Deceduto sul Gran Sasso, a causa di un malore, un escursionista romano

1 agosto 2013 0 Di redazionecassino1

Questa mattina un escursionista di 44 anni, A.D. di Roma, è deceduto per un malore sul sentiero che da Campo Imperatore sale verso la Sella di Monte Aquila, sul versante aquilano del Gran Sasso.
L’attivazione dei soccorsi tramite la centrale operativa del 118 ha fatto intervenire l’elicottero dalla base di Preturo che però non ha potuto operare in quota né atterrare a Campo Imperatore a causa del vento molto forte.
I sanitari del SUEM 118 sono stati sbarcati a Fonte Cerreto ed hanno raggiunto, prima con la funivia e poi a piedi, le pendici di Monte Aquila, potendo però solo constatare il decesso dell’escursionista.
I tecnici di soccorso del Soccorso Alpino e Speleologico Abruzzese, insieme ai colleghi del Soccorso Alpino Guardia di Finanza e del Soccorso Alpino Forestale, hanno quindi recuperato, a piedi con la barella, il corpo dell’escursionista, che è stato poi portato all’ospedale dell’Aquila.