Capaldi e i vertici de “Le Contrade” incontrano il presidente del Consorzio di Bonifica, Ciacciarelli

16 febbraio 2012 0 Di redazionecassino1

Venerdì 10 febbraio 2012  l’associazione Le Contrade, nelle persone del Presidente Antonio Capaldi, del vice Aldo Di Placido, Antonio Sacco coordinatore e Maria Luisa Giordano segretaria, sono stati ricevuti dal  presidente  del Consorzio di Bonifica della Valle del Liri  Dott. Pasquale Ciacciarelli. Presente il componente del comitato esecutivo Giuseppe Trelle.
L’incontro era stato proposto dall’associazione Le Contrade -e prontamente accolto dal presidente Ciacciarelli –  per salutare la nuova amministrazione e per rinnovare il rapporto di collaborazione costruttiva  già esistente tra l’associazione e l’istituzione consortile. La nostra collaborazione  con il presidente uscente Mastronicola aveva portato al risanamento delle famose frane di Sant’Antonino.
Vorrei cogliere l’ occasione per esprimere  una mia osservazione personale, condivisa dagli altri soci presenti all’incontro, ossia la piacevole sorpresa di incontrare un presidente così giovane il quale ha dimostrato verso di noi una premura e una correttezza impressionante (questo ci dà speranza per un futuro migliore).
Durante l’incontro il presidente Ciacciarelli ci ha illustrato i dettagli del suo programma di cambiamenti fondamentali che intende apportare all’ente, perché esso non venga mai più considerato un “carrozzone inutile”, ma sia finalmente l’ente vicino e utile ai suoi consorziati , che ne sono i sostenitori economici e hanno il diritto di essere informati sulle sue attività.
Inoltre l’obiettivo della nuova direzione sarà coinvolgere la cittadinanza tutta con un progetto di informazione sulle competenze del consorzio nell’ambito della protezione del territorio e dell’educazione ambientale, che verrà proposto alle scuole del territorio in cui l’Ente Bonifica esercita le sue competenze.
L’associazione Le Contrade accoglie e condivide questo programma. Esso coincide con la filosofia dell’associazione che da sempre diffonde l’idea dell’importanza della comunicazione e dell’informazione da parte degli enti pubblici sul proprio operato. La trasparenza è uno dei principi fondamentali che permettono di costruire una società sana e lungimirante.
Noi de Le Contrade abbiamo presentato le nostre speranze  e aspettative per ciò che concerne il miglioramento dei servizi offerti dall’ente. Abbiamo per esempio parlato della rimozione delle  “canale”, ossia i vecchi canali d’irrigazione, che sono ancora presenti nel territorio; abbiamo presentato una richiesta documentata per un intervento celere di sistemazione delle frane preoccupanti a monte di via Peola, in Località Squarcitto.
Viste le premesse di ascolto e rispetto, siamo certi che la nostra relazione con l’Ente Bonifica sarà proficua e collaborativa.
Ringraziamo il presidente dott. Ciacciarelli e il sig. Trelle Giuseppe per la chiarezza d’intenti e l’entusiasmo che mettono nel loro lavoro. L’opera dell’Ente Bonifica è molto importante in un territorio come il nostro, ricco di corsi d’acqua che hanno bisogno di essere curati affinché non diventino un pericolo per la collettività.