In arrivo una nuova perturbazione, pioggia, freddo e neve anche a bassa quota

13 gennaio 2013 0 Di redazionecassino1

Arriva oggi sull’Italia un’altra perturbazione, la numero 4 di gennaio, che porterà piogge soprattutto sulle regioni tirreniche e neve fino a bassa quota al Nord. Sulle regioni settentrionali nel fine settimana si conferma l’arrivo di aria più fredda, che poi tra lunedì e martedì si spingerà verso il Centrosud. Il rischio di nevicate a bassa quota persisterà al Nord anche nella giornata di lunedì. Su tutta la Penisola ci saranno piogge diffuse su tutto il versante tirrenico della Penisola, sulla Sardegna, in Liguria e in pianura al Nord. La neve cadrà fino a quote collinari di 200-400 metri su basso Piemonte, Appennino ligure e piacentino. Qualche fiocco fino a quote collinari anche in Friuli Venezia Giulia e Veneto orientale. Temperature in calo al Nord. Ventoso in Liguria e al Centrosud. La perturbazione numero 4 di gennaio porterà domani neve fino a quote collinari (200-400 metri) su basso Piemonte, Appennino ligure e piacentino.

Nevicherà, dunque, a Cuneo, possibili nevicate anche su Alessandria, Pavia, Parma e Piacenza. Anche il Friuli Venezia Giulia e il Veneto orientale potrebbero vedere un po’ di neve fino a 200-400 metri: avremo dunque qualche fiocco a Belluno. Non nevicherà invece in città come Milano e Bologna; nessuna nevicata neppure a Roma. Al più, tra la prossima notte e la mattinata di domani, qualche fiocco bianco misto a pioggia a Torino e Novara.
La neve, prevista per domani fino a bassa quota al Nord, potrebbe causare forti disagi soprattutto in prossimità dei valichi appenninici tra basso Piemonte, Liguria, Emilia occidentale, Toscana. Intanto oggi è previsto un leggero calo termico soprattutto al Nord.