Autore: admin

15 Aprile 2019 0

Pronti a partire per la gita con un pneumatico rovinato, fermato e sostituito un pullman

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

FROSINONE – Questa mattina, una unità operativa della Sezione Polizia Stradale di Frosinone, impegnata nei controlli a veicoli adibiti al trasporto di studenti che si approssimavano felici a partire da diversi Istituti della città di Frosinone, per viaggi di istruzione in varie località italiane ha impedito ad un mezzo di mettersi in marcia.

Provvidenziale sono state le segnalazioni e le richieste per i controlli inviate dai diversi Dirigenti scolastici, che hanno impedito oggi il verificarsi di spiacevoli conseguenze in quanto uno dei veicoli sottoposti all’accurato controllo degli operatori della Polizia Stradale presentava uno degli pneumatici in condizioni di grave usura.

Lo stesso presentava una grossa spaccatura che interessava quasi tutta la sua circonferenza. Il conducente professionista, che ha sempre comunque l’obbligo di controllare tutti i dispositivi del veicolo condotto prima di mettersi in viaggio, soprattutto se in gioco c’è la sicurezza di tanti passeggeri, non ottemperando, è stato contravvenzionato e si è provveduto a far sostituire il mezzo con uno efficiente permettendo la partenza del gruppo in piena sicurezza e serenità anche dei genitori presenti per aver accompagnato i propri figli.

14 Aprile 2019 2

Incidente stradale sulla Cassino Sora, le due vittime viaggiavano su auto con arnesi da scasso. La bambina elitrasportata a Roma

Di admin

CASSINO – Correvamo a velocitá folle; avevano nell’auto, una Suzuki intestata ad una donna siciliana, oggetti utili per lo scasso e pare anche guanti neri.

Due dei quattro cileni che ieri sera viaggiavano verso Cassino sulla superstrada Cassino Sora, sono morti impattando contro una Lancia Ypsilon che viaggiava in senso opposto e su cui viaggiavano madre, padre e la loro figlia di nove mesi resto denti nella Valle di Comino.

Lo schianto è avvenuto dopo la galleria nel territorio di Belmonte Castello. Una delle due vittime, l’unica identificata, aveva 32 anni. Le persone decedute siedevano entrambe sui seggiolini posteriori dell’auto. Uno dei due cileni sopravvissuti è stato operato questa mattina in ospedale a Cassino dove sono arrivati anche gli altri feriti, tra cui la famigliola.

La bimba, dopo essere stata sottoposta ad una TAC per una sospetta emorragia cerebrale, è stata trasferita a a Roma in elicottero ma le sue condizioni, come quelle dei genitori, non sarebbero gravi. Ermanno Amedei

13 Aprile 2019 1

Drammatico incidente stradale sulla Cassino Sora, due morti e cinque feriti tra cui una bimba di 9 mesi

Di admin

ATINA – Terribile incidente stradale sulla superstrada Cassino-Sora poco prima della galleria di Atina.

Il bilancio sarebbe pesantissimo e al momento sembra raccontare di due morti e quattro feriti tra cui una bambina di 9 mesi.

L’incidente sarebbe avvenuto tra due auto, una Suzuky su cui viaggiavano quattro giovani stranieri, probabilmente cileni e una seconda utilitaria, una Lancia Ypsilon su cui viaggiava, invece, una famiglia del posto tra cui la bimba.

Le vittime sono due degli stranieri.

Tutti gli occupanti dei due mezzi sono stati trasportati in ospedale a Cassino ad eccezione delle vittime.

Eliambulanza allertata anche per la bambina che al momento è stata sottoposta ad una tac. Sul posto i carabinieri della Compagnia di Cassino e gli agenti del Commissariato. La strada è chiusa.

Ermanno Amedei  

13 Aprile 2019 0

Meccanico con il vizio dei grandi quantitativi, 60enne di Anagni arrestato con 1 kg di cocaina

Di admin

ANAGNI – Ancora un ingente quantitativo di droga ha portato agli arresti un meccanico di Anagni. I Carabinieri della Compagnia di Anagni lo hanno arrestato arresto nella flagranza di reato per la detenzione di un chilo di cocaina pura.

L’uomo ha precedenti specifici in quanto nel 2011 fu arrestato a Genova con 250 kg di hashish.

I militari comandati dal colonnello Fabio Cagnazzo, comandante provinciale di Frosinone e coordinati sul campo dal maggiore Camillo Meo, comandante di Compagnia di Anagni, nell’operazione odierna lo hanno trovato in possesso dell’ingente quantitativo di droga nascosta nel filtro dell’aria. Il meccanico è stato bloccato a bordo della sua autovettura . I Carabinieri della Compagnia di Anagni stanno cercando di individuare il canale di approvvigionamento dello stupefacente ed eseguendo diverse perquisizioni nella provincia di Frosinone. Il valore dello stupefacente sequestrato è di circa 200mila euro.

