sempre più il suo ruolo didattico attivo. All’evento è prevista la presenza di autorità coinvolte a diverso titolo, concettuale ed operativo, nel progetto: il presidente della giunta della XV, ingegner Gianluca Quadrini, il dirigente scolastico, professor Pietro Pascale con il corpo docenti, il tenente colonnello Giuseppe Lopez del Gruppo carabinieri Forestali di Frosinone, il presidente del Cai Cassino Pietro Miele e il signor Erminio D’Agostino. “Sarà un momento culminante e di inizio al contempo – ha affermato un soddisfatto assessore D’Orsi – in cui alla fine dei lavori ed al taglio del nastro faranno seguito la piena operatività e la bellezza assoluta di un’opera che non si limita ad ispirarsi alla natura, ma che ne è parte integrante e testimonianza viva del rispetto che ad essa tutti dobbiamo”.

20 Febbraio 2019 0

Occupazione abusiva a Pontecorvo, il sindaco fa scattare i controlli della polizia locale

Di admin
PONTECORVO – “Occupazione abusiva dei marciapiedi: tantissime le proteste e le segnalazioni arrivate al comune da parte dei cittadini. Scattano i controlli della della polizia locale. Ad emanare la direttiva è stato il sindaco Anselmo Rotondo“. Lo si legge in una nota redatta dallo stesso sindaco di Pontecorvo. “A seguito di decine di segnalazioni arrivate dai cittadini che, non potendo transitare sui marciapiedi, a causa delle occupazioni abusive ho dato disposizione alla polizia locale di eseguire controlli su tutto il territorio comunale. Controlli che riguarderanno sia l’aspetto autorizzativo, sia quello del pagamento della tasse sull’occupazione del suolo pubblico. Si tratta di un provvedimento chiesto a gran voce dalla cittadinanza che tutela la legalità e il rispetto del decoro urbano”.
20 Febbraio 2019 0

La pet therapy all’istituto comprensivo Egnazio Danti di Alatri

Di admin

ALATRI – “La convivenza con gli animali d’affezione rappresenta una fonte di beneficio per la società”.

E’ quanto si legge in una nota dell’Istituto comprensivo “Egnazio Danti” Alatri.

“Gli animali domestici possono svolgere un importante ruolo di mediatori nei processi educativi e terapeutico-riabilitativi. Per questi motivi, l’Istituto comprensivo “Egnazio Danti” ha avviato, già da qualche anno, Interventi Assistiti con gli Animali (IAA, genericamente noti come pet therapy) per la loro valenza terapeutica, riabilitativa, educativa e ludico-ricreativa.  Gli interventi si rivolgono, in particolare, a studenti con problemi emotivi e comportamentali, con disabilità fisica o psichica e con disagio sociale. Attraverso il gioco si raggiungono importanti risultati come miglioramenti nelle attività psicomotorie, nei deficit dell’attenzione e in generale dell’umore e della qualità della vita. La presenza costante del cane in classe a scuola influisce positivamente sul percorso formativo-educativo dello studente. Gli IAA, organizzati in laboratori, si propongono di fornire agli studenti con BES maggiori possibilità di espressione, integrazione, responsabilizzazione e interazione con il diverso (il cane appunto). Nati nell’ottica del peer tutoring, i laboratori hanno visto la partecipazione di tutti gli studenti dell’istituto e sono stati veicolo di sviluppo delle autonomie e di capacità relazionali, superando i limiti della disabilità e della conflittualità.

I Laboratori IAA si tengono presso la scuola secondaria di primo grado in presenza di cani (Stitch e Cesare) selezionati e preparati per gli interventi assistiti con corsi di formazione tenuti dall’Università “La Sapienza” di Roma, dall’Istituto superiore della Sanità e dalla ASL di Latina. Responsabile delle attività come referente di intervento e coadiutore IAA è la professoressa Ileana De Bernardis supportata dal team K9 Italy.

