pubblicato il30 agosto 2012 alle 17:40

UdC-Aquino: “L’estate sta finendo…ma i problemi restano”

Prendendo spunto da una famosa canzone dei “Righeira” del 1985 dobbiamo constatare che “l’estate sta finendo e un anno se ne va …” ma i problemi della nostra collettività restano immutati come pietre antiche da contemplare e non toccare.

Dopo le meritate ferie, con la mente più fresca, speriamo si possa ricominciare a parlare di politica e di questioni terrene più vicine ai cittadini. Questo grande caldo con gli anticicloni dai nomi storici ha fatto assopire i nostri amministratori.

Ringraziamo l’amministrazione, ed in particolare il Sindaco, per aver riportato ad Aquino il “sarcofago romano” trafugato anni fa e che finalmente è stato restituito alla sua terra e ringraziamo anche per il forte interessamento alla restituzione del “vaso dello zodiaco” altro importante reperto che merita di far parte della nostra memoria storica. Ma vorremmo suggerire al Sindaco e all’amministrazione che oltre al nostro passato ed alla memoria storica esiste anche il presente con i problemi quotidiani dei cittadini ed il futuro per una crescita della nostra collettività.

Finalmente, con anni di ritardo, l’amministrazione ha dato il via libera al piano della raccolta differenziata per il nostro paese. Ma la raccolta differenziata ci fa venire in mente un annoso problema relativo all’attuale regime di raccolta dei rifiuti. Vorremmo far notare agli amministratori, se ancora non se ne fossero accorti, che i nostri cassonetti dell’immondizia sono sempre stracolmi di rifiuti, sia per un mal servizio di raccolta e sia perché i cittadini nostri confinanti, avendo già la raccolta differenziata nei loro paesi ma evidentemente non hanno voglia di farla, giornalmente gettano i loro rifiuti nei nostri cassonetti, e visto che nessuno dice loro niente, lo fanno tranquillamente e alla luce del sole…magari se si facesse qualche controllo di più, e magari qualche multa, forse si potrebbe evitare questa furbizia che oltretutto ci costa anche qualche soldino visto che l’immondizia la paghiamo noi aquinati e a caro prezzo, e pagare anche quella degli altri ci sembra un po’ troppo…

Vorremmo segnalare che a causa di una perdita (segnalata ed ignorata in un primo tempo) è stata chiusa da circa un mese la fontana di via Marconi; fontana di pubblica utilità in quanto oltre ad essere utilizzata da numerose famiglie per approvvigionarsi di acqua viene, anzi veniva, utilizzata per rinfrescarsi e dissetarsi anche dalle decine e forse centinaia di cittadini aquinati che giornalmente si recano al campo d’aviazione per la loro corsa o passeggiata di relax, e in questo periodo di particolare caldo quella fontana sarebbe stata particolarmente utile…ma evidentemente i nostri amministratori non vanno a fare jogging e quindi queste cose a loro non interessano…e non ci si venga a dire di andare a bere ad altre fontane o che quella fontana era sempre aperta perchè non corrisponde a verità, e poi il “torrino” è sempre aperto e non ci sembra che per tale motivo debba essere chiuso.

Vorremmo segnalare, inoltre, la questione mercato che ormai è diventato terra di nessuno…qualche volta di domenica andate a farvi un giretto al mercato e scoprirete che in alcune zone regna il caos più totale con ambulanti che, non sapendo nemmeno quale spazio gli è concesso, allargano le loro bancarelle a dismisura non lasciando spazi tra le bancarelle e soprattutto non lasciando il tanto “famoso” spazio necessario per il passaggio dell’autoambulanza in caso di emergenze. Auguratevi che non succeda mai niente perchè se mai dovesse succedere qualcosa poi saranno fatti vostri… anche qui magari qualche multa… (detto tra noi sappiate che alcuni ambulanti si vantano anche del fatto che non pagano da chissà quanto tempo…)

E sempre sul mercato non parliamo della questione mancanza di bagni chimici di cui abbiamo già letto sulla stampa qualche giorno fa.

Per finire non si può non parlare della questione parcheggi (che si accentua nel giorno del mercato): se la gente non sa parcheggiare e parcheggia nei divieti di sosta e/o sui marciapiedi gli si fa la multa (così il comune incassa…) e magari la prossima volta, memore del precedente, non commetterà più l’infrazione …non è che possiamo continuare a piantare paletti per tutto il paese…la neve qui è caduta eccezionalmente una volta e quindi non è che siamo interessati a fare slalom tra i paletti x tutto l’anno…

Tutto questo lo segnaliamo per risvegliare i nostri amministratori dal torpore estivo e per spirito propositivo di chi vuol dare una mano sapendo che c’è bisogno di maggiore attenzione alla cura del paese e agli interessi dei nostri concittadini che hanno il diritto di avere un paese migliore che grazie all’impegno di tutti è ancora possibile avere.

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07