Il CUD quest’anno arriverà via e-mail, ma al numero verde 800 434320 si potrà richiederlo in forma cartacea

13 marzo 2013 0 Di redazionecassino1

Per assicurare nuovi canali e strumenti per richiedere il CUD, da oggi è possibile utilizzare anche la posta elettronica ordinaria. Le novità sono contenute nel messaggio n. 4428 del 13 marzo 2013.

Gli utenti dell’Inps in possesso di un indirizzo di posta elettronica ordinaria, infatti, possono trasmettere la richiesta del proprio CUD indirizzandola a richiestaCUD@postacert.inps.gov.it. Alla richiesta va allegata copia dell’istanza digitalizzata e debitamente firmata e copia digitalizzata fronte/retro di un documento di riconoscimento valido.

Il CUD sarà quindi trasmesso all’indirizzo di posta elettronica indicato dal richiedente.

Si amplia anche la platea degli intermediari che possono ottenere la certificazione fiscale. Infatti, ci si potrà rivolgere – previo conferimento di specifico mandato – anche ai professionisti abilitati all’assistenza fiscale che abbiano stipulato con l’Istituto la convenzione per la trasmissione dei modelli RED, in corso di validità.

Il mandato dovrà essere conservato dal professionista abilitato, unitamente ad un documento di identità del cittadino, ed esibito a richiesta dell’Inps.

Si ricorda che è a disposizione di coloro che vogliono richiedere il CUD in formato cartaceo a domicilio il numero verde 800.434320, cui si può rivolgere direttamente l’interessato, o chiunque da lui delegato. Al numero verde, che funziona in modalità automatica senza intervento dell’operatore, devono essere comunicati il nome e cognome e la data di nascita del richiedente, al cui indirizzo noto all’Istituto sarà poi inviato il modello CUD.