Come per gli scorsi anni scolastici, anche nell’attuale, sono stati attivati due progetti: “Il cane base sicura di una classe” che coinvolge tutta una classe della scuola secondaria e “Pluto” che è rivolto agli studenti con Bisogni Educativi Speciali. Prendersi cura dell’animale, accudirlo e coccolarlo, mitiga o inibisce comportamenti aggressivi e di incuria, di mancanza di attenzione verso il prossimo e di scarsa considerazione di sé. Il rapporto con il pet rafforza inoltre la sicurezza affettiva, ossia i processi di empowerment.

I progetti “Il cane base sicura di una classe” e “Pluto” sono parte integrante del Piano Triennale dell’Offerta formativa dell’istituto già da diversi anni. Gli studenti che vi hanno partecipato hanno realizzato cucce e cuscini che sono stati dati in beneficenza ad associazioni per animali del territorio. In questo anno scolastico sono previste altre attività ed è in cantiere un interessante progetto nell’ambito del sociale che vede il coinvolgimento del territorio del comune di Alatri.

Grazie alla lungimiranza e alla sensibilità del Dirigente Scolastico Raffaella Carrubba, l’Istituto comprensivo “Egnazio Danti” si caratterizza anche per questa tipologia di laboratori che hanno dato riscontri molto positivi nel corso degli anni tanto per le attività con gli alunni quanto per la condivisione con le famiglie. L’istituzione scuola, in sinergia con le famiglie degli studenti, supporta e valorizza questi progetti di indiscusso valore sociale e pedagogico. Strumenti a supporto del rafforzamento delle competenze trasversali, dello stare bene in classe e a scuola, delle relazioni interpersonali e della gestione autonoma di sé stessi a supporto dei compagni.

E’ stata attivata una pagina di Facebook “ConFido in te” dove far confluire le esperienze, le sensazioni e le emozioni provate durante la partecipazione ai progetti “Il cane base sicura di una classe” e “Pluto”. La pagina è pronta ad accogliere anche richieste e curiosità.

 

19 Febbraio 2019 0

Individuato e multato ad Arpino 39enne straniero che scaricava rifiuti nei boschi

Di admin

ARPINO – I carabinieri di Arpino hanno individuato e contravvenzionava un cittadino marocchino 39enne, (già gravato da vicenda penale specifica nonché da una vicenda penale per reato contro la persona) e da tempo residente a Casalvieri, poiché- resosi responsabile della violazione di “abbandono di rifiuti non pericolosi”, in una località di proprietà comunale. Nei giorni scorsi, nel corso di un normale servizio perlustrativo nel territorio del comune di Arpino, i militari operanti individuavano una sorta di discarica abusiva con oltre un metro cubo di rifiuti gettati in una scarpata. A seguito delle specifiche attività info-investigative, l’uomo veniva individuato quale autore dell’abbandono di rifiuti. Gli immediati accertamenti, consentivano inoltre di accertare che l’uomo era già stato deferito in tato di libertà – nel 2013 – dal personale del Comando Stazione Carabinieri di Casalvieri “per aver bruciato materiale plastico e di gomma provocando l’emissione di fumi densi e maleodoranti”. Nei suo confronti gli è stata contestata quindi la violazione di “abbandono di rifiuti non pericolosi” nonché la sanzione amministrativa di euro 600 con l’obbligo dell’immediata bonifica dell’area interessata.

19 Febbraio 2019 0

Violenza in famiglia a Roccasecca, picchia la compagna e la figliastra: arrestato 47enne

Di admin

ROCCASECCA – I carabinieri di Roccasecca hanno arrestato un 47 enne del luogo (già gravato da vicende penali  per ingiuria e minaccia) poiché colto nella flagranza dei reati di “maltrattamenti in famiglia, lesioni personali e violenza o minaccia a P.U.” nei confronti della convivente e della figlia di quest’ultima.

I  militari operanti, a seguito di specifica richiesta giunta alla centrale operativa, intervenivano presso l’abitazione dell’arrestato, in quanto era stato segnalato un litigio con contestuale forte frastuono. Giunti sul posto i militari constatavano che l’arrestato stava malmenando sia la convivente 41enne, casalinga, che la figlia 16enne della donna, studentessa, verosimilmente per futili motivi. L’uomo alla vista dei militari andava in escandescenza tanto che quest’ultimi, visto il suo stato di forte agitazione, allontanavano immediatamente la moglie e i 4 figli riuscendo poi a calmarlo ed ad accompagnarlo negli uffici del Comando Arma .

Le due donne sono state poi trasportate presso il pronto soccorso dell’ospedale di Cassino ove, a seguito dei previsti accertamenti venivano dimesse, la convivente 41enne (che presentava vistosi lividi ed escoriazioni ed una contusione all’emitorace), con una prognosi di 10 giorni mentre la figlia 16enne ( che presentava solo alcuni lividi e uno stato ansioso), con una prognosi di 5 giorni.

Espletate le formalità di rito l’arrestato è stato accompagnato presso un’altra abitazione poiché sottoposto al regime degli arresti domiciliari.

L’intervento dei Carabinieri permetteva di interrompere dei maltrattamenti che, purtroppo,  andavano avanti da molto tempo e che non erano mai stati denunciati.

19 Febbraio 2019 0

Ferentino, picchia l’anziano padre con il suo stesso bastone: arrestato 52enne

Di admin

FERENTINO – Ha picchiato l’anziano padre a sangue rompendogli addosso il bastone e tentando di colpirlo anche con un martello. Per questo i carabinieri di Ferentino hanno arrestato ieri sera S.G. 52 anni del posto, accusandolo di tentato omicidio e maltrattamenti in famiglia.

I carabinieri sono intervenuti su richiesta della badante dei genitori dell’arrestato, bloccandolo, dopo un breve inseguimento. L’uomo, poco prima si era reso responsabile di aver percosso, per questioni ereditarie, l’anziano padre con calci, pugni e con il suo bastone da sostegno, che a seguito dei colpi inferti si è addirittura rotto in più parti, tentando inoltre di colpirlo con un martello da carpentiere e non riuscendoci per il pronto intervento della badante che ne impediva di fatto l’evento.

Nella circostanza la figlia della vittima, ha sporto denuncia nei confronti del fratello per ripetuti maltrattamenti nei confronti di suo padre, eventi mai denunciati cui produceva certificati medici a seguito del quale il padre colpito da figlio, è stato giudicato guaribile in 5 giorni per ferita lacero contusa legione orbitale sinistro. Il martello, il bastone da sostegno rotto sono stati posti sotto sequestro. L’arrestato dopo le formalità di rito, è stato tradotto presso la casa circondariale di Frosinone a disposizione dell’autorità giudiziaria.

19 Febbraio 2019 0

Vola giù nel dirupo con il bobcat, muore 38enne di Lariano

Di admin

CIAMPINO – Si capotta in un fossato con il bobcat e muore schiacciato. La tragedia si è consumata ieri pomeriggio alle 17 circa in località Patanona a Ciampino e ha trovato come sfortunata vittima Massimo Abbafati, 38 anni di Lariano.

L’uomo stava ripulendo da rovi e canne un terreno che terminava su un fossato quando qualcosa è andato storto, forse il terreno è franato trascinandolo giù per circa 15 metri.

L’uomo è rimasto schiacciato ed ucciso nell’abitacolo del mezzo. Inutili ogni tentativo di soccorso. Sul posto sono arrivati i vigili del fuoco del comando provinciale di Roma che hanno recuperato la salma per permetterne il trasporto nell’obitorio di Tor Vergata. La vittima lascia la moglie e tra pochi mesi sarebbe diventato padre.

