Il Comune entra in possesso de :“La Favorita”, “l’ex Batteria Duca di Calabria” e un terreno

21 dicembre 2012 0 Di redazionecassino1

Importanti beni demaniali di alto valore storico – architettonico e paesaggistico sono stati finalmente acquisiti dal Comune di Gaeta. Si tratta dell’ex Corpo di Guardia La Favorita, dell’ex Batteria Duca di Calabria e di un terreno che insiste nel territorio comunale.

Giovedì 20 dicembre 2012, presso l’Aula Consiliare del Palazzo Comunale, alla presenza del notaio Massimo De Prisco, è stato siglato l’atto che formalizza il trasferimento della proprietà dei suddetti beni dall’Agenzia del Demanio al Comune di Gaeta. Delegati alla firma la d.ssa Alessandra Rossetto, funzionario della Direzione Regionale Lazio dell’Agenzia del Demanio e, per il Comune di Gaeta, il Dirigente arch. Sisto Astarita. Hanno presenziato l’Assessore alle Opere Pubbliche Cristian Leccese e la d.ssa Alessia Abbondanza funzionario dell’Agenzia del Demanio.

Si conclude così la travagliata storia di questa importante compravendita che nel 2006 aveva già visto la corresponsione della somma pattuita per il trasferimento di proprietà, ma poi l’iter procedimentale si era bloccato, impedendo fino ad oggi la formalizzazione dell’atto ed il consequenziale passaggio di proprietà.

L’insediamento della Giunta Mitrano, la tenace volontà dei nuovi amministratori volta all’acquisizione di beni demaniali che si configurano come “monumenti” della città, per iniziare al più presto i lavori di recupero, e quindi di riutilizzo, degli stessi, l’avvio e il consolidamento di una proficua collaborazione con l’Agenzia del Demanio, basata sullo scambio di informazioni e documentazioni, il fattivo impegno del personale dell’Ufficio Patrimonio – Gestione del Demanio Storico: questi i fattori che hanno  contribuito al  raggiungimento dell’importante risultato in soli 7 mesi di governo cittadino.

“Siamo certi che la collaborazione con l’Agenzia del Demanio proseguirà in modo continuativo e ugualmente proficuo – dichiara il Sindaco Cosmo Mitrano con soddisfazione – ciò favorirà ulteriori e positivi sviluppi nell’utilizzazione di beni demaniali di alto valore storico – architettonico, a beneficio della città e degli stessi beni in termini di recupero, cura e valorizzazione. Il nostro impegno sarà massimo in questa direzione. Un ringraziamento sentito va agli uffici comunali preposti per l’operatività e l’impegno profusi in questo procedimento e nello svolgimento del loro lavoro”.

“I beni demaniali che finalmente sono entrati a far parte del patrimonio immobiliare del Comune di Gaeta – afferma l’Assessore Leccese – sono già beni rilevanti del nostro patrimonio storico. Acquistati dal Comune, con corresponsione della somma pattuita nel 2006, le amministrazioni che ci hanno preceduto, per varie ragioni, non sono mai riuscite a formalizzare la compravendita. Siamo, quindi, davvero soddisfatti di aver centrato l’obbiettivo in così pochi mesi di governo. Al più presto inizieremo i lavori volti al recupero delle strutture acquisite, per poi procedere alla loro valorizzazione”

L’immobile “ex terrapieno Corpo di Guardia La Favorita”, denominato anche “Giardino pensile di Via Faustina” ebbe un ruolo rilevante durante la dominazione spagnola, iniziata nel 1504, quando il ruolo per Gaeta di piazzaforte del Regno di Napoli fu ancora più accentuato. La città fu dotata di nuovissime fortificazioni bastionate, in grado di sostenere le ultime e più potenti armi da fuoco. Gaeta fu abitata da militari e governatori spagnoli e il fabbricato di Via Faustina, dove vi è un’epigrafe del tempo in lingua spagnola, ha svolto questa funzione. L’abitazione è stata ricavata all’interno del bastione, anticamente riparo contro assalti nemici, costituito da una massa di terra rivestita di mattoni o pietre, costruita ad angoli e a scarpa.

Il fabbricato è formato da un terrapieno contenuto da antiche mura in pietra calcarea e tufacea. Al piano terra vi è un locale di 15 mq senza finestre; attraverso una gradinata centrale , si accede in un giardino pensile dove insistono due piccoli locali di circa 50mq complessivi. La Favorita fu assegnata alla Marina Militare e, nella metà del secolo scorso, all’Amministrazione Finanziaria ed utilizzato come mensa e circolo ufficiali.

L’ex Batteria Duca di Calabria è situata sul versante settentrionale del Monte Orlando, accanto alla chiesa di S. Francesco, in posizione arretrata rispetto alla Batteria Annunziata. È una delle costruzioni di cui si compone la cinta fortificata che circonda Monte Orlando, creata a difesa della città, a partire dall’anno 1460.

Il terreno demaniale di cui il Comune è entrato in possesso è riportato al catasto terreni  comunale al foglio 37, particella 608.