13 Aprile 2019 0

Lazio Scherma di Ariccia, Oro e Bronzo per Mignuzzi al campionato del Mondo Under 20 di Sciabola

Di admin

ARICCIA – “Il Carabiniere Giacomo Mignuzzi, allenato dal Maestro Gianni Castrucci della Lazio Scherma, è tornato dal Campionato del Mondo Under 20 di sciabola maschile con due medaglie al collo!”

Lo si legge in una nota della società LAzio Scherma di Ariccia.

“A Torun, in Polonia, Giacomo ha vinto la medaglia di bronzo individuale e l’oro nella competizione a squadre, insieme ai compagni Lorenzo Roma, Luca Fioretto e Michele Gallo.

Nella gara individuale il forte sciabolatore ha dimostrato di possedere una notevole capacità tecnica e ha sconfitto due atleti di Honk Kong, Lee Chak Fung Terence e Hoi Chun Chang, l’ungherese Lehel Gyorgy, il thailandese Voragun Srinualnad, un assalto piuttosto complicato disputato con un ottimo atleta; conquistato l’accesso alla semifinale, vincendo contro il belga Arne De Ridder con un netto 15-8, si è dovuto arrendere al portacolori della Romania George Dragomir.

Emozionante, a due giorni di distanza dalla prova individuale, la finale a squadre con il carabiniere di Ariccia protagonista in pedana nella conquista della medaglia d’oro, intenzionato a bissare il risultato di Verona dello scorso anno.

La vittoria sulla forte squadra russa 45 a 43 ha permesso all’Italia di salire sul gradino più alto del podio.

Grazie allo streaming in tempo reale è stato possibile tifare in diretta al Palariccia, assaporando minuto per minuto tutte le emozioni di questi assalti “mondiali”.

Grande la soddisfazione per questo duplice risultato della scuola Emmanuele F.M.Emanuele da parte del Maestro Giovanni Castrucci, del Preparatore Atletico prof. Alessio Passerini, di tutto lo staff della Sciabola e della dirigenza della Società di Ariccia”.

12 Aprile 2019 0

Fanno spesa senza pagare, moglie e marito arrestati a Frosinone

Di admin

FROSINONE – Alle 20 circa di ieri sera, giunge su linea 113 richiesta di intervento nei pressi di un supermercato della zona bassa della città.

A chiamare la locale sala operativa è un dipendente dell’attività il quale segnala la presenza nei locali di due individui, un uomo e una donna, lui 37enne, lei poco più che maggiorenne, intenti a trafugare negli scaffali e celare prodotti all’interno dei propri abiti e borse al seguito.

Tempestivo l’intervento delle pattuglie del reparto volanti che individuano i due malfattori proprio all’uscita dell’esercizio commerciale; avevano occultato  diversi prodotti alimentari senza aver pagato in cassa:

Da un controllo sull’autovettura gli operatori, all’interno della stessa, rinvengono altri prodotti con marchio differente; in realtà la coppia aveva già fatto visita ad un altro supermercato della zona. Gli agenti insospettiti dalla presenza degli altri generi alimentari decidono di effettuare pertanto ulteriori accertamenti in quest’ultima attività dove constatano infatti l’avvenuta consumazione  di altri furti operata dalla stessa coppia con inconsueta destrezza..

Per i due, regolarmente coniugati, scatta l’arresto in flagranza.

11 Aprile 2019 0

Cassino, spaccia in stazione e si chiude nel bagno per sfuggire alla polizia, arrestato senegalese

Di admin

CASSINO – Ha visto un agente fuori servizio che aveva scoperto il suo traffico all’interno della stazione ferroviaria di Cassino e per evitare l’arresto si è chiuso nel bagno. Tutto inutile per un 52enne senegalese arrestato dagli uomini del commissariato di Cassino diretto da Raffaele Mascia.

Un agente della sezione Volanti del Commissariato, libero dal servizio, ha notato all’interno della stazione ferroviaria della città martire il soggetto, di cui conosceva i suoi precedenti per spaccio di sostanze stupefacenti, che con atteggiamento sospetto si portava nei pressi dei servizi igienici pubblici in compagnia di due giovani.

Intuendo che poteva essere in atto una cessione di sostanza stupefacente l’agente richiedeva l’intervento della pattuglia di Volante di turno; nel frattempo l’agente si avvicinava ai servizi igienici e notava che il cittadino straniero riponeva un involucro all’interno dei pantaloni.

L’uomo a questo punto riconosceva l’agente di polizia e si chiudeva all’interno del bagno mentre i giovani in sua compagnia si allontanavano velocemente.