19 Febbraio 2019 0

Incendio nell’alloggio Ater a Frosinone, le fiamme divampano al quarto piano

Di admin

FROSINONE – Un incendio si è sviluppato ieri all’interno di un alloggio ATER in Corso Francia a Frosinone.  Al loro artrivo i vigili del fuoco hanno accertato che il rogo interessava il solo locale bagno, mentre nel resto dell’abitazione si erano propagati solo i fumi ed il calore.

Per accede ai locali le fiamme i pompieri sono intervenuti con l’autoscala e domate le fiamme hanno successivamente verificato le condizioni ambientali di tutti locali coinvolti dall’incendio.

Al momento dell’arrivo delle squadre VVF all’interno dell’abitazione non erano presenti gli occupanti, i quali erano già assistiti nel piazzale sottostante dai sanitari dell’ARES 118.

Dalla verifica condotta dopo l’ultimazione delle operazioni di spegnimento ed areazione dei locali, si ritiene che l’appartamento sia da ritenere inagibile per motivi di carattere igienico sanitario.

Foto repertorio

18 Febbraio 2019 0

Si arrampica sul cancello della caserma dei carabinieri di Alatri per protesta

Di admin

ALATRI – Si arrampica sul cancello della caserma dei carabinieri di Alatri per protestare contro un provvedimento giudiziario che riteneva ingiusto. Per questo i carabinieri di Alatri e i loro colleghi della stazione di Vico nel Lazio  e del N.O.R.M. hanno arrestato un 38enne di cittadinanza rumena  ma residente ad Alatri (fr), già gravato da vicende penali  per reati inerenti la prostituzione, furto, estorsione, oltraggio e violenza a p.u., lesioni ed attualmente sottoposto all’obbligo di dimora in Alatri poiché colto nella flagranza dei reati di  violenza e minaccia a pubblico ufficiale, danneggiamento aggravato su edifici pubblici e porto abusivo di armi od oggetti atti ad offendere.

L’uomo, sabato sera, si è presentato una prima volta presso gli uffici del Comando Stazione Carabinieri di Alatri lamentando l’avvenuta notifica di un atto giudiziario, decideva di andare via e, poco dopo faceva ritorno presso lo stesso Comando Arma, arrampicandosi  sul cancello di ingresso della caserma, chiuso in quel momento.

Nonostante i numerosi inviti da parte dei militari  presenti, si  rifiutava di scendere anzi, contestualmente  e  volontariamente, con dei  calci  spaccava le guide in gomma del cancello rendendolo non più funzionante. Nel corso della sua protesta, inoltre,  esibiva un foglio con la scritta “GIUSTIZIA PER ME” urlando, nei confronti dei militari intervenuti di non voler scendere dal cancello se non fosse stata annullata la disposizione notificatogli ed emessa dalla competente A.G. e minacciando  sia  militari  nonché il  personale del 118 e del 115 nel frattempo intervenuti, di non avvicinarsi  ne di tentare azioni risolutive,  facendo  intendere  che vi era la possibilità  che si sarebbe tolta la vita.

Solo dopo alcune ore,  i militari operanti,  riuscivano a calmarlo e lo convincevano a scendere dal cancello e, quindi, a trarlo in arresto.

Ad espletate formalità di rito, lo stesso veniva trasportato  presso la sua abitazione in regime di arresti domiciliari, così come disposto dalla competente A.G..

17 Febbraio 2019 0

Incidente stradale tra Badia di Esperia e Pontecorvo, tre feriti

Di admin

PONTECORVO – Tre macchine sono rimaste coinvolte questa mattina in un incidente stradale sulla strada provinciale tra la Badia di Esperia e Pontecorvo.

Nello schianto due persone sono rimaste ferite mentre una terza è rimasta contusa e spaventata. Una delle auto, dopo l’impatto, è uscita di strada e ha rischiato di capottarsi in una cunetta.

Sul palco sto sono accorsi i vigili del fuoco del distaccamento di Cassino e tre ambulanze. Ermanno Amedei