Iannarilli: “La Regione ha assegnato 11mln di euro per la raccolta differenziata, a breve il programma per individuare le iniziative da finanziare”

8 agosto 2012 0 Di redazionecassino1

“La Giunta Polverini ci assegna, per il triennio 2012-2014, 11,3 milioni di euro per incentivare la raccolta differenziata, prevenire e ridurre la pericolosità dei rifiuti e per promuoverne il recupero. Per noi sono risorse preziose che dobbiamo mettere a frutto nel migliore dei modi. E’ noto, infatti, come nella gran parte del territorio provinciale le percentuali di raccolta differenziata siano assai basse e molto lontane dai target stabiliti dalle norme in materia che prevedono, per l’anno in corso, il raggiungimento del 65% di rifiuti differenziati sul totale prodotto. Un risultato che nessuno nella nostra regione ha raggiunto ma che dobbiamo avere chiaro in mente per poterlo avvicinare il più possibile.

Le risorse che ci provengono dalla Regione, sono destinate a sostenere interventi per l’attuazione, nei Comuni, di nuovi servizi di raccolta differenziata e di realizzazione di interventi anche di natura strutturale. Infatti l’importo di 11,3 milioni di euro che ci sono stati assegnati, oltre ad essere ripartito in tre annualità è suddiviso in somme per spese correnti (acquisti di sacchi, spese di personale ecc.) e in somme per spese in conto capitale (acquisto di compostiere, automezzi, isole ecologiche ecc.). La Provincia, entro breve tempo, adotterà un Programma per individuare le iniziative che andrà a finanziare. L’obiettivo da perseguire è quello di consentire ai Comuni di attivare o estendere la raccolta differenziata e garantire un miglioramento sostanziale dell’attuale pratica della raccolta dei rifiuti con un aumento sensibile della frazione differenziata. Ciò allo scopo di rientrare nei parametri fissati dalle norme del Piano Regionale che prevede il raggiungimento della differenzia al 65% dei rifiuti prodotti. Inoltre, una volta a regime, assicurare anche un significativo risparmio di spesa.

Con questo percorso di sostegno economico ai Comuni si ha l’intento di colmare, attraverso modelli di sviluppo virtuosi e sostenibili, il deficit di attenzione sulle questioni ambientali. Infatti con il potenziamento della raccolta differenziata si ottiene, parallelamente, la riduzione della frazione merceologica indifferenziata da avviare a smaltimento presso le discariche, con un aumento della quantità di prodotti da avviare a riciclo e recupero di materia (carta, cartone, vetro, plastica) e materiale organico e verde da avviare ad impianti di compostaggio o valorizzazione energetica.

La raccolta differenziata non è un punto di arrivo delle politiche ambientali del territorio provinciale ma quello di partenza, per una valorizzazione dei prodotti del servizio da trasformare in un beneficio per i cittadini che, tra l’altro, vedranno ridurre le loro spese per i costi di smaltimento”.

E’ quanto afferma il Presidente della Provincia di Frosinone, Antonello Iannarilli