Rifiuti dalla Capitale: Accolta la richiesta dei sindaci di un tavolo tecnico il 15 aprile alla Regione. Plauso dell’assessore Consales

8 aprile 2013 0 Di redazionecassino1

Un timido spiraglio sembrerebbe aprirsi nella vicenda dei rifiuti in arrivo, da Roma, all’impianto Saf di Colfelice. Lunedì prossimo, 15 aprile, si terrà un tavolo tecnico in Regione Lazio con i sindaci dei comuni e i rappresentanti della Saf, questa la proposta avanzata dal neo consigliere regionale Daniela Bianchi.  “L’Amministrazione comunale di Cassino ha accolto con favore la proposta del neo consigliere regionale, Daniela Bianchi, che per lunedì 15 aprile ha accolto la richiesta dei sindaci per un tavolo tecnico, che avrà luogo in regione, tra una rappresentanza dei Comuni della provincia di Frosinoneed i rappresentanti della Saf, con il coinvolgimento delle associazioni e dei comitati presenti sul territorio.” A dichiararlo è l’assessore all’ambiente del Comune di Cassino, Riccardo Consales, che questa mattina in qualità di delegato ha preso parte all’assemblea dei sindaci che si è tenuta a Colfelice in merito alla risoluzione dell’emergenza rifiuti di Roma. “Il tavolo – ha continuato Consales – avrà il compito di analizzare tutte le problematiche dell’emergenza rifiuti di Roma, nonché dare tempi certi a questo iter transitorio; per questo motivo il coinvolgimento delle associazioni servirà a rendere ancora più trasparente la gestione di questo percorso. Il tavolo, inoltre, si pone anche l’obiettivo di analizzare il ciclo integrato di rifiuti della nostra provincia, approfondendo il tema della diffusione e dell’incentivazione, anche e soprattutto economica, della raccolta differenziata nei comuni. Diverse saranno la osservazioni e le proposte che come Amministrazione intendiamo fare per migliorare il ciclo integrato dei rifiuti nel nostro territorio, a cominciare dal cambio di passo repentino che occorre attuare in merito alla raccolta differenziata ‘porta a porta’. Daremo voce anche a tutte le osservazioni che sono state fatte e che riguardano il potenziamento del termovalorizzatore di San Vittore, altro esempio di come la dotazione impiantistica del nostro territorio venga messa maggiormente a servizio dei rifiuti provenienti da altra regione piuttosto che a quelli della nostra provincia. Siamo certi che il nuovo assessore regionale ai rifiuti, Civita, sarà in grado di incentivare un nuovo processo virtuoso dei cittadini per la diffusione della raccolta differenziata nella nostra provincia.”