Pochi istanti dopo giungeva la pattuglia di volante e l’uomo veniva convinto, dopo molta resistenza, ad uscire dal bagno.

Si procedeva pertanto a perquisizione personale e sull’uomo venivano rinvenuti due involucri contenenti complessivamente gr. 61,20 di marijuana.

L’uomo pertanto, anche in ragioni dei numerosi precedenti di polizia per spaccio di sostanze stupefacenti, veniva tratto in arresto e condotto presso la casa circondariale a disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cassino.

10 Aprile 2019 0

Incidente stradale a Bologna, muore 25enne di Velletri

Di admin

VELLETRI – È morto mentre tornava a Velletri da Bolzano dove risiedeva. Il 25enne originario della città dei Castelli è morto in un incidente stradale avvenuto sull’A1 tra Bologna e Firenze in direzione sud. Era o circa le 8.30, questa mattina, quando la sua auto, una Peugeot, ha tamponato un tir.

Un impatto violento con il corpo del giovane rimasto incastrato senza vita tra i rottami dell’auto e il mezzo pesante. Illeso il suo cane, un labrador che lo accompagnava dovunque.

I rilievi sono stati effettuati dagli agenti di polizia stradale.

9 Aprile 2019 0

Incidente stradale sull’A1 a Zagarolo, feriti 6 ragazzini francesi in gita con pullman

Di admin

ROMA – Alle 13 circa, sull’Autostrada A1, direzione sud, al km 671 altezza comune di Zagarolo, un incidente stradale ha visto coinvolto un pulmino che trasportava bambini francesi, tra i 10/11 anni, un’auto e un autoarticolato.

Sul posto due squadre dei vigili del fuoco del comando di Roma con il supporto della autogrue. L’autostrada è rimasta a lungo chiusa per permettere di prestare soccorso ai feriti.

Feriti lievemente 6 dei 24 ragazzi più due accompagnatori, diretti a Napoli per una gita scolastica. Immediatamente sono stati attivati i soccorsi medici per trasportare in ospedale i feriti. Al contempo la sala operativa  dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Polizia di Stato ha inviato un pullman con colori d’istituto della Polizia di Stato, che scortato da una volante del commissariato Romanina, si è recato sul luogo teatro degli eventi, per mettere in sicurezza gli altri ragazzi coinvolti e trasportarli presso la Caserma della Polizia Stradale. Qui i giovani sono stati ospitati e rifocillati, nonché rassicurati e tranquillizzati dopo il trauma patito dall’incidente.

Sono stati contattati alcuni dei referenti del progetto “Scuole Sicure” della Polizia di Stato, i quali, giunti sul posto hanno fornito ausilio psicologico ai minori. Tutte le attività di soccorso e coordinamento sono stati costantemente condivise con la Gendarmeria Francese presso l’Ambasciata.

9 Aprile 2019 0

Boville Ernica, estorce 120mila euro al collega: arrestato 52enne

Di admin

BOVILLE ERNICA – Una estorsione che gli aveva fruttato circa 120 mila euro in tre anni, quella compiuta da un 52enne del frusinate, fatta ai danni di un collega e scoperta dai carabinieri della stazione di Boville Ernica.

L’attività investigativa compiuta dai militari comandati dal colonnello Fabio Cagnazzo e coordinati dal tenente Vittorio De Lisa, intrapresa a seguito di una denuncia sporta agli inizi di aprile, ha permesso di arrestare in flagranza di reato per “estorsione”, un operaio edile 52enne incensurato, residente in un Comune limitrofo.

In particolare l’arrestato, dopo aver eseguito lavori edili unitamente al denunciante, lamentava a quest’ultimo di aver subito delle contestazioni da parte dei commissionari dei lavori con conseguente danno economico dovuto ad azioni risarcitorie nei suoi confronti e pertanto, minacciando azioni giudiziarie e minacce di aggressioni fisiche, costringeva il denunciante a consegnargli in diverse tranche dall’anno 2015, somme di denaro ammontanti a circa euro 120mila.

L’attività investigativa immediatamente messa in atto dai Carabinieri di Boville Ernica permetteva di acclarare la veridicità di quanto denunciato ed alla luce dei risvolti investigativi, nel pomeriggio di ieri attuavano un mirato servizio di osservazione, controllo e pedinamento che permetteva di sorprendere l’arrestato mentre incassava dalla vittima la somma di euro 500 in contanti, successivamente restituitagli dai militari operanti.

Le successive attività di polizia giudiziaria ed in particolare la successiva perquisizione domiciliare, consentivano il rinvenimento di documentazione riferita ai pagamenti effettuati, che veniva sottoposta a sequestro per accertamenti.

L’arrestato, al termine delle formalità di rito, come disposto dall’Autorità Giudiziaria, veniva sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione.