Campionati CNU:domani via ai lavori per la pista di atletica leggera, le gare al ‘Salveti’

12 febbraio 2013 0 Di redazionecassino1

«I lavori per la pista di atletica partiranno domani, giovedì 14 febbraio, e termineranno entro 50 giorni al massimo. Questo significa che agli inizi di aprile, un mese e mezzo prima dell’inaugurazione dei Campionati Nazionali Universitari, la pista di atletica dello stadio “Salveti” sarà pronta e pienamente usufruibile, quindi le gare si potranno svolgere tranquillamente nella Città Martire, senza ricorrere agli impianti dell’Università ad Atina». A rassicurare i vertici del Cusi che ieri e l’altro ieri hanno effettuato un sopralluogo in tutti gli impianti sportivi dove si dovranno svolgere le gare dei giochi primaverili è stato direttamente il sindaco Petrarcone. Nella riunione svoltasi presso la sala consiglio del rettorato alla presenza del presidente del Cus professor Calce, del presidente del comitato organizzatore dei Cnu Alessandra Zanon e dei responsabili del Cus delle varie discipline sportive, il sindaco – accompagnato dall’assessore Pietroluongo e dall’ingegner Pio Pacitti – ha quindi nuovamente rassicurato il Rettore e il Cusi, presente all’assise con il segretario generale Antonio Dima, e alcuni membri della Giunta, tra cui Giovanni Ippolito e l’esperto tecnico, dottor Fabicini,  sull’esecuzione dei lavori di quello che rappresenta oggi essere l’unico anello debole, di una catena che per il resto viaggia invece a gonfie vele. L’ingegner Mauro Nesciuti, presidente della Commissione Tecnica del Cusi e vice presidente nazionale della Fidal ha infatti lodato l’operato del Cus Cassino, che, la vorando in sinergia con l’Università – in special modo negli ultimi anni – ha ottenuto ottimi risultati. Nasciuti si è detto ad ogni modo sicuro che, nonostante alcune criticità, la città sarà all’altezza dell’evento. «Rispetto agli ultimi campionati del 1998 trovo una città molto cambiata e certamente migliorata. Speriamo – l’augurio dell’ingegnere – che con i Campionati di quest’anno rimanga un segno ancor più tangibile delle strutture sportive in città e non solo nel comprensorio». Il responsabile del Cus Cassino scherma Aldo Terranova ha spronato l’amministrazione affinchè il grande evento di maggio sia sfruttato per incrementare il turismo, oltre che da un punto di vista strettamente sportivo. Il presidente del Comitato Organizzatore dei giochi ha dato ulteriormente credito all’Amministrazione, sperando che questa volta davvero partino i lavori della pista, perché – come ha osservato anche il presidente del Cus Cassino, professor Carmine Calce – l’idea è quella di valorizzare tutta l’area adiacente la pista di atletica del “Salveti” per allestire il villaggio dei Cnu con vitto e accoglienza degli atleti. Urge dunque, non solo iniziare e portare a termine i lavori della pista d’atletica, ma rendere più decoroso tutto l’ambiente. Il lavoro è tanto, il tempo è poco: ma il presidente del Cus Cassino non si scoraggia e si dice certo che se ognuno farà la propria parte la manifestazione supererà ogni più rosea aspettativa. «Come Cus e come comitato organizzatore dei Cnu – hanno sottolineato Calce e Zanon – siamo pronti a fare la nostra parte e a far vivere dieci giorni indimenticabili a Cassino e a tutte le città coinvolte dai giochi».

Visita Commissione Tecnica Cusi (12)Visita Commissione Tecnica Cusi